Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Pistola da stampante 3D, Kim Dotcom ritira i progetti
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 14 Mag 2013 14:09    Oggetto: Pistola da stampante 3D, Kim Dotcom ritira i progetti Rispondi citando

Leggi l'articolo Pistola da stampante 3D, Kim Dotcom ritira i progetti
I file CAD si trovano su ogni sito pirata, ma il fondatore di Mega ordina allo staff di rimuovere ogni riferimento.




Segnala un refuso
Top
{Tiziano Dal Farra}
Ospite





MessaggioInviato: 14 Mag 2013 15:59    Oggetto: Rispondi citando

Grande KIM!! ahahahaha Un vero gentiluomo "vecchio stampo". Altro che un Paniz!! Al di là, e ben al di qua di ogni battuta, tra le righe dell'articolo emerge il caleidoscopio - e tutte colla loro Valida (e singola) logica etica - delle varie "correnti di pensiero" di tutti i personaggi citati. Ed è la solita vecchia storia: se un nuovo ritrovato scientifico o passo avanti del progresso sia intrinsecamente "cattivo", o "pericoloso", o "intenzionalmente progettato per nuocere", e di conseguenza "destabilizzi" lo status quo. Con un martello - di per sè un *utensile*, neutro - puoi costruirti una casa per i tuoi figli, o spaccare il cranio a un essere umano. Che fa la differenza, dalle caverne a oggi, è sempre chi il martello lo maneggia. Punto. Se la società degli umani non fosse stata forzata allo spappolamento di valori e orizzonti come l'attuale, certi non_problemi non si porrebbero neppure.
Diciamo che se con una stampante 3D eccetera, qualcuno avesse "stampato" un panino con porchetta, sarebbe forse stato meglio. Più facile e immediato, inventarci una pistola. Forse il vero pistola è l'ideatore.
Top
MaXXX eternal tiare
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 18/02/09 11:13
Messaggi: 2287
Residenza: Dreamland

MessaggioInviato: 14 Mag 2013 22:30    Oggetto: Rispondi citando

Concordo... la tecnologia non è la colpevole ma l'uomo e l'uso che ne fanno...


Cmq sono d'accordo con kim, non si può in nome della libertà far passare sempre tutto in questo caso aimè mi duole dirlo ma la rimozione è auspicabile..


Cmq storicamente anni fa esistevano delle pistole di porcellana contro i metal detector.........

per fortuna che i proiettili con le stampanti non li puoi fare.. cari vecchi proiettili di acciaio visti al metal detector... hanno provato con proiettili di ceramica e stampanti 3d ma per fortuna non sono poi così pericolosi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
utontello
Comune mortale *
Comune mortale *


Registrato: 30/10/08 17:20
Messaggi: 121
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 15 Mag 2013 11:02    Oggetto: Rispondi citando

Argomentazione 1: Negli USA chiunque può procurarsi armi ben più pericolose di una pistola, quindi la minaccia qui non è alla siurezza, ma agli interessi dei venditori di pistole.

Argomentazione 2: un martello può servire a costruire o picchiare; un'arma può servire solo a sparare, e questa è una differenza insita nell'oggetto e non in chi ne fa uso. Qualcuno dice: "non estrarre la pistola se non sei intenzionato ad usarla"; io dico: "se hai una pistola è perché sei intenzionato ad usarla": una persona armata, anche fra le quattro mura domestiche, è una minaccia e ben lo vediamo nelle cronache di gente che uccide con armi "legalmente detenute".

Argomentazione 3: Quando mai i popoli hanno difeso la libertà con armi già detenute anziché con quelle liberamente disponibili nel commercio internazionale? A parte i gioiellieri che sparano al rapinatore, qualcuno mi faccia un esempio di arma privata usata a fin di bene. (per le armi di Stato il discorso è lungo).
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
{Filiberto}
Ospite





MessaggioInviato: 15 Mag 2013 12:38    Oggetto: Rispondi citando

Concordo con tutti e vorrei aggiungere al punto 2 di utontello che l'arma ce l'hai nel cuore, e ben lo sanno tutti i professionisti: "l'arma vale quanto la persona che la impugna", e non si riferiscono alla mira.
Vuol dire che una paura più o meno generica ti può spingere a comperare un'arma, ma poi al momento di usarla puoi non essere in grado di farlo.
Anche chi va a sparare in un poligono conosce un aspetto di questa faccenda: al momento di fare fuoco istintivamente abbassi l'arma, e più potente è questa, più la abbassi, mancando regolarmente il bersaglio, anche per molte sessioni di seguito.
Quello che si vede nei film, con neofiti che sparano perfettamente diritto è pura invenzione (a meno che non siano psicotici o borderline violenti), compresa la faccenda di sparare in posti chiusi e rimanere sani di udito...
Per quanto riguarda Kim, penso che sia solo un volpone, che tenta di non peggiorare i propri rapporti con la "giustizia" USA.
Oltretutto, con quello che costa una "stampante" 3D e con la difficoltà di trovare i materiali (e con il loro costo), faccio molto prima a comprarmi un'arma al mercato nero, difficile da gestire per chi non è del "mestiere", ma molto più rapido ed economico.
Un'ultima cosa: la maggior parte degli assassini sono (ex)militari, (ex)guardie giurate, (ex)poliziotti, (ex)carabinieri, (ex)eccetera; tutta gente che della violenza ha da sempre fatto il proprio stile di vita, giustificando la propria vocazione con la "protezione" della patria, del cittadino, dei soldi, ecc.
E naturalmente dopo ogni omicidio si pensa a togliere il porto d'armi al cittadino normale, che raramente è implicato in questi fatti di sangue.
Politica, solo politica...
Top
MaXXX eternal tiare
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 18/02/09 11:13
Messaggi: 2287
Residenza: Dreamland

MessaggioInviato: 16 Mag 2013 00:04    Oggetto: Rispondi citando

@Utuntello

Ok ma non sono con te per il punto 1

é vero che in usa la legislazione dà facilmente le armi ma almeno sono denunciate il discorso mercato nero è a parte... se posso costruirmele da solo... anche peggio.

@ Filiberto
Citazione:
Un'ultima cosa: la maggior parte degli assassini sono (ex)militari, (ex)guardie giurate, (ex)poliziotti, (ex)carabinieri, (ex)eccetera; tutta gente che della violenza ha da sempre fatto il proprio stile di vita, giustificando la propria vocazione con la "protezione" della patria, del cittadino, dei soldi, ecc.

Questo è un discorso generalista implica che chiunque faccia quei lavoro sia violento o lo usi come stile di vita e questo non lo è semplicemente hanno facile accesso a delle armi... ma non è che il singolo cittadine "normale" non possa uccidere con altri mezzi e la cronaca insegna.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Stx
Dio minore
Dio minore


Registrato: 07/07/08 13:38
Messaggi: 730
Residenza: In coda sulla Tangenziale Est

MessaggioInviato: 17 Mag 2013 10:09    Oggetto: Rispondi citando

Mi pare la solita tempesta in un bicchier d'acqua.

Al di la dei discorsi falso moralisti che avete fatto vorrei chiarire a cosa serve un'arma. A qualunque titolo la si usi un'arma serve per sparare, non si deve inceppare e deve colpire dove vuoi mirare. Il panino e' meglio, ed anche il sesso, ma si usano in circostanze differenti.

Se tu hai in mano un'arma giocattolo ed il tuo avversario ha in mano un'arma vera lui ha il diritto di spararti in quanto la difesa e' proporzionale all'offesa. Per questa ragione solo dei disperati fanno rapine con armi giocattolo. Avere in mano un'arma giocattolo significa "potete spararmi".

Se cercate su you tube trovate facilmente le istruzioni per costruirsi una penna che spara proiettili calibro 22. Poi quanto sia affidabile, quanto sia precisa e che non ti esploda in mano sono tutti ca##i tuoi.

Ovviamente (forse non tanto) il materiale che esce dalla stampante non e' ingrado di reggere le pressioni e le sollecitazioni dello sparo. Quindi, forse, questo liberator spara un paio di colpi poi lo butti via. Chissa' poi con quale precisione perche' la canna non mi pare rigata.

Dato che un'arma che non e' affidabile non serve a nulla questo liberator e' poco piu' di un giocattolo e forse per questo Kim (che di armi se ne intende) ha fatto rimuovere il tutto.

{Filiberto} ha scritto:

Oltretutto, con quello che costa una "stampante" 3D e con la difficoltà di trovare i materiali (e con il loro costo), faccio molto prima a comprarmi un'arma al mercato nero, difficile da gestire per chi non è del "mestiere", ma molto più rapido ed economico.


Questo e' il liberator:


Questo costa meno e non serve nemmeno il CAD..




Questa e' un'arma che puoi comprare al mercato nero:



Chiara la differenza?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12715
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 17 Mag 2013 11:06    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Mi pare la solita tempesta in un bicchier d'acqua.


Non sono affatto d'accordo. Il cambiamento è epocale e riguarda il fatto che oggi ci si possa fabbricare in casa un'arma da fuoco scaricando un file da Internet. Che poi funzioni (per ora) poco e male è un altro discorso.

Le tue considerazioni saranno anche condivisibili, ma la tecnologia di oggi verrà sicuramente migliorata in pochi anni o addirittura pochi mesi.

Senza contare che in molti casi un colpo solo è sufficiente a mandare chi hai di fronte al creatore. E molti potrebbero usarla nei confronti di chi un'arma da fuoco non ce l'ha, non di chi ne ha una "vera".

E acquistare un'arma al mercato nero è moooolto diverso dallo scaricare un file e darlo in pasto alla stampante 3d: bastano un paio di clic del mouse.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Stx
Dio minore
Dio minore


Registrato: 07/07/08 13:38
Messaggi: 730
Residenza: In coda sulla Tangenziale Est

MessaggioInviato: 17 Mag 2013 15:57    Oggetto: Rispondi citando

Definire “arma da fuoco” il Liberator e’ come definire “personal computer” la TI59. Ma tu dici che la tecnologia si evolve e siamo agli inizi. Va bene, ma le armi non sono telefonini e devono avere delle caratteristiche un po' particolari.

Penso che qui stiamo un po’ mescolando un discorso tecnologico (1) con uno metodologico sull’uso delle armi (2).

(1) Il tuo ragionamento, teoricamente, non fa una piega. In pratica occorrera’ che la tecnologia sia in grado di stampare in 3d metalli o altro materiale di uguali caratteristiche meccaniche. Non sara’ questione di mesi ed e’ probabile che alla fine i costi non valgano la spesa.

Inoltre c’e’ la questione delle munizioni che vanno comunque reperite presso il mercato nero, a meno che tu non abbia un porto d’armi o abiti negli Stati Uniti. Le munizioni contengono esplosivo e stamparle mi pare difficile.

Ammesso che, in futuro, tu possa stamparti in casa arma e munizioni (e che il tutto costi poco) il risultato non sara’ uguale a quello dell’arma vera. E qui arriviamo al punto (2).

(2) Sull’uso delle armi devi sempre fare il confronto (teorico) con un avversario che dispone di un armamento equivalente al tuo. Se no, e’ ovvio, anche un uomo armato di coltello e’ messo meglio rispetto a uno a mani nude ma non ha molto senso.

Se la canna della arma che hai stampato in casa non e’ equivalente, meccanicamente, all’acciaio tornito e temprato di un’arma vera ti trovi in mano un’arma da fuoco inferiore a quella del tuo avversario. Se dopo pochi colpi non spara dove vuoi, s’inceppa o ti esplode in mano sei morto.

E’ meglio comprare un AK 47 che e’ prodotto, appunto, dal 1947 ed e’ ben noto perche’ non si inceppa mai anche coperto di fango in modalita’ automatica.

Ai fini della deterrenza anziche' un'arma che fa finta di sparare e' meglio stamparsi la sagoma di una 98FS e verniciarla di nero. Al meno non si corre il rischio di spararsi nei piedi o alla vicina di casa. Il problema, come gia' detto, sta nel fatto che se incontri uno che ha in mano quella vera questi ti mostrera' subito la differenza fra i due modelli.
Top
Profilo Invia messaggio privato
MaXXX eternal tiare
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 18/02/09 11:13
Messaggi: 2287
Residenza: Dreamland

MessaggioInviato: 18 Mag 2013 05:57    Oggetto: Rispondi citando

Io concordo con Zeuss Smile

Stx non sono discorsi falso moralistici sono discorsi del è ancora più facile e già negli usa lo è in certi casi avere un armada fuoco.

Tu ne fai un discorso tecnico che è ineccepibile una pistola fatta da una stampante 3d ad oggi non è paragonabile nemmeno alla più economica pistola che possiamo trovare in armeria.
Citazione:
Se la canna della arma che hai stampato in casa non e’ equivalente, meccanicamente, all’acciaio tornito e temprato di un’arma vera ti trovi in mano un’arma da fuoco inferiore a quella del tuo avversario. Se dopo pochi colpi non spara dove vuoi, s’inceppa o ti esplode in mano sei morto.


Spesso però è solo fortuna o velocità... se io ho una pistola ciofeca ma la situazione mi permette miglior visuale o sono più veloce a sparare l'altro può avere anche una sig sauer da 2000€ o anche meglio... è morto..

e spesso non è solo abilità nello sparare ma puro culo.

é chiaro che i cecchini o i poliziatti non useranno mai pistole in resina plastica un singolo matto per un colpo solo e ben riuscito potrebbe.

Ma succede già oggi e senza stampanti 3d.....
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 21 Mag 2013 14:00    Oggetto: Rispondi

Pistola da stampante 3D, Kim Dotcom ritira i progetti. I file CAD si trovano su ogni sito pirata, ma il fondatore di Mega ordina allo staff di rimuovere ogni riferimento.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi