Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Il "pacchetto Telecom" e i rischi del peer to peer
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 16 Set 2008 22:56    Oggetto: Il "pacchetto Telecom" e i rischi del peer to peer Rispondi citando

Commenti all'articolo Il "pacchetto Telecom" e i rischi del peer to peer
Rischieranno la rescissione del contratto e l'esclusione dall'accesso a internet tutti quelli che verranno dichiarati responsabili di download illegali.



Top
cjcaesar
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 05/06/05 00:40
Messaggi: 18

MessaggioInviato: 17 Set 2008 10:15    Oggetto: Rispondi citando

Ed esiste un modo per difendersi in qualche modo da questa rilevazione nell'utilizzo del p2p?
Io al momento uso il peerguardian e l'offuscamento del protocollo ma sono 2 metodi che non permetterebbero di salvarsi da controlli di quel tipo da parte dell'ISP stesso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 17 Set 2008 11:28    Oggetto: Rispondi citando

Ma come determineranno cos'è illegale?

Guarderanno semplicemtne il protocollo "Peer to peer, argh! Un criminale, arrestatelo, sconnettetelo da Internet!"

E magari l'utente si stava scaricando il testo della Divina Commedia, che avendo qualche Smile secolo è ampiamente di Pubblico Dominio e quindi non coperta da copyright ....
Top
Profilo Invia messaggio privato
fulmine
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 23/03/08 15:54
Messaggi: 3345
Residenza: olimpio

MessaggioInviato: 17 Set 2008 12:19    Oggetto: Rispondi citando

Le persone usano internet con tutto quello che comprende.Nei contratti telecom non c'è la clausola che dice: usate internet solo in parte perchè lo vogliamo noi della telecom. Se uno anche per sbaglio scarica qualcosa di illegale cosa fanno, gli recedono il contratto? Quanti soldi perderanno? Facendo bene i conti gli conviene?
Ora le leggi non le fa più lo stato? Sarebbe lo stesso di dire arrestate i compratori e lasciamo stare gli spacciatori.Non so se rendo l'idea.
Secondo me la telecom sta prendendo un granchio vuoto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
merlin
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/03/07 23:32
Messaggi: 2421
Residenza: Kingdom of Camelot

MessaggioInviato: 17 Set 2008 12:29    Oggetto: terrorismo = "sparare nel mucchio" Rispondi citando

chemicalbit ha scritto:
Ma come determineranno cos'è illegale?

Guarderanno semplicemtne il protocollo "Peer to peer, argh! Un criminale, arrestatelo, sconnettetelo da Internet!"

E magari l'utente si stava scaricando il testo della Divina Commedia, che avendo qualche Smile secolo è ampiamente di Pubblico Dominio e quindi non coperta da copyright ....

----
Ecco perché la faccenda potrebbe diventare pericolosa/costosa; essere cioè messi in obbligo di dimostrare che non si è fatto nulla di illegale. Prova diabolica.
Perché di fronte ad un giudice prevenuto o anche solo incompetente non riuscirai a far valere il principio che la responsabilità penale è personale. Perciò non solo l'indagine a monte dell'intercettazione è illegittima perché viene gravemente violata la privacy solo sul "sospetto" che si stia commettendo un qualcosa di illegale ma anche perchè non viene comunque dimostrato che l'intestatario della connessione sia poi veramente colui che ha materialmente commesso il reato.
Un po' come la contestazione dell'infrazione all'intestatario del libretto di circolazione quando non si riesca a beccare sul fatto chi abbia realmente violato il codice di circolazione; ma in quest'ultimo caso la violazione è di una norma amministrativa, quindi la soluzione escogitata potrebbe anche starci, diversamente dall'infrazione penalmente perseguita.
Salvo ovviamente il caso di sentenze "creative".
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicinho
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 19/01/08 15:22
Messaggi: 12

MessaggioInviato: 17 Set 2008 12:42    Oggetto: p2p Rispondi citando

scusate se mi intrometto,ma se qualcuno si collega per vedere in diretta le partite di campionato di serie A,gratis,anche questo è illegale?
Top
Profilo Invia messaggio privato
merlin
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/03/07 23:32
Messaggi: 2421
Residenza: Kingdom of Camelot

MessaggioInviato: 17 Set 2008 12:48    Oggetto: Rispondi citando

cjcaesar ha scritto:
Ed esiste un modo per difendersi in qualche modo da questa rilevazione nell'utilizzo del p2p?
Io al momento uso il peerguardian e l'offuscamento del protocollo ma sono 2 metodi che non permetterebbero di salvarsi da controlli di quel tipo da parte dell'ISP stesso.

Sul sito di Adunanza c'è una chiarissima nota che spiega perché sia pressoché inutile e talvolta dannoso (in termine di velocità di scaricamento) l'offuscamento e l'uso di PG2; infatti i siti messi in piedi dalle organizzazioni antipirateria rilevano gli IP non tanto di chi scarica quanto quelli di chi condivide.
In mancanza di un server centrale fisicamente esistente, il protocollo prevede infati la condivisione degli archivi in scaricamento, senza la quale il download col muletto e similari non potrebbe esistere.
Il lato comico della faccenda è che rubare ai ladri è ancora reato, mentre già dai tempi delle ormai leggendarie "radio libere" pare che piratare i pirati reato non sia.
Infatti ricordo di aver letto di una piattaforma ancorata al largo in Adriatico, presa letteralmente d'assalto e ridotta al silenzio manu militari; peccato si trovasse ben al di fuori dalle acque nazionali (con il Berlusca ancora da inventarsi il mestiere di imprenditore di successo. Altrimenti, sai i commenti"" Wink)
Top
Profilo Invia messaggio privato
merlin
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/03/07 23:32
Messaggi: 2421
Residenza: Kingdom of Camelot

MessaggioInviato: 17 Set 2008 12:55    Oggetto: Re: p2p Rispondi citando

cicinho ha scritto:
scusate se mi intrometto,ma se qualcuno si collega per vedere in diretta le partite di campionato di serie A,gratis,anche questo è illegale?

Eheheh, forse no. Ma (credo) solo se puoi ricevere le partite in chiaro, col padellone e in BF.
Comunque bisognerebbe informarsi, perché c'è comunque una riserva di legge sulle "intercettazioni" abusive (nel senso che di fatto puoi ricevere ma non sei abilitato a farlo).
Tanto per fare un esempio, l'ascolto delle volanti di polizia e carabinieri rientrerebbe in questa categoria di infrazioni.
Top
Profilo Invia messaggio privato
cjcaesar
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 05/06/05 00:40
Messaggi: 18

MessaggioInviato: 17 Set 2008 13:13    Oggetto: Rispondi citando

Partendo dal presupposto che renderanno legale tutto l'ambaradan del controllo e del distaccamento dell'adsl, la domanda che pongo è: come ci si difende? c'è modo per fare in modo che i pacchetti che passano dall'isp non vengano identificati come p2p? e non mi venite a dire che dovranno provare che il materiale scaricato è coperto da copyright per favore, dato che io per condividere le foto o il filmino delle vacanze non uso emule o bittorrent.
Top
Profilo Invia messaggio privato
maroc
Semidio
Semidio


Registrato: 29/03/05 21:22
Messaggi: 213

MessaggioInviato: 17 Set 2008 14:55    Oggetto: Rispondi

quando vedrano un crollo verticale dei contratti ADSL, anche gli operatori chiederanno di cambiare le leggi.

perchè pagare 25-30 euro per un servizio che mediamente fa schifo, e non poter neanche usare i programmi Point-to-point?

per navigare, giocare on-line e scaricare la posta una 512 k-1 megabyte, per chi può averla, è più che sufficiente.

Credo che a nessuno interessi avere 6-7 mega per vedersi la web-tv di telecom o fastweb (già costa cara l'adsl), specie ricordandosi di chi gli blocca i donwload con emule.

a quel punto diventano inutili la banda larga, la fibra ottica e storie varie.

c'è anch eun altro aspetto: il business è nella vendita dei contenuti, piuttosto che negli abbonamneit ADSL. i file scambiati con emule possono essere quelli delle major, così come gli stessi rivenduti dagli operatori nei loro canali, oppure fargli concorrenza.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi