Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Le auto volanti di Clive Sinclair
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 01 Lug 2008 23:00    Oggetto: Le auto volanti di Clive Sinclair Rispondi citando

Commenti all'articolo Le auto volanti di Clive Sinclair
Con il prezzo della benzina alle stelle è tempo di pensare seriamente ai motori elettrici e prepararsi a vedere le automobili sfrecciare nei cieli.


L'auto volante che ha in mente Sir Clive è in realtà una C5 con le ali? Ne sono convinti a The Register.
Top
vincenzo2342
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 03/06/08 15:58
Messaggi: 124
Residenza: Trino

MessaggioInviato: 14 Lug 2008 21:19    Oggetto: il triciclo elettrico.... Rispondi citando

Avevo già visto quel triciclo elettrico, se non sbaglio, su un sito in cui venivano presentati i 10 prodotti peggiori dell'anno 2007.
Tra di essi c'era Windows Vista. Smile
Ciao.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 16 Lug 2008 18:16    Oggetto: che stupidata... Rispondi citando

"Il padre dello Spectrum è anche certo del fatto che, a causa del crescente prezzo della benzina, a breve le auto elettriche conosceranno una fama senza precedenti"

Ahem... scusi signor sinclair, lo sa che la maggior parte dell'energia elettrica consumata si produce bruciando petrolio?
E lo sa che se anche passando in modo massiccio al nucleare il prezzo dell'uranio subirebbe lo stesso destino di quello del petrolio?
E lo sa che col sole, il vento, le maree, le correnti d'acqua e i fenomeni naturali simil-geyser di corrente se ne produce pochina pochina?
E lo sa che fregati sul petrolio e sull'uranio ci tocca tornare al carbone che è sporca di brutto e ci crepano a migliaia nelle miniere?

Mah.
Meno male che questo non ha mai sentito parlare del motore di schietti se no tanto vale che si prenoti la stanza al manicomio...
Top
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12715
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 17 Lug 2008 10:02    Oggetto: Re: il triciclo elettrico.... Rispondi citando

vincenzo2342 ha scritto:
Avevo già visto quel triciclo elettrico, se non sbaglio, su un sito in cui venivano presentati i 10 prodotti peggiori dell'anno 2007.


Il veicolo elettrico di Clive Sinclair risale a una ventina d'anni fa (senza le ali Smile )
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ranger_Trivette
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 21/08/07 16:11
Messaggi: 4980
Residenza: Genova

MessaggioInviato: 17 Lug 2008 10:54    Oggetto: Rispondi citando

ma le auto volanti avranno quella forma??? Shocked Shocked Shocked


spero proprio di no... non mi sembrano affatto sicure Confused
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 29 Apr 2010 14:35    Oggetto: Rispondi citando

Meno male che in questo forum ci sono i geni che sanno tutto dell'energia elettrica.
Intanto la maggior parte dell'elettricita' in Italia si produce dal gas naturale e non dal petrolio (che ne produce proprio pochina). Se estendiamo al mondo, invece, la quota maggiore si produce dal carbone. La storia dell'elettricita' prodotta dal petrolio e' degli anni 70, aggiorniamoci.
Poi il fatto che oggi sole vento ecc. coprano quote basse di produzione non vuol dire che non abbiano invece grossissime potenzialita'. Oggi sopratutto il vento, ma il solare termodinamico e' molto promettente.
Sulle auto volanti ci credo pochissimo anch'io, ma sui motori elettrici credo proprio che torneranno in auge
Top
Marco_C
Eroe
Eroe


Registrato: 12/02/08 12:42
Messaggi: 54
Residenza: CESENA

MessaggioInviato: 24 Nov 2014 12:50    Oggetto: Rispondi citando

Penso che a breve si diffonderanno le ibride piu' che le elettriche, quanto a Sir Clive, il geniaccio inglese e' molto creativo, una auto volante a basso prezzo non mi dispiacerebbe, ma non e' che immaginava un sistema di trasporto a tubo come in Futurama ?
Top
Profilo Invia messaggio privato
kenshir
Semidio
Semidio


Registrato: 21/02/07 15:29
Messaggi: 470
Residenza: un punto nero sulla faccia del mondo

MessaggioInviato: 27 Set 2021 00:50    Oggetto: Rispondi citando

R.I.P. Sir Clive, un piacere vedere che sulle auto elettriche aveva ragione lei.

E un piacere accostrare commenti come questo
{utente anonimo} ha scritto:
"Il padre dello Spectrum è anche certo del fatto che, a causa del crescente prezzo della benzina, a breve le auto elettriche conosceranno una fama senza precedenti"

Ahem... scusi signor sinclair, lo sa che la maggior parte dell'energia elettrica consumata si produce bruciando petrolio?
E lo sa che se anche passando in modo massiccio al nucleare il prezzo dell'uranio subirebbe lo stesso destino di quello del petrolio?
E lo sa che col sole, il vento, le maree, le correnti d'acqua e i fenomeni naturali simil-geyser di corrente se ne produce pochina pochina?
E lo sa che fregati sul petrolio e sull'uranio ci tocca tornare al carbone che è sporca di brutto e ci crepano a migliaia nelle miniere?

Mah.
Meno male che questo non ha mai sentito parlare del motore di schietti se no tanto vale che si prenoti la stanza al manicomio...

a dati come questi
https://ourworldindata.org/cheap-renewables-growth

Alcuni forse riescono ancora a pensarla come questo anonimo utente, ma la via sembra finalmente tracciata. Speriamo solo di fare in tempo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10954
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 27 Set 2021 12:28    Oggetto: Rispondi citando

qui in UK uno può guardare la produzione (e il consumo) in tempo reale:

https://gridwatch.co.uk.

In questo momento:
- Vento: 39%
- Solare: 16% (sì, certo, di notte è zero, non commentate perché lo so già!)
- Biomassa 7%
- Idroelettrico 1%

e non chiamerei poco, 20 anni fa qui praticamente tutto andava ancora a carbone, ora le poche centrali rimaste sono praticamente sempre spente e quasi tutte in pianificate dismissione...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
kenshir
Semidio
Semidio


Registrato: 21/02/07 15:29
Messaggi: 470
Residenza: un punto nero sulla faccia del mondo

MessaggioInviato: 28 Set 2021 22:46    Oggetto: Rispondi citando

Notevole!
Mi piacerebbe avere sott'occhio l'equivalente italiano, anche se sicuramente siamo piu' indietro.

Della pagina che ho linkato, il grafico piu' significativo in prospettiva e' questo: prezzo dell'energia da nuove centrali.

Il probema e' l'inerzia del sistema produttivo, e' quella che va combattuta quanto prima con regolamenti piu' stringenti. Solo che per questo ci vorrebbero politici in grado di prendere decisioni impopolari, e all'orizzonte non ne vedo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10954
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 30 Set 2021 12:11    Oggetto: Rispondi citando

l'equivalente italiano (circa) sul sito di Terna, e si può vedere come nelle ore diurne il solare permetta di ridurre in parte la produzione da fonti termiche

https://www.terna.it/it/sistema-elettrico/transparency-report/actual-generation

c'è da considerare che in Italia c'è meno vento in generale, però c'è più disponibilità solare
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
kenshir
Semidio
Semidio


Registrato: 21/02/07 15:29
Messaggi: 470
Residenza: un punto nero sulla faccia del mondo

MessaggioInviato: 03 Ott 2021 22:40    Oggetto: Rispondi citando

Grazie Smile

Comunque da quello che mi spiegava parecchi anni fa un esperto di energia, il problema vero in Italia e' un altro. Dopo decenni di scarse manutenzioni e praticamente zero upgrade della rete elettrica nazionale, ci troviamo costretti a volte a staccare completamente l'eolico, per evitare di mandare tutto in corto.

Non ho pero' fonti a riguardo, magari nel frattempo la situazione puo' essere cambiata.
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10954
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 04 Ott 2021 12:14    Oggetto: Rispondi

non ne ho idea, onestamente non mi sembra impossibile un problema di questo tipo - a livello locale ovviamente

comunque avevo trovato anni fa una mappa della ventosità in Italia e si capiva che a parte qualche isolata zona nel sud e in sardegna, non c'è particolare disponibilità energetica in questo senso

se la tecnologia delle batterie e delle celle fotovoltaiche procede ai ritmi degli ultimi decenni non è impensabile che si diffonda l'idea della generazione e stoccaggio in locale... ma ovviamente non vedo nel futuro e poi che ne so io? Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi