Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
* Installare Ubuntu su un vecchio pc
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> *Ubuntu
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
laverdure
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 25/08/08 12:02
Messaggi: 98
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 25 Ott 2008 10:25    Oggetto: * Installare Ubuntu su un vecchio pc Rispondi citando

Ho un vecchio e glorioso pc su cui convivono più o meno pacificamente Windows 98 e una vecchia SUSE-KDE installata circa 5 anni fa.
Da tre anni uso per lo più un altro computer (un iBook), il pc mi serve solo quando ho bisogno di qualche specifico software di cui non trovo il corrispondente per Mac.
Non ho comunque particolari esigenze: scrivere documenti, qualche foglio di calcolo, posta elettronica e internet, qualche programma per rippare ed editare Mp3 (EAC+Lame, Tag&Rename).
Ora vorrei fare pulizia e provare un'altra distribuzione.
Ho dato un'occhiata a Ubuntu e mi piacerebbe installarlo, però non so se il mio hardware sia compatibile e all'altezza.
La configurazione è la seguente:
Pentium III 500
Scheda madre ASUS 440BX P3B-F
HD SCSI 13Gb (bipartito in C e D, in parti uguali)
HD IDE (Maxtor 6E040L0) da 40 Gb
lettore cd Waitec 32x SCSI
masterizzatore Yamaha LiteOn 52x24x52 IDE

Una ulteriore partizione è stata creata quando ho installato Linux Suse, e ora ho un dual boot (avevo seguito le istruzioni della guida di Palo Attivissimo e Roberto Odoardi).
Ora, le questioni sono due:
1) se io decidessi di fare tabula rasa (di Windows e di Suse), formattando tutti i dischi, mi troverei comunque con il boot di Suse, vero? Devo andare a rileggermi la guida di Attivissimo al capitolo "Rimuovere Linux", eh?
2) viste le limitate risorse del mio hardware e la mia totale incompetenza, quale versione di Ubuntu (o quale altra distribuzione) mi converrebbe installare? Come ho scritto all'inizio, non ho grandi esigenze e vorrei qualcosa di leggero e maneggevole e soprattutto a prova di utonto Shocked

jacopo
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
MK66
Moderatore Sistemi Operativi
Moderatore Sistemi Operativi


Registrato: 17/10/06 22:24
Messaggi: 8453
Residenza: dentro una cassa sotto 3 metri di terra...

MessaggioInviato: 25 Ott 2008 18:26    Oggetto: Re: Installare Ubuntu su un vecchio pc Rispondi citando

Ciao e benvenuto Very Happy
laverdure ha scritto:
Ho un vecchio e glorioso pc su cui convivono più o meno pacificamente Windows 98 e una vecchia SUSE-KDE installata circa 5 anni fa.
Da tre anni uso per lo più un altro computer (un iBook), il pc mi serve solo quando ho bisogno di qualche specifico software di cui non trovo il corrispondente per Mac.
Non ho comunque particolari esigenze: scrivere documenti, qualche foglio di calcolo, posta elettronica e internet, qualche programma per rippare ed editare Mp3 (EAC+Lame, Tag&Rename).
Ora vorrei fare pulizia e provare un'altra distribuzione.
Ho dato un'occhiata a Ubuntu e mi piacerebbe installarlo, però non so se il mio hardware sia compatibile e all'altezza.
La configurazione è la seguente:
Pentium III 500
Scheda madre ASUS 440BX P3B-F
HD SCSI 13Gb (bipartito in C e D, in parti uguali)
HD IDE (Maxtor 6E040L0) da 40 Gb
lettore cd Waitec 32x SCSI
masterizzatore Yamaha LiteOn 52x24x52 IDE

Un pò di domande, tanto per cominciare...
Immagino che Suse sia nel disco da 40GB... Think
A livello RAM come sei messo?
Scheda video?
Connessione internet?
Suse funziona bene nel tuo computer?
laverdure ha scritto:
Una ulteriore partizione è stata creata quando ho installato Linux Suse, e ora ho un dual boot (avevo seguito le istruzioni della guida di Palo Attivissimo e Roberto Odoardi).

Ottimo libro, mi ha aiutato molto, anche se ovviamente fa riferimento a sistemi un pochino arretrati... Wink
laverdure ha scritto:
Ora, le questioni sono due:
1) se io decidessi di fare tabula rasa (di Windows e di Suse), formattando tutti i dischi, mi troverei comunque con il boot di Suse, vero? Devo andare a rileggermi la guida di Attivissimo al capitolo "Rimuovere Linux", eh?
2) viste le limitate risorse del mio hardware e la mia totale incompetenza, quale versione di Ubuntu (o quale altra distribuzione) mi converrebbe installare? Come ho scritto all'inizio, non ho grandi esigenze e vorrei qualcosa di leggero e maneggevole e soprattutto a prova di utonto Shocked

jacopo

1) Facendo tabula rasa ovviamente ti resta tra i piedi il boot-loader (LILO o GRUB, non mi ricordo quale sia in Suse) che ti darà un pò di errori, finchè non provvederai a installare una nuova distribuzione (che rimpiazzerà il boot-loader esistente con il proprio)
Se installi Ubuntu (o altri membri della numerosa famiglia) al termine dell'installazione troverai GRUB che sostituirà i precedenti boot-loader e ti permetterà di scegliere cosa avviare!
Nel caso lasci solo Ubuntu, troverai solo quella, altrimenti puoi benissimo fare un "trial-boot" di prova (Win98 - Suse - Ubuntu) e GRUB ti permetterà di scegliere quale avviare.
(In questo caso, dovrai lasciare un pò di spazio per una partizione da dedicare a Ubuntu, tenendo in comune con Suse la partizione di swap)

2) Le distribuzioni della famiglia Ubuntu sono molto semplici (specie se il tuo hardware viene riconosciuto al volo), ma per darti indicazioni precise ho bisogno di sapere le cose che ti ho chiesto in precedenza.
In particolare, se hai meno di 380MB di RAM, non potrai usare la versione Live CD (quella con installazione grafica) e dovrai usare la versione Alternate (con installazione testuale).
Su Ubuntu (che deriva da Debian) hai di default l'ambiente Gnome, se preferisci il Kde (visto che usi Suse) dovrai installare Kubuntu (ma le caratteristiche non cambiano) mentre se hai RAM ridotta, allora puoi provare Xubuntu (ambiente Xfce) che, nelle note di installazione, dice:
Citazione:
Scegliere la versione giusta

Xubuntu 8.04 LTS «The Hardy Heron» è l'ultima versione di Xubuntu con supporto a lungo termine, per beneficiare delle più recenti funzionalità e tecnologie e della massima stabilità, con aggiornamenti garantiti fino al 2011.

Edizioni disponibili

* Desktop CD: permette di provare Xubuntu senza apportare nessun cambiamento al computer, con la possibilità di installare successivamente il sistema mediante una procedura grafica. Questo è il tipo di CD raccomandato per la maggior parte degli utenti. Per provare il sistema sono richiesti 128MB di RAM, per l'installazione grafica ne occorrono almeno 192MB.
* Alternate install CD: permette di effettuare installazioni particolari, per esempio su computer che dispongono di una memoria RAM inferiore a 128MB; infatti bastano solo 64MB di RAM per l'utilizzo dell'Alternate Install CD.

Per installare Xubuntu sono necessari 1,5GB di spazio libero sul disco. Per usare Xubuntu sono sufficienti 192MB di memoria RAM, ma si consiglia una configurazione con almeno 256MB.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
laverdure
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 25/08/08 12:02
Messaggi: 98
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 25 Ott 2008 19:16    Oggetto: Rispondi citando

Ciao, grazie della risposta!
Ricambio con un po' di rispostine
Razz
RAM=192Mb
Suse sta sul disco da 40GB. Funziona così così, in realtà non l'ho usata tanto perché non riuscivo a connettermi a internet (Alice Adsl con modem usb, o dial up con modem 56K), ora che ho un router ethernet il problema è risolto. Però la Suse mi dà comunque qualche noia, spesso non riesco a chiudere bene la sessione, insomma non siamo andati mai molto d'accordo.
Scheda video Asus V3800 (credo).
Connessione adsl wired che funziona sia con Win98 sia con Suse .

Oggi ho approfittato del Linux Day e sono andato a chiedere informazioni (alla facoltà di ingegneria della Sapienza di Roma), esponendo la situazione, e come te gli ingegnosi ingegneri mi han consigliato Xubuntu, facendomi anche gradito omaggio del cd; mi hanno anche spiegato che la nuova installazione sovrascrive il GRUB (beh, nel mio caso mi sa che ci trova LILO) e devo solo badare a non fare pasticci con le partizioni.
Infatti, appena sono tornato a casa ho avviato il computer col cd di Xubuntu ma mi sono un po' arenato al passaggio 4 di 7, cioè giusto alle partizioni: poiché devo operare sul disco C su cui voglio per il momento mantenere Win98, ho scelto la partizione manuale, ma poi non mi raccapezzavo con i vari sda1, sda5, sdb1, sdb2, sdb3, sdb4, sdb5.
Ho interrotto l'installazione e riavviato Suse ma non so come andare a guardare dove ho le cose.
Ora mi rileggo per benino il filone di Anabasi.
Se intanto vuoi darmi altre indicazioni sarò molto grato Wink
jacopo
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
MK66
Moderatore Sistemi Operativi
Moderatore Sistemi Operativi


Registrato: 17/10/06 22:24
Messaggi: 8453
Residenza: dentro una cassa sotto 3 metri di terra...

MessaggioInviato: 25 Ott 2008 20:28    Oggetto: Rispondi citando

Dal link precedente, dovrebbe essere sufficiente per Xubuntu anche in versione Live (grafica).
Per capire le distinzioni del disco, in Linux i dischi sono chiamati hd o sd (nella famiglia ubuntu sono tutti identificati come sd) e in ordine cronologico a, b, c, eccetera (sda è il primo disco rigido, sdb il secondo e così via)
Poi segue il numero della partizione (1, 2, 3, eccetera)

Per capire come sono combinati i tuoi dischi, puoi, direttamente dal CD Live, usare un programma chiamato Gparted (grafico, come Partition Magic) che ti identifica le singole partizioni come rettangoli colorati, dando indicazioni sul contenuto, il filesystem e le dimensioni... oppure, aprire un terminale (dovrebbe esserci un'icona tipo monitor televisivo sulla barra, altrimenti sfoglia il menù col criceto finchè non trovi un comando Terminale) e scrivere il seguente comando:
Codice:
fdisk -l
(l'ultima è una L minuscola)
Ti riporterà le indicazioni sulle tue partizioni.
Verosimilmente, quelle di Windows saranno identificate con filesystem VFAT (FAT32) o HTFS (NTFS, ma questo dovrebbe esserci solo da Win2K in poi...), poi ci saranno partizioni Ext2 (o Ext3), che è quella di Suse e swap.
Eventualmente, copia-incolla qui di seguito il risultato, così qualcuno potrà aiutarti... (se hai la connessione ethernet, puoi navigare con Firefox anche dal CD Live)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
laverdure
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 25/08/08 12:02
Messaggi: 98
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 25 Ott 2008 21:51    Oggetto: Rispondi citando

Ho seguito le tue istruzioni e dal cd live ho aperto il Terminale e questo è quel che è venuto fuori:

Citazione:
ubuntu@ubuntu:~$ sudo fdisk -l

Disk /dev/sda: 13.5 GB, 13578485760 bytes
255 heads, 63 sectors/track, 1650 cylinders
Units = cylinders of 16065 * 512 = 8225280 bytes
Disk identifier: 0x00000000

Device Boot Start End Blocks Id System
/dev/sda1 * 1 825 6626781 b W95 FAT32
/dev/sda2 826 1650 6626812+ f W95 Ext'd (LBA)
/dev/sda5 826 1650 6626781 b W95 FAT32

Disk /dev/sdb: 41.1 GB, 41110142976 bytes
16 heads, 63 sectors/track, 79656 cylinders
Units = cylinders of 1008 * 512 = 516096 bytes
Disk identifier: 0x11f1ef5a

Device Boot Start End Blocks Id System
/dev/sdb1 1 19763 9960520+ c W95 FAT32 (LBA)
/dev/sdb2 59320 79656 10249470 f W95 Ext'd (LBA)
/dev/sdb3 19764 20520 381528 82 Linux swap / Solaris
/dev/sdb4 20521 59319 19554696 83 Linux
/dev/sdb5 59320 79656 10249438+ b W95 FAT32

Partition table entries are not in disk order
ubuntu@ubuntu:~$

Quando ritenterò l'installazione e mi verrà chiesto quali partizioni dedicare a Ubuntu, gli indico sdb3 e sdb4?
Ah, prima avevo scritto che Suse stava sul disco da 40 GB ma in realtà pensavo all'altro. Ma ora mi viene il dubbio che stia proprio su quello da 40.
Accidenti, è passato tanto tempo dall'installazione che non mi ricordo più un tubo Embarassed
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
MK66
Moderatore Sistemi Operativi
Moderatore Sistemi Operativi


Registrato: 17/10/06 22:24
Messaggi: 8453
Residenza: dentro una cassa sotto 3 metri di terra...

MessaggioInviato: 25 Ott 2008 22:02    Oggetto: Rispondi citando

sdb3 è la partizione di swap (quella per la memoria virtuale)
sdb4 è Suse (Linux 83)
Le altre sono tutte partizioni che hanno a che fare con Windows (W95 FAT32)

Se vuoi tenere tutto puoi cercare di ricavare spazio da una delle partizioni del secondo disco (sdb) altrimenti puoi usare le partizioni come sono: sdb3 per installare la swap e sdb4 per installare Xubuntu (filesystem EXT3 e punto di montaggio root o /) e otterrai Xubuntu al posto di Suse, al fianco di Windows.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 26 Ott 2008 09:39    Oggetto: Rispondi citando

Ciao, e benvenuto anche da parte mia! Very Happy
laverdure ha scritto:
Ora mi rileggo per benino il filone di Anabasi.

Quel thread non è stato aggiornato alla versione 8.04, ma è ancora valido: la procedura di installazione non è variata dalla 7.10 alla 8.04.
Tieni conto soltanto che quello che io avevo chiamato "problema BusyBox", e che si verificava al primo avvio del sistema dopo la sua installazione, con Ubuntu 8.04 non si verifica più. Pertanto non considerare la parte relativa alla sua risoluzione.

MK66 ha scritto:
Ottimo libro, mi ha aiutato molto, anche se ovviamente fa riferimento a sistemi un pochino arretrati... Wink

Ho letto anch'io "Da Windows a Linux", ai tempi dei miei primi esperimenti effettuati (con poco successo) con la live di Ubuntu 5.10. Adesso, naturalmente, non è più aggiornato (faceva riferimento a Red Hat 7.0 , se ricordo bene) ma è ancora scaricabile qui (Ho controllato il link! Wink e, incredibile, McAfee SiteAdvisor segnala il sito di Attivissimo, l'autore de "L'acchiappavirus", come sito a rischio! Shocked )
Top
Profilo Invia messaggio privato
laverdure
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 25/08/08 12:02
Messaggi: 98
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 26 Ott 2008 17:50    Oggetto: Rispondi citando

Beh, seguendo quasi fedelmente i vostri consigli ho installato Xubuntu e va abbastanza bene.
L'unico punto in cui mi sono discostato - senza volere - dalle raccomandazioni di MK66 è stato il tipo di filesystem: ho formattato in ext2, è grave? Embarassed
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
MK66
Moderatore Sistemi Operativi
Moderatore Sistemi Operativi


Registrato: 17/10/06 22:24
Messaggi: 8453
Residenza: dentro una cassa sotto 3 metri di terra...

MessaggioInviato: 26 Ott 2008 21:05    Oggetto: Rispondi citando

laverdure ha scritto:
Beh, seguendo quasi fedelmente i vostri consigli ho installato Xubuntu e va abbastanza bene.
L'unico punto in cui mi sono discostato - senza volere - dalle raccomandazioni di MK66 è stato il tipo di filesystem: ho formattato in ext2, è grave? Embarassed

No: il filesystem Ext3 è equivalente a Ext2 con in più la funzione di Journaling (come diavolo si scrive? e a cosa diavolo serve?)
Non so nemmeno a cosa serva realmente quella funzione, comunque Ext2 dovrebbe essere ben supportato dai sistemi Linux (la slackware virtuale con cui gioco ogni tanto ha filesystem Ext2 e non mi crea nessun problema nello scambio dati con l'ubuntu reale...)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 06 Mag 2009 09:03    Oggetto: Rispondi

MK66 ha scritto:
laverdure ha scritto:
Beh, seguendo quasi fedelmente i vostri consigli ho installato Xubuntu e va abbastanza bene.
L'unico punto in cui mi sono discostato - senza volere - dalle raccomandazioni di MK66 è stato il tipo di filesystem: ho formattato in ext2, è grave? Embarassed

No: il filesystem Ext3 è equivalente a Ext2 con in più la funzione di Journaling (come diavolo si scrive? e a cosa diavolo serve?)
Non so nemmeno a cosa serva realmente quella funzione, comunque Ext2 dovrebbe essere ben supportato dai sistemi Linux (la slackware virtuale con cui gioco ogni tanto ha filesystem Ext2 e non mi crea nessun problema nello scambio dati con l'ubuntu reale...)


http://it.wikipedia.org/wiki/Journaling :
Citazione:

Il journaling è una tecnologia utilizzata da molti file system moderni per preservare l'integrità dei dati da eventuali cadute di tensione.


Devo dire che è moltooooo comodo con l' ENEL
Laughing Laughing Laughing
Ma non preoccuparti @laverdure ext2 è buono uguale
Wink

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> *Ubuntu Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi