Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Licenziata per una email scherzosa
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 14 Dic 2009 12:07    Oggetto: Licenziata per una email scherzosa Rispondi citando

Commenti all'articolo Licenziata per una email scherzosa
"Chi è il più figo dell'ufficio?" Un messaggio inviato per scherzo è sfuggito al controllo ed è costato il posto alla sua autrice.



Top
ITbit
Dio minore
Dio minore


Registrato: 28/05/09 16:07
Messaggi: 610

MessaggioInviato: 14 Dic 2009 15:41    Oggetto: Rispondi citando

Due cose sono chiare
1) che i server di questa ditta sono penosi (o che raccontano balle), che traffico avra' generato 300 mail ora? 3000? 30.000? Ci sono pc che fanno da server di posta e tra SPAM e compagnia gestiscono qualche milione di mail al giorno, si spera che abbiano un server decente la' ...
2) che il suo tutor nel sondaggio era agli ultimi posti, tra i piu' improponibile di quell'ambiente lavorativo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mauro_mbf1948
Dio minore
Dio minore


Registrato: 18/03/08 05:06
Messaggi: 742
Residenza: genova

MessaggioInviato: 15 Dic 2009 05:42    Oggetto: Rispondi citando

ITbit ha scritto:
Due cose sono chiare
1) che i server di questa ditta sono penosi (o che raccontano balle), che traffico avra' generato 300 mail ora? 3000? 30.000? Ci sono pc che fanno da server di posta e tra SPAM e compagnia gestiscono qualche milione di mail al giorno, si spera che abbiano un server decente la' ...
2) che il suo tutor nel sondaggio era agli ultimi posti, tra i piu' improponibile di quell'ambiente lavorativo.


Non si sa esattamente fino a che punto sia arrivata la ragazza a descrivere i "dettagli" ma una persona che ha voglia di fare certi sondaggi li faccia pure, ma che utilizzi il SUO indirizzo mail non quello aziendale, che è noto anche se esiste la privacy del dipendente, per cui non possono eticamente controllare la posta dei dipendenti, tuttavia se come pare, server schifosi o non schifosi, ha causato problemi nella dose di posta arrivata, hanno purtroppo (essendo di loro proprietà i server) l'autorizzazione a controllare non tanto il contenuto ma il perchè del blocco e vedere se era un messaggio aziendale o no in seguito o se era un fatto di virus o SPAM.

Come gestore di una mail List, sono al corrente di certi fatti; e di certi problemi nelle reti.-

Ma rendiamoci anche conto che se io mando a cento persone una mail ed ognuno fa inoltra o rispondi, senza cancellare nulla, mette in giro anche gli altri cento indirizzi precedenti oltre al suo ed agli altri cui vuole inviarlo, nonchè quelli che non vedeva ma che come lui avevano avuto la mail per conoscenza. Noi non li vediamo, ma il computer quegli indirizzi li ricorda in sottosistema. Se ognuno dei cento fa la stessa cretinata, magari allegando la mail e gli indirizzi ricevuti come avviene di default, 100 x 100 fa diecimila se non sbaglio, non trecento mail ora, che farebbero ridere non dico un telefonino di un certo livello ma un computer qualsiasi con anche poca ram ed un HD ridotto.-

Ma diecimila mail ora che in breve tempo diventano poi diecimila per cento, si può arrivare ad intasare un server, anche per l'effetto boomerang di mail spedita con le altre mail allegate, ricevuta da chi l'ha spedita, che non si rende conto che inoltrando senza spurgare indirizzi ricevuti riceverà a maniera di catena di sant'antonio la stessa mail che ha mandato egli stesso, da altrettanti indirizzi cui aveva già fatto l'inoltro. Infatti, ognuno quando fa inoltra invia anche il SUO indirizzo, che si aggiunge all'elenco nel prossimo invio.- E prima o poi qualcuno con inoltra manderà la stessa mail di ritorno a lui. E questo può succedere in teoria per ognuno dei cento indirizzi.-

Perchè nessuno che riceve una mail con indirizzi ci pensa minimamente a togliere gli indirizzi esistenti, che non sono interessati, ma beduinamente inoltra, dimenticandosi che prima o poi riceverà la sua stessa mail mail da coloro cui l'ha inoltrata.-

Avviene una specie di reazione a catena, altro che trecento mail ora.....Non per niente le catene di sant'antonio sono state utilizzate ed inventate con l'intento talvolta di bloccare le reti e spedire virus a più utenti possibili, non solo per fare conoscere storielle (false) lacrimevoli, od altri scopi meno nobili.

Tuttavia se io fossi un Dirigente e sapessi dal gestore del server che un'impiegato/a riceve troppe mail, prima di tutto vedrei come mai questo impiegato riceve tante mail "di lavoro" e se fosse veramente lavoro, cercherei di mettergli un collaboratore vicino o di alleggerirne il carico anche perchè troppo lavoro da svolgere, nuoce sulla qualità del lavoro, specie se i tempi sono ristretti per evadere.-

E questo anche senza essere un benefattore del settore impiegatizio, ma per semplice beneficio della Ditta che ha bisogno della massima efficienza di ognuno. Un impiegato oberato non può rendere al massimo! O che resta indietro con un lavoro bene fatto o che invece fa un lavoro malfatto o con rischio di errori o non sufficientemente sviluppato.-

Perchè un impiegato che ricevesse troppe mail ora che non potrebbe nemmeno evadere, o nemmeno farebbe in tempo a rispondere ad una che ne arriverebbero altre quattro, minimo si lamenterebbe con la Direzione per il sovraccarico di lavoro.

Facendo due più due si capisce che non erano mail di lavoro! Pensate davvero che se fossero state mail di lavoro non si sarebbe lamentata?

Sicuramente la colpa è anche di coloro che hanno l'abitudine idiota di usare il tasto rispondi, ed inoltra, così non solo rispondono al mittente ma a tutti quelli che lo avevano ricevuto per conoscenza, senza contare che il server della ditta mette tutti i nomi dei dipendenti nella risposta all'indirizzo di rete. Sotto la voce "a nessuno" od "Undisclosed recipient" ci sono tutti gli indirizzi mail dei dipendenti o degli iscritti al Dominio aziendale. Noi che ne sappiamo con quante sedi fosse collegata la ditta e in quanti uffici distaccati?

Ricordo bene quando lavoravo presso la KSB ITALIA di Milano collegata con una e più case Madri e Rappresentate Multinazionali e multicontinentali, (eravamo presenti in 103 paesi nel mondo), che quando arrivavano le circolari di lavoro, e solo della nostra sede di Milano, arrivava una pagina o due di indirizzi e talvolta poche righe di comunicazione per la Circolare.

Usando il tasto Rispondi si formavano tutti i gli indirizzi dei dipendenti, ed anche di tutti i dirigenti, se non si stava attenti. Noi eravamo circa cinquecento nominativi, nel server. Quindi stavamo bene attenti a selezionare a chi andasse la mail, ed a non mandarci mail gioco o mail per scherzo. Il rischio era che una mail scherzo finisse nel computer del Direttore Generale, in Germania, perchè eravamo connessi con le sedi e con gli uffici distaccati in tutto il mondo.-

Non c'era praticamente a parte la Groenlandia e l'Antartide, un luogo od un Continente od un' Isola di una certa importanza, dove non fossimo presenti.-

Ora supponiamo che abbiano fatto parecchie mail ora, ma che ognuna ne porti allegate almeno una o due in risposta a catena, e così tutte le altre, si fa presto a fare migliaia di mail in poco tempo, perchè poi il giro di mail si moltiplica esponenzialmente nel tempo.-

La cosa non sarebbe successa od almeno solo da parte di chi aveva risposto al sondaggio se chi ha risposto alla stagista invece di fare rispondi od inoltra avesse utilizzato un messaggio nuovo. Ella avrebbe solo ricevuto mail da una persona alla volta.-

Ma diciamo che se si ha un lavoro di responsabilità con cui si viene anche pagati bene, è da sciocchi rischiare il posto in un modo così idiota, quando c'è gente che farebbe carte false per trovare una qualsiasi lavoro, fosse anche svuotare i cestini della cartaccia o essere addetto alla fotocopiatrice e basta.-.

Così per la sua imprudenza ci ha rimesso il posto.-

In tutte le ditte, anche se tollerato a vari livelli, è vietato usare la mail aziendale per uso personale.- Sono cose che si sanno.-
Un poco diciamo che se la è cercata; l'inesperienza mail degli altri ha fatto il resto.-

Mauro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail Yahoo MSN
Zorro
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 23/08/05 08:56
Messaggi: 1111
Residenza: Torino

MessaggioInviato: 15 Dic 2009 11:42    Oggetto: Rispondi citando

mauro_mbf1948 ha scritto:

Un poco diciamo che se la è cercata; l'inesperienza mail degli altri ha fatto il resto.-

Mauro



Tutto vero quello che scrivi, infatti hai ucciso il dibattito, non c'è più nessuno che abbi qualcosa da dire dopo la tua prolusione Smile

Da quale fuso orario scrivi? Oppure scrivi davvero alle 6:42?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ITbit
Dio minore
Dio minore


Registrato: 28/05/09 16:07
Messaggi: 610

MessaggioInviato: 15 Dic 2009 11:54    Oggetto: Rispondi citando

Zorro ha scritto:
mauro_mbf1948 ha scritto:

Un poco diciamo che se la è cercata; l'inesperienza mail degli altri ha fatto il resto.-

Mauro



Tutto vero quello che scrivi, infatti hai ucciso il dibattito, non c'è più nessuno che abbi qualcosa da dire dopo la tua prolusione Smile

Da quale fuso orario scrivi? Oppure scrivi davvero alle 6:42?


Beh io l'avevo messa sulla battuta ma di cose da dire ce ne sono. Per esempio 100x100 vale solo se uno si prende la briga di fare "Rispondi a tutti" cosa non abbastanza comune, altrimenti negli header ti si allunga il brodo ma sono pochi Kb.

Per il resto per parlare seriamente della vicenda ci sono troppi pochi dati, magari il server della ditta in questione fa veramente pieta' ...

In ogni caso e' corretto non usare la posta per fini estranei all'attivita' lavorativa. In teoria ... In pratica viene usata soprattutto per quello e la Svizzera non so ma in Italia ci sono mille distinguo da fare e coordinare lo Statuto dei lavoratori con la legge sulla privacy quindi la cosa non e' cosi' tranquilla. E anche il nostro amico amministratore di sistemi di posta deve saperlo bene, se cominci a dare un'occhiata per assistenza e con il loro consenso alle caselle utenti o ai log (perche' non e' arrivata la tal mail, perche' non e' partita) non si salva nessuno o quasi a partire dai capoccia, l'Italia sarebbe un paese di disoccupati in 3 secondi applicando la regola.

Forse il commento piu' serio era il mio, quello scherzoso, che cacchio sappiamo noi di questa vicenda se non due righe??? Mettiamo che sia come da noi che non ti puoi liberare di uno stagista in quanto c'e' un periodo di prova e compagnia bella e abbiano trovato la prima scusa per farla fuori in quanto magari non era abbastanza brava. Le cacchiate si perdonano, immagina un tipo che e' li' da 6 mesi, lavora come un asino (nel senso di tanto non di male Wink e' efficiente e compagnia. Un tipo furbo gli fa un cazziatone, e' un collaboratore ottimo. Diverso se rende maluccio, allora ti serve una scusa. Insomma non sappiamo quasi nulla di questa cosa. Per un errore mi sembra che ci hanno dato giu' di brutto e sarebbe eccessivamente feroce se non in presenza di altri motivi che non sappiamo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zorro
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 23/08/05 08:56
Messaggi: 1111
Residenza: Torino

MessaggioInviato: 15 Dic 2009 12:09    Oggetto: Rispondi citando

ITbit ha scritto:


Beh io l'avevo messa sulla battuta ma di cose da dire ce ne sono.


Concordo!

Ad esempio usare il tasto Rispondi non è idiota e nemmeno Rispondi A Tutti.

Tenere traccia di come si è sviluppato un argomento è una necessità quando tratti molti argomenti in parallelo.

Coinvolgere tutte le persone che possono essere interessate è una necessità legata alla fungibilità di ogni singolo elemento di una struttura.

Se una struttura ha centinaia di persone in CC di ogni mail che gira significa che non è ben organizzata. Non esiste l'organizzazione "tutti fanno tutto" o meglio esiste ma non funziona.

ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
xluve
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 19/11/07 15:51
Messaggi: 18

MessaggioInviato: 15 Dic 2009 13:21    Oggetto: Rispondi citando

Secondo me la presunta struttura/capacità dei server non c'entra una mazza con la vicenda in questione.

Qui c'è il fatto che una ragazzina ha avuto accesso ad una posizione lavorativa molto ambita e pagata non poco, e ha fatto una cazzata.
Certo non grave, però è andata male, la cosa si è ingigantita e l'hanno accompagnata alla porta.

Da un lato la mail della ragazza potrebbe aver creato un'atmosfera più rilassata e alla lunga più produttiva, però a quanto pare non si è trattato di un unico ufficio in cui il discorso può effettivamente reggere, ma di una rete molto più allargata.
In più una nuova arrivata ha meno diritti anche al cazzeggio e al pettegolezzo sui colleghi di quanto non lo abbiano i più anziani.

Se le han risposto 200 impiegati e ciascuno ci ha messo 2 minuti a leggere le altre mail e scrivere la propria opinione sono già 400 minuti di cazzeggio = 5 ore di tempo. E via dicendo.

Insomma, si tratta di una cosa apparentemente innocua e certo non grave, però non è manco colpa del suo supervisore se la cosa ha preso decisamente la piega sbagliata (e se lo hanno messo all'ultimo posto della classifica degli attraenti).
Top
Profilo Invia messaggio privato
ITbit
Dio minore
Dio minore


Registrato: 28/05/09 16:07
Messaggi: 610

MessaggioInviato: 15 Dic 2009 13:34    Oggetto: Rispondi citando

xluve ha scritto:


Insomma, si tratta di una cosa apparentemente innocua e certo non grave, però non è manco colpa del suo supervisore se la cosa ha preso decisamente la piega sbagliata (e se lo hanno messo all'ultimo posto della classifica degli attraenti).


Colpa del supervisore no, ma per certi versi puzza di pretesto. Ma come detto sappiamo troppe poche cose.

Io so come ex amministratore di posta che

1) un server anche un pc puo' gestire decine di migliaia di transazioni ora e non parliamo di chissa' che mostri e le gestisce anche in realta' piccole dato che la mole di SPAM e' piu' che massiccia e pure quelle vanno gestite e passare attraverso antivirus, filtri e compagnia
2) che nelle caselle degli utenti c'e' di tutto e di piu', altro che 2 minuti, ci sono ricerche che stimano il tempo perso in 2 ore al giorno su un orario di 8. E io confermo alla grande verificati log navigazione e come detto, assistenza su pc e caselle utenti. Per esempio chi non ha dovuto resuscitare un pc e trovare una cartellina piena di decine di ppt idioti (in buona parte virusati) e robettina classicamente spedita come allegato alla posta? E chi non ne ha ricevuto ...

In Svizzera non so come funzioni, comunque a me puzza. Se io fossi stato il capo di questa signorina e ce l'avevo da un po' e si comportava bene la cazziavo alla grande ma me la tenevo. Uno sbaglio e' consentito. Il fatto che l'abbiano fatta fuori cosi' velocemente mi lascia sospettare altro, altri motivi. In troppi sarebbero da licenziare. A meno che sia un misto di cose, magari serviva come esempio agli altri e quindi e' stata sacrificata. Non lo so. So solo che stiamo facendo un sacco di supposizioni. Ma articoli come questo servono a farci passare un po' di tempo e discutere. Probabilmente ogni punto di vista vale l'altro. Lo sanno solo in Svizzera cosa e' successo veramente.

Sarebbe piu' interessante forse il tema, ma Internet e' davvero utile al lavoro o in molti casi la tecnologia comporta abusi e perdite di tempo?
Top
Profilo Invia messaggio privato
WIKYTJO
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 08/11/08 11:55
Messaggi: 83

MessaggioInviato: 15 Dic 2009 14:09    Oggetto: Rispondi citando

Mia esperienza. 2 anni fa feci uno stage NON RETRIBUITO presso un ufficio, però i miei referen
ti erano una Società Cooperativa e c'erano 2 tutor, bisognava fare lavori d'uffi-
cio (fotocopie, mettere in ordine arkivio, uscire per commissioni, e via dicendo)
e alla fine dello stage dicevano (a parole) ke qualc1 veniva assunto, io non ci
ho creduto prima di cominciare, e poi ho scoperto ke gli impiegati lavoravano
molto e venivano pagati 1 miseria, 1 donna addirittura lavorava a tempo pieno
e aveva il contratto part-time, riguardo quello ke feci io via web rikiesi merce
pubblicitaria gratuita e poi altra merce l'avevo indirizzata lì altrimenti nel mio
portone qualc1 la sottraeva, per cui io venni rikiamato e la merce ke mi era
stata inviata veniva respinta al mittente
Top
Profilo Invia messaggio privato
gomez
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 28/06/05 10:26
Messaggi: 1660
Residenza: Provincia di Torino

MessaggioInviato: 15 Dic 2009 14:51    Oggetto: Rispondi

mauro_mbf1948 ha scritto:

Ma diecimila mail ora che in breve tempo diventano poi diecimila per cento, si può arrivare ad intasare un server, anche per l'effetto boomerang di mail spedita con le altre mail allegate, ricevuta da chi l'ha spedita, che non si rende conto che inoltrando senza spurgare indirizzi ricevuti riceverà a maniera di catena di sant'antonio la stessa mail che ha mandato egli stesso, da altrettanti indirizzi cui aveva già fatto l'inoltro. Infatti, ognuno quando fa inoltra invia anche il SUO indirizzo, che si aggiunge all'elenco nel prossimo invio.- E prima o poi qualcuno con inoltra manderà la stessa mail di ritorno a lui. E questo può succedere in teoria per ognuno dei cento indirizzi.-


Questo **E' SUCCESSO** a inizio anni '80 nella Intranet della piu' grande azienda mondiale di computer (non ne dico il nome ma li' era tutto blu ;-) quando qualcuno ha creato un eseguibile denominato XMAS EXEC (UNIX, in DOS sarebbe xmas.exe) che una volta aperto proponeva un alberello di Natale in ASCII con animazioni elementari... solo che oltre a questo leggeva la rubrica indirizzi e si rispediva a tutti.

L'originatore non intendeva ne' creare un virus autoreplicante ne' fare danno all'azienda ma solo spedire a tutta la propria rubrica il suo pinetto lampeggiante, invece ha spedito per errore la copia di test PRIVA DEL "FINE LOOP" che aveva gia' inserito in quella definitiva.

Risultato, in meno di una mattinata tutti i server erano in tilt per le centinaia di migliaia di mail scambiate, in aumento espoonenziale, e i sistemisti prima di riavviarli hanno dovuto modificare il sw di gestione in modo che rinominasse tutti gli eseguibili in transito (centinaia, in Intranet era la regola lo scambio di eseguibili da testare per lavoro) da EXEC a XEXE in modo che non potessero essere aperti per errore.

La prima mail spedita dalla Direzione dopo il disastro avvisava tutti i dipendenti dei 5 continenti di NON rinominare/aprire XMAS XEXE, che comunque ha continuato a girare per giorni man mano che le persone che tornavano dalle vacanze aprivano la posta e come prima cosa ovviamente aprivano il vecchio XMAS EXEC ancora in attesa, mica la mail della Direzione ;-)

Mauro (un altro Mauro, ehi ciao omonimo :-)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi