Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Riflessioni sulla pena capitale
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Politica e dintorni
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 14:39    Oggetto: Rispondi citando

dasio78 ha scritto:
La fregatura è la costituzione: l'art. 27, infatti, prevede la funzione rieducativa della pena, da cui discendono i vari benefici penitenziari che permettono a questi assassini di essere fuori dopo (se va bene) una decina d'anni, o addirittura di non finire neanche in cella.


Quella deve essere prevista in un paese civile, che poi ci si riesca o meno a rieducare un individuo è un altro discorso, ma si ha il dovere di provare, non siamo più barbari e non ci possiamo comportare alla stregua del barbaro...

non confondere le responsabilità dell' assassino da quelle di chi lo fa uscire prima o troppo presto... lui, da solo, non si punirebbe mai adeguatamente o proporzionalmente al delitto commesso..
Top
Profilo Invia messaggio privato
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 14:45    Oggetto: Rispondi citando

dasio78 ha scritto:
Per altri reati, pene pecunierie e fuori dalle balle... è inutile mettere in gabbia uno perchè ha fatto un atto falso, o ua bancarotta... una megamulta, interdizione dai pubblici uffici A VITA e via, a lavorare.


...certo, specie se a causa di quella bancarotta hanno perso lavoro centinaia di persone e qualche disperato s' è ammazzato... ma che dici?..

dasio78 ha scritto:
Per casi efferati, infine, di stupro, omicidio e simili, pena di morte se la colpevolezza è certa al 100%...
Che sia d'esempio agli altri.


la pena di morte è una barbarie che un paese civile non si può permettere, non a caso non viene applicata nella maggior parte del mondo e si sta cercando di applicare una moratoria internazionale, non scherziamo..
Top
Profilo Invia messaggio privato
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 15:08    Oggetto: Rispondi citando

ili07 ha scritto:

ricorda che era anche la moglie di un alto ufficiale della marina di Stato!!!!
e ho detto tutto!


..questo non significa nulla..
Top
Profilo Invia messaggio privato
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 15:10    Oggetto: Rispondi citando

gfransb ha scritto:
Chi lo determina poi il 100% ? E chi garantisce che sia ESATTO al 100% ?

Io vedo, parere personale, una gran confusione in quanto scritto. E una gran voglia di vendetta, altroché giustizia.


..anch' io.
Top
Profilo Invia messaggio privato
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 15:17    Oggetto: Rispondi citando

dasio78 ha scritto:
Nessuna vendetta.

La certezza, certo non oggettivamente assoluta, la fornisce "l'essere preso con le mani nel sacco", l'incrocio positivo della prova del dna con quella di diversi testi oculari, videoriprese del fatto...


..vedi l' esempio della pistola fumante..

dasio78 ha scritto:
oggi la tecnologia, gestita in modo opportuno e senza farvi esclusivo riferimento, riduce quasi a zero il margine di errore, margine che può essere praticamente eliminato incrociando, per l'appunto, la prova scientifica con i tradizionali mezzi di ricerca della prova.


..è il qusi che ti fermerà quasi sempre...

dasio78 ha scritto:
Il primo passo, ad ogni modo, è una pena certa, e questo significa processi brevi ed esclusione di sospensioni condizionali o benefici.
Questo per i reati contro la persona, da punire in modo esemplare.


non servono a nulla le pene esemplari, servono le pene giuste ed applicate..

dasio78 ha scritto:
Per altri reati, invece, va fatta una depenalizzazione radicale... è inutile prevedere delitti in ambito amministrativo... per quello bastano contravvenzioni e pene accessorie.


è utilissimo invece, come ti ho già detto, molto spesso causano danni alle persone, inestimabili... altro che depenalizzazione radicale, a meno che non intendi eradicazione del pene in pubblica piazza... Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 15:32    Oggetto: Rispondi citando

ili07 ha scritto:
ci potranno essere molte persone che cambiano il loro modo di essere per le esperienze amare avute nella vita ma non è sempre così....alcune sono aggressive di indole e basta...


...certo, l' aggressività di indole la si nota anche da bambini, proporrei di eliminare in via preventiva almeno un 50 per cento di quelli che all' asilo rubano le merende e attaccano briga troppo spesso... Rolling Eyes

ili07 ha scritto:
ci si è guadagnato molto a dare una seconda possibilità a Izzo, uno degli assassini della tragedia del Circeo.....era così risocializzato che senza movente ha ucciso altre due donne.....


..non sarà colpa di Izzo se è stato fatto uscire senza che fosse certo il suo grado di ravvedimento (che era sembrato vero..) bastava tenerlo dentro fino alla fine, a lavorare per la società civile che aveva così tanto danneggiato..

ili07 ha scritto:
il 100% di sicurezza???

trovare gli oggetti di una persona aggredita in mano al rumeno, trovargli addosso il suo sangue e il suo dna, non che diverse echimosi perchè la povera donna ha pure cercato con tutte le sue forze di difendersi, avere una testimone (per di più della sua stessa etnia) che ha visto tutto e che quasi si è buttata sotto un'autobus per chiedere aiuto (e che per questo è stata sottoposta anche a programma di protezione), magari trovare anche il liquido seminale di questa bestia dentro al corpo della reggiani (ma questo si saprà dopo l'autopsia) TI BASTA???


assolutamente no, e ti faccio un esempio di molti anni fa (che non c' entra nulla in questo caso ovviamente), quando fu arrestato un giovane che faceva giochi erotici molto pesanti con una signora attempata nella quale trovarono tracce di lui, ovunque, anche in casa, ma l' aveva ammazzata la ex di lui ed aveva testimoniato anche contro per gelosia.. a lui trovarono anche molti soldi e gioielli che la signora gli regalava in cambio delle sue "attenzioni"... come la vedi?...

ili07 ha scritto:
io credo che il tema della pena di morte non sia affatto un tema facile, e nessuno sta qui a parlarne in modo qualunquista...


purtroppo io trovo che se ne stia parlando in modo qualunquista e disgustosamente superficiale...

ili07 ha scritto:
ma credo anche che sia molto facile fare la predica finchè la tragedia non colpisce una madre, una figlia/o, una fidanzata/o, una sorella-fratello, un padre o comunque qualcuno di caro, magari per un'orologio di marca o perchè disgraziatamente la tua fidanzata passava davanti ad un pazzo andando al lavoro


stai confondendo emozione con ragione, ho detto per primo che ammazzerei con le mie mani uno stupratore che colpisse i miei cari, ma non posso dire che sia giusto..
Top
Profilo Invia messaggio privato
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 15:43    Oggetto: Rispondi citando

Emmett Brown ha scritto:
I detenuti lavorano, specialmente se sono all'ergastolo o in lunghe detenzioni. Mandano anche a casa (chi ha qualcuno) i pochi soldi che restano dopo le giuste e forti trattenute a favore dell'amministrazione penitenziaria. I cittadini mantengono le carceri, gli agenti eccetera, ma mi pare tendenzioso affermare, in generale, che mantengano i detenuti.

Nell'attesa che qualcuno mi/ci spieghi l'utilità del vendicare un torto, e lo dico senza alcun sarcasmo, vi copio una cosa che ho trovato oggi.


la vendetta fine a sè stessa non ha mai avuto alcuna utilità, crea ed alimenta una spirale di odio che causa altra violenza...

Emmett Brown ha scritto:
---------

LE PAROLE PRONUNCIATE IERI POCO PRIMA DI MORIRE DA DON BENZI:

..."Al di là dell?emozione bisogna però usare la ragione. I funzionari della polizia romena con i quali collaboriamo nel rimpatrio delle giovani romene da noi liberate (nel 2006 ne abbiamo riportate in patria 60) ci dicono: ?I lupi feroci siete voi italiani'?.
??Voi oggi in Italia sbranate più di 30.000 ragazze rumene, delle quali in partenza il 50% sono bambine. Siete voi che foraggiate, mantenete i criminali romeni che le sfruttano e le tengono schiave con almeno duecento milioni di euro all?anno di guadagno. Sono i vostri maschi italiani che pagano i delinquenti romeni. Noi dobbiamo chiedere perdono alla signora barbaramente massacrata. Ma voi dovreste stare in ginocchio tutto l?anno perché tutto l?anno massacrate le nostre bambine. Siete voi italiani delinquenti che chiamate i nostri delinquenti romeni, e i vostri delinquenti sono molto, ma molto di più dei nostri'?.


----------


per questo il primo passo sarebbe riaprire le case chiuse, per strada non sarebbero più sfruttate e i loro guadagni andrebbero a loro non ai delinquenti che le sfruttano... al di là dell' accorato appello, contraddetto nella sostanza dall' atteggiamento delle gerarchie ecclesiastiche...
Top
Profilo Invia messaggio privato
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 16:05    Oggetto: Rispondi citando

Gateo ha scritto:
gfransb ha scritto:
Gateo ha scritto:
Tocca dar ragione a Gfransb, capitano tutte a me!

E non è neanche la prima volta, vero "compagno" Gateo? Twisted Evil
Peccato che il tuo governo invece ti dia torto e si dia da fare appunto sull'onda dell'emozione... Twisted Evil


peccato che il tuo neanche quello abbia fatto.. Rolling Eyes al di là di tutte le chiacchiere e le panzane sul poliziotto di quartiere, quando mancava anche la benzina alle volanti, mentre loro si condonavano migliaia di miliardi...

Gateo ha scritto:

La pena di morte usata cosi' non avrebbe senso.
Sarebbe utile se si sapesse in anticipo che un tizio, una volta uscito, tornerebbe sicuramente ad ammazzare, come nel caso Izzo o in quell'altro caso a Torino che ora non ricordo.
Chiaramente e' impossibile.


come è chiaramente impossibile sapere se un giorno si redimerà davvero..

Gateo ha scritto:
Pero' mandare Izzo al patibolo ora mi parrebbe giustissimo, anzi, sarebbe l'unica cosa logica da fare.
Ha ucciso, ha fatto il suo periodo "rieducativo" in carcere, e' uscito ed ha ucciso di nuovo.
La societa' quello che poteva fare l'ha fatto, quell'essere si e' dimostrato inutile e dannoso, tanto vale liberarsene e risparmiare i quattrini del mantenimento (per essere cinici) o meglio ancora per evitare che qualche accoppiata giudice /psicologo rifaccia la cazzata di liberarlo (per essere concreti).


e perché solo due possibilità e non tre, o cinque, o zero?... è la pena capitale in sé che è ingiusta, mentre toglierlo di mezzo e isolarlo dal resto della società è un atto dovuto per preservare la comunità da possibili crimini dell' indivuduo, che di sicuro sano di mente non è, ucciderlo è un delitto che va a punire (oltre chi lo mette in atto) anche la persona che è già stata punita ingiustamente dalla natura che lo ha discriminato e generato "diverso" dagli altri negandogli anche la possibilità di redimersi e cambiare al prospettarsi dell' occasione...

ma questa credo sia tosta da capire e digerire da moltissimi, perché in fondo l' emotività, l' istintualità, il giustizialismo, hanno molto a che vedere col fascismo... come quando un lavavetri mi vuole imporre a forza il suo servizio, istintivamente reagisco male, aggressivamente, m' incazzo tanto più quanto è deciso il suo tentativo, perché voglio, da uomo libero scegliere io il posto dove fermarmi a farlo pulire, poi, razionalmente, mi rendo conto che sta cercando di sopravvivere, che è stato meno fortunato di me a nascere dove è nato e non si sta divertendo a rompermi le palle..
Top
Profilo Invia messaggio privato
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 16:07    Oggetto: Rispondi citando

dasio78 ha scritto:
La reclusione fine a se stessa non è riabilitazione... serve solo ad isolare individui pericolosi dalla società, e abbrutisce queste persone... la rieducazione, il trattamento, non a caso previsto come diritto dall'art. 1 della l. 354 del 1975, è necessaria (anche se spesso inutile) per dare una ragione al carcere.


..se è sbagliata la reclusione è questa che va cambiata..
Top
Profilo Invia messaggio privato
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 16:09    Oggetto: Rispondi citando

Elenciu ha scritto:
qui lo dico e qui lo nego... scrivo ma non leggero le risposte.


..ecco uno da manicomio criminale.. Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 16:15    Oggetto: Rispondi citando

madvero ha scritto:
troppa carne al fuoco in questo topic: se mi metto a scrivere tutto quello che mi è venuto in mente, finisco fra tre giorni.
io sono un po' forcaiola, un po' vendicativa, un po' moderata.
non vedo perchè introdurre la pena di morte: meglio l'ergastolo, così uno sconta per tutta la vita.
sono in parte favorevole all'esposizione al pubblico ludibrio.
anche se so di essere nel torto marcio, penso volentieri alla galera come un mezzo di vendetta anzichè come un sistema di rieducazione (hai violentato e ucciso mio figlio di sette anni? la luce del sole non la rivedrai mai più, se non a scacchi), ma sono assolutamente contraria a cose tipo castrazione chimica (stesso esempio di prima. la castrazione chimica è tipo legge del taglione, che faceva mozzare le mani ad un ladro. non va assolutamente bene).
spero di essere riuscita a spiegare la mia opinione.


no. ma tu sei Maddina, mica una normale!... Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 16:18    Oggetto: Rispondi citando

madvero ha scritto:

PS.
Altra cosa che nessuno considera, mai. Nessuno, nessuno di noi è al riparo dai possibili errori giudiziari e alla conseguente pena di morte. Bisognerebbe pensarci.


vero Mad... (Mad vero.. Shocked )

madvero ha scritto:
sì, ok, uno se è parte in causa ha un po' i giudizi offuscati.
però l'ergastolo a vita sul serio (cfr. 'la luce del sole non la rivedrai mai più') non mi sembra poi una legge del taglione tanto barbara.
fosse un mio parente o un mio amico la vittima, credo che mi sembrerebbe anche un po' poco.


si potrebbe introdurre l' aggravante "cari a Mad"... Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
ili07
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 29/05/07 22:58
Messaggi: 3912

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 17:54    Oggetto: Rispondi citando

zaefich ha scritto:
:a volte sento e leggo la frase "preso con la pistola ancora fumante in mano" usata con una imbecillità difficilmente eguagliabile.. la usava anche un mio fratello e ci discutevamo spesso, gli facevo un esempio: facciamo finta che io e te si litighi, spesso, furiosamente... i vicini ci sentono sempre, un giorno litighiamo più del solito, poi si sente un attimo di silenzio, dei passi in casa, poi uno sparo... quando la polizia arriva trovano te morto in terra e io lì vicino a te con la pistola fumante in mano... e non sanno che in un attimo di depressione e di sconforto ti sei sparato da solo e io in un gesto disperato, pentito di avre discusso conte, non sono arrivato in tempo e ti ho solo tolto la pistola di mano, cancellando le tue impronte e sovrapponendo le mie...

chi sarebbe in grado di convincere una giuria che sono innocente?.. e come si fa a togliere la vita ad uno che può essere innocente?..
le prove inconfutabili non esistono, le certezze non esistono... ma sopra tutto, quello che la maggior parte di noi non capirà mai (viziato da una società ingiustamente meritocratica) è che innanzitutto..

le colpe non esistono.


non centrerà nulla con questa discussione ma rispondo al tuo esempio....gli esami balistici e i confronti con i residui della polvere da sparo danno i dati che hai chiesto tu.......
...il colpo inferto da chi si spara ha direzione e conseguenze molto diverse da quello che proviene da qualcunaltro...idem per i rilievi sui residui della polvere da sparo.....o dei segni lasciati dall'aver usato un'arma a scoppio....che rimangono per molti giorni.....

non sono dubbi o ipotesi...è fisica.....
(questo dai miei residui di studio di medicina legale)
Top
Profilo Invia messaggio privato
ili07
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 29/05/07 22:58
Messaggi: 3912

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 18:05    Oggetto: Rispondi citando

zaefich ha scritto:
dasio78 ha scritto:
Per altri reati, pene pecunierie e fuori dalle balle... è inutile mettere in gabbia uno perchè ha fatto un atto falso, o ua bancarotta... una megamulta, interdizione dai pubblici uffici A VITA e via, a lavorare.


...certo, specie se a causa di quella bancarotta hanno perso lavoro centinaia di persone e qualche disperato s' è ammazzato... ma che dici?..



allora ti contraddici...perchè anche se tu metti in galera il bancarottiere perchè qualcuno si è suicidato (o potrebbe farlo per la disperazione), non è che fai tornare in vita chi si è ammazzato.....

allora in questo caso addirittutra ti vendichi sul solo fatto di una responsabilità oggettiva....il rapporto causa ad effetto, che dalla bancarotta fraudolenta di tizio, sia avvenuto il suicidio di caio.....

ergo: reato di omicidio preterintenzionale?????

allora se io frego il ragazzo ad una ragazza e questa si suicida per amore sono imputabile anche io...rapporto causa ad effetto.....

è ovvio che ad un caso come la parmalat va dato un rilievo particolare.....ma questo non vuol dire che le tragedie di gente che rimane senza il lavoro per bancarotta fraudolenta non colpiscano anche realtà meno in viata.....
...posso essere daccordo sulla galera per queste persone, ma la storia è sempre quella....una vendetta, un fargliela pagare......

...perchè qui non possiamo nemmeno tirare fuori "la pericolosità del soggetto" che è uno degli elementi fondamentali della misura cautelare
Top
Profilo Invia messaggio privato
ili07
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 29/05/07 22:58
Messaggi: 3912

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 18:08    Oggetto: Rispondi citando

zaefich ha scritto:
ili07 ha scritto:

ricorda che era anche la moglie di un alto ufficiale della marina di Stato!!!!
e ho detto tutto!


..questo non significa nulla..


ha significato eccome!!!!!!!!!!!

noi abbiamo dei telegiornali fantastici, che non trasmettono nemmeno la metà delle notizie.....
e dei fatti di cronaca ne viene fuori uno su mille......

per altri mille stupri fatti con selvaggia violenza, dove ragazze sono state picchiate a sangue, nessuno si è mosso.....
Top
Profilo Invia messaggio privato
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 18:14    Oggetto: Rispondi citando

zaefich ha scritto:
Elenciu ha scritto:
qui lo dico e qui lo nego... scrivo ma non leggero le risposte.


..ecco uno da manicomio criminale.. Rolling Eyes


preciso che la battuta era ironica, niente di personale col tizio in questione, è che non ce n' è una che mi piace di più... Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
ili07
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 29/05/07 22:58
Messaggi: 3912

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 18:19    Oggetto: Rispondi citando

zaefich ha scritto:
ili07 ha scritto:
ci potranno essere molte persone che cambiano il loro modo di essere per le esperienze amare avute nella vita ma non è sempre così....alcune sono aggressive di indole e basta...


...certo, l' aggressività di indole la si nota anche da bambini, proporrei di eliminare in via preventiva almeno un 50 per cento di quelli che all' asilo rubano le merende e attaccano briga troppo spesso... Rolling Eyes



non la commento nemmeno questa


Citazione:

ili07 ha scritto:
il 100% di sicurezza???

trovare gli oggetti di una persona aggredita in mano al rumeno, trovargli addosso il suo sangue e il suo dna, non che diverse echimosi perchè la povera donna ha pure cercato con tutte le sue forze di difendersi, avere una testimone (per di più della sua stessa etnia) che ha visto tutto e che quasi si è buttata sotto un'autobus per chiedere aiuto (e che per questo è stata sottoposta anche a programma di protezione), magari trovare anche il liquido seminale di questa bestia dentro al corpo della reggiani (ma questo si saprà dopo l'autopsia) TI BASTA???


assolutamente no, e ti faccio un esempio di molti anni fa (che non c' entra nulla in questo caso ovviamente), quando fu arrestato un giovane che faceva giochi erotici molto pesanti con una signora attempata nella quale trovarono tracce di lui, ovunque, anche in casa, ma l' aveva ammazzata la ex di lui ed aveva testimoniato anche contro per gelosia.. a lui trovarono anche molti soldi e gioielli che la signora gli regalava in cambio delle sue "attenzioni"... come la vedi?...



io facevo un'esempio sul caso di specie.....non ho detto che in tutti i casi si può avere il 100% della sicurezza...altrimenti non staremo ancora qui a chiederci chi ha ammazzato il piccolo samule lorenzi



Comunque, se chi perla della pena di morte fa discorsi qualunquistici, anche chi parla della giusta pena e della sicurezza di questa ne sta facendo...

perchè troppo spesso ci si lamenta di quei disgraziati di magistrati che liberano galeotti, non rendendosi conto che le leggi non le fanno i magistrati, e che questi il più delle volte (anche se non sempre) applicano le norme che l'esecutivo ha programmato, con tutte le garanzie del caso....
che questi giudici devono anche molto spesso tenere conto di carceri strapiene, di problemi logistici, di scappatoie di ogni tipo date da una concatenazione di norme illogiche e mal coadiuvate tra loro, ecc, ecc,

è facile parlare per un cittadino comune se della catena di montaggio della giustizia non sai la problematicità......

dire "basterebbe la certezza della pena" purtroppo non basta....
Top
Profilo Invia messaggio privato
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 23:29    Oggetto: Rispondi citando

ili07 ha scritto:

non centrerà nulla con questa discussione ma rispondo al tuo esempio....gli esami balistici e i confronti con i residui della polvere da sparo danno i dati che hai chiesto tu.......
...il colpo inferto da chi si spara ha direzione e conseguenze molto diverse da quello che proviene da qualcunaltro...idem per i rilievi sui residui della polvere da sparo.....o dei segni lasciati dall'aver usato un'arma a scoppio....che rimangono per molti giorni.....

non sono dubbi o ipotesi...è fisica.....
(questo dai miei residui di studio di medicina legale)


aggiungerei ai tuoi studi che un colpo sparato alla tempia può avere la stessa direzione sia che te la punti io o che te la punti da solo... se poi tutti e due facciamo pratica, al poligono lo stesso giorno, il guanto di paraffina darà lo stesso risultato... è fisica che lascia inalterati dubbi e ipotesi..
Top
Profilo Invia messaggio privato
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 23:52    Oggetto: Rispondi citando

ili07 ha scritto:
allora ti contraddici...perchè anche se tu metti in galera il bancarottiere perchè qualcuno si è suicidato (o potrebbe farlo per la disperazione), non è che fai tornare in vita chi si è ammazzato.....


bell' esempio, complimenti!.. e se tu metti in galera un assassino il morto torna in vita?.. no, allora non ci mettere neanche lui!... Rolling Eyes

ili07 ha scritto:
allora in questo caso addirittutra ti vendichi sul solo fatto di una responsabilità oggettiva....il rapporto causa ad effetto, che dalla bancarotta fraudolenta di tizio, sia avvenuto il suicidio di caio.....

ergo: reato di omicidio preterintenzionale?????


io non sono per la vendetta in nessun caso, ma per una pena proporzionale al danno fatto, considerando le intenzioni di chi l' ha commesso, punto (per semplificare). se con una bancarotta rovini centinaia di famiglie e qualcuno si ammazza a causa della rovina, dovresti anche sapere che esiste un reato che si chiama induzione al suicidio, o sbaglio?.. non omicidio preterintenzionale...

ili07 ha scritto:
allora se io frego il ragazzo ad una ragazza e questa si suicida per amore sono imputabile anche io...rapporto causa ad effetto.....


Embarassed ...pensavo di parlare con un maschio... Very Happy ..o sei gay?.. per me fa lo steso, comunque.. il paragone non è azzeccato, i ragazzi non si fregano, ma si fanno fregare eventualmente Wink e rientra in una loro libera scelta, non sono obbligati a stare con una persona che non amano..

ili07 ha scritto:
è ovvio che ad un caso come la parmalat va dato un rilievo particolare.....ma questo non vuol dire che le tragedie di gente che rimane senza il lavoro per bancarotta fraudolenta non colpiscano anche realtà meno in viata..... (???)
...posso essere daccordo sulla galera per queste persone, ma la storia è sempre quella....una vendetta, un fargliela pagare......


se sei d' accordo sulla galera siamo d' accordo in due, la vendetta non c' entra, hai commesso un reato, paghi, anche con la galera, commisurata al danno che hai fatto..

ili07 ha scritto:
...perchè qui non possiamo nemmeno tirare fuori "la pericolosità del soggetto" che è uno degli elementi fondamentali della misura cautelare

che non sia pericoloso ora, dopo la bancarotta, poco conta, lo è stato prima pericoloso ed ha commesso un reato che ha causato danni anche difficilmente stimabili nel caso parmalat, quindi in galera, giustamente, e ripaghi tutto il possibile con tutti i tuoi averi... vedrai che in futuro sarà difficile che ci riprovi..
Top
Profilo Invia messaggio privato
zaefich
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/01/06 13:12
Messaggi: 1149

MessaggioInviato: 10 Nov 2007 23:57    Oggetto: Rispondi

ili07 ha scritto:
zaefich ha scritto:
ili07 ha scritto:

ricorda che era anche la moglie di un alto ufficiale della marina di Stato!!!!
e ho detto tutto!


..questo non significa nulla..


ha significato eccome!!!!!!!!!!!

noi abbiamo dei telegiornali fantastici, che non trasmettono nemmeno la metà delle notizie.....
e dei fatti di cronaca ne viene fuori uno su mille......

per altri mille stupri fatti con selvaggia violenza, dove ragazze sono state picchiate a sangue, nessuno si è mosso.....


ho scritto che non significava nulla per dire che la gravità era la stessa anche se avesse ucciso una diseredata qualunque...
scritta così:
Citazione:
ricorda che era anche la moglie di un alto ufficiale della marina di Stato!!!!

sembrava che per te fosse più grave di un altro omicidio... Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Politica e dintorni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 3 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi