Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Precari e lavoratori "a progetto" nei Call center
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Vecchi articoli di Zeus News
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 29 Ott 2004 23:00    Oggetto: Precari e lavoratori "a progetto" nei Call center Rispondi citando

Commenti all'articolo Precari e lavoratori "a progetto" nei Call center
La precarietà dei lavoratori nei moderni Call center ha radici molto antiche, che ripercorriamo ricordando la vita e il lavoro delle telefoniste, dagli anni '20 agli anni '70. Uno sguardo al passato per comprendere il mondo di oggi.
Top
Stefano
Ospite





MessaggioInviato: 16 Nov 2004 11:01    Oggetto: Aggiungerei... "nessuna tutela sulla salute"! Rispondi citando

Mia madre è stata telefonista SIP a Torino per 20 anni: lei, come molte altre colleghe, ha subito a un orecchio danni permanenti all'udito a causa della cuffia indossata per lavoro, senza visite periodiche di controllo e senza risarcimenti per la menomazione subita...
Top
OPOCAI
Ospite





MessaggioInviato: 16 Nov 2004 19:31    Oggetto: Rispondi citando

Pur riconoscendo nella ricostruzione del passato affinità, i Call center di oggi son ben differenti.
Il concetto base è che la Società in quanto tale è assai differente.
Non dimenticare lo stress dei giorni nostri contro il logorio della vita moderna,( diceva il Calindri nello spot CYNAR) originato dallo scalpitare di tutto e tutti. Retti sono stati i cammini se consideriamo Organizzazioni Sindacali ? Che dire...
E' probabilmente necessario (nello specifico) vedere in Europa come si muovono le cose.
Indubbiamente sono assolutamente migliori i risultati non credi ?
Top
Irposchio Fusbellazzi
Ospite





MessaggioInviato: 17 Nov 2004 22:48    Oggetto: Ti ringrazio Pier Luigi. Rispondi

Ce ne fossero di persone che ricordano la storia di qualche anno fa... io ero piccolino, tutti noi ricordiamo meglio "il telefono... la tua voce" che quello che c'è sotto. Quindi ti prego, fai ancora ricerce e tira fuori le lotte... queste lotte sono quelle che stanno venendo smantellate pezzo per pezzo oggi dalla "delocalizzazione" e dalla globalizzazione in generale.

Spieghiamo però cosa significa, in soldoni:

noi siamo sindacalizzati, dobbiamo essere rispettati? Loro non imparano la lezione: no, loro non sopportano di dover trattare altri come loro sono trattati: e allora cercano nei paesi dove è legale sfruttare, opprimere, soverchiare gli altri con la forza, degli schiavi da sottomettere così da poter nuovamente spremere come limoni di sangue altri esseri umani, per guadagnare sempre di più, per essere ancora "i pochi" con "il più".

Vedete bene a chi state dando i vostri soldi ogni volta che acquistate qualcosa che sia made in ... "qualcosa di diverso dall'italia".

E presto non saremo più in grado - per legge - di capire da dove le cose provengano.

I Call center fatti da indiani che parleranno italiano quanto sono lontani? Per gli ignari americani, sono giù una realtà


E'perfido, sembra fantascientifico ... sembra da "impero del male" ... eppure è realtà, ormai da tempo.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Vecchi articoli di Zeus News Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi