Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Scoperto un indicatore quasi certo di vita su Venere
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 15 Set 2020 08:05    Oggetto: Scoperto un indicatore quasi certo di vita su Venere Rispondi citando

Leggi l'articolo Scoperto un indicatore quasi certo di vita su Venere
Storie di scienza, seconda parte.


 

 

Segnala un refuso
Top
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 15 Set 2020 09:03    Oggetto: Rispondi citando

Posso capire che ci si sia dedicati principalmente a Marte perché dovrebbe essere meno problematico stabilire lì delle basi planetarie (non dico "colonie" sarebbe un po' utopico) che non su un pianeta dall'atmosfera tossica e dalle temperature infernali.
Top
colemar
Semidio
Semidio


Registrato: 17/08/10 23:44
Messaggi: 402

MessaggioInviato: 15 Set 2020 14:47    Oggetto: Rispondi citando

Sarebbe veramente ironico scoprire che i presunti microorganismi venusiani sono stati portati involontariamente dalla Terra con le sonde sovietiche Venera dal 1966 al 1975.
Certo, sarebbe improbabile che organismi terrestri trovino su Venere un ambiente talmente favorevole da prosperare tanto in appena 50 anni, ma d'altra parte anche la presenza di vita autoctona era stimata altrettanto improbabile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10677
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 15 Set 2020 14:50    Oggetto: Rispondi citando

onestamente trovo molto interessante scoprire se questi microrganismi (se verranno trovati) siano o meno imparentati a quelli terrestri

potrebbe confermare la teoria che la vita che conosciamo non si sia formata sul nostro pianeta, ma che ci sia giunta da altrove...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 974
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 16 Set 2020 07:49    Oggetto: Rispondi citando

sono un pò scettico anche se non sono un astrobiologo ma un geologo.
È vero che si tratta di una sostanza fra quelle "papabili" per la dimostrazione che ci sia vita su Venere però alla fine dell'articolo si legge questo:

Citazione:
Even if confirmed, we emphasize that the detection of PH3 is not robust evidence for life, only for anomalous and unexplained chemistry. There are substantial conceptual problems for the idea of life in Venus’s clouds—the environment is extremely dehydrating as well as hyperacidic. However, we have ruled out many chemical routes to PH3, with the most likely ones falling short by four to eight orders of magnitude (Extended Data Fig. 10). To further discrimi- nate between unknown photochemical and/or geological processes as the source of Venusian PH3, or to determine whether there is life in the clouds of Venus, substantial modelling and experimentation will be important. Ultimately, a solution could come from revisiting Venus for in situ measurements or aerosol return.


che tradotto in italiano (lascio la versione originale per confrontre la traduzione, a scanso di errori e interpretazoni differenti su qualche termine

Citazione:
Anche se confermato, sottolineiamo che il rilevamento di PH3 non è una prova solida per la presenza di vita, ma solo di una chimica anomala e inspiegabile. Ci sono sostanziali problemi concettuali per l'idea della vita tra le nuvole di Venere: l'ambiente è estremamente disidratante e iperacidico. Tuttavia, abbiamo escluso molte vie chimiche per la produzione di PH3, con le più probabili che però sono inferiori da quattro a otto ordini di grandezza del rilevato. Per discriminare ulteriormente tra processi fotochimici e / o geologici sconosciuti come fonte di PH3 nell'atmosfera del pianeta, o per determinare se c'è vita tra le nuvole di Venere, saranno importanti la modellazione e la sperimentazione in situi. In definitiva, una soluzione potrebbe venire da nuove esplorazioni di Venere per misurazioni in situ o ritorno di aerosol.


insomma, potrebbe anche essere un modo per ottenere finanziamenti per andare da quelle parti ora che Venere era passato parecchio di moda rispetto a Marte..

Fra parentesi - come geologo - potrei essere interessato a Venere perchè il suo vulcanismo in assenza di tettonica a placche potrebbe spiegare il vulcanismo terrestre di prima di 3 miliardi di anni fa (questo a meno che l'evaporazione dell'acqia dovuta all'effetto - serra abbia interrotto processi analoghi a quelli attuali terrestri)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
{franco}
Ospite





MessaggioInviato: 16 Set 2020 08:15    Oggetto: Rispondi citando

notizia che lascia il vuoto che c'era ante notizia
tanto aleatoria quanto inutile , ma a livello scientifico queste scoperte ( che costano )vanno fatte .capitali ingenti ( astronomici ) sottratti al popolo terrestre , secondo me ci sono di mezzo i marziani
Top
GipsytheKid
Semidio
Semidio


Registrato: 20/02/15 10:17
Messaggi: 296
Residenza: La città che si vorrebbe eterna, ma che non lo è

MessaggioInviato: 16 Set 2020 09:40    Oggetto: Rispondi citando

SverX ha scritto:
onestamente trovo molto interessante scoprire se questi microrganismi (se verranno trovati) siano o meno imparentati a quelli terrestri

potrebbe confermare la teoria che la vita che conosciamo non si sia formata sul nostro pianeta, ma che ci sia giunta da altrove...


LA prima cosa che ho pensato anche io, poi ho anche riflettuto sulla "favola" (non del tutto peregrina) che magari per un breve tempo Venere, magari un miliardo di anni fa o forse più, è stato un pianeta che avrebbe potuto essere simile alla Terra in fase primordiale, ma poi ha, come dire? Preso un'altra strada
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10677
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 16 Set 2020 12:19    Oggetto: Rispondi citando

Venere e la Terra hanno discrete similitudini e se le paragoniamo in momenti diversi della loro storia possono essere state ancora più simili... se poi proviamo a ipotizzare che la vita possa essere giunta sulla Terra dallo spazio (non immaginate l'astroarca di Noé - intendo forme di vita semplici su pezzi di roccia e/o ghiaccio) non è impensabile che sia giunta anche su Venere. Da lì in poi, però, si sarà evoluta separatamente per forza, ma sarebbe da vedere se la matrice è comune (ad esempio osservando le basi del DNA se si trovassero batteri con DNA nell'atmosfera di Venere...)

stiamo a guardare e vediamo cosa viene fuori Popcorn
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 974
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 24 Ott 2020 10:46    Oggetto: Rispondi citando

{franco} ha scritto:
notizia che lascia il vuoto che c'era ante notizia
tanto aleatoria quanto inutile , ma a livello scientifico queste scoperte ( che costano )vanno fatte .capitali ingenti ( astronomici ) sottratti al popolo terrestre , secondo me ci sono di mezzo i marziani


talmente inutile che stai utilizzando strumentazioni nate proprio - all'inizio - per andare nello spazio...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 974
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 24 Ott 2020 10:53    Oggetto: Rispondi citando

GipsytheKid ha scritto:
LA prima cosa che ho pensato anche io, poi ho anche riflettuto sulla "favola" (non del tutto peregrina) che magari per un breve tempo Venere, magari un miliardo di anni fa o forse più, è stato un pianeta che avrebbe potuto essere simile alla Terra in fase primordiale, ma poi ha, come dire? Preso un'altra strada


Solo la fotosintesi clorofilliana, nata circa 2,8 miliardi di anni fa, ha impedito alla Terra di fare la fine di Venere: infatti anche sulla Terra l'atmosfera primitiva era per il 95% di CO2 (e riducente). Comunque quell'effetto-serra ha evitato, quando la radiazione solare era più debole, il congelamento totale del pianeta, che è avvenuto infatti dopo i due maggori crolli di CO2 (2,5 e 0,7 miliardi di anni fa).

Insomma, Venere potrebbe essere stato un posto con temperature "decenti" per poco tempo... se i mari terrestri erano ben più caldi di ora 2,5 miliarid id anni fa a quell'epoca quelli venusiani - ove esistenti - che temperatura avevano? (anche se bisognerebbe guardare la pressione per stabilire se e quanta acqua liquida potesse ancora esistere)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10677
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 26 Ott 2020 12:48    Oggetto: Rispondi citando

@eratostene: sì però la vita sulla terra esisteva anche prima che i cianobatteri iniziassero a produrre ossigeno

in altre parole, non tutte le forme di vita respirano: quindi la vita su Venere (come sulla Terra dei primordi) potrebbe comunque esistere altroché!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 974
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 26 Ott 2020 16:38    Oggetto: Rispondi citando

certamente...
ne esiste tutt'ora di vita in ambienti anossici sulla Terra (altrimenti non avremmo i combustibili fossili, per esempio)
però, considerando che il Sole dall'epoca ha aumentato la sua energia radiante, la comparsa della fotosintesi sulla Terra abbattendo il CO2 ha modificato e non poco la traiettoria del clima rispetto a quella di Venere.

Francamente non ti saprei dire quando le temperature di Venere hanno iniziato l'aumento che l'ha portate a questi livelli e quindi non saprei dire se ci siano mai state condizioni adatte. Però considerando che sulla Terra esisteva almeno 3 miliardi e mezzo di anni fa.. un pensierino che si sia sviluppata anche lì viene..
dipende anche dal materiale venuto dallo spazio
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10677
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 26 Ott 2020 22:37    Oggetto: Rispondi citando

se ti devo dire onestamente, la cosa che più mi incuriosisce è sapere se la vita che troveranno, nell'ipotesi che sia confermata, sarà basata sulle stesse 4 (o 5) basi che compongono quella che conosciamo sulla Terra. Sia la conferma sia la smentita aprirebbero grandissimi discussioni. Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 974
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 28 Ott 2020 08:10    Oggetto: Rispondi citando

beh, considerando che i mattoni elementari di "questa" vita sono ampiamente diffusi nel sistema solare, direi che almeno dal punto di vista dei componenti elementari si...
Anzi, potrebbe essere che siano fermi al "passo precedente" (per esempio pre RNA)... sarebbe indubbiamente una scoperta fenomenale.
Ma personalmente sono pessimista...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10677
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 28 Ott 2020 16:34    Oggetto: Rispondi citando

aminoacidi e proteine chiaro, ma trovare catene di DNA or di RNA diverse da quelle terrestri ma composte dalle stesse basi che abbiamo sulla terra potrebbe davvero suggerire progenitori comuni provenienti dall'esterno del sistema solare. Il che suggerirebbe l'esistenza di altri sistemi solari con pianeti abitati da forme di vita simili (almeno al livello più basso) a quelle che ci sono da noi, e osservare come ambienti diversi hanno influito sull'evoluzione.

OK sto fantasticando Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 974
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 29 Ott 2020 11:20    Oggetto: Rispondi citando

parecchio... Razz Razz

non occorre andare troppo lontano... nel Sistema solare è pieno di queste sostanze...
Anche se non ho idea di come si possano essere formate (non sono chimico o astrobiologo... come geologo i miei studio sono "Terra-Terra")
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 974
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 26 Nov 2020 22:17    Oggetto: Rispondi

è solo un pre-print e cioè un articolo proposto che però ancora non è stato accettato. Insomma quello che è stato interpretato come fosfina in realtà potrebbe essere un segnale derivato dal biossido di zolfo..

dico "potrebbe"

mi spiego per chi non lo sapesse per la storia deò "pre-print": nella letteratura scientifica un articolo viene proposto a una rivista, poi viene sottoposto al giudizio di due (o tre referi9 che hanno potere di vita, di "suggerire" delle modifiche o di bocciare direttamente l'articolo.
I referi sono odiatissimi, ma devo dire che quando ho scritto qualce articolo dopo le bestemmie sul loro giudizio, poi in diversi casi l'articolo è diventato migliore..

E comunque come refero io sono rigidissimo... sai gli accidenti ch mi tirano?
Dipendesse da me i pre-print non dovrebbero essere pubblici... perchè alle volte ci sono scritte cose assurde ... e infatti molti articli vengono respinti.
Non so assolutamente dirvi il grado di realtà di questo articolo, ma visto chi lo ha scritto suppongo che sia parecchio autorevole
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi