Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Silenzio stampa anche su Zeus News
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al Caffe' Corretto
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 09 Lug 2010 05:47    Oggetto: Silenzio stampa anche su Zeus News Rispondi citando

Commenti all'articolo Silenzio stampa anche su Zeus News
Oggi Zeus News non verrà aggiornato. I giornalisti e l'editore aderiscono alla giornata di sciopero per protestare contro la "legge bavaglio".



Top
carlonove
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 08/06/09 13:51
Messaggi: 103

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 07:07    Oggetto: Nessun riferimento Rispondi citando

a ZeusNews: mi sembra un po' fuori luogo scioperare per la "legge bavaglio" quando spesso si censurano o si limitano gli interventi dei lettori - comuni cittadini.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12715
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 07:13    Oggetto: Rispondi citando

Non diciamo eresie... la moderazione del forum è minima e viene esercitata solo in casi estremi.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
TheBigPit
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 26/03/10 09:15
Messaggi: 165
Residenza: Castel de Callèr

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 08:01    Oggetto: Rispondi citando

Premessa: ognuno, in democrazia, è libero di pensare e agire in piena libertà (nel rispetto dei diritti e delle libertà altrui). Principio che, personalmente, difenderò strenuamente.

Mi chiedo perchè Olimpo Informatico abbia aderito a questa iniziativa.

Citazione:
"Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente."

Che c'entra la legge sulle intercettazioni (non mi piace la dicitura "legge bavaglio": indica un chiaro preconcetto ed uno schieramento politico) con il vostro 'oggetto sociale'?

Posso pensare che sia un'adesione corporativa o di casta, non trovo altre spiegazioni.

La mia è solo una riflessione personale. Nessuna polemica. Nessuna critica. Non chiedo nè pretendo risposte. Ed eventualmente ci fossero dico fin d'ora che ne prenderò atto senza alcuna replica da parte mia.

Un cordiale saluto a tutti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12715
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 08:06    Oggetto: Rispondi citando

Ciao,
riflessione più che legittima la tua.
Zeus News (non "Olimpo Informatico" che è il suo forum) ha deciso di aderire allo sciopero perché con questa è a repentaglio tutta la libertà di stampa, non soltanto quella dei quotidiani o dei telegiornali (già compromessa, secondo la mia umile opinione).
Ecco il motivo della decisione, pur essendo Zeus News un sito specializzato in hi-tech e nuove tecnologie e quindi per certi versi "lontano" da questi temi. Ma solo per certi versi.

Prima sono venuti a prendere gli zingari, e noi non abbiamo protestato perché non eravamo zingari; poi sono venuti a prendere gli ebrei, e noi non abbiamo protestato perché non eravamo ebrei; poi sono venuti a prendere i comunisti, e noi non abbiamo protestato perché non eravamo comunisti; poi sono venuti a prendere gli omosessuali, e noi non abbiamo protestato perché non eravamo omosessuali; infine sono venuti a prendere noi, e non c’era più nessuno capace di protestare. (Martin Niemöller)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
{Alberto}
Ospite





MessaggioInviato: 09 Lug 2010 09:21    Oggetto: Autoimbavagliarsi contro il bavaglio? Rispondi citando

Personalmente sono contrario a questa idea di sciopero, sia per il target a cui si riferisce (quante persone comprano giornali, oggi?) sia per gli obiettivi che si prefigge (autoimbavagliarsi per un giorno... per protestare contro un bavaglio?!). Capisco la necessità di "non spezzare" il fronte della protesta, però boh... io personalmente avrei adottato la proposta de La Valigia Blu, ovvero una giornata di SUPERinformazione ;)
Top
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12715
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 09:25    Oggetto: Rispondi citando

Come mi faceva notare qualcuno, con lo sciopero è possibile far sì che anche gli utenti televisivi si accorgano che esiste il problema, per esempio il TG1 è costretto a uscire solo due volte nella giornata, con il comunicato sindacale che spiega le ragioni dello sciopero.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
casaprocida
Comune mortale *
Comune mortale *


Registrato: 03/02/06 15:57
Messaggi: 106
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 10:21    Oggetto: Rispondi citando

Sono felice scioperiate, creare un disservizio amplifica il problema e lo fa diventare di tutti.
Tra l'altro non vi ritengo un sito filogovernativo e ciò aumenta la necessità di scioperare.
Andate avanti così e complimenti.

MA OGGI A ME CHI MI INFORMA? Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20674
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 10:44    Oggetto: Rispondi citando

La questione è piuttosto intricata ma al contempo semplice. Cercherò perciò di definirla attraverso un assioma:

Tutti quelli che protestano conto la protesta o non hanno le idee chiare o sono in malafede.

Ovviamente si può obiettare a questo enunciato e se escludiamo quelli che sono in malafede (non si offendano visto che la malafede è una scelta loro) restano coloro i quali, non potendosi informare correttamente, possono solo emettere giudizi a rischio di errore.

Stiamo ovviamente parlando dello sciopero dell'informazione che, per opporsi al bavaglio della legge che sta per essere ratificata, anticipa uno degli effetti più eclatanti che è e sarà il silenzio delle notizie.
Non ovviamente tutte le notizie, dal momento che il gossip inoffensivo per il potere passerà tranquillamente qualsiasi censura, dal momento che le notizie inutili, assurde, irrilevanti, ridondanti e cicliche (come ad esempio i consigli sull'uso delle creme solari, del cibo salutistico e, forse, anche della viabilità sulle autostrade e le previsioni del tempo del giorno prima) resteranno tal quali e forse si amplificheranno fino a riempire tutti gli spazi dell'informazione insieme a rubriche sportive sulla rotula del calciatore o sull'ernia del Fisco di qualche esagerato motociclista-dottore ad honorem.

La democrazia è scomoda e se qualcuno vi ha fatto credere che lo fosse soprattutto per i cittadini, ebbene peggio per voi se gli credete.

L'informazione libera è alla base di qualsiasi democrazia e libertà. Questo dovrebbe farvi arrabbiare e invece protestate contro la protesta o venite a dire che i giornali non li compra più nessuno eccetera eccetera.
Tutti avete ragione, in qualche modo, ma di voi stessi. Avete e avrete ragione della nostra stessa libertà di pensare in modo autonomo, di capire come avvengono i fatti e quali fatti hanno una rilevanza e qualino.
Finirete per cercare altri alibi fino alla fine, quando la vostra scomoda libertà che era soprattutto responsabilità, vi verrà tolta per proteggervi dal potervi fare del male come si fa con i bambini.

Contenti voi...

Il paradosso apparente dell'autobavaglio è solo un modo per promuovere l'attenzione verso una protesta che rischia di finire silenziata anch'essa.
Non vi piace? Allora fate come ha suggerito il Premier, fate lo sciopero dei lettori e dal momento che non ci sono quotidiani in edicola non comprate nemmeno i giornali del Cavaliere, visto che sono i soli che oggi si trovano in edicola.

Oppure, se amate i paradossi, andate in edicola e chiedete tutti i giornali che fanno sciopero.
Non ve li daranno, ovviamente, non li potrete leggere. Avrete però un assaggio di quello che sarà se questa classe politica al governo o meglio al potere, viene lasciata libera, lei sì, di fare quel che gli pare come se un voto dato un paio d'anni fa da una piccola percentuale di elettori (per favore non parliamo di maggioranza degli italiani perché a questa bugia non crederebbe nemmeno Pinocchio) possa consistere in una totale delega in bianco.

Ma in bianco finirete voi, finiremo tutti noi. Becchi, bastonati ma contenti no.

Auguri.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20674
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 10:52    Oggetto: Rispondi citando

zeussino ha scritto:
Come mi faceva notare qualcuno, con lo sciopero è possibile far sì che anche gli utenti televisivi si accorgano che esiste il problema, per esempio il TG1 è costretto a uscire solo due volte nella giornata, con il comunicato sindacale che spiega le ragioni dello sciopero.

Con i distinguo di Minzolini in coda o magari il giorno dopo?
Questo sciopero non sarà risolutivo ma trovo comunque splendido il modo in cui questa vituperata categoria dei giornalisti stia reagendo con voce unica al di là delle posizioni personali e orientamenti politici (escludendo ovviamente i giornalisti e i giornali che, per legittima scelta, hanno preferito diversamente amplificando come loro abitudine gli ordini di scuderia. Ma anche questo fa parte dei giochi democratici, sporchi o puliti che siano).
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20674
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 11:11    Oggetto: Rispondi citando

TheBigPit ha scritto:
Posso pensare che sia un'adesione corporativa o di casta, non trovo altre spiegazioni.

Sì puoi farlo ma è una semplificazione a suo modo (e sono convinto della tua buonafede) ideologica, un voler chiudere Zeus News in un recinto di stereotipi prendendo in prestito le parole usate per definire la ragione di questo Notiziario Informatico e con queste, chiuderlo in una gabbia che lo limiti nell'espressione delle opinioni e nella correlazione fra eventi apparentemente esterni all'informatica e mondo (che più ramificato e integrato con la vita sociale, politica e comunque collettiva non si può) che nell'informatica trova strumenti e ragioni di conoscenza, relazioni umane, sociali, politiche eccetera.

L'etica non è appannaggio esclusivo delle ideologie religiose e politiche. E senza conoscenza, senza possibilità di scambiare informazione (ricordo che anche Internet viene costantemente sottoposto al rischio di bavagli legislativi a tutela si chissà quali interessi), senza reciprocità non ci può essere nessun bene comune condivisibile. Il rischio è che a prevalere saranno coloro i quali, per grazia ricevuta o voto elettivo, possono autocraticamente stabilire le regole di come noi tutti dobbiamo vivere: e cioè a loro parere e piacimento.

Tutto questo può sembrare confuso. Lo posso immaginare: ho fatto come mio solito un gran minestrone di parole, concetti, principi. Qualcuno dirà: "Che c'entra il culo con le quarant'ore?" Ebbene sì, c'entra eccome. Nel culo e nelle quarant'ore.
La lettura della metafora la lascio amabilmente a chi legge.


P.s. Ricambio con altrettanta cordialità i saluti. Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12715
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 12:13    Oggetto: Rispondi citando

Vedo tra l'altro che la nostra scelta di non aggiornare il sito è condivisa da tanti altri (anche se non tutti) siti di informatica.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
MaXXX eternal tiare
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 18/02/09 11:13
Messaggi: 2287
Residenza: Dreamland

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 13:16    Oggetto: Rispondi citando

zeussino ha scritto:
Vedo tra l'altro che la nostra scelta di non aggiornare il sito è condivisa da tanti altri (anche se non tutti) siti di informatica.


Vero, volevo dire cmq a tutta la redazione, collaboratori di zeusnews che mi avete piacevolmente sorpreso oggi. È una sensibilità un atto simbolico quello che date, magari tra alcuni utenti che leggono il sito e non sono informati su questa legge possono ricredersi e pensare "se ne parlano anche qui forse è importante" perchè tanti sono disinteressati purtroppo, capire almeno a grandi linea quello che ci accade intorno è importante sopratutto per risvegliare un pò la gente.. perchè certamente al governo poco importerà di un giorno di sciopero informativo.. ma alla gente c'è una probabilità che importi e si interessi specie se appoggiata da internet che è senz'altro più vicina ai giovani di quotidiani stampati e tg.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20674
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 15:51    Oggetto: Rispondi citando

Sto guardando su RAI3 il Tour de France. E' solo video con rumori ambientali, prodotti dalle auto, le rare voci dei ciclisti o dei tecnici al seguito, qualche applauso e grida d'incoraggiamento della folla rende tutto surreale.
Il paesaggio è bellissimo, le immagini stupende, questo silenzio rende straniante tutto quanto. Una Tivù silenziosa, senza le voci dei cronisti, il rumore del vento nel microfono. L'effetto è, credetemi, agghiacciate.

La bellezza della ripresa senza commento non toglie nulla all'idea che queste voci, le voci dei cronisti, potrebbero davvero sparire per essere sostituite solo da belle immagini e da chiacchiere senza senso o verità utili a qualcosa.

Niente opinioni, notizie, informazioni. Solo immagini.
Noi non siamo lì, non stiamo pedalando. E' solo un'illusione. L'effetto realistico che deriva da questa trasmissione senza commenti nulla toglie al senso di angoscia e stupore che viene veicolato da questo "messaggio".

Lo sciopero dell'informazione non solo era sacrosanto ma è necessario, anche e proprio in previsione di un futuro che potrebbe non piacerci, un futuro basato sul "troppo tardi".
Che questo piaccia o meno a chi la pensa diversamente o crede di pensarla così perché così glielo hanno messo bene in testa.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ioSOLOio
Amministratore
Amministratore


Registrato: 12/09/03 18:01
Messaggi: 16342
Residenza: in un sacco di...acqua

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 15:59    Oggetto: Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:
Sto guardando su RAI3 il Tour de France. E' solo video con rumori ambientali, prodotti dalle auto, le rare voci dei ciclisti o dei tecnici al seguito, qualche applauso e grida d'incoraggiamento della folla rende tutto surreale.
Il paesaggio è bellissimo, le immagini stupende, questo silenzio rende straniante tutto quanto. Una Tivù silenziosa, senza le voci dei cronisti, il rumore del vento nel microfono. L'effetto è, credetemi, agghiacciate.

La bellezza della ripresa senza commento non toglie nulla all'idea che queste voci, le voci dei cronisti, potrebbero davvero sparire per essere sostituite solo da belle immagini e da chiacchiere senza senso o verità utili a qualcosa.

in passato ho spesso visto il tennis togliendo l'audio per evitare i commenti insulsi del telecronista..
e le rare fortunate volte che c'era sciopero, vedere la partita sentendo "solo" i rumori della pallina che impattava era fantastico
Top
Profilo Invia messaggio privato
ioSOLOio
Amministratore
Amministratore


Registrato: 12/09/03 18:01
Messaggi: 16342
Residenza: in un sacco di...acqua

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 16:15    Oggetto: Rispondi citando

faccio l'avvocato del diavolo...
ma scioperare, ovvero restare in silenzio, per protestare contro una regola che dovrebbe se non ridurre al silenzio quanto meno "imbavagliare" non è fare un poco il gioco della regola stessa?
Ovvero la mancata informazione simbolica di una giornata può essere "informazione del motivo"?

Leggendo in rete alcune notizie, ho trovato questa presa di posizione (di giornalisti finanziari) un po' controcorrente -ma motivata- che ritengo possa offrire spunti di riflessione.

Citazione:
Per quanto la "Legge Bavaglio" sia orrenda e degna di paesi a zero democrazia come Cuba, Corea del Nord o Burma (se funzionasse alcuni di noi si farebbero comunque arrestare pur di continuare a pubblicare tutto) e' ridicolo che i giornalisti utilizzino uno strumento inutile e datato come lo sciopero per chiamarsi fuori. Mentre il mondo va avanti veloce sul digitale e sul web. E mentre la politica non perde un secondo nella sua indegna spartizione di affari per lor signori, che se fregano del paese. Per un giorno, poi, cosa mai cambiera'?

Altro che "Giornata del Silenzio": i "Giorni del Chiasso", ci vorrebbero. Rumore e rintuzzamenti continui e documentati contro un potere sempre piu' impunito e corrotto, politici senza visione ma ben arroccati sulla difesa di interessi particolari ignobili.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20674
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 19:18    Oggetto: Rispondi citando

Sì, il teorema è gratificante dal punto di vista logico ma hai mai sentito un vero silenzio? Fa molta più paura del rumore continuo, incessante, monotono e ridondante nel quale siamo immersi.
Fare ancora più chiasso non informa, fa solo sentire che qualcuno non è d'accordo su qualcosa. Rumore nel rumore, niente di più.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
carlonove
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 08/06/09 13:51
Messaggi: 103

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 19:41    Oggetto: Quando si vuole entrare per forza... Rispondi citando

zeussino ha scritto:
Non diciamo eresie... la moderazione del forum è minima e viene esercitata solo in casi estremi.


come volevasi dimostrare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Pier Luigi Tolardo
Semidio
Semidio


Registrato: 09/04/05 13:17
Messaggi: 312
Residenza: Novara

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 19:45    Oggetto: Una scelta obbligata Rispondi citando

Non posso che essere contento e solidale con la scelta che il nostro Direttore Dario Meoli ha assunto oggi: non aggiornare ZN a sostegno dello sciopero generale della stampa italiana.
E' una scelta obbligata perche Zeus News è sempre stato dalla parte della libertà di espressione sul web e offline, per la libertà di stampa ovunque nel mondo e, ovviamente, in Italia, dovunque fosse minacciata da qualunque potere politico di qualunque colore, da qualunque ideologia, impresa, etc, abbiamo pagato anche dei prezzi per questo e ci teniamo.
Si tratta di uno sciopero generale di tutta la stampa, a cui aderiscono tutti da Avvenire al Manifesto, e anche Vittorio Feltri che è berlusconiano più di Berlusconi e fa uscire il suo giornale ha detto che la legge bavaglio è una porcata(letteralmente).
Con la legge bavaglio la libertà dei giornalisti italiani sarà limitata fortemente e contro la legge c'è in campo uno schieramento politico che va da Di Pietro a Fini, passando per Casini, è quindi più una questione personale del solito Premier che una questione politica.
Già oggi le leggi tutelano il segreto giudiziario ed intervenendo, come fa la legge, sulla possibilità dei giudici di intercettare e utilizzare le intercettazioni saranno veramente poche le telefonate pubblicabili e non si capisce, se non sotto forma di violenza inaccettabile, il perchè di queste pene detentive così pesanti, di queste multe così gravi che obbligheranno l'editore ad ingerirsi ancora di più nella gestione dei giornali, dei siti web, dei Tg.
Certo lo sciopero è solo un gesto, un mezzo, ma anche gesti
e mezzi pacifici non è che ne ce ne siano molti a disposizione.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
madvero
Amministratore
Amministratore


Registrato: 05/07/05 20:42
Messaggi: 19288
Residenza: Ero il maestro Zen. Scrivevo piccole poesie Haiku. Le mandavo a tutti via e-mail.

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 20:03    Oggetto: Rispondi

zeussino ha scritto:
...è condivisa da tanti altri (anche se non tutti) siti di informatica...

yes... i siti di informatica sgrausi, quelli con pochi utenti, oggi approfittano del silenzio dei siti seri per guadagnar cliccate.

Laughing Laughing Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al Caffe' Corretto Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi