Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
* Installare Ubuntu in dual boot con Windows Vista
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> *Ubuntu
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
marco147*
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 13/01/09 18:13
Messaggi: 196
Residenza: Arezzo

MessaggioInviato: 03 Set 2009 20:29    Oggetto: * Installare Ubuntu in dual boot con Windows Vista Rispondi citando

Salve a tutti, dopo molto tempo passato con windows vorrei provare ubuntu. Volevo però installare ubuntu senza rimuovere il mio vecchio sistema operativo windows vista home basic. Ho già scaricato e masterizzato su cd l'immagine .iso di Ubuntu per i computer a 32 bit dal sito ufficiale. Grazie a tutti coloro che mi aiuteranno.
Top
Profilo Invia messaggio privato
nic
Semidio
Semidio


Registrato: 30/07/05 13:25
Messaggi: 490
Residenza: Gallo bassa ferrarese

MessaggioInviato: 03 Set 2009 21:49    Oggetto: Re: Installazione ubuntu 9.04 con windows vista Rispondi citando

marco147* ha scritto:
Salve a tutti, dopo molto tempo passato con windows vorrei provare ubuntu. Volevo però installare ubuntu senza rimuovere il mio vecchio sistema operativo windows vista home basic. Ho già scaricato e masterizzato su cd l'immagine .iso di ubuntu 9.04 per i computer a 32 bit dal sito ufficiale. Grazie a tutti coloro che mi aiuteranno.


Non spieghi però qual'è la tua richiesta......hai trovato delle difficolta nell'installazione o non hai capito qualcosa?
La prima cosa poi che mi viene da chiederti è hai fatto spazio sul tuo hd dove risiede win?
O hai un altro hd libero da destinare completamente a Ubuntu?
Dacci più info.
Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
marco147*
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 13/01/09 18:13
Messaggi: 196
Residenza: Arezzo

MessaggioInviato: 03 Set 2009 22:09    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Nic e grazie per la tua risposta. Forse non sono stato abbastanza chiaro e per questo chiedo scusa. La mia richiesta è questa: installare ubuntu senza rimuovere il mio vecchio sistema operativo.
Per quanto riguarda l'hd: il portatile che uso ha un hard disk da 250 gb ma, e sinceramente non ne ho mai capito il motivo Embarassed, in risorse del computer mi trova 2 hd: uno, chiamato VistaOs nel quale ho 77 gb liberi su 116 e un'altro, chiamato Data che è completamente libero 104gb su 104.
Top
Profilo Invia messaggio privato
nic
Semidio
Semidio


Registrato: 30/07/05 13:25
Messaggi: 490
Residenza: Gallo bassa ferrarese

MessaggioInviato: 04 Set 2009 06:11    Oggetto: Rispondi citando

marco147* ha scritto:
Ciao Nic e grazie per la tua risposta. Forse non sono stato abbastanza chiaro e per questo chiedo scusa. La mia richiesta è questa: installare ubuntu senza rimuovere il mio vecchio sistema operativo.
Per quanto riguarda l'hd: il portatile che uso ha un hard disk da 250 gb ma, e sinceramente non ne ho mai capito il motivo Embarassed, in risorse del computer mi trova 2 hd: uno, chiamato VistaOs nel quale ho 77 gb liberi su 116 e un'altro, chiamato Data che è completamente libero 104gb su 104.


Penso,ma magari qualcuno mi può smentire,che sia la formattazione standard da quando tu hai acquistato il pc.Comunque puoi tranquillamente installare Ubuntu sui 104 GB.Però magari fai prima un bel backup di quello che hai su Vista e controlla che in Data non ci siano eventualmente cose che possano servirti.
Successivamente lancia il cd di Ubuntu e formatta in questo modo:
500 Mb max di swap
max 20 GB per /
e tutto il resto per home tutto in ext3 o almeno è come formatto io di solito Debian e Ubuntu.
Per tutto il resto ci penserà Ubuntu.
Hai scaricato la versione desktop?
Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 04 Set 2009 19:06    Oggetto: Rispondi citando

Ciao

Quello che vuoi fare è installare Ubuntu in "dual boot" con Windows, in modo da mantenere entrambi i sistemi operativi.
Nella maggior parte dei casi, è necessario che l'unica partizione (C) presente nell'hard disk, che ospita sia il sistema operativo e i programmi sia i dati, venga ridimensionata in modo da lasciare spazio sufficiente per creare le partizioni di cui qualunque installazione Linux ha bisogno.
Il tuo caso è più semplice, come ti ha fatto notare nic, perché hai già l'hard disk suddiviso in due partizioni. (ecco perché Vista vede due dischi: sono le due partizioni)
In questo modo, non avrai necessità di modificare la partizione che ospita Windows (quella chiamata "VistaOs") perché potrai installare Ubuntu in "Data".
Se sei sicuro che la partizione "Data" sia vuota, potresti direttamente procedere con l'installazione di Ubuntu. Per estrema prudenza, una copia di backup dei tuoi dati presenti in "VistaOs" è consigliabile. E' vero che nel tuo caso l'installazione di Ubuntu non coinvolge la partizione che ospita Vista, ma basterebbe un errore durante l'installazione (per esempio, indicando la partizione di Vista come quella da formattare per l'installazione) per compromettere tutti i tuoi dati.

Prima di installare, leggi sul Wiki di Ubuntu le pagine dedicate all'installazione: le trovi QUI. Ti farai un'idea di come avviene l'installazione, e di quali siano le tue esigenze.
A grandi linee, è indispensabile la creazione di due partizioni, swap e root. Alla prima dedica soltanto 512 MB, se hai più di 1 Gb di RAM, oppure 1 Gb se hai 1 Gb o meno di RAM.
Alla seconda, almeno 10 Gb: di solito sono più che sufficienti, ma se vuoi puoi abbondare un po', senza esagerare.
Molti creano una terza partizione, /home. Non è indispensabile (se non viene creata, Ubuntu durante l'installazione creerà /home come cartella in root) ma offre alcuni vantaggi. In essa (che sia una partizione o una cartella) vengono salvate, per esempio, le configurazioni personali dei software e i dati che produrrai. Se hai intenzione di salvare tutti i tuoi dati in /home, sarà bene dimensionarla con abbondanza: come ti ha consigliato nic, lasciandole tutto lo spazio residuo della partizione "Dati".
Un'alternativa sarebbe destinarle soltanto lo spazio necessario, per esempio 5 Gb, e creare un'altra partizione, formattata in FAT32 o in NTFS, per salvarvi i dati, che così saranno accessibili sia da Ubuntu sia da Windows: è molto pratico, se hai intenzione di continuare a utilizzare Windows oltre a Ubuntu.

Se hai dei dubbi, facci sapere.
Top
Profilo Invia messaggio privato
MK66
Moderatore Sistemi Operativi
Moderatore Sistemi Operativi


Registrato: 17/10/06 22:24
Messaggi: 8453
Residenza: dentro una cassa sotto 3 metri di terra...

MessaggioInviato: 04 Set 2009 21:41    Oggetto: Rispondi citando

Tutto perfetto, nulla da eccepire.
Solo, se posso permettermi, visto che la partizione Dati è bella grossa e puoi utilizzarla benissimo da entrambi i sistemi, anche io suggerirei questa alternativa:
anabasi ha scritto:
Un'alternativa sarebbe destinarle soltanto lo spazio necessario, per esempio 5 Gb, e creare un'altra partizione, formattata in FAT32 o in NTFS, per salvarvi i dati, che così saranno accessibili sia da Ubuntu sia da Windows: è molto pratico, se hai intenzione di continuare a utilizzare Windows oltre a Ubuntu.

In definitiva, la partizione Dati sarebbe da ridurre di quei 15-20GB per permettere di creare una partizione estesa per Ubuntu (con dentro le partizioni logiche di /, home e swap) e quindi usare il rimanente della partizione per archiviare i tuoi lavori in modo che siano gestibili da entrambi i sistemi (per esempio, se usi openoffice con entrambi i sistemi, potrai lavorare sugli stessi documenti senza problemi. Certo, se usi programmi incompatibili, ognuno potrà gestire esclusivamente i propri prodotti).
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
marco147*
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 13/01/09 18:13
Messaggi: 196
Residenza: Arezzo

MessaggioInviato: 04 Set 2009 22:00    Oggetto: Rispondi citando

Ciao e grazie per le vostre risposte, chiare e complete. L'unica cosa che non capito perfettamente è questa:
Citazione:
A grandi linee, è indispensabile la creazione di due partizioni, swap e root. Alla prima dedica soltanto 512 MB, se hai più di 1 Gb di RAM, oppure 1 Gb se hai 1 Gb o meno di RAM.
Alla seconda, almeno 10 Gb: di solito sono più che sufficienti, ma se vuoi puoi abbondare un po', senza esagerare.

Queste due partizioni vengono create durante l'installazione di ubuntu?
Scusate la mia ignoranza Embarassed ...
Citazione:
Un'alternativa sarebbe destinarle soltanto lo spazio necessario, per esempio 5 Gb, e creare un'altra partizione, formattata in FAT32 o in NTFS, per salvarvi i dati, che così saranno accessibili sia da Ubuntu sia da Windows: è molto pratico, se hai intenzione di continuare a utilizzare Windows oltre a Ubuntu.

Sicuramente opterei per questa soluzione, ma sorge il problema che ho detto prima Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 05 Set 2009 07:53    Oggetto: Rispondi citando

Durante l'installazione, Ubuntu provvede a creare le partizioni, sia quelle indispensabili (swap e root, quest'ultima la troverai sovente indicata abbreviata con "/") sia quelle opzionali, come /home e l'eventuale partizione dati di cui abbiamo parlato.
Dando un'occhiata alle pagine che ti ho linkato, in particolare a questa (è quella relativa all'installazione da CD Live, quella più usuale e più semplice da fare), ti farai un'idea più chiara di come procederà l'installazione.
La procedura di installazione di Ubuntu utilizzerà un software chiamato GParted, già presente nel CD Live, per effettuare le partizioni.
Durante l'installazione arriverai ad una schermata chiamata "Preparazione spazio su disco" (così è indicata nella pagina che ti ho linkato, ma nel tuo caso specifico potrebbe avere una denominazione leggermente differente, ma simile nella sostanza).
Alla domanda "Indicare come partizionare il disco" scegli "manuale". Tutte le altre opzioni lasciano fare, in modi differenti, al programma di installazione che individuerà lo spazio là dove ritiene più opportuno e procederà autonomamente, magari riducendo la partizione che ospita Vista. Con l'opzione "manuale" hai modo di indicare esattamente quello che vuoi: installare nell'attuale partizione "Dati".
La procedura indicata da MK66 è la più pratica, per ottenere l'installazione di Ubuntu e una partizione dati comune ai due sistemi operativi. Infatti, la partizione "Dati" è certamente già formattata in NTFS, file system che Ubuntu (e in pratica tutte le moderne distribuzioni Linux) sa leggere e scrivere. Ti basterà ridurla di 15-20 Gb, e utilizzare quei Gb per creare le tre partizioni (swap, root, /home) con le dimensioni che abbiamo detto in precedenza.
Durante questa fase, dovrai dire a Ubuntu a cosa serve ciascuna partizione: vale a dire, "questa è swap, questa è root e questa è /home": avrai così indicato al sistema i punti di mount.
In quella stessa fase, dovrai anche indicare il punto di mount per la nuova partizione dati (ciò che rimarrà dell'attuale partizione "Dati"), chiamandola /mnt/dati oppure /media/dati. Nel secondo caso, Ubuntu disporrà sul desktop un'icona relativa a quella partizione, nel primo caso no. Il primo caso, però, sarebbe quello più corretto, perché in /media dovrebbero confluire i device esterni (chiavette, hard disk usb,...), ma se preferisci avere l'icona sul desktop scegli tranquillamente l'opzione /media.
In questa stessa fase, se vorrai, dovrai anche indicare il punto di mount per la partizione che ospita Vista. Questo soltanto se vorrai poter accedere alle sue cartelle anche da Ubuntu. Valgono le stesse considerazioni fatte prima: indica /mnt/vista oppure /media/vista.
(Ovviamente, i nomi "dati" e "vista" sono discrezionali: puoi chiamare le partizioni nel modo che preferisci.)

MK66 ti ha consigliato di restringere l'attuale partizione "Dati" e con lo spazio ottenuto creare tre partizioni logiche. Ha ragione, perché in un hard disk possono coesistere al massimo quattro partizioni "normali" (dette partizioni primarie). Tu hai già due partizioni, e con le tre che andrai a creare supereresti questo limite. Sarà necessario che tu, nell'intero spazio che libererai restringendo l'attuale partizione "Dati", crei una nuova partizione "estesa", nella quale creerai le tre partizioni come "partizioni logiche".
Detto in altre parole, una partizione estesa è una partizione che può contenere quante partizioni logiche vuoi, e questo ti permette di superare il limite di quattro partizioni per hard disk.
Top
Profilo Invia messaggio privato
marco147*
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 13/01/09 18:13
Messaggi: 196
Residenza: Arezzo

MessaggioInviato: 05 Set 2009 13:04    Oggetto: Rispondi citando

Ciao a tutti,
grazie alle vostre preziose guide sono riuscito a installare tranquillamente ubuntu!
Ora devo prenderci pian piano un pò la mano, intanto vi ringrazio per l'aiuto che mi avete dato!
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 05 Set 2009 17:47    Oggetto: Rispondi citando

Vittoria

Complimenti! Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
marco147*
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 13/01/09 18:13
Messaggi: 196
Residenza: Arezzo

MessaggioInviato: 06 Set 2009 14:59    Oggetto: Rispondi citando

Ciao anabasi, grazie per i complimenti ma non credo siano meritati Sad .
Ubuntu si avvia normalmente ma quando ho cercato di aggiornarlo il gestore aggiornamenti, dopo averli scaricati, dice che l'avanzamento necessita di 400 mb di spazio libero, liberarne almeno 370 ecc...
Cercando qua e là sul web ho notato che si dovrebbe allargare la partizione.
L'errore mio, imperdonabile, è stato durante l'installazione di ubuntu nella quale ho spuntato l'opzione installa con gli atri sistemi operativi anzichè installazione manuale Sad . Come posso fare ora?
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 08 Set 2009 06:45    Oggetto: Rispondi citando

Ciao

marco147* ha scritto:

L'errore mio, imperdonabile, è stato durante l'installazione di ubuntu nella quale ho spuntato l'opzione installa con gli atri sistemi operativi anzichè installazione manuale Sad

In effetti, specialmente nella tua situazione, è stato un errore determinante. Se ricordi, nell'ultimo post avevo consigliato di scegliere l'opzione "manuale" perché tutte le altre opzioni, in un modo o in un altro, avrebbero lasciato fare in autonomia al programma di installazione di Ubuntu, che avrebbe scelto dove ricavare lo spazio necessario, avrebbe deciso le dimensioni delle partizioni e, ovviamente, non avrebbe creato la partizione /home né avrebbe creato la partizione dati accessibile sia da Ubuntu sia da Windows né avrebbe impostato i relativi punti di mount per quest'ultima.

Tra l'altro, hai messo a rischio anche la tua installazione di Vista: non so dove Ubuntu sia stato installato, ma è possibile che il programma di installazione di Ubuntu abbia individuato come area per l'installazione lo spazio non utilizzato presente nella partizione "VistaOs", anziché nella partizione "Data" ( come era preferibile): in questo caso avrebbe ridotto le dimensioni della partizione "VistaOs" per creare le partizioni necessarie a Ubuntu. Quando qualcuno, per installare una distribuzione Linux, ha la necessità di ridurre l'unica partizione di cui è composto l'hard disk (ed è il caso più frequente, mentre il tuo era un caso più raro e, per così dire, più favorevole), e che contiene sia Windows sia i dati, vengono sempre consigliate alcune operazioni preliminari, necessarie per garantire il buon esito dell'operazione di riduzione della partizione. Innanzitutto, un controllo di integrità dell'hard disk, poi una deframmentazione e infine un backup dei dati. Operazioni che, nel tuo caso, non sono state consigliate (tranne l'ultima, per eccesso di cautela) proprio perché la tua situazione permetteva di installare Ubuntu in una partizione dati attualmente non utilizzata, senza coinvolgere minimamente la partizione che ospita Vista.

Che cosa fare?
Innanzi tutto, se non l'hai fatto, verifica il corretto funzionamento di Vista e la presenza di tutti i tuoi dati. Tra parentesi, hai effettuato il backup dei dati più importanti?

Come seconda cosa, vediamo di capire dove il programma di installazione di Ubuntu ha deciso di ricavare lo spazio per installarlo, se in "VistaOs" oppure in "Data".
Potresti effettuare due operazioni, una in modalità grafica e una da terminale.

Per la prima, devi utilizzare GParted, un programma che non è installato in Ubuntu ma che invece è disponibile nel CD Live di Ubuntu. Avvia Ubuntu in modalità live (usando il CD Live, come se Ubuntu non fosse stato mai installato). In "Sistema" -> "Amministrazione" lancia il programma GParted. GParted, dopo qualche istante, ti mostrerà in modo grafico l'attuale suddivisione dell'hard disk. Prendi nota di come è suddiviso (nome della partizione, file system, dimensione, spazio occupato/libero). Meglio ancora, dovrebbe essere possibile effettuare uno screenshot della schermata: cerca tra i menù, troverai l'apposito programma di Ubuntu ("Applicazioni" -> "Accessori" -> "Cattura schermata"). Salva lo screenshot su una chiavetta usb (alla chiusura della sessione con Ubuntu Live perderesti tutti i dati) e posta nel thread i dati che otterrai.

Avvia l'Ubuntu che hai installato. Apri il terminale ("Applicazioni" -> "Accessori" -> "Terminale"), digita (o copia/incolla) il seguente comando e premi invio:
Codice:

sudo fdisk -l

(l'ultimo carattere è una "elle" minuscola)
Copia/incolla il risultato che otterrai e postalo nel thread. Per uscire dal terminale, digita "exit" senza virgolette e premi "invio".
(Questa operazione può essere effettuata sia con Ubuntu installato sia con Ubuntu Live. Nel primo caso dovrai digitare la password quando ti verrà chiesta. Nel secondo caso, utilizzando il CD Live, non sarà necessario.)


L'ultima modifica di anabasi il 09 Lug 2010 18:12, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
marco147*
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 13/01/09 18:13
Messaggi: 196
Residenza: Arezzo

MessaggioInviato: 08 Set 2009 17:18    Oggetto: Rispondi citando

Ciao anabasi, grazie per avermi risposto.
Allora Windows Vista funziona correttamente, senza alcun problema e senza nessuna perdita di dati.
Questo è lo screenshot di GParted:
http://wikisend.com/download/456946/Screenshot.png
Il comando da dare nel terminale di Ubuntu invece non ha avuto nessun risultato nel senso che dopo aver digitato fdisk -l e dato invio, non succede nulla, ricompare il nome del mio computer con accanto la possibilità di digitare un comando.
Top
Profilo Invia messaggio privato
MK66
Moderatore Sistemi Operativi
Moderatore Sistemi Operativi


Registrato: 17/10/06 22:24
Messaggi: 8453
Residenza: dentro una cassa sotto 3 metri di terra...

MessaggioInviato: 08 Set 2009 22:22    Oggetto: Rispondi citando

Hai usato il sistema automatico e ti ha creato le partizioni in versione minimale (sono gli ultimi 2 rettangolini sulla destra estrema)
Ti va bene che c'è accanto la partizione Dati, che sembra vuota e puoi quindi ridurla liberando a questo punto un 10-15 GB dal fondo (usa pure il gparted del CD Live di Ubuntu) e quando avrai fatto, da gparted stesso fai così:
1) trascina la partizione di Linux (quella blu scuro) a sinistra finchè incontri la partizione Dati (appena fatto dai Applica e armati di pazienza)
2) quando gparted avrà spostato la partizione, trascinane il bordo destro ampliandola (a questo punto non vale la pena di fare una home esterna) e fai in modo di lasciare 1GB libero in fondo, quindi dai Applica e aspetta
3) elimina la partizione di swap (quella rossa al fondo) e ricreala con gparted usando tutto lo spazio rimasto (compreso quel giga che hai lasciato prima) e dai Applica.
Fatto questo, avrai realizzato una installazione efficace.
A questo punto potrai usare il rimanente della partizione Dati di Windows anche per Ubuntu, facendo in modo di montarla all'avvio e creando un link nella tua home per spostarci i lavori senza riempirti subito tutto.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 09 Set 2009 06:37    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Marco

marco147* ha scritto:

Ciao anabasi, grazie per avermi risposto.
Allora Windows Vista funziona correttamente, senza alcun problema e senza nessuna perdita di dati.

Ottimo. Infatti, ho visto dal tuo screenshot che il programma di installazione di Ubuntu non ha toccato la partizione di Vista (sda2), ma ha ricavato lo spazio restringendo la partizione DATA (sda5).
Tra l'altro, vedo che la partizione DATA era già stata creata come partizione logica, all'interno della partizione estesa sda3, ed era proprio quello che pensavamo fosse più utile nel tuo caso.
Tra parentesi, hai sicuramente notato che Linux utilizza un differente sistema di identificazione dei dischi e partizioni. sda è il primo hard disk, sdb il secondo (se esiste), sda1 la prima partizione primaria o estesa, sda2 la seconda (e così via fino a quattro), sda5 è la prima partizione logica, sda6 la seconda,...

Seguendo le istruzioni di MK66 avrai un'efficiente installazione di Ubuntu, senza dover reinstallare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
marco147*
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 13/01/09 18:13
Messaggi: 196
Residenza: Arezzo

MessaggioInviato: 09 Set 2009 17:30    Oggetto: Rispondi citando

Ciao a tutti,
ho seguito tutte le istruzioni fornite da MK66 e ora ubuntu funziona correttamente, senza nessun tipo di problema.
Vi ringrazio per tutto l'aiuto che mi avete dato!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 12 Ago 2010 23:55    Oggetto: Rispondi

nic ha scritto:
marco147* ha scritto:
Ciao Nic e grazie per la tua risposta. Forse non sono stato abbastanza chiaro e per questo chiedo scusa. La mia richiesta è questa: installare ubuntu senza rimuovere il mio vecchio sistema operativo.
Per quanto riguarda l'hd: il portatile che uso ha un hard disk da 250 gb ma, e sinceramente non ne ho mai capito il motivo Embarassed, in risorse del computer mi trova 2 hd: uno, chiamato VistaOs nel quale ho 77 gb liberi su 116 e un'altro, chiamato Data che è completamente libero 104gb su 104.


Penso,ma magari qualcuno mi può smentire,che sia la formattazione standard da quando tu hai acquistato il pc.Comunque puoi tranquillamente installare Ubuntu sui 104 GB.Però magari fai prima un bel backup di quello che hai su Vista e controlla che in Data non ci siano eventualmente cose che possano servirti.
(...)


ATTENZIONE!!

Molte volte esistono 2 partizioni perchè una è un sistema di ripristino Windows (detta Recovery) e l'altra quella che contiene il Windows vero e proprio.

Alcuni casi fin 4 partizioni!!! Una il Recovery (di solito 50MB), una startUp Windows(di solito 5MB), una Windows vera e propria(di solito molto grande), una zona dati generale (sona Backup-dati o Program-site o D-Storage).

Dato che sono tutte FAT-NT (formattate Windows, ma le Recovery e le D-storage sono "invisibili" da Windows) controllate all'interno cosa contiene con una live-cd di Linux.

Sulle versioni con Windows Server inoltre una può essere una area SWAP , da NON eliminare per niente al mondo, che contiene un solo file inaccessibile.


Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> *Ubuntu Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi