Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Iniziare con Linux
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Linux
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12426
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 27 Nov 2005 12:28    Oggetto: Iniziare con Linux Rispondi citando

Ieri ho partecipato al Linux Day, ed ho seguito il corso introduttivo (un paio d'ore).
Non ho altre conoscenze di Linux, a parte la lettura di alcune guide introduttive scaricate dal web, come questa scritta da Omissis e qualcos'altro scaricato da openskills consigliato da Rebelia.
In quell'occasione, e' stato distribuito Ubuntu 5.10 (due CD: il cd d'installazione ed il live cd).
Mi piacerebbe provare Linux usando il live cd, e passare in seguito all'installazione.
Ho molte cose da chiedere, e nessun amico linuxiano in carne ed ossa Wink , quindi vorrei approfittare delle vostre conoscenze.

Iniziamo dal live cd: l'ho inserito nel drive, ed ho riavviato (come da istruzioni), ma il pc si e' riavviato con Windows XP (HE SP2).
E' possibile che il pc (recente) non sia configurato per effettuare il boot da cd?
Considerate che ho un lettore cd/dvd (E) ed un masterizzatore cd/dvd (F). Il lettore (E) e' guasto (non riconosce piu' alcun cd), quindi ho introdotto il live cd nel masterizzatore (F).

  1. Posso configurare il pc in modo che effettui il boot da F?
    Un paio di domande piu' generali:
  2. Ubuntu ha soltanto un cd di installazione; ho visto in edicola (ad esempio) Mandriva con piu' cd. La differenza e' data da una maggior scelta di applicativi? Se e' cosi', potro' con Ubuntu (installato) scaricare gli eventuali software mancanti che mi servono?
  3. Questa e' una domanda alla quale si risponde "dipende", ma la faccio ugualmente. Come primo approccio a Linux, quale distribuzione preferire? I requisiti (secondo me) dovrebbero essere:

    1. essere rivolta all'utente desktop (incapace nell'uso di un compilatore)
    2. facilita' di installazione e di aggiornamento
    3. facilita' d'uso, soprattutto tramite interfaccia grafica
    4. buon riconoscimento dell'hardware (possibilmente, modem 56K compreso)
    5. stabilita'
    6. gratuita'
    7. localizzazione in italiano

  4. Il cd che mi e' stato regalato e' Ubuntu, quindi con Gnome. Quale interfaccia grafica e' preferibile (piu' semplice o piu' intuitiva per chi proviene da Windows) tra Gnome e KDE? C'e' molta differenza?

Bene, vi ho seppelliti di domande! Wink
Credo pero' che possano servire anche ad altri oltre che a me. Ho cercato nei threads precedenti, ed ho gia' avuto alcune risposte, ma i dubbi sono tanti.
Grazie dell'aiuto. Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
Shannara
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 18/05/05 17:24
Messaggi: 1083
Residenza: In cerca di GRoANE

MessaggioInviato: 27 Nov 2005 18:13    Oggetto: Re: Iniziare con Linux Rispondi citando

anabasi ha scritto:
E' possibile che il pc (recente) non sia configurato per effettuare il boot da cd?

E' possibile; oppure è possibile anche che vada a cercare il cd solo se non trova nulla su floppy e su disco.

Devi entrare nel bios e cercare dove sono le impostazioni per la sequenza di boot. Il modo per entare nel bios ti dovrebbe venir indicato durante il controllo della ram al'accensione (solitamente devi premere canc, a volte F2). Il cdrom deve essere controllato prima dell'hd.

anabasi ha scritto:
Ubuntu ha soltanto un cd di installazione; ho visto in edicola (ad esempio) Mandriva con piu' cd. La differenza e' data da una maggior scelta di applicativi? Se e' cosi', potro' con Ubuntu (installato) scaricare gli eventuali software mancanti che mi servono?

Se hai una connessione veloce, ubuntu provvede automaticamente a collegarsi ad uno dei server coi pacchetti applicativi che possono essere installati. Ma già il contenuto del CD dovrebbe essere sufficiente ad acconentare l'utente comune. Distribuzioni con più CD contengono spesso più programmi che fanno le medesime cose. Tanto per fare un esempio: generalmente le varie distribuzioni includono Gnome e KDE che, semplificando, sono due interfacce grafiche (le più famose ed ingombranti, ma ce ne sono anche altre). Se te ne piace una, è inutile tenere l'altra. Ubuntu ha solo gnome, kubuntu ha solo kde.

Oppure, ancora, kde include una sua versione di office, tuttavia certe versioni di linux includono varie altre versioni di office (es open office): è inutile tenerle tutte. Quindi sul CD di ubuntu è stato scelto di mettere solo un progamma che svolgesse un certo compito, ma se ti connetti ad uno dei suoi server puoi scaricare anche le altre versioni dei programmi.

anabasi ha scritto:
[*]Questa e' una domanda alla quale si risponde "dipende", ma la faccio ugualmente. Come primo approccio a Linux, quale distribuzione preferire? I requisiti (secondo me) dovrebbero essere:

  1. essere rivolta all'utente desktop (incapace nell'uso di un compilatore)
  2. facilita' di installazione e di aggiornamento
  3. facilita' d'uso, soprattutto tramite interfaccia grafica
  4. buon riconoscimento dell'hardware (possibilmente, modem 56K compreso)
  5. stabilita'
  6. gratuita'
  7. localizzazione in italiano

[*]Il cd che mi e' stato regalato e' Ubuntu, quindi con Gnome. Quale interfaccia grafica e' preferibile (piu' semplice o piu' intuitiva per chi proviene da Windows) tra Gnome e KDE? C'e' molta differenza?
[/list]
Bene, vi ho seppelliti di domande! Wink
Credo pero' che possano servire anche ad altri oltre che a me. Ho cercato nei threads precedenti, ed ho gia' avuto alcune risposte, ma i dubbi sono tanti.
Grazie dell'aiuto. Ciao


Queste domande sono state già fatte più volte nel forum, cmq, già che ci sono...
Ubuntu è in grado di rispondere a tutte le tue richieste, mentre la scelta tra kde e gnome credo sia una questione di gusti personali (io preferisco kde Wink )
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12426
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 27 Nov 2005 23:58    Oggetto: Rispondi citando

Shannara ha scritto:
Queste domande sono state già fatte più volte nel forum...

Hai ragione.
Infatti ho aperto un nuovo thread soprattutto per avere aiuto sul mancato boot da cd (e, se procedero' con l'installazione, chiedervi consiglio sulle eventuali altre difficolta' che incontrero'). Mentre scrivevo, ho pensato di aggiungere la fatidica domanda sulla distribuzione: sapevo che era un argomento gia' trattato (e che per ciascuno la distribuzione migliore e' quella.... con la quale si trova meglio, magari dopo averne provata piu' di una), ma mi interessava sottolineare la necessita' (da parte mia) di un sistema operativo che non mi scoraggiasse fin dall'inizio. Dopo tutto, mi sto avvicinando a Linux non per necessita' (non ho mai avuto particolari problemi con Windows) ma per il desiderio di imparare qualcosa di piu'. Wink
Grazie, quindi, per la conferma riguardo ad Ubuntu.

All'avvio, sono entrato in:
"Award BIOS Setup Utility" -> "Boot"
ed ho visto che la "Boot sequence" e' cosi' impostata:

1) IDE hard drive [Maxtor....]
2) Removable device [legacy floppy]
3) ATAPI CD-ROM [HL-DT-STDVD-ROM GDR8]
4) Other boot device [INT 18 Device (Networ]

Al punto 3) c'e' il drive E (il lettore guasto); il drive F (il masterizzatore) non lo vedo indicato.
Posso configurare in modo che venga effettuato il boot da F?

Grazie. Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gateo
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 17/11/03 18:16
Messaggi: 12379

MessaggioInviato: 28 Nov 2005 12:30    Oggetto: Rispondi citando

anabasi ha scritto:
All'avvio, sono entrato in:
"Award BIOS Setup Utility" -> "Boot"
ed ho visto che la "Boot sequence" e' cosi' impostata:

1) IDE hard drive [Maxtor....]
2) Removable device [legacy floppy]
3) ATAPI CD-ROM [HL-DT-STDVD-ROM GDR8]
4) Other boot device [INT 18 Device (Networ]

Al punto 3) c'e' il drive E (il lettore guasto); il drive F (il masterizzatore) non lo vedo indicato.
Posso configurare in modo che venga effettuato il boot da F?

Grazie. Ciao
Dovrebbe essere cosi' : con le frecce ti porti sul 3 (atapi cdrom), premi invio e ti da' la possibilita' di scegliere l'altro cdrom.
Quindi premendo i tasti + e - dovresti riuscire a mettere come unita' 1 del boot sequence il cdrom.
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12426
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 28 Nov 2005 20:44    Oggetto: Rispondi citando

@ Gateo:
OK, grazie. Stasera provero' e domani vi diro' qualcosa (e probabilmente vi chiedero' qualcosa!)
Grazie. Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12426
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 02 Dic 2005 07:31    Oggetto: Rispondi citando

Seguendo le istruzioni di Gateo, ho modificato la sequenza di boot mettendo in prima posizione il masterizzatore.
Ho potuto cosi' avviare Ubuntu dal cd live. E' certamente piu' lento di come sarebbe se fosse installato su HDD, ma tutto sommato e' utilizzabile. Impiega 3-4 minuti ad avviare il sistema operativo; per caricare applicativi pesanti come Writer di OOo un altro paio di minuti, meno per altri applicativi come Firefox.
Ho visto con piacere che e' gia' presente OOo 2.0 e Firefox (che utilizzo anche sotto Windows).

Veniamo adesso ai problemi.
Ho creato un paio di cartelle da interfaccia grafica, e ci sono riuscito anche da riga di comando, ma nulla di piu'. Ho creato un documento di prova con OOo ed avrei voluto salvarlo, ma non ci sono riuscito ne' sull'HD ne' sul floppy.

1) L'HD ha due partizioni: la prima, che ospita Windows XP, ha NTFS, ma la seconda ha come file system FAT32. So che Linux dovrebbe essere in grado di leggere ma non scrivere le partizioni NTFS e sia leggere sia scrivere quelle FAT32.
Entrando in: System->Amministrazione->Dischi->Disk Manager
la seconda partizione (FAT32) e' vista come:

device: /dev/hda2
filesystem: Windows virtual Fat
access path: none [di fianco c'e' il pulsante "change"]
size: 16,84 Free space not available
status: inaccessible [di fianco c'e' il tasto "enable"]

Cosa dovrei fare?

2) Il Disk Manager non dice niente riguardo al Floppy.
Ho provato a fare il "mount" partendo da:
Places->Computer->Computer file browser->icona "floppy drive"
con un click destro (menu' contestuale) ho scelto "mount volume", ed e' comparsa la finestra: "Mount error: unable to mount the selected volume. Given UDI is not a mountable volume".
Eppure, in precedenza, avevo trovato l'opzione "formatta floppy drive", l'avevo selezionata e Ubuntu lo ha formattato (barra di progressione in movimento).
Come devo fare per far riconoscere il floppy al sistema?

3) Non sono riuscito a far riconoscere il modem analogico interno. Sul sito italiano di Ubuntu ho trovato alcuni "How to" tra cui una spiegazione dettagliata su come far riconoscere la scheda-modem. L'ho seguita, ed avrei dovuto essere in grado di avviare la connessione da terminale con il comando "sudo pon" ma non ha funzionato. In precedenza, avevo provato da interfaccia grafica, da:
System->Amministrazione->Rete->Modem Connection->Properties->Modem->Modem Port->Autodetect
ed era comparsa la seguente tabella delle porte:
/dev/modem
/dev/ttyS0
/dev/ttyS1
/dev/ttyS2
/dev/ttyS3
ma Ubuntu non e' stato in grado di completare il riconoscimento.
Avete consigli?

4) Ubuntu non ha riconosciuto la connessione ADSL: prima dell'avvio del sistema ho acceso il "modem" ADSL, credendo che l'avrebbe riconosciuto automaticamente, ma non e' successo. Devo fare qualcosa manualmente?

L'ultima domanda e' solo una curiosita': dopo aver scelto, all'avvio, la lingua italiana, l'interfaccia e' soltanto in parte tradotta. Lo stesso vale per la guida in linea (il primo livello e' tradotto, ma addentrandosi nella guida, le informazioni sono in inglese). Non e' un grosso problema, ma mi chiedevo se vale anche per le versioni che usate voi.

Grazie a chiunque abbia la possibilita' di rispondere a qualcuna di queste domande.
Ciao Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
The_Noise
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 27/04/05 15:35
Messaggi: 103

MessaggioInviato: 02 Dic 2005 18:13    Oggetto: Rispondi citando

anabasi ha scritto:

Ho creato un paio di cartelle da interfaccia grafica, e ci sono riuscito anche da riga di comando, ma nulla di piu'. Ho creato un documento di prova con OOo ed avrei voluto salvarlo, ma non ci sono riuscito ne' sull'HD ne' sul floppy.


Tanto per chiarire (probabilmente lo sai già ma) quando avvii da live-cd la tua cartella home viene creata in ram quindi se salvi nella home il documento viene cancellato al prossimo riavvio, ma fin tanto che il computer è acceso il documento c'è e può essere modificato-copiato-elliminato ad libidum.

Citazione:

1) L'HD ha due partizioni: la prima, che ospita Windows XP, ha NTFS, ma la seconda ha come file system FAT32. So che Linux dovrebbe essere in grado di leggere ma non scrivere le partizioni NTFS e sia leggere sia scrivere quelle FAT32.


Esatto.

Citazione:

Entrando in: System->Amministrazione->Dischi->Disk Manager
la seconda partizione (FAT32) e' vista come:

device: /dev/hda2
filesystem: Windows virtual Fat
access path: none [di fianco c'e' il pulsante "change"]
size: 16,84 Free space not available
status: inaccessible [di fianco c'e' il tasto "enable"]

Cosa dovrei fare?


Non conosco l'utility a cui ti riferisci. Devi semplicemente montare la partizione fat32 per poterci scrivere. In pratica scelgi una cartella vuota ed indichi al sistema di montare li la partizione, in tal modo accedendo alla cartella accedi alla partizione. Tipicamente cdrom e chiavette usb vengono montate automaticamente da ubuntu in sottocartelle di /media. Per una partizione puoi usare una sottocartella in /mnt, ma è solo una covenzione puoi anche creare una cartella nella tua home o sul desktop e montare li la partizione.

Per arrivare all'atto pratico, penso che una volta creata la cartella vuota basti impostarla tramite il tasto "change" a fianco di "access path". Altrimenti da terminale:

Codice:
sudo mount /dev/hda2 /destinazione


Citazione:

2) Il Disk Manager non dice niente riguardo al Floppy.
Ho provato a fare il "mount" partendo da:
Places-><a href="http://clk.tradedoubler.com/click?p=19386&a=441108&g=436571" target="_blank">computer</a>-><a href="http://clk.tradedoubler.com/click?p=19386&a=441108&g=436571" target="_blank">computer</a> file browser->icona "floppy drive"
con un click destro (menu' contestuale) ho scelto "mount volume", ed e' comparsa la finestra: "Mount error: unable to mount the selected volume. Given UDI is not a mountable volume".
Eppure, in precedenza, avevo trovato l'opzione "formatta floppy drive", l'avevo selezionata e Ubuntu lo ha formattato (barra di progressione in movimento).
Come devo fare per far riconoscere il floppy al sistema?


Sicuro che il dischetto sia formattato in formato ms-dos? Andando in Computer->Floppy dovresti poterlo aprire. Altrimenti sempre col famoso terminale:

Codice:
sudo mount /dev/fd0 /media/floppy


puoi anche provare a specificare il filesystem:

Codice:
sudo mount -t msdos /dev/fd0 /media/floppy


Citazione:

3) Non sono riuscito a far riconoscere il modem analogico interno. Sul sito italiano di Ubuntu ho trovato alcuni "How to" tra cui una spiegazione dettagliata su come far riconoscere la scheda-modem. L'ho seguita, ed avrei dovuto essere in grado di avviare la connessione da terminale con il comando "sudo pon" ma non ha funzionato.


A parte che ti consiglio di cercare di risolvere i problemi uno alla volta (altrimenti la discussione diventa ingestibile) senza il messaggio di errore che ottieni nessuno ti potrà aiutare.

Citazione:

4) Ubuntu non ha riconosciuto la connessione <a href="http://clk.tradedoubler.com/click?p=3295&a=441108&g=437031" target="_blank">Adsl</a>: prima dell'avvio del sistema ho acceso il "modem" <a href="http://clk.tradedoubler.com/click?p=3295&a=441108&g=437031" target="_blank">Adsl</a>, credendo che l'avrebbe riconosciuto automaticamente, ma non e' successo. Devo fare qualcosa manualmente?


Anche qui dipende fortemente dal tipo di modem, dalla connessione. Dovrebbe connettersi automaticamente se hai una connessione tramite scheda di rete con dhcp.

Citazione:

L'ultima domanda e' solo una curiosita': dopo aver scelto, all'avvio, la lingua italiana, l'interfaccia e' soltanto in parte tradotta. Lo stesso vale per la guida in linea (il primo livello e' tradotto, ma addentrandosi nella guida, le informazioni sono in inglese). Non e' un grosso problema, ma mi chiedevo se vale anche per le versioni che usate voi.


In un solo cd non ci entrano le traduzioni complete per tutti i programmi in tutte le lingue supportate da ubuntu. Se hai una connessione ethernet durante l'installazione ti viene chiesto se installare i pacchetti aggiuntivi per la lingua italiana. Altrimenti per rimediare basta installare il pacchetto language-pack-it (puoi provare anche con il livecd) col gestore dei pacchetti (synaptic).

Citazione:

Grazie a chiunque abbia la possibilita' di rispondere a qualcuna di queste domande.
Ciao Ciao


Concludo indicandoti che c'è una comunità italiana di utenti ubuntu molto attiva:

* http://ubuntu-it.org/

nei suoi forum e mailing list troverai molti utenti disponibili ad aiutarti.

Ciao!
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12426
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 02 Dic 2005 20:07    Oggetto: Rispondi citando

Grazie! Stasera faro' un po' di esperimenti, seguendo la tua traccia.
The_Noise ha scritto:
Concludo indicandoti che c'è una comunità italiana di utenti ubuntu molto attiva:

* http://ubuntu-it.org/

nei suoi forum e mailing list troverai molti utenti disponibili ad aiutarti.

E' vero, ma non volevo tradirvi! Wink
Ciao Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12426
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 06 Dic 2005 20:08    Oggetto: Rispondi citando

Attualmente sto tentando di impratichirmi con Ubuntu (con risultati per ora non molto incoraggianti! Sad ), utilizzando il live cd.
Ho intenzione di installare Ubuntu, mantenendo anche l'attuale sistema operativo, Windows XP HE SP2.
Prima dell'installazione,vorrei aggiungere un secondo HDD e la configurazione diverrebbe:

HDD 120 GB gia' suddiviso in due partizioni:

  1. C (97,6 GB NTFS) che ospita Windows
  2. D (16,8 GB FAT32)

HDD 200 GB (nuovo)

Dato che anche sotto Windows utilizzo OpenOffice, e che vorrei continuare ad usare entrambi i sistemi operativi, sarebbe utile avere una partizione dati in comune. Inoltre, vorrei utilizzare il secondo disco anche per il backup dei dati.
1) Avendo due dischi, immagino che sia meglio installare Ubuntu sul secondo.
Quante partizioni devo prevedere, e di quali dimensioni?
2) Quale file system scegliere per Linux (ext3 oppure ReiserFS: non ne conosco le differenze)?
3) Per la partizione destinata ai dati, dovro' usare Fat32: mi e' stato detto che il limite e' 20 GB, ma se la partizione viene formattata sotto Linux questo limite non esiste. E' corretto?

Grazie per l'aiuto. Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
The_Noise
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 27/04/05 15:35
Messaggi: 103

MessaggioInviato: 07 Dic 2005 18:28    Oggetto: Rispondi

Le tue domande sono legittime per avere un perfetto controllo di tutto quello che avviene nel tuo hard disk. Ma considera che installando ubuntu normalmente (non in modalità expert) anche con un solo disco ti verrà individuato il sistema windows xp e ti verrà chiesto se mantenerlo e in caso affermativo quanto spazio dedicare a ubuntu. Le partizioni verranno automaticamente ridimensionate e verrà installato linux in un unica partizione, in più verrà anche creata una piccola partizione per lo swap.

Se deframmenti prima il disco da windows questa procedura è abbastanza sicura e semplice. Anche se in ogni caso ti consiglio di fare un backup di dati vitali (dovresti farlo comunque per proteggerti da un problema hardware).

anabasi ha scritto:

<snip>
Quante partizioni devo prevedere, e di quali dimensioni?


Se vuoi partizionare manualmente ti consiglio di fare le seguenti partizioni:

* una partizione di root per il sistema oprativo e i programmi. Considera che un sistema ubuntu completo dei programmi occupa 2-3GB (può sembrare strano a chi proviene da windows). Quindi 5-6GB vanno più che bene. Se proprio vuoi sprecare spazio al massimo 10GB.
* una partizione per la home, ovvero i documenti degli utenti. Qui la dimensione dipende da te. Può andare da pochi GB fino a decine di GB (dato che ne hai tanti).
* una partizione di swap di dimensione pari alla ram, ma se non hai un portatile non ti serve in ogni caso superare il GB.
* altre partizioni di scambio o di backup come più ti aggrada

Citazione:

2) Quale file system scegliere per Linux (ext3 oppure ReiserFS: non ne conosco le differenze)?


Alla fine della fiera la differenza è minima. Ext3 è il default, veloce affidabile testato. Reiserfs probabilmente è leggermente più performante soprattutto in presenza di milgiaia di piccoli file come i file di configurazione di linux, quindi se prorpio avere il massimo potresti mettere la reiserfs sulla partizione di root.

Citazione:

3) Per la partizione destinata ai dati, dovro' usare Fat32: mi e' stato detto che il limite e' 20 GB, ma se la partizione viene formattata sotto Linux questo limite non esiste. E' corretto?


Sapevo che c'è un limite sulla dimensione del singolo file di 4GB. Per la dimensione delle partizioni sembra anche esserci un limite solo nelle utility di formattazione MS:

http://it.wikipedia.org/wiki/FAT32

Citazione:

Grazie per l'aiuto. Ciao


Ciao!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Linux Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi