Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Se uno finisce in galera, che fine fa la sua roba ?
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al Caffe' Corretto
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20988
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 21 Ago 2021 22:38    Oggetto: Rispondi citando

Se Maary79 ha "scherzato" non lo ha fatto certo per deriderti o sminuirti! Non è da lei... Esiste anche una formula discorsiva che comporta uno stratagemma: l'ironizzare per sdrammatizzare. Quando altro non ci è dato di poter fare.

Quello che possiamo dedurre dal tuo narrarti non potrà mai avvicinarsi abbastanza al tuo soffrirne personalmente: questo devi accettarlo.
Le nostre parole saranno sempre inadeguate.
E come dico sempre in questi casi, può essere che io sia in errore, tuttavia.

E quanto a narrarti sei bravo, sai metterci ironia e disincanto, partecipazione e distacco.
Dovresti raccogliere tutto questo... scrivere la tua storia come fosse un romanzo.
Ma forse lo stai già facendo e non ne sei consapevole.
Chissà.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 10328

MessaggioInviato: 25 Ago 2021 09:30    Oggetto: Rispondi citando

Non sempre si trovano le parole giuste in certi casi, e forse si fa meglio a star zitti. Vedi tu erma se ti fa piacere parlarne ancora. Ma io sono sempre dell'idea che dovresti agire, l'immobilismo non è mai andato bene a nessuno.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Erma
Eroe
Eroe


Registrato: 23/11/05 14:33
Messaggi: 75

MessaggioInviato: 09 Set 2021 16:27    Oggetto: Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:
Se Maary79 ha "scherzato" non lo ha fatto certo per deriderti o sminuirti! Non è da lei... Esiste anche una formula discorsiva che comporta uno stratagemma: l'ironizzare per sdrammatizzare. Quando altro non ci è dato di poter fare.

Sarà anche per il fatto che io questo, purtroppo, lo sto vivendo sulla mia pelle ed è la parte finale di una vita molto "rognosa e complicata" (ad essere "gentili"), ma sinceramente... se io avessi letto una cosa del genere di qualcun altro... sinceramente non so se avessi avuto il coraggio per rispondere "con ironia", anche se solo "per sdrammatizzare".


Silent Runner ha scritto:

Quello che possiamo dedurre dal tuo narrarti non potrà mai avvicinarsi abbastanza al tuo soffrirne personalmente: questo devi accettarlo.
Le nostre parole saranno sempre inadeguate.

Beh, certo... ma se avete letto con un minimo di attenzione quello che ho scritto, una certa idea, anche se giocoforza "generica" ve la sarete fatta.
Poi ci può anche stare che non mi credete sulla parola, che magri mi prendete solamente per uno che "cerca attenzioni" in un forum o un "paranoico" (la mia stessa famiglia, ormai parecchi lustri fa, invece di cercare di difendermi dai problemi che avevo, mi tacciava di essere "paranoico"; loro, però, conoscevano bene alcuni dei miei "problemi"... ma era più "semplice" [e comodo per loro e la loro immagine pubblica] tacciarmi di "paranoia" che aiutarmi seriamente ad affrontare i miei "problemi", in buona parte anche a "causa" loro, poi... d'oh! )... voi sareste anche "giustificati" visto che non mi conoscete e queste storie le sentite per la prima volta.
Anche io, in certe situazioni "particolari" che mi sono capitate... non sempre ho creduto "sulla parola" quello che mi veniva raccontato... ma "fino a prova contraria", se uno mi racconta della sua vita, e voglio veramente aiutarlo, "devo" dare per scontato che "possa effettivamente essere la realtà" e rispondere a lui, come fosse effettivamente la realtà e se le cose si rilevano particolarmente "gravi"... dovrei quantomeno rispondere "adeguatamente" al "problema/sofferenza" altrui.
Posso anche fare "l'avvocato del Diavolo"... che se fatto con educazione e cortesia, ha la sua buona valenza ed utilità.
Oppure, semplicemente, contesto quello che leggo e la "buona fede" dell'interlocutore, argomentando le mie obiezioni a quanto scritto, se non mi convince il tutto.
Avete tanti modi per rispondere "seriamente", se volete farlo, ma... le battute ironiche... sinceramente... le lascerei perdere.
Se volete "aiutare in buona fede"... l'ironia non aiuta mai veramente. Io la userei solo ed esclusivamente con chi conosco bene, che so che ha il senso dell'umorismo per capirle/apprezzarle e il "problema" NON è particolarmente grave. Perchè spesso, anche chi ha il senso dell'umorismo/ironia, se il problema è "particolarmente grave", non ha molta voglia di ironizzarci sopra... anche se si tratta di "amici" o "buoni conoscenti"... figuriamoci tra "poco conosciuti" in un forum.
Poi, se c'è anche la "malafede" e si vuole solamente denigrare l'interlocutore (tanti lo fanno, in maniera più o meno evidente/palese), non ritengo sia un modo di interloquire da persone "oneste e civili"... è troppo semplice, in questa società stupida e pecorona, mettere alla berlina una persona con battute e ironia... evitando, così, anche ogni possibile contestazione, visto che rispondere oggettivamente a delle battute ironiche è difficile e non otterrà mai un "adeguato effetto di risposta", e rispondere con altre battute... semplicemente butta in caciara tutto il discorso
Per questo... sia che si tratti di "buonafede", sia che no... non credo sia una "buona cosa" usare dell'ironia in un discorso così "delicato e problematico" come quello che ho accennato... cosa che "dovrebbe" essere evidente, credo...

Silent Runner ha scritto:

E come dico sempre in questi casi, può essere che io sia in errore, tuttavia.

Scusa... sarà che dormo poco, ma... in che senso ?

Silent Runner ha scritto:

E quanto a narrarti sei bravo, sai metterci ironia e disincanto, partecipazione e distacco.
Dovresti raccogliere tutto questo... scrivere la tua storia come fosse un romanzo.
Ma forse lo stai già facendo e non ne sei consapevole.
Chissà.

Non so se anche questa è "ironia per sdrammatizzare"... Confused
Vedo di prendere le tue parole, nel senso classico della lingua italiana, e risponderti punto per punto "seriamente" (se poi era ironia, non so...)

"quanto a narrarti sei bravo, sai metterci ironia e disincanto, partecipazione e distacco"
Humm... sembra una recensione di un libro. Sinceramente non credo di essere "così bravo", anzi.

"Dovresti raccogliere tutto questo... scrivere la tua storia come fosse un romanzo."
Sei serio ? Pensi veramente e seriamente che io dovrei scrivere un "romanzo" su quello che ho scritto in questo 3AD ? Scusami ma mi è molto difficile non pensare a della "sottile ironia"...

"Ma forse lo stai già facendo e non ne sei consapevole.
Chissà."

Non è che stai "sottilmente intendendo" che credi che tutto quello che ho scritto me lo sono inventato di sana pianta, e che sono qua solo per "ottenere attenzioni", o qualche altra "cagata psicologica", e non hai voglia/coraggio di dirlo palesemente ?
Se così fosse, purtroppo, ti posso assicurare che è tutta la realtà di quello che ho visto, sentito e vissuto... e quello che ho scritto ne è solo una parte... ma è una situazione complicata, che si è evoluta negli anni, e pian, piano... è arrivata a questo punto. Favorita anche da una società di merda, da persone che ho conosciuto e frequentato anche parecchio di merda... a dal mio carattere, che non sopporta i "fondamenti" di questa società: Il culto del "branco", il culto del "intrallazzo" e il culto della "omertà". E fondamentalmente sincero, con un "braccio" che è completamente diverso in quasi tutto rispetto a praticamente tutte le persone che ho conosciuto. E che non mette mai niente "tra le righe" e ha scoperto (tardi) che invece la maggior parte delle persone, buona parte del "contenuto" di quello che dice è tra le righe non sopra. Il "problema" che che ho una mentalità, carattere, opinioni, gusti e "cultura" completamente diversa da quasi tutti. Aggiungici che sono particolarmente "tonto" nei "rapporti sociali"... e ne viene fuori un cocktail che, nel tempo, ha generato, oltre che una discreta serie di "malintesi", anche parecchi "nemici".
E purtroppo, in questa società... come mi sono accorto a mie spese... quando ti fai un nemico, non hai solo lui "contro", ma lui e tutti i suoi amici... proprio per il 1° fondamento di questa società: il "culto del branco".

Poi, più di questo non saprei che dire. shrug


Maary79 ha scritto:
Non sempre si trovano le parole giuste in certi casi, e forse si fa meglio a star zitti.

Per questo ho già risposto sopra a "Silent Runner".

Maary79 ha scritto:

Vedi tu erma se ti fa piacere parlarne ancora.

Beh, si... se si può discutere "seriamente" e senza "ironie"... qualunque commento, suggerimento, opinione "seria" e non "ironica" è ben accetta.
Anche contestazioni, se "serie" ed "oggettive" sono ben accette... Wink

Maary79 ha scritto:

Ma io sono sempre dell'idea che dovresti agire, l'immobilismo non è mai andato bene a nessuno.

Eh... qua devo argomentare un pò...
Intanto perchè pensi che "non ho agito" ? Perchè non mi hai ancora visto ai TG nella "cronaca nera" ? O perchè non sono ancora venuto a scrivere che "ho risolto tutto, sto bene, lavoro, vivo da un altra parte e mi sono fatto una famiglia" ?
Scusa... sta volta ho usato io un pò di ironia, facendo conto che, visto che il "problema" è il mio, tu non sarai così "sensibile" all'ironia sulla questione. Spero di non aver sbagliato Wink
Lo so che l'immobilismo non va bene... me ne sono già accorto anni fa... e un proverbio della mia città dice anche che "chi tace viene seppellito"... ma... quando hai intorno tanta ostilità, che con il tempo è solo che aumentata fino ad arrivare al punto che hai difficoltà anche a trovare chi è disposto seriamente a curarti... e vedi che molta gente pure se la gode (mia famiglia compresa, ovviamente, anche se son molto bravi ad "apparire all'opposto")... è un pò "complicato" anche solo "immaginare" quale potrebbe essere una "possibile azione" (che sia civile, legale e funzionante, ovviamente).
E' una situazione parecchio complessa e articolata.
Di base, se questa fosse una società civile (veramente e non solo "a parole"), già la prima volta che sono andato al Pronto Soccorso, avrebbero dovuto fare una serie "seria" di esami (scusate il gioco di parole), fare una diagnosi vera e fornirmi una cura. Ma se non c'è nemmeno la volontà...
E non ho ancora aggiornato il mio FB/ b l o g con le ultime "novità"... ovviamente, purtroppo, non buone.
E la mia famiglia continua a giocare come il gatto con il topo... e i miei "nemici" se la godono...
Quando c'è la politica e i soldi di mezzo, diventa tutto una merda, persone comprese (famigliari inclusi) e per esperienza, ho visto che non ti puoi fidare veramente di nessuno... Sad

Tanto per fare un esempio.
Il mio patrigno, con le sue conoscenze, mi ha fatto fare il militare nella città dove vivo (e so di "qualcuno" dei miei ex-amici che, pagando, aveva preso l'articolo 100: "dispensa per eccedenza al fabbisogno quantitativo"), è molto bravo a far apparire quello che gli fa "comodo", come fosse il "giusto assoluto" (ed ha le sue conoscenze, anche persone "perbene", che pensano, in buona fede, lo sia anche lui. Anche perchè, spesso, fa veramente del bene a qualcuno, alla fin fine è proprio quello che vuole: apparire il portatore sano di civiltà e giustizia universale. Quasi nessuno ha convissuto con lui per decenni e sa come è veramente, visto che è molto bravo ad "apparire". Con gli anni è anche migliorato, in questo. Mia madre ha un carattere diverso, ma è molto simile per certi versi e gli tiene terzo, ovviamente. Sono come il Gatto e la Volpe).
E quella volta mi aveva anche fatto comodo, ovviamente... mai più avrei pensato di come si sarebbero messe le cose e che avrei potuto "temere" questa "possibilità di manipolazione delle istituzioni".
Poi considerate anche semplicemente la politica malata e distorta che impesta questa città da decenni, e io ne conosco solo una parte... Ci sono interessi "molto più in alto", perchè una parte della magistratura è anche "corrotta" (su questo il mio patrigno si lamenta spesso, essendone anche "vittima" e probabilmente ha anche ragione... non seguo molto le vicende cittadine, odio questa città da decenni, ma seguo quella nazionale: bastano i vari TG, e i buoni servizi di "Report", qualcosa anche delle "Iene" e "Striscia la Notizia", per farsi un idea dell' "andazzo nazionale". E fare 2+2 = 4 è un lampo.
Poi per alcune vicende personali (in cui ero la vittima, non il carnefice) ho già avuto a che fare con Polizia e Carabinieri, e non sempre mi sono trovato bene, anzi... alcune volte, alcuni di loro sarebbero stati da denunciare per "omissione di atti d'ufficio". Figuratevi se un "barbone" denigrato e discriminato come me può permettersi una cosa del genere. La prendi in culo e basta. (ho avuto a che fare anche con qualche avvocato, anche col "patrocinio gratuito": altri pezzi di merda che si approfittano del disgraziato di turno Mad )
Personalmente la mia istituzione preferita sono i Carabinieri del NAS, che spero gli diano sempre mezzi, risorse e personale... ma è un altro discorso.
Ma...
In una società, fondamentalmente "mafiosa" (in senso lato, ovviamente), dove tutto funziona per "amicizie & conoscenze" (altrimenti NON funziona...), dove io mi sono fatto tanti "nemici" (palesi o meno, famiglia compresa)... pensate veramente che potrei semplicemente andare nella Caserma dei Carabinieri di zona e, semplicemente raccontando questa storia, ottenere una soluzione reale e civile ai miei problemi ?
Lo sapete, si... che spesso anche certe donne, che sono palesemente angariate e picchiate dal proprio compagno/marito, con tanto di referti medici palesi e certificati (e le donne si aiutano tanto in questi casi... e in questi casi e anche giusto e "poco")... non sempre riescono a trovare un aiuto reale e, fatti di cronaca, sono anche state uccise ?
Io, da maschio adulto, con tutta l'ostilità che ho intorno... sicuramente non sarei aiutato come costoro... e il risultato potrebbe essere molto simile, anche se molto meno palese.
Non lo so, sarebbe almeno da provare.
Comunque, prima possibile, dovrò farci una visita, visto che sono stato aggredito e minacciato da una coppietta di condomini... anche in presenza della figlia piccola (ma che razza di insegnamento danno alla loro figlioletta, questi ?) e tutto per una piccola cattiveria, commessa da loro, che io mi sono lamentato non sapendo neppure che erano stati loro. Praticamente si sono confessati venendo a casa mia ad aggredirmi (con percosse da parte di lei), e minacciarmi di buttarmi giù dal pianerottolo (lui). E non è il primo caso che mi capita in quel condominio, ci sono altri condomini delinquenti, e che sono andati anche più sul pesante, con vero e proprio "stalking" e sequestro di persona (il marito mi aveva bloccato in portone e non mi lasciava uscire, e ai miei tentativi di uscire comunque mi ha messo le mani addosso e siamo finiti in colluttazione a terra... poi è arrivato il figlio di un terzo condomino e l'aggressore si è limitato a minacciarmi di morte e mi ha mollato. Quella volta ne ho parlato in famiglia e il risultato è stato che il mio patrigno ha fatto una denuncia alla Digos come se fossero aggressioni politiche alla sua persona ed io ci fossi finito in mezzo "casualmente" solo perchè ero suo figlio... e NON era questo il vero "problema"... e ha pure messo di mezzo altre persone che con me si erano comportate sempre cordialmente e civilmente... persone che, ovviamente, adesso mi salutano a malapena... e così è finito tutto in un nulla di fatto, senza processi e sanza condanne e l'aggressore se l'è fatta franca. Gran bel risultato, anche questo è il mio patrigno. E mi ha pure detto che mi aveva fatto un favore... Surprised Certo, ha fatto in modo che il mio aggressore la facesse sostanzialmente franca... gran bel favore.
La storia completa sarebbe anche più lunga e complessa, ma vedo di accorciare. Poi si sono messi di mezzo sti altri 2, con piccole angherie e cattiverie, e al mio lamento...
Di questi utlimi avrei anche alcune prove e una testimone... se avrà voglia di farlo... perchè si tratta di mia madre, ed è tutto meno che "propensa" ad aiutarmi... anche se comunque, come il mio patrigno, si interessa principalmente della sua immagine pubblica. Non credo potrebbe avere il coraggio di rifiutare di testimoniare (era presente ai fatti che ho citato), ma potrebbe, con l'aiuto del mio patrigno, trovare qualche "scusa" per non farlo o per "evitare di citare i fatti"... ho già messo in conto la possibile eventualità, purtroppo.
Anche questa è la mai famiglia... e il contesto in cui vivo... purtroppo.
Questo ultimo fatto è successo poco prima del "fattaccio del Covid", ma per fortuna, le minacce aggravate sono perseguibili d'ufficio e non hanno un termine di prescrizione per fare una denuncia, così non è stato un "problema" che tutti gli uffici erano completamente bloccati per mesi e adesso, che lentamente si sta uscendo da questo, è il caso che vada a fare questa denuncia e vedremo quanto "seriamente" ed "onestamente" si comporteranno i Carabinieri. Non vorrei potessero aver ricevuto qualche "ordine dall'alto" di "non fare niente" o "far finta di darmi corda". Con la corruzione che gira in sta città e sta "politica di merda" che impesta tutto... non mi stupirei di questo, purtroppo.
Poi la palla andrebbe alla Magistratura... altro bel "scoglio" se questi "delinquentelli" hanno il "culo coperto" o hanno "gli amici giusti"... per averli più di me, basta veramente poco...Sad

E io continuo a stare male, e sempre peggio... e il mio medico mi ha tirato pure un bel pacco (del quale ho fatto reclamo) e ho difficoltà a trovare un medico disposto a curarmi seriamente...
E' un bel casino, che peggiora ogni giorno, ad una velocità superiore alla mia (scarsa) capacità/possibilità di reagire e difendermi.

Comunque certo che ci proverò... e vedremo...
Ma temo che l'eventualità che leggiate la mia fine sulla cronaca nera del giornali è sempre più vicina, in un modo o nell'altro. Non so se finirà sul nazionale, sarei curioso se sul locale ne parleranno e sopratutto in che termini... sicuramente "il pazzo di turno". Questo metterebbe tutta la verità a tacere con la "felicità" di parecchie persone.
Se non riesco a fare niente di persona, facile che mi prenda un "colpo al cuore", ho già avuto alcuni fatti di ischemia al cuore, visto che il mio "problema medico" attuale si stà lentamente diffondendo in tutto il corpo (l'ho già descritto nei miei precedenti interventi), sempre peggio e temo, prima o poi, possa arrivare al cuore.
E... al contrario di quello che sostengono alcuni medici, NON è un problema neurologico dovuto a 4 ernie (apparse miracolosamente in questo ultimo esame, dopo che per anni, che avevo una fitta lombare ed aver fatto TAC e RM, non risultava NULLA... Sembra veramente solo un depistaggio deliberato).
Ma come sempre... io non sono un medico e non ho diritto di parola, devo solo che "sottomettermi dogmaticamente" a questi "luminari della scienza medica", peccato che non sono nemmeno un "idiota", e conosco il mio fisico da più di 50 anni, e conosco pure abbastanza il contesto dove vivo e le persone che ho attorno... purtroppo...
Il mio vero e unico "problema" è che non voglio "fare branco" con nessuno, non sono un opportunista leccaculo e, per questo, non ho nessun "amico" che mi difenda... e in questa (incivile) società sono solo che "un bersaglio facile".

Scusate il pistolotto, mi sono lasciato un pò prendere la mano dagli eventi successi.
Ed è ancora solo una parte di tutto quello che mi è successo.

Non so se qualcuno avrà veramente la voglia di leggere tutto, ma in caso...
Se vi trovaste in una situazione simile... che fareste ?

Saluti

P.S.
Scusa, Maary97, un pò ho scritto a te, un pò in generale... non ho diviso nettamente i concetti... ma se adesso cerco di correggere, temo di fare più casino che altro e di perderci altre 2 ore come minimo
Embarassed
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 10328

MessaggioInviato: 13 Set 2021 13:01    Oggetto: Rispondi citando

Ironia (vera o presunta) a parte personalmente non ho mai lontanamente pensato che potessi mentire, non ne ho motivo.
Piuttosto ho pensato che potresti avere una specie di esaurimento nervoso provocato dai tuoi famigliari, che ti causa malanni fisici.
Corpo sano in mente sana, si dice.

Non pensare ad azioni drastiche, pensa a cose fattibili, come trovare lavoro, trasferendoti in un'altra città. E non mi dire che è impossibile, c'è gente che si sposta in continuazione per una vita migliore.
Proprio qualche giorno fa, sono andata a firmare l'ennesimo contratto a tempo determinato, con me c'era una donna sui 35 anni che si era trasferita dalla Puglia apposta.

Non vorrei essere polemica, ma non è che ti sei dimenticato come si cerca lavoro?

Un consiglio, fai sparire tutte quelle pagine personali su blog o fessbuk che trattano la tua vita privata o i tuoi famigliari, su fessbuk, i datori di lavoro cercano informazioni sulle possibili persone che vogliono assumere.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20988
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 16 Set 2021 19:17    Oggetto: Rispondi citando

@ Erma.

Ciao, ti assicuro che non ho messo nessuna ironia nella proposta di "scrivere della tua vita".
Se ho parlato di ironia, non era nel senso che "probabilmente" hai inteso, cioè come possibile "attacco" alla persona per sminuirla.

Leggendoti, seguendoti nel tuo narrarti ho percepito una predisposizione al narrare. Cosa che è utile al di là dell'apparente "sfogo", non solo per fare i conti con se stessi ma anche per fare pace con se stessi, incapaci come siamo, di risolvere problemi che ci annientano.

Non sei il solo ad averne, credimi, anche se non ci credi, noi ti capiamo, nel nostro piccolo, e se ti rispondiamo non è per celia ma per rispondere così come si risponde ad un cenno, ad uno sguardo, ad un saluto, ad una richiesta di ascolto, di aiuto o anche solo di bisogno di sfogarsi, dire chi siamo e cosa ci sta succedendo.

Le tue risposte denotano una certa sfiducia negli altri, così appare ma potrei sbagliarmi, e, al contempo una richiesta legittima di essere riconosciuto per chi sei e basta.

Purtroppo, siamo esseri umani come te, le nostre risposte non saranno mai adeguate a ciò che cerchi ma questo è tutto quello che possiamo fare.

E, credimi, un poco, è già qualcosa, rispetto al silenzio totale.

Ti ricordo poi che questo è un forum di discussione dove tutto può essere trattato, rispettando le regole necessarie ad una buona conversazione fra amici e sconosciuti.
Tutto quello che possiamo fare lo facciamo, tutto quello che potevamo fare lo abbiamo fatto.

Non avercene con noi se di più non possiamo fare.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Erma
Eroe
Eroe


Registrato: 23/11/05 14:33
Messaggi: 75

MessaggioInviato: 18 Nov 2021 02:04    Oggetto: Rispondi citando

Ciao.

Scusate ma non ho voglia nè tempo per citare e rispondere a tutto...
Giusto 2 appunti:

Maary79 ha scritto:

Non pensare ad azioni drastiche, pensa a cose fattibili, come trovare lavoro, trasferendoti in un'altra città. E non mi dire che è impossibile, c'è gente che si sposta in continuazione per una vita migliore.
[cut]
Non vorrei essere polemica, ma non è che ti sei dimenticato come si cerca lavoro?

Ma leggi quello che scrivo prima di rispondere ?
Cosa non ti è chiaro in quello che ho citato dal mio FB il 17 giugno 2021 (nella 1ª pagina) e quello che ho scritto poco sopra, il 09 settembre 2021 : [cit] "E io continuo a stare male, e sempre peggio... e il mio medico mi ha tirato pure un bel pacco (del quale ho fatto reclamo) e ho difficoltà a trovare un medico disposto a curarmi seriamente..."
E' un bel casino, che peggiora ogni giorno, ad una velocità superiore alla mia (scarsa) capacità/possibilità di reagire e difendermi.

Rolling Eyes


Maary79 ha scritto:

Un consiglio, fai sparire tutte quelle pagine personali su blog o fessbuk che trattano la tua vita privata o i tuoi famigliari, su fessbuk, i datori di lavoro cercano informazioni sulle possibili persone che vogliono assumere.

Non so se l'ho scritto anche qua, ma sicuramente come "premessa" sul mio FB/BL si.
Sono già troppe le "chiacchiere false/distorte" che girano su di me nel mio ambiente, iniziate da tutti quelli che avevano qualcosa da "nascondere" e a cui facevo "comodo" io come "paravento", o che semplicemente gli stavo sulle palle per qualche motivo personale, ma era più facile/utile "denigrarmi" con qualche "cazzata" per raccogliere "proseliti alla propria causa" e mettermi al "pubblico ludibrio" (accetta questa "semplicissima" e generica spiegazione, altrimenti dovei scrivere tutto qua... ), approfittandosi anche dal classico "telefono senza fili" e da una società fondamentalmente menefreghista, opportunista, mafiosa col culto del branco, del intrallazzo e dell'omertà.
E' per questo, dopo anni di "denigrazione" da parte di perfetti sconosciuti (per me, almeno), ho deciso di scrivere anche la mia versione della MIA vita. Poi stà al prossimo se credere o no. Ma non potrei MAI costruire una "vita civile" in una società che mi denigra sulla base del mero "sentito dire". Sono anni che ci provo, ma non funziona e va solo che peggio.
Poi, ovviamente, le cose sono molto più articolate e complesse... io ero venuto qua solo con una domanda (quella dell'inizio di questo 3AD)... magari stupida... o ingenua... poi, ovviamente, alle obiezioni e ai commenti ho dovuto gioco forza spiegare un pò... e le cose sono un pò andate avanti...
Però vedo che quello che ho scritto... sembra venga ignorato... viste le risposte che NON hanno senso con quello che ho già scritto.
Buona fede ? mala fede ?
Io non lo so, rilevo solo questa "anomalia" e la faccio presente. Tutto il resto sta solo alla vostra coscienza.


Silent Runner ha scritto:

@ Erma.
[cut]
Leggendoti, seguendoti nel tuo narrarti ho percepito una predisposizione al narrare.

E' proprio questo che mi lascia molto perplesso. Sono perfettamente conscio di NON essere in grado di scrivere correttamente in italiano, anche se mi sforzo e faccio quello che posso... ma ne esce solo che uno scritto, spesso un po "fumoso", non molto lineare e sicuramente prolisso. Non potrei mai scrivere un libro. E pure testi tecnici, su materie "ben" conosciute, avrei sicuramente molte difficoltà solo nella semplice e razionale esposizione in corretto italiano. Sono il primo che se ne rende conto rileggendo quello che scrivo. Ci impiego ore e, spesso, lascio anche "decantare" gli appunti per rivederli in seguito... e quasi sempre cambierei parecchio... e così avanti all'infinito, dilungando il tutto. E ogni volta che rileggo, non mi piace mai, sempre qualcosa da aggiungere, da cambiare, da "spiegare meglio", e tutto diventa "elefantiaco", e tendo ad "incartarmi" in spiegazioni "a latere", ecc...
NO...
Decisamente non ho la "predisposizione al narrare"...
E tu, da quello che ho letto nel forum, mi sembri una persona di notevole cultura, oltre che con uno spiccato senso dell'umorismo ed ironia.
Scusami se tutto quanto, unito alle molte mie precedenti esperienze (nei forum e non) mi fa pensare ad una "sottile ironia" nei miei confronti. Probabilmente sbaglio. Non sarebbe la prima volta. Una volta davo "sempre" la buona fede, e non hai idea di quante volte mi sono sbagliato, poi... dopo qualche "bruciante esperienza" ho iniziato il contrario... e mi sono sbagliato molto di meno.
Probabilmente il tuo è solo un tentativo di "consolarmi" in qualche modo... ma non credo che lo pensi veramente. Forse un "buzzurro da Bar" (ne ho conosciuti parecchi) con a malapena la 3ª media (spesso neanche quella) potrebbe pensare che io ho una "predisposizione a narrare", ma non tu. Mi risulta difficile pensare che ne sei veramente convinto.
Wink


Silent Runner ha scritto:

[cut]
Non sei il solo ad averne, credimi, anche se non ci credi, noi ti capiamo, nel nostro piccolo

Oh, lo so... lo so benissimo, ma se non mi occupo io di me, chi lo dovrebbe fare ? (qualche risposta anche ce l'avrei, ma per "disgrazia" sono proprio le persone che più mi hanno fatto danno nella mia vita e di cui, ancora oggi a 55 anni, non so proprio come "affrancarmi" da loro... Mad )
Poi, se hai letto quello che ho scritto (e ne è solo una minima parte), credo che i "problemi" che ho io, siano molto molto "particolari" e "non proprio comuni".



Silent Runner ha scritto:

Le tue risposte denotano una certa sfiducia negli altri, così appare ma potrei sbagliarmi

Beh... duh
Continuo a ripetere... hai letto quello che ho scritto precedentemente ? Ed è solo una minima parte della mia vita, visto anche che NON era questo l'argomento del 3AD.


Silent Runner ha scritto:

Purtroppo, siamo esseri umani come te, le nostre risposte non saranno mai adeguate a ciò che cerchi ma questo è tutto quello che possiamo fare.

Ma io non ho mai "preteso risposte specifiche", ma almeno "consone" con quanto ho già scritto... magari... per non dover ripetere in continuazione le stesse risposte, come se quello che scrivo non venisse mai letto ma deliberatamente ignorato... almeno... Rolling Eyes
In generale, eh... non specificatamente a te... ma visto che me lo contesti.



Silent Runner ha scritto:

Ti ricordo poi che questo è un forum di discussione dove tutto può essere trattato, rispettando le regole necessarie ad una buona conversazione fra amici e sconosciuti.

Spero di non essere mai risultato nè maleducato, nè "sboccato"... se ho dato questa impressione mi dispiace e me ne scuso... Embarassed
Sicuramente NON è questa la mia intenzione Wink


Silent Runner ha scritto:

Tutto quello che possiamo fare lo facciamo, tutto quello che potevamo fare lo abbiamo fatto.

Non avercene con noi se di più non possiamo fare.

Il discorso è più complesso e se leggi quello che ho già scritto qua e là in questo 3AD, ho già risposto a questo.
Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20988
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 18 Nov 2021 22:26    Oggetto: Rispondi citando

Erma ha scritto:
Decisamente non ho la "predisposizione al narrare"...
E tu, da quello che ho letto nel forum, mi sembri una persona di notevole cultura, oltre che con uno spiccato senso dell'umorismo ed ironia.
Scusami se tutto quanto, unito alle molte mie precedenti esperienze (nei forum e non) mi fa pensare ad una "sottile ironia" nei miei confronti. Probabilmente sbaglio. Non sarebbe la prima volta. Una volta davo "sempre" la buona fede, e non hai idea di quante volte mi sono sbagliato, poi... dopo qualche "bruciante esperienza" ho iniziato il contrario... e mi sono sbagliato molto di meno.
Probabilmente il tuo è solo un tentativo di "consolarmi" in qualche modo... ma non credo che lo pensi veramente. Forse un "buzzurro da Bar" (ne ho conosciuti parecchi) con a malapena la 3ª media (spesso neanche quella) potrebbe pensare che io ho una "predisposizione a narrare", ma non tu. Mi risulta difficile pensare che ne sei veramente convinto.

Mi dispiace per questa tua retroversione d'autostima.
Ciò che ho scritto e affermato non conteneva alcuna ironia.
Non ho intenzione di consolarti, so che non servirebbe e perciò sarebbe inutile otre che ingiustamente offensivo nei tuoi confronti.
Leggo di te molte cose in quello che scrivi, il tuo narrare non è affatto da buttare, solo perché lo pensi e lo vivi così.
Ho letto molto negli anni che mi sono stati concessi e ho un'età che mi consente di spaziare nell'analisi dei testi, di molte generazioni di narratori.
Non sei un grande scrittore, se questo può rassicurarti, ma il tuo narrare drammatico è degno di ciò che ho pensato e scritto.
Narrare è una prerogativa umana, sono moltissimi gli stilemi e i metodi che la nostra specie ha generati, inventati e scoperto di poter creare, da quando abbiamo iniziato a camminare su due gambe.
Prima che il linguaggio scritto divenisse il modo che abbiamo anche oggi per descrivere il mondo e noi stessi dall'interno tanto quanto dall'esterno, passavamo molto del tempo libero da impegni "salvavita" (cacciare, nutrirsi, accoppiarsi, combattere ecc...) raccontando e inventando storie, partendo dall'esperienza personale proprio come fai tu.
Perciò non stupirti se qualcuno te lo dice.
Può essere che sia vero.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 10328

MessaggioInviato: 22 Nov 2021 17:31    Oggetto: Rispondi

@erma

Hai mai fatto visite o sedute dallo psicologo o psichiatra, perchè ci potrebbe essere anche la possibilità che il tuo malessere fisico sia causato da un malessere psicologico come lo stress, l'ansia, la depressione, causato dai tuoi famigliari e da ciò che ti circonda, ne potresti parlare con specialisti che oltre a consigliarti potrebbero prescriverti una terapia, o anche portarti via dalla tua fonte di disagio (la casa dove abiti) tramite un ricovero volontario presso un CSM.
link

Sarebbe una soluzione di certo migliore della galera, e se ti va bene e ti rimetti in sesto magari potresti rifarti una vita, con un lavoro, magari inserito in una lista speciale.

Non te ne avere a male per ciò che ho scritto, ma credo ormai sia chiaro che non ne puoi uscire da solo, devi cercare aiuto altrove.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al Caffe' Corretto Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi