Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
In vendita la pillola dei cinque giorni dopo
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 18 Nov 2011 15:13    Oggetto: In vendita la pillola dei cinque giorni dopo Rispondi citando

Commenti all'articolo In vendita la pillola dei cinque giorni dopo
EllaOne arriva nelle farmacie, ma occorre la ricetta.



Top
{Terno}
Ospite





MessaggioInviato: 18 Nov 2011 22:18    Oggetto: - Rispondi citando

Commento fuori tema o non conforme al regolamento del forum.
Top
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 19 Nov 2011 02:19    Oggetto: Rispondi citando

Vuol dire che è ancora conveniente andare oltre frontiera...
Crying or Very sad

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
InUtIlE
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 26/03/06 11:26
Messaggi: 130
Residenza: Novara

MessaggioInviato: 19 Nov 2011 13:03    Oggetto: Rispondi citando

Ma il test di gravidanza non è un po' inutile in questo caso?
Sapevo che andava fatto almeno dopo una decina di giorni di ritardo per avere una bassa probabilità di falsi negativi, 5 giorni non sono praticamente niente...
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
{Michele}
Ospite





MessaggioInviato: 19 Nov 2011 14:11    Oggetto: Rispondi citando

Il test di gravidanza serve per appurare che tu non stia ricorrendo alla pillola per fare un aborto di un feto di che so ... 3 mesi.
Non serve per verificare se sia il caso di usare la pillola o meno per il rapporto non protetto dei 5gg prima , ma per verificare che non vi sia una gravidanza preesistente.
Top
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 19 Nov 2011 15:11    Oggetto: Rispondi citando

InUtIlE ha scritto:
Ma il test di gravidanza non è un po' inutile in questo caso?
Sapevo che andava fatto almeno dopo una decina di giorni di ritardo per avere una bassa probabilità di falsi negativi, 5 giorni non sono praticamente niente...


Infatti cercano in tutti i più subdoli modi di osteggiarla. Il bello è che lo fanno con i soldi nostri e quelli (per i religiosi) magari dati per sfamare la povera gente.
Crying or Very sad

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
francescodue
Dio minore
Dio minore


Registrato: 26/09/08 10:00
Messaggi: 511

MessaggioInviato: 19 Nov 2011 20:44    Oggetto: Rispondi citando

Suppongo che il test di gravidanza serva come sicurezza per "incontri" precedenti.
Nello scenario peggiore, per evitare che una donna, che potrebbe essere incinta dal marito, abbia un figlio da uno stupratore.
Ne avevo già parlato, e ritengo che con queste nuove pillole si rischi di perdere il valore del sesso e di una gravidanza.
Non parlo del valore religioso.
Ma se andiamo a rendere sempre meno "importante" l'atto sessuale, se cioè lo vediamo come un fatto normale, come ubriacarsi o guidare da minorenni, allora non dovremmo più scandalizzarci se bambine di 11-12-13 anni inizieranno a fare sesso. E ovviamente tutti i rischi di malattie dovranno essere riconsiderati.
Devo dire che certe bambine si ritrovano un corpo che non sembra affatto di quell'età, quindi i rischi aumentano (anche perché la testa è ancora di una bambina).
Ovviamente si può considerare uno scenario meno grave: chi vuole divertirsi con un fuori programma ma non è attrezzato.
Ultima considerazione: questa e altre pillole sono ad uso delle donne (d'altra parte sono loro a rimanere incinte) che quindi possono decidere di avere figli come e quando vogliono.
Ma per i maschi? L'unica soluzione è chirurgica?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9678
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 20 Nov 2011 17:55    Oggetto: Rispondi citando

mda ha scritto:
InUtIlE ha scritto:
Ma il test di gravidanza non è un po' inutile in questo caso?
Sapevo che andava fatto almeno dopo una decina di giorni di ritardo per avere una bassa probabilità di falsi negativi, 5 giorni non sono praticamente niente...


Infatti cercano in tutti i più subdoli modi di osteggiarla. Il bello è che lo fanno con i soldi nostri e quelli (per i religiosi) magari dati per sfamare la povera gente.
Crying or Very sad

Ciao


Quoto! Crying or Very sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 20 Nov 2011 17:57    Oggetto: Rispondi citando

Sei giovane per non ricordarti l'epoca della liberazione sessuale o vuoi fare dell'ipocrisia? Nell'epoca della liberazione sessuale il sesso era fatto (adesso molto meno per colpa del HIDS) da 14anni in poi tanto che le processioni della "Vergine Maria" che dovevano essere fatte tradizionalmente da una vergine o si usavano bambine oppure (come diventò) si lasciava perdere se era "vergine" ma era importate che sia una brava donna ovvero vergine nel cuore.

Infatti chi si scandalizza tuttora sono solo i bigotti e i vecchietti. I Veri cristiani sanno che Maria (come tutte le ragazze dell'epoca) era rimasta incinta sui 14 anni.

Ma ora la responsabilità di un figlio è enormemente aumentata e non è più accettabile una "bambina" incinta anche per il figlio stesso!!!

Dunque ben venga ogni sistema per non restare incinta controvoglia. Tanto lo sappiamo come finisce: Aborto Clandestino.

Per gli uomini esistono farmaci MA il pericolo è di rimanere sterili per sempre e non solo temporaneamente e pertanto non sono stati ancora approvati.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
InUtIlE
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 26/03/06 11:26
Messaggi: 130
Residenza: Novara

MessaggioInviato: 20 Nov 2011 18:19    Oggetto: Rispondi citando

francescodue ha scritto:

Ne avevo già parlato, e ritengo che con queste nuove pillole si rischi di perdere il valore del sesso e di una gravidanza.
Non parlo del valore religioso.
Ma se andiamo a rendere sempre meno "importante" l'atto sessuale, se cioè lo vediamo come un fatto normale, come ubriacarsi o guidare da minorenni

Io nell'atto sessuale ci vedo qualcosa di assolutamente normale (ove questo non sia coercitivo, e entrambi i partner siano d'accordo e coscienti di quello che fanno), mentre invece trovo l'ubriacarsi costantemente o il guidare da minorenni assolutamente non normali...
francescodue ha scritto:

allora non dovremmo più scandalizzarci se bambine di 11-12-13 anni inizieranno a fare sesso.

Le bambine di oggi mi scandalizzano non perchè fanno sesso a 14 anni, ma perchè a quell'età sono molto più sveglie e smaliziate di quanto io lo fossi...
francescodue ha scritto:

E ovviamente tutti i rischi di malattie dovranno essere riconsiderati.
Devo dire che certe bambine si ritrovano un corpo che non sembra affatto di quell'età, quindi i rischi aumentano (anche perché la testa è ancora di una bambina).
Ovviamente si può considerare uno scenario meno grave: chi vuole divertirsi con un fuori programma ma non è attrezzato.

Posso assicurare che nessuno delle persone che conosco prende con leggerezza questa cosa... Rischiare di diventare madri/padri prima del previsto credo non piaccia a nessuno, e un paio di volte ho visto dei miei amici ricorrere alla pillola del giorno dopo in caso di rottura accidentale del preservativo (e non per superficialità).
La colpa delle gravidanze indesiderate e dei rapporti non protetti è solamente della pessima educazione sessuale che viene fatta (soprattutto dai genitori), complice anche la pressione della Chiesa, che impartisce dettami che nessun ragazzino/a riesce a seguire...
Purtroppo ancora molta gente ha questa mentalità bigotta e censoria, e il comportamento dei ragazzi è una conseguenza di questo.
francescodue ha scritto:

Ultima considerazione: questa e altre pillole sono ad uso delle donne (d'altra parte sono loro a rimanere incinte) che quindi possono decidere di avere figli come e quando vogliono.
Ma per i maschi? L'unica soluzione è chirurgica?

Scusa, non ho capito...
Questo discorso non vale per qualsiasi metodo contraccettivo?
Anche usando il preservativo, o non usandolo, si può decidere quando avere figli...
Non ho capito, quello che intendi è che, dato che esiste questa possibilità, nel caso in cui da parte loro non ci sia la volontà di avere figli, potrebbero affidarsi a questo rimedio di nascosto?
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
francescodue
Dio minore
Dio minore


Registrato: 26/09/08 10:00
Messaggi: 511

MessaggioInviato: 21 Nov 2011 10:46    Oggetto: Rispondi citando

Probabilmente sono io che non mi sono espresso bene oppure sono un po' bigotto.
A 14 anni mi sta anche bene che facciano sesso e che possano restare incinte.
L'importante è che sappiano cosa stanno facendo e cosa succederà (non tanto per la gravidanza o per l'aborto, ma perché è una cosa che non finisce dopo 9 mesi ma che continua per tutta la vita.)
Ma a 11 o 12 anni lo trovo esagerato: credono che si tratti di un gioco senza conseguenze, quando a volte sono drammatiche.
Quando parlo di scandalizzarsi, mi riferisco alla società in genere (per intenderci, quella che si scandalizza per lo sfruttamento dei bambini e poi compra cinese - scusate la semplificazione - )
Concordo che il vero problema è l'educazione sessuale e che la Chiesa abbia le sue colpe.
Il fatto che le bambine siano più smaliziate credo sia normale: ogni generazione si "sveglia" prima, ma soprattutto la nostra società tra film e pubblicità veicola un certo messaggio che i bambini recepiscono in fretta.
E ogni nuovo pensiero è seguito da altri.
Senza voler criticare per carità: solo mi viene da ridere creare le fasce protette in televisione e mostrare certe sequenza al telegiornale subito prima. Anche loro leggono i giornali, e soprattutto usano internet: cosa sia la violenza credo lo imparino in fretta.
La mia domanda era questa: due si trovano e fanno sesso senza protezione. Entro cinque giorni la donna può decidere se rischiare una gravidanza oppure interromperla. L'uomo invece può solo sperare che la donna non sia incinta. Non mi pare che ci siano sistemi a posteriori validi per l'uomo. Quindi o fa un intervento chirurgico per legare i condotti (e un altro per slegarli) oppure usa i soliti sistemi. Pillole per questo scopo non ne ho mai sentite.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 21 Nov 2011 12:13    Oggetto: Rispondi citando

Il problema sono i bigotti (che sono 4 gatti, ma appaiono tantissimi in quanto molto attivi) che vietano l'educazione sessuale nella speranza che i giovani si fanno del male per imporre con la dicitura "pericoloso" e vietare. Cosi possono "sadicamente" continuare nel fare del male alla gente e sono appagati in quanto esseri inferiori.

Primo: Il sesso è un gioco! E' bellissimo quando si fa con sentimento, ma appaga anche senza perchè è una esigenza primaria come mangiare e bere. Se non fai sesso (anche da solo) diventi pazzo. La Castità è una malattia mentale (una fobia), che si chiama sessofobia, che può portare al crimine violento!

Giocare bene fa si che ci si diverta ma anche che non ci si faccia del male. In qualsiasi gioco!

Il sesso non è niente di tanto complicato e le regole per non farsi del male sono semplicissime tanto che le impara anche un bambino di 5 anni!

Le fasce protette sono ridicole! esiste tutta una generazione nata senza di quelle ed è accaduto NULLA! Anzi siamo più svegli!!! Una volta (per millenni) i bambini vedevano gli animali fare sesso nelle fattorie e nessuno è stato traumatizzato.

Le nostre ave e avi facevano sesso appena gli istinti si svegliavano e non succedeva nulla di grave, ma al bigotto gli venne l'idea che se incominciava nel vietare il sesso da adolescenti (chiamati erroneamente bambini, altro trucco bigotto) poi poteva estenderlo più facilmente verso gli adulti.

I sensi si svegliano nei ragazzi ovvero dai 14anni in poi e prima è veramente contro natura e porta al trauma il sesso. Altro trucco bigotto confondere le i bambini con gli adolescenti.

Dunque prima imparare le regole prima di fare un gioco! Non ti fai del male, ti diverti tantissimo e la metti in quel posto al bigotto.

Esiste il profilattico come (ma è pericolosissimo) il coito interrotto ovvero esci prima di mettere il seme dentro la femmina. Pillole in commercio NON esistono come dissi prima e legarsi i condotti dopo un certo tempo porta alla sterilità.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
{Robert Luceri}
Ospite





MessaggioInviato: 21 Nov 2011 13:04    Oggetto: Rispondi citando

Spett.le Redazione,
nell'esprimere l'interesse della Fondazione GIMBE per il Vs sito, segnalo il post di Nino Cartabellotta - Presidente Fondazione GIMBE - dal titolo "Lo strano caso di EllaOne: contraccezione o aborto?" nel quale si forniscono alcune precisazioni scientifiche. link

Citazione:
L'indicazione terapeutica ufficiale è Contraccettivo d'emergenza da assumersi entro 120 ore (5 giorni) da un rapporto sessuale non protetto o dal fallimento di altro metodo contraccettivo.

L'articolo 3 della determina AIFA non lascia alcun dubbio sulla natura del farmaco che "può essere utilizzato come contraccettivo di emergenza, fermo restando l'esclusione di una gravidanza in atto prima della somministrazione; la prescrizione del farmaco e' dunque subordinata alla presentazione di un test di gravidanza (ad esito negativo) basato sul dosaggio dell'HCG beta [...]".

Lungi da qualunque posizione etica, morale o religiosa, ritengo indispensabili tre precisazioni scientifiche per informare correttamente le scelte delle donne che decideranno di assumere ellaOne e dei medici che intenderanno prescriverlo.

1) Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità l'inizio della gravidanza non coincide più con la fecondazione, ma con l'annidamento in utero dell'embrione. Questa rivoluzione semantica relega l'embrione in viaggio verso l'utero in un evanescente limbo spazio-temporale dove un farmaco abortivo diventa contraccettivo.

2) Il test raccomandato per escludere una gravidanza (beta-HCG) è positivo dopo almeno 7 giorni dalla fecondazione, quando l'embrione si è già annidato in utero. Di conseguenza, se la fecondazione è avvenuta, ma l'embrione non si è ancora annidato il test sarà (falsamente) negativo.

3) ellaOne deve essere prescritta entro 5 giorni dall'amplesso a rischio e la donna per ottenere la prescrizione medica deve "presentare un test di gravidanza (ad esito negativo) basato sul dosaggio dell'HCG beta". Ma quando, secondo le autorità regolatorie, la donna dovrebbe effettuare il prelievo considerando anche i tempi tecnici? Verosimilmente non oltre il 3°-4° giorno, quando la probabilità che la beta-HCG sia positiva è molto bassa. Potrebbe esserci una verità nascosta? Sì, identificare la donna gravida con avvenuto impianto dell'embrione in utero, per evitare che assuma il farmaco, potenzialmente dannoso per il nascituro.


Il Dott. Cartabellotta è un esperto di rilevanza nazionale su competenze trasversali che interessano tutte le professioni sanitarie e tutti i livelli organizzativi del sistema sanitario: medicina basata sulle evidenze, metodologia della ricerca, governo clinico, evidence-based health management. Integrare le migliori evidenze scientifiche in tutte le decisioni professionali, manageriali e politiche per migliorare la salute dei cittadini e ottimizzare l'utilizzo del denaro pubblico costituiscono, infatti, il fine ultimo della Fondazione GIMBE. Editorialista de Il Sole 24 Ore Sanità con la rubrica Angolo di Penna, il dott. Cartabellotta collabora con diverse altre testate nazionali di ambito sanitario (link)
Top
InUtIlE
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 26/03/06 11:26
Messaggi: 130
Residenza: Novara

MessaggioInviato: 21 Nov 2011 13:54    Oggetto: Rispondi citando

francescodue ha scritto:
Probabilmente sono io che non mi sono espresso bene oppure sono un po' bigotto.
A 14 anni mi sta anche bene che facciano sesso e che possano restare incinte.
L'importante è che sappiano cosa stanno facendo e cosa succederà (non tanto per la gravidanza o per l'aborto, ma perché è una cosa che non finisce dopo 9 mesi ma che continua per tutta la vita.)
Ma a 11 o 12 anni lo trovo esagerato: credono che si tratti di un gioco senza conseguenze, quando a volte sono drammatiche.

Appunto perchè le conseguenze sono drammatiche servirebbe educare i bambini per insegnare loro le corrette regole del gioco (come spiegato da mda nel paragone che trovo parecchio calzante), invece che nascondere tutto sotto la sabbia e pensare che i propri figli siano dei santi perchè non hanno mai fatto sesso o visto dei porno prima dei 18 anni...
francescodue ha scritto:

La mia domanda era questa: due si trovano e fanno sesso senza protezione. Entro cinque giorni la donna può decidere se rischiare una gravidanza oppure interromperla. L'uomo invece può solo sperare che la donna non sia incinta. Non mi pare che ci siano sistemi a posteriori validi per l'uomo. Quindi o fa un intervento chirurgico per legare i condotti (e un altro per slegarli) oppure usa i soliti sistemi. Pillole per questo scopo non ne ho mai sentite.

Questa è comunque una cosa che si risolverebbe con una corretta educazione sessuale. Che bisogno c'è di rimedi a posteriori per l'uomo quando il rischio può essere limitato all'origine? I preservativi ormai si trovano ovunque, e laddove la coppia sia affiatata oppure il preservativo sia troppo "limitante" esiste già la pillola contraccettiva.
Lo scenario che proponi tu io non me lo sono mai posto. Se accade accidentalmente (rottura del preservativo) penso che non ci siano dubbi nel chiedere la prescrizione della pillola del giorno dopo (o di 5 giorni dopo), se accade apposta purtroppo è così, ma l'uomo in ogni caso non ci può fare niente, a posteriori... Oddio, c'è chi ha ammazzato la fidanzata/moglie perchè era incinta, ma ovviamente questi non sono rimedi...
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Blind Guardian
Semidio
Semidio


Registrato: 26/07/07 14:23
Messaggi: 497
Residenza: Frankfurt

MessaggioInviato: 22 Nov 2011 11:11    Oggetto: Rispondi citando

Il corpo di una bambina di 12 anni è già pronto a sfornare prole e in molte culture del mondo questo avviene di norma. Naturalmente i rituali di alcune culture sono pià traumatici di altri ma questo non significa affatto che l'esperienza sessuale deve essere traumatica per una dodicenne.

È tutta una questione "sociale", che è ben diverso da "naturale". Praticamente tutti quelli che hanno postato prima di me hanno detto che le nuove generazioni si svegliano prima senza rendersi conto che la realtà è esattamente il contrario!

Allo stato naturale una dodicenne sarebbe in grado di badare alla propria prole, sarebbe "responsabile". Invece, nello stato sociale, un 18enne è ancora un bamboccio, bambino, moccioso, che non è in grado di prendersi alcun tipo di responsabilità, ma che, come è naturale, continua a rispondere alle proprie pulsioni naturali=continua a far sesso. Quindi i nostri bimbi non sono né più né meno svegli dei bimbi di un secolo fa, semplicemente sono meno responsabili, perché la nostra struttura sociale li deresponsabilizza, li tratta da bambini.

Detto questo per tornare in topic, non vedo alcun motivo per dar contro al fatto che per prendere questa pillola c'è bisogno di un test... abortire non è uno scherzo. Non puoi affidarti ad una pillola che è progettata per funzionare con altre tempistiche per "liberarti" di una gravidanza avanzata. DEVI affidarti ad un medico. La mia ragazza ha abortito al terzo mese e lo sa.

PS. La castità è tutt'altro che una malattia mentale, è una pratica che corrisponde a ben precisi stili di vita (ovviamente non si addice al manovale della fabbrica torinese) e va rispettata se non ammirata o ancora meglio ignorata visto che comunque chi compie queste scelte non cerca certo consensi. Poi se parli della castità nella Chiesa cattolica, sono sicuro che ci siano esempi puri (sono milioni ce ne deve essere uno), ma purtroppo non saprei indicarne per il momento...
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 22 Nov 2011 12:26    Oggetto: Rispondi citando

Blind Guardian ha scritto:
PS. La castità è tutt'altro che una malattia mentale, è una pratica che corrisponde a ben precisi stili di vita (ovviamente non si addice al manovale della fabbrica torinese) e va rispettata se non ammirata o ancora meglio ignorata visto che comunque chi compie queste scelte non cerca certo consensi. Poi se parli della castità nella Chiesa cattolica, sono sicuro che ci siano esempi puri (sono milioni ce ne deve essere uno), ma purtroppo non saprei indicarne per il momento...


Spiacente ma è una Vera Malattia Mentale ed è codificata in psicologia come tale. Anzi se conosci qualcuno che la pratica stai attento che potrebbe avere atti di pazzia contro di te.

Si rispetta la religione, MA nessuno è tenuto ad accettare le pratiche religiose di altri. Se esistesse (esiste) una religione che approva l'uso del cilicio (strumento di tortura personale) non penseresti che questa persona sia un attimino "spostata"???

Poi uno per me può fare quello che vuole, MA non devi imporre le sue scelte religiose ad altri che non lo sono. Infatti cercano disperatamente consensi=> Prova ad andarci contro è vedrai che rabbia esce!!!

E' la rabbia della frustrazione di non fare sesso. Elemento primario della nostra vita sia biologico che freudiano.

Dunque la Castità non va rispettata ma "sono cavoli tuoi" e non va ammirata in quanto Fobia del sesso (poverini) inoltre è uno stile di vita deprecabile (anche i serial killer hanno uno stile di vita e non li approvi) e non esistono "esempi puri" ma solo leggende=> Leggiti le vite dei Santi nelle edizioni originali (quelle vecchie), con le loro dichiarazioni e vedrai un branco di pazzi.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 22 Nov 2011 12:49    Oggetto: Rispondi citando

Blind Guardian ha scritto:
Il corpo di una bambina di 12 anni è già pronto a sfornare prole e in molte culture del mondo questo avviene di norma. (...)


Una precisazione per altri:

Il bello della vita è che non siamo tutti uguali! Uno entra nell'adolescenza (inizio pulsioni sessuali e biologicamente, esempio con i mestrui per le ragazze) sui 11 anni ed altri verso i 16anni, per questo si fa la media dei 14anni.

Poi dipende anche l'attitudine psicologica che viene formata sociologicamente: Uno è pronto mentalmente quando "si sente" di fare sesso rispetto l'addestramento che la sua società gli pone.

Dunque sia chiaro che "11anni" è solo indicativo!!!

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Blind Guardian
Semidio
Semidio


Registrato: 26/07/07 14:23
Messaggi: 497
Residenza: Frankfurt

MessaggioInviato: 23 Nov 2011 09:15    Oggetto: Rispondi citando

Ma chi l'ha detto che la castità dev'essere per forza una questione di religione? È semplicemente un mezzo, non è una cosa fine a se stessa. C'è tanta gente che allena la propria mente e il proprio corpo come stile di vita, e per questa gente il sesso rappresenterebbe solo una distrazione, dunque non ne sentono neanche il bisogno. Oggi siamo bombardati nella nostra società da tettone, minigonne, pornografia ecc, ma in un contesto diverso credo non sarebbe una cosa tanto difficile. Poi certo c'è chi è costretto a vivere in castità perché è un cesso e non gliela da nessuno o perché è un malato di mente che ha paura del sesso, ma quelle sono appunto malattie mentali che si concentrano sul sesso come fulcro del problema, né più né meno della pedofilia per esempio. Oltretutto c'è chi considera l'omosessualità una malattia...
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 23 Nov 2011 15:15    Oggetto: Rispondi citando

Verissimo che la castità non centra con la religione in quanto questa è una scusa della loro malattia. Molti religiosi pongono San Paolo in merito dimenticandosi che lui stesso disse di essere impotente.

E' una esigenza biologica e psicologica, dunque non senti l'esigenza solo se o non sei ancora adolescente o raggiungi (vecchiaia) la pace dei sensi o altra malattia come impotenza o castrazione.

Dunque non è un vezzo o ragione filosofica o distrazione => SCUSE.

Poi c'è la castità per mancanza di possibilità? Esiste l'autoerotismo! Esistono anche le "signorine/i buonasera".

La ragione base della castità "decisa" è la paura del sesso. Se ci fai caso la pedofilia è la paura di confrontarsi sessualmente con un adulto per questo è molto affine alla castità che è appunto la paura di ogni atto sessuale.

L'omosessualità è "da un secolo" che non è più malattia per gli psicologi (gli psichiatri sono altra cosa), ma affermata da un'altra paura quella del diverso!

Pensaci: Tutte le malattie mentali derivano da paure che loro derivano da traumi psicologici. Tutte le paure hanno montagna scuse!!!

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
francescodue
Dio minore
Dio minore


Registrato: 26/09/08 10:00
Messaggi: 511

MessaggioInviato: 28 Nov 2011 23:03    Oggetto: Rispondi

Questa discussione mi appassiona, forse sono davvero bigotto.
Per quanto riguarda la castità, se non è imposta è una libera scelta. Quindi va ammirata in chi la pratica. E queste persone di solito ti dicono che è bello e non sentono la mancanza del sesso, ma non ti dicono di fare anche tu astinenza.
Blind Guardian mi ha mostrato un punto a cui non avevo fatto caso: hai perfettamente ragione.
Biologicamente non ci sarebbe niente di strano e presso alcune culture è anche normale.
Siamo proprio noi, cosiddetti civili, che ci stiamo complicando la vita togliendoci la responsabilità.
Niente responsabilità = pensieri superficiali = soluzioni superficiali = degrado.
L'avevo pensato altre volte, ma è davvero facile farsi convincere dalla folla.
Come diceva non ricordo chi: "le persone ragionano, le folle no".
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi