Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
I Panama Papers dimostrano il bisogno di crittografia libera
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 06 Apr 2016 06:00    Oggetto: I Panama Papers dimostrano il bisogno di crittografia libera Rispondi citando

Leggi l'articolo I Panama Papers dimostrano il bisogno di crittografia libera
Per avere giornalismo libero.


 
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)
 

Segnala un refuso
Top
merlin
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/03/07 23:32
Messaggi: 2421
Residenza: Kingdom of Camelot

MessaggioInviato: 06 Apr 2016 10:40    Oggetto: Rispondi citando

Mi sbaglierò, ma la mia impressione è che col tempo, e il dilatarsi degli interessi non solo finanziari, l' "affair" fosse diventato troppo grosso per essere gestito da una sola struttura sia pure protetta e mascherata da "studio professionale" o qualsivoglia d'altro. Un po' come nei romanzi di Fleming, 007 faceva capo a fantomatiche agenzia di' "Import/Export".
Meglio quindi autodenunciarsi e far le vittime, portando la pelle in salvo almeno per un altro po' magari dopo aver divisa la torta in più fette e salvata una parte significativa in freezer.
Tanto, al giorno d'oggi, ai cracker veri o presunti tutti ci credono, perché da tutti sono additati come i cattivi di riferimento; senza chiedersi almeno se, e chi, possa trarre giovamento da quel che gli succede intorno. A cominciare dlle "fughe di notizie" e da come vengono raccontate.
Top
Profilo Invia messaggio privato
amldc
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 02/05/06 16:21
Messaggi: 1346

MessaggioInviato: 06 Apr 2016 22:01    Oggetto: Rispondi citando

Piccolo problema: dato un politicante a caso (magari anche un po' dittatoriello), come fargli digerire che la crittografia è importante in questi casi quando lui ne è invischiato fino al collo ? Confused Confused
Top
Profilo Invia messaggio privato
neko13
Aspirante troll *


Registrato: 14/02/14 12:01
Messaggi: 118

MessaggioInviato: 08 Apr 2016 08:50    Oggetto: Rispondi citando

SIncermente non mi piace questa cosa:

premesso che non ho soldi, non evado le tasse e non porto nulla alle cayman o panama, ma:

Se affido i miei soldi ad una banca, pretendo riservatezza e sicurezza:

come si puo divulgare informazioni bancarie segrete ad un giornalista?

Dove lavoro io per ogni scemenza c'e' l'obbligo di riservatezza e non posso divulgare nulla.

Se fosse stato un giudice che faceva una rogatoria e obbligava di dare i dati era una cosa corretta.

Ma che un impiegato si e' fatto corrompere per dare quell'elenco a tutti e' una cosa schifosa!

Molti esultano ma non sarebbero contenti se l'impiegato della banca o del fisco dicesse a tutti che quella persona ha (esempio) 1000 euro sul conto che lui nascondeva alla moglie che voleva il braccialetto d'oro.

parto dalla presunzione di innocenza e penso che molti non hanno i soldi per eludere fisco, ma per mettere in sicurezza parte dei guadagni.

se hai 1 milione di euro, mica li tieni tutti in un posto, si separi!

la banca locale potrebbe fallire, la borsa crollare, arriva una guerra, un asteroide!

nel rispetto delle regole, metti i soldi in giro e semmai in caso di guai perdi un decimo e non tutto
Top
Profilo Invia messaggio privato
ioSOLOio
Amministratore
Amministratore


Registrato: 12/09/03 18:01
Messaggi: 16342
Residenza: in un sacco di...acqua

MessaggioInviato: 10 Apr 2016 13:11    Oggetto: Rispondi citando

neko13 ha scritto:
SIncermente non mi piace questa cosa:
[...] Se affido i miei soldi ad una banca, pretendo riservatezza e sicurezza:

come si puo divulgare informazioni bancarie segrete ad un giornalista?

Non risulta che sia stata una banca a divulgare le informazioni...sarebbero state "trafugate" (hackerate) dallo studio legale che faceva da tramite....che si tratti di furto dall'esterno mediante hackeraggio informatico o furto dall'interno ovvero un insider, sembrerebbe che comunque il punto debole fossero proprio le comunicazioni non sicure di detto studio legale (e personalmente non mi stupisco che nonostante il giro d'affari, le personalità coinvolte, le numerose sedi in mezzo mondo, ecc. possano essere incappati in dimenticanze di aggiornamento software, mancanza di sicurezza, ecc.ecc...ci sono casi ben più illustri che hanno peccato nella gestione della sicurezza dei contenuti)


neko13 ha scritto:

Dove lavoro io per ogni scemenza c''e'' l''obbligo di riservatezza e non posso divulgare nulla.

Se fosse stato un giudice che faceva una rogatoria e obbligava di dare i dati era una cosa corretta.

Ma che un impiegato si e'' fatto corrompere per dare quell'elenco a tutti e'' una cosa schifosa!

Molti esultano ma non sarebbero contenti se l''impiegato della banca o del fisco dicesse a tutti che quella persona ha (esempio) 1000 euro sul conto che lui nascondeva alla moglie che voleva il braccialetto d''oro.

permettimi di evidenziare che si tratta di cose un poco diverse e per contenuti e per motivazioni
E tra l'altro se fosse stato un giudice a fare una rogatoria, la risposta sarebbe stata una sonora pernacchia..proprio per questo sono fatti certi paesi e società offshore (ovunque siano, anche ben più vicino a casa nostra)
In un mondo perfetto non ci sarebbero ladri, o quanto meno ci sarebbero regole precise, funzionali ed eque, la giustizia tempestiva e veloce e chi sbaglia pagherebbe in maniera adeguata.
In un mondo reale invece capita che -quale che ne sia il motivo di partenza- una lista di nomi venga divulgata (é successo qualche tempo fa con i conti in banche svizzere aperti da cittadini di mezzo mondo)...e grazie a questa si scoprano illeciti, furti, sottrazioni...quando non traffici illeciti
E' vero che non è automatico che una persona che ha un conto alle Cayman o una società offshore sia un evasore. Ci possono essere motivi leciti così come comportamenti assolutamente trasparenti almeno per il fisco
Ma é molto facile che invece i motivi "fumosi" ci siano eccome. (Anche occultare i soldi alla moglie -per tornare sul tuo esempio- se sei in comunione dei beni non è corretto...)

E poi da sempre il giornalismo, quello serio, investigativo cerca di portare alla luce -tramite documenti sottratti in vario modo- ciò che altri vorrebbero tenere nascosto per ovvi tornaconti personali.


neko13 ha scritto:

parto dalla presunzione di innocenza e penso che molti non hanno i soldi per eludere fisco, ma per mettere in sicurezza parte dei guadagni.

se hai 1 milione di euro, mica li tieni tutti in un posto, si separi!


e per metterli in sicurezza e separarli li metti in un posto vicino e comodissimo come le Cayman, Panama, Honk Kong, ecc. dietro società di copertura e prestanomi? (e se lo trovi lecito, quando non lo é? Il criminale può intestare le sua attività e beni al prestanome di facciata ? L'imprenditore può intestare yacht e attici a persone di comodo nulla tenenti? Attività milionarie possono essere intestate a gente che campa con 1200 euro al mese?..sto citando fatti della cronaca)
Io abito in una piccola città e ho almeno un quindicina di banche diverse (non sedi, proprio istituti bancari) tutte nel raggio di un paio di km...italiane ed anche estere dove poter diversificare e distribuire il rischio.
E se non ci si accontenta, si può anche andare all'estero, aprendo un conto in una qualsivoglia banca estera in uno stato estero in valuta estera.
Tutta la diversificazione che vuoi.
Perché come ben saprai esportare valuta all'estero é assolutamente legale.
Farlo senza dichiararla invece non lo é
Il punto é solo questo

Che poi ci siano leggi, leggine, interpretazioni e fior di consulenti esperti nello sfruttare i vicoli stretti delle legislazioni finanziarie e legali é cosa nota.
Ma per certi personaggi coinvolti, prima ancora che un discorso di rilevanza di legge (penale o meno che sia) é un discorso di trasparenza e di immagine pubblica.
E molte delle giustificazioni già avanzate da alcuni dei nomi noti sono risibili..degne del miglior cabaret
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 10218

MessaggioInviato: 11 Apr 2016 10:23    Oggetto: Rispondi citando

Neko13 ha scritto:
Ma che un impiegato si e'' fatto corrompere per dare quell'elenco a tutti e'' una cosa schifosa!


L'impiegato (o meglio hacker) che è riuscito a bucare il sistema per rendere pubbliche queste nefandezze merita un premio o un assunzione a tempo indeterminato.

E' schifoso che un piccolo risparmiatore che mette i suoi soldi in banche italiane, gli vengano azzerati a causa di delinquenti in giacca e cravatta salvati poi dallo Stato, che invece dovrebbe spedirli in gattabuia a vita.

IoSoloIo ha scritto:
E' vero che non è automatico che una persona che ha un conto alle Cayman o una società offshore sia un evasore. Ci possono essere motivi leciti così come comportamenti assolutamente trasparenti almeno per il fisco
Ma é molto facile che invece i motivi "fumosi" ci siano eccome.


Se veramente non avessero niente da nascondere quei dati sarebbero già denunciati al fisco, allora avrebbero motivo di lamentarsi.
Basta una legge, una...che espropri i soldi che non sono stati denunciati in denuncia dei redditi, e la galera per chi evade, perchè è furto a tutti gli effetti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 10612
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 12 Apr 2016 18:06    Oggetto: Rispondi citando

Quoto ioSOLOio e Maary79!
Top
Profilo Invia messaggio privato
janez
Semidio
Semidio


Registrato: 07/12/11 15:24
Messaggi: 350

MessaggioInviato: 14 Apr 2016 19:34    Oggetto: Rispondi citando

Privacy, ma ancora di più riservatezza e sicurezza sono i motivi per cui Edward Snowden e Julian Assange sono ricercati dalla FBI, quando il mondo dovrebbe fargli un monumento.
Quando riservatezza e sicurezza debbono proteggere le informazioni dei comuni mortali non gli si da importanza, se debbono proteggere VIP, grandi politici ( o magari malavitosi), allora diventano della massima importanza.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 10612
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 16 Apr 2016 11:06    Oggetto: Rispondi

De minimis non curat praetor

Ovvero solo chi è potente ed ha i soldi ha diritto alla protezione, alla sicurezza ed alla riservatezza in questo mondo distorto. Furibondo
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi