Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Ricaricare la batteria dello smartphone in 20 secondi
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 22 Mag 2013 19:30    Oggetto: Ricaricare la batteria dello smartphone in 20 secondi Rispondi citando

Leggi l'articolo Ricaricare la batteria dello smartphone in 20 secondi
Una diciottenne americana inventa un dispositivo che riesce a ricaricare una batteria in un lampo. Si potrà usare anche nelle auto elettriche.


Eesha Kare
Segnala un refuso
Top
{Giona}
Ospite





MessaggioInviato: 22 Mag 2013 23:33    Oggetto: Rispondi citando

OK ora che dobbiamo aspettarci, che facciano i bambini in due minuti???
A parte il fatto che qualunque componente elettrico atto a dare energia (come una batteria) a un dispositivo, in fattispecie uno smartphone, sottoposto a cicli di ricarica cosi veloci avrà vita molto ma molto breve.
Top
1950GS
Eroe
Eroe


Registrato: 18/01/11 08:09
Messaggi: 67

MessaggioInviato: 23 Mag 2013 05:54    Oggetto: Rispondi citando

Beh... intanto c'è! Poi, come in tutte le innovazioni, diamo spazio alla tecnologia ed all'inventiva dell'essere umano. Basta pensare ai primi telefoni portatili (delle vere e proprie valigie con tanto di cornetta tradizionale, ed anche allora la batteria durava una giornata al massimo per una notte di ricarica e quindi 365 cicli all'anno) agli smartphone di oggi.
Essere diffidenti sta bene ma un poco di positività non guasta... o no?
Top
Profilo Invia messaggio privato
terminoto
Mortale pio
Mortale pio


Registrato: 06/03/09 11:23
Messaggi: 28

MessaggioInviato: 23 Mag 2013 08:21    Oggetto: Rispondi citando

L'invenzione del secolo... senza dubbi.
Anche se restasse applicabile ai soli dispositivi elettronici di piccole dimensioni.
Se potrà davvero essere esportata alle auto elettriche allora sarà l'invenzione del millennio e segnerà finalmente la fine del petrolio.


Non vedo quale sia il problema di Giona... Shocked
Top
Profilo Invia messaggio privato
jumpjack
Semidio
Semidio


Registrato: 23/03/11 08:20
Messaggi: 321

MessaggioInviato: 23 Mag 2013 09:18    Oggetto: ecco come stanno realmente le cose Rispondi citando

La notizia e' riportata quasi ovunque in modo inesatto, ecco come stanno realmente le cose: link

Non potra' MAI essere una batteria per cellulari, a meno che non vi interessi una velocissima batteria che pesa CINQUE volte piu' di quelle attuali!
Invece potrebbe sostituire le vecchie batterie al piombo degli scooter elettrici, migliorandone nettamente le prestazioni.
Niente da fare invece per le AUTO elettriche, le batterie al piombo (o questo nuovo supercondensatore) sono troppo pesanti per essere utili (per uno scooter 50km di autonomia sono sufficienti, per un'auto no).
Top
Profilo Invia messaggio privato
argaar
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 18/09/08 09:09
Messaggi: 83

MessaggioInviato: 23 Mag 2013 10:10    Oggetto: Rispondi citando

Eesha non è un'adolescente qualunque. È dotata di curiosità, intraprendenza e passione per la tecnologia: trovandosi di fronte a un problema, ha pensato a come risolverlo.

Si ma anche di un laboratorio e chissà che altro, perché altrimenti come lo costruisci un apparecchio piccolo e con nanobarre di diossido di titanio idrogenato!
Top
Profilo Invia messaggio privato
spacexplorer
Dio minore
Dio minore


Registrato: 08/10/09 10:22
Messaggi: 610

MessaggioInviato: 23 Mag 2013 12:45    Oggetto: Rispondi citando

Ahem avete dimenticato alcuni "piccoli" particolari:
* i SuperDuperUltraMegaCondensatori sono in giro da un po' e non sono usati
altro che per il frena&parti, per azioni d'emergenza ecc ovvero per quei
compiti dove serve tanta potenza per pochi istanti, per un semplice motivo: si
caricano e SI SCARICANO con una fretta paurosa. La vostra ipotetica batteria
si carica in pochi istanti e dopo 5' senza alcun carico è già scarica...

* per usi d'autotrazione sotto il KWh/Kg non ci fai altro che giocattoli più
o meno costosi e di impieghi ultra-limitati (muletti, cart, microcar ecc per
usi in ambiti spazialmente limitati tipo un magazzino, un quartiere ecc), qui
si parla di densità energetiche di 0.021KWh/Kg...

In sostanza SE il loro costo sarà più basso o eguale agli attuali SuperUltra
ecc condensatori potrà venire aggiunto ai classici buffer per il frena&parti
dei veicoli ibridi/elettrici, per pilotare chiusure di porte stagne, castagne
di portelloni navali, buffer per ventilatori industriali ecc. Null'altro.

Poi nulla da togliere al suo lavoro, semplicemente non c'entra un tubo coi
cellulari o con le batterie.
Top
Profilo Invia messaggio privato
jumpjack
Semidio
Semidio


Registrato: 23/03/11 08:20
Messaggi: 321

MessaggioInviato: 24 Mag 2013 19:41    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
* per usi d'autotrazione sotto il KWh/Kg non ci fai altro che giocattoli più
o meno costosi e di impieghi ultra-limitati (muletti, cart, microcar ecc per
usi in ambiti spazialmente limitati tipo un magazzino, un quartiere ecc),

Beh, non esageriamo, la Nissan Leaf va da zero a 100 in 12 secondi, raggiunge i 140 km/h ed ha un'autonomia massima di 160 km! (ovviamente non a 140 km/h). Ed ha batterie da 0,100 kWh/kg!!
I "giocattoli" di cui parli te li facevano ai tempi delle batterie al piombo, da 0,020 kWh/kg effettivi (hai letto il mio link?)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 8703
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 26 Mag 2013 09:37    Oggetto: Rispondi citando

argaar ha scritto:
Eesha non è un'adolescente qualunque. È dotata di curiosità, intraprendenza e passione per la tecnologia: trovandosi di fronte a un problema, ha pensato a come risolverlo.

Si ma anche di un laboratorio e chissà che altro, perché altrimenti come lo costruisci un apparecchio piccolo e con nanobarre di diossido di titanio idrogenato!

Quoto!

Senza nulla togliere a intraprendenza, intelligenza, curiosità, ecc. anche a me la prima cosa che è venuta in mente leggendo l'articolo è stata che senza adeguati supporti tecnologici difficilmente sarebbe giunta ad un risultato come quello descritto!
Top
Profilo Invia messaggio privato
spacexplorer
Dio minore
Dio minore


Registrato: 08/10/09 10:22
Messaggi: 610

MessaggioInviato: 26 Mag 2013 21:17    Oggetto: Rispondi

@jumpjack
Confondi potenza con energia: le varie batterie basate sugli ioni di litio
han potenza sufficiente per l'autotrazione "leggera" ma non hanno energia
per far girare abbastanza a lungo il veicolo tra un pieno e l'altro senza
parlare della vita operativa e del tempo di rifornimento... La potenza che
ti permette di accelerare in 12" o anche molto meno anche grazie alla coppia
costante dei motori elettrici, con le varie batterie al litio la hai, ma se
dai un po' di queste accelerate in 15' sei fermo...

Ho fatto un errore in effetti nel post precedente, ho detto KWh/Kg, sarebbe
meglio KWh/Kg_volumetrico o detto a parole, sino a che non avremo batterie
che con un ingombro, peso, costo, smaltibilità, producibilità su scala e
durata paragonabili ai motori+serbatoi attuali faremo ben poco. Per questo
insisto sempre sull'accoppiare un motogeneratore a motori elettrici, per
poter evolvere per gradi mentre si studiano nuove batterie il tutto a costi
e benefici ragionevoli...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi