Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Rovesciare il Panopticon
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Privacy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 21 Dic 2009 12:52    Oggetto: Rovesciare il Panopticon Rispondi citando

Commenti all'articolo Rovesciare il Panopticon
L'obiettivo del Progetto Anopticon è di segnalare tutte le telecamere di sicurezza installate nelle città italiane.



Top
copes
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 22/02/08 10:18
Messaggi: 12

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 10:25    Oggetto: Re: Rovesciare il Panopticon Rispondi citando

Voglio solamente dire questo:
"Chi ha niente da nascondere non deve aver paura delle telecamere, anzi, sono un valido aiuto contro la criminalità sempre più dilagante"
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Fulvio}
Ospite





MessaggioInviato: 23 Dic 2009 11:09    Oggetto: Rispondi citando

Ma bravo copes che (a differenza di noi tutti potenziali criminali?) non ha niente da nascondere.

Pure i bimbi piccini hanno se stessi e la propria innocenza da nascondere, tanto per dire, come chiunque; e invece copes cosa vorrebbe non-nascondere?

Una società in cui la maggioranza delle persone ragiona come copes è una società morente.
Top
carloef
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 15/12/07 11:55
Messaggi: 146

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 11:14    Oggetto: Rispondi citando

bravo giusto
aggiungerei anche: il partito dell'amore trionferà su quello dell'odio!!

non sarebbe male anche un bel sistema di sorveglianza in ogni casa direttamente collegato con le autorità competenti tanto uno non ha nulla da nascondere
poi la pace e l'amore saranno veramente ovunque
Top
Profilo Invia messaggio privato
digirun
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/03/08 23:37
Messaggi: 1687
Residenza: TOSCANACCIO (salmastroso)

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 11:23    Oggetto: Rispondi citando

Si Si, quoto CARLOEF

e anzi aggiungo: così il pRe-Mier potrà controllare quando spuntano i primi peli pubici alle nostre figlie e chiedere che vengano condotte a LUI, per lo Ius primae noctis, a LUI piacciono giovani, non può aspettare che si sposino, anche perché oggi ci si sposa tardi e non più vergini.

Come estensione di questo:
http://www.zeusnews.com/index.php3?ar=stampa&cod=11615
Potremmo creare un movimento, un club, tutti dotati di laserino (potente) a bruciare ccd e cmos in giro per il mondo......Twisted Evil

...mi scusi, ma mica sapevo che si bruciasse, io la stavo SOLO indicando! Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Emmett Brown
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 28/09/05 00:41
Messaggi: 1295

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 11:32    Oggetto: Rispondi citando

Esatto carloef! Smile Smile

Però dobbiamo fare presto e installare le telecamerine tutti insieme, così i criminali saranno finalmente sconfitti non sapendo più, all'improvviso, dove dilagare. Paralizzati dalle telecamere, ridotti allo sbando, li prenderemo per fame! Very Happy

Io ad esempio, che sono un padre di famiglia furbo e previdente, installerò oggi pomeriggio le telecamere in ogni locale della mia casa, battendo il mio vicino sul tempo; così la criminalità dilagherà da lui. 8)
Top
Profilo Invia messaggio privato
copes
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 22/02/08 10:18
Messaggi: 12

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 11:42    Oggetto: Re: Rovesciare il Panopticon Rispondi citando

Commenti ha scritto:
Commenti all'articolo Rovesciare il Panopticon
L'obiettivo del Progetto Anopticon è di segnalare tutte le telecamere di sicurezza installate nelle città italiane.




Ecco, vi siete rivelati, come al solito vengono riportate delle esagerazioni che hanno niente a che vedere con le normali telecamere:
- bimbi piccini!
- partito dell'amore!
- il Premier (cosa c'entra poi Berlusconi)!
e poi il furbo finale che installerà le telecamere in ogni sua camera!
Bravi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
digirun
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/03/08 23:37
Messaggi: 1687
Residenza: TOSCANACCIO (salmastroso)

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 11:55    Oggetto: Rispondi citando

più che altro ti sei rivelato te Laughing
chi ha mai parlato di quell'essere che hai nominato te?
io no di certo, mi viene l'orticaria sulla lingua e l'orchite a solo nominarlo Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
Emmett Brown
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 28/09/05 00:41
Messaggi: 1295

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 11:55    Oggetto: Rispondi citando

Grazie copes. Come vedi, ci si rivela benissimo anche senza che qualcuno ci spii Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
copes
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 22/02/08 10:18
Messaggi: 12

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 12:14    Oggetto: Re: Rovesciare il Panopticon Rispondi citando

Prima di tutto il premier, che io sappia, è uno solo e secondo, se questo è rivelarsi, sono ben contento di farlo. Ciao a tutti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
carloef
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 15/12/07 11:55
Messaggi: 146

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 12:31    Oggetto: Rispondi citando

per copes!

ti allego un raccontino così lo leggi e trai delle conclusioni
Citazione:

Il giorno del 13 luglio mi compro come al solito "la Nuova Venezia", come sempre comincio a leggere camminando verso casa. Passando per i Frari arrivo all'articolo "Venezia sotto videoscorta" e mi fermo di colpo.
Stavo leggendo proprio in quel momento l'intervista a Marco Agostini - il comandante della polizia municipale di Venezia, sull'argomento delle telecamere presenti a Venezia. Quello che avevo appena letto, l'avevo giá sentito una volta.

"Io credo che chi si comporta bene non abbia niente da temere dalle telecamere."

- Marco Agostini, in "la Nuova Venezia", 13 luglio 2009



Eh si certo, questo mi pare molto familiare, mi ero solo dimenticato della frase precisa.
Mi veniva di colpo in mente, facendomi ritornare nel cortile della mia scuola elementare nell'anno 1988.

Ah si, scusate. Non mi sono ancora presentato. Mi chiamo G., sono nato nella ex Germania orientale, dietro la cortina di ferro.

La fine degli anni 80 non era proprio un tempo felicissimo per l'amministrazione socialista del paese, l'unione sovietica stava cambiando il suo volto sotto Gorbaciov, l'economia statale era quasi al punto zero in tutto il blocco est. Tutto sommato la gente cominciava a bussare mentalmente al muro di Berlino.

Come succede spesso in tali tempi, nei stati totalitari i servizi segreti e la polizia statale devono fare gli straordinari. Nel caso della Germania orientale questo significava che la Stasi (Staatssicherheit Sicurezza dello Stato) era molto interessata alla vita privata di tutti gli elementi "sovversivi", appoggiandosi su una rete di IM (Inoffizieller Mitarbeiter, collaboratore non-ufficiale).
Questi IM non erano altro che dei privati che facevano il denunciante in cambio di qualche privilegio. Per esempio una nuova macchina Wartburg senza dover aspettare per alcuni anni.

Le persone sospettate di agire contro l'ordine del socialismo realmente esistente venivano spiate fino ai dettagli più privati della loro vita. Le cartelle della Stasi, ormai rese pubbliche, sono diventate l'icona di un sistema politico che non si fidava minimamente dei suoi cittadini.

Telefoni controllati e posta intercettata, cartelle con centinaia di pagine di informazioni su movimenti e contatti privati, conversazioni trascritte e incontri fotografati. A me venivano i brividi quando io, anni dopo, vedevo le loro macchine che aprivano e risigillavano le lettere. Una tale perfidia bisogna vederla per crederci.

Tornando al discorso di prima, nel anno 1988 nel cortile della mia scuola elementare ripetevo ai compagni di classe una battuta sentita il giorno precedente alla TV della Germania occidentale, di cui la visione non era precisamente vietata ma neanche molto gradita dalla parte del partito (veniva considerata come “propaganda sporca del capitalismo”).

La battuta era così: “L'uomo ha 2 gambe e 32 denti. Nel Politbüro della Germania orientale è al contrario”.
Il Politbüro era l'ufficio della politica, il comitato più alto del partito.

Nessuno di noi ragazzi capiva veramente cosa significava, ma era divertente lo stesso. Soprattutto per qualcuno che la trovava tanto divertente al punto da raccontarla a qualche maestro.

Due ore, o due lezioni e mezza dopo, durante la lezione di matematica elementare arriva la segretaria e dice qualcosa alla maestra guardando verso di me.
Da ragazzino non si ha mai la camicia troppo pulita, infatti alcuni giorni prima avevo tirato con degli amici dei pezzi di carbone verso le finestre del secondo piano nella stanza degli insegnanti....
Quindi comincio ad agitarmi...soprattutto quando dicono “G., il preside ti aspetta. Adesso!”.

Dopo un cammino che mi sembrava più lungo del solito arrivo all'ufficio del preside. Egli mi aspetta dietro la sua scrivania, con a fianco due uomini in giacca e cravatta (come sul film Matrix, ma con molto meno stile e senza occhiali costosi).
Intanto il simpatico preside si ritira nella stanza a fianco e mi lascia parlare con questi due signori che si introducono come come addetti della Schulaufsichtsbehörde
(Sovrintendenza per la scuola).
Cominciano a dirmi che avevano ricevuto troppe segnalazioni riguardando il mio comportamento, quindi dovevano parlarmi di persona per decidere se trasferirmi in una scuola più “adatta” a me. Per esempio un'internato statale.

Sentendo tutto ciò non ho soltanto preso paura, ma un vero e proprio attacco di panico.
Mi ero ricordato di ogni sasso tirato, di ogni scherzo fatto agli insegnanti - cominciavo a pensarli come se fossero stati crimini di chissà quale calibro.
Sapete come un ragazzino pensi facilmente che queste cose pesino all'inverosimile.

Intanto davanti a me i due signori preoccupati “per il mio comportamento dimostrato nel passato e la mia inadeguata integrazione nel collettivo socialista”, aprono una cartella. Dentro a questa cartella si trova quasi tutto quello che avevo fatto nei primi due anni di scuola, addirittura le conversazioni tra me e i miei amici su cose che dicevano i nostri genitori.
“K.: Ma da dove hai preso le Matchbox (macchinette in scala da collezionare, anni '80)
Mio papà ha detto che non è permesso avere contatti in Germania occidentale.
G.: Mio nonno spesso spedisce pacchi da Berlino ovest, mi regala le Matchbox perchè qua non ci sono.” etc...”
In questa cartella si potevano anche trovare le fotografie della mia famiglia.
Mi ero accorto solo dopo che in quella cartella c'erano anche le conversazioni fatte a casa mia e le risposte dei miei genitori.

Dopo avermi spaventato quasi fino alla morte cominciarono a pormi delle domande:
A casa tua si guarda spesso la TV occidentale?
I tuoi genitori di che cosa parlano durante la cena?
Hai mai parlato con tuo nonno?
L'hai mai visto?
Che cose vi, manda in quei pacchi?
Io rispondevo:
“… [ehm questo e quello] … No no, c'erano anche (consulta la cartella) dei fumetti di topolino e zio paperone.”
Loro mi domandavano:
Tu sai che è propaganda contro la nostra repubblica?
Mi avevano detto: “Siamo solo preoccupati per il tuo comportamento futuro, è meglio perte se lasci perdere il contatto con tuo nonno. In realtà non ti vuole bene ma cerca soltanto di corromperti. Siamo anche preoccupati per la tua famiglia e l'ambiente in cui cresci se li permettono il contatto con te”.

Insomma tutto questo andava avanti per circa due o tre ore, ma a me ragazzino sembrava di continuare per sempre. Inutile dire che dopo mi hanno anche obbligato a non parlare di questo incontro con nessuno, specialmente non con la mia famiglia che “potrebbe già essere corrotta”.

Mio nonno cosa centrava in tutto questo? Egli era “ospitato” nel carcere famoso “Bautzen II”, condannato per essere un “traditore di stato” per motivi vari.
Dopo nove anni l'occidente lo “comprava” libero e da lì in poi abitava a Berlino ovest. Per motivi “assai ovvi” tutta la famiglia di suo figlio, mio padre, era sotto sorveglianza.
Ho visto mio nonno per la prima volta nella mia vita circa un anno e mezzo dopo, nell'inverno '89-'90. Non mi sembrava così cattivo come mi veniva suggerito.

Anni dopo ho visto tutto il materiale che la Stasi aveva raccolto su di noi. Sono centinaia di pagine, la nostra vita privata analizzata con quella dannata precisione tedesca.

Quindi... Sig. Agostini, lei crede veramente che non abbiamo nulla da temere dalle telecamere? Cosa succede con i dati raccolti? Chi li può usare? Si lo so, è tutto coperto dalla legge. Tutto legale, insomma.

Ma si tenga ben presente una cosa: Lo era anche per quelli che vent'anni fa intercettavano la mia famiglia, che ammassavano quintali di dati privati e perfino interrogavano in maniera spaventosa un bambino di otto anni per due ore solo perchè raccontava una battuta. Tutto legale e coperto dalla legge!

A questo punto finalmente mi “sveglio” in campo dei Frari, già alcuni turisti mi guardano con aria strana. E continuo leggere:

„Ma da gennaio, col nuovo Decreto sulla Sicurezza, non avremmo neppure più l'obbligo di segnalazione.[...]
Su questi temi si fa sempre confusione e si tende a dimenticare che in quanto forze dell'ordine non siamo soggetti alla privacy."

- Marco Agostini, in "la Nuova Venezia", 13 luglio 2009



Neanche la Stasi in quanto tale era legata alla privacy, per loro non esisteva affatto. Eppure erano addetti che semplicemente seguivano le istruzioni date dai loro superiori, in piena concordanza con la legge.
Ricordo: Quello stato non si chiamava “Terzo Reich” ma “Repubblica Democratica Tedesca”, infondo aveva tutte le caratteristiche per esserla. Una costituzione, un parlamento, elezioni (guidate) etc.

Quello che in gran parte la faceva diventare uno stato totalitario era come essi erano connessi. Quelli che spiavano i loro vicini, essendo IM oppure membri ufficiali della polizia, lo facevano credendosi dalla parte giusta. Da quella del pacifismo, della democrazia, dell'antifascismo etc. Credevano di difendere questi ideali.

Adesso, vent'anni dopo mi chiedo cosa avrebbero potuto fare con un tale sistema di videosorveglianza come l'Argos oppure le telecamere “Dome”...Almeno nel passato dovevano raccogliere in maniera “analogica” i dati.

Ah si: I dati venivano raccolti per “motivi di sicurezza”. Quella mia, come mi dicevano quei due signori. Grazie del pensiero.



scusate se è un po lungo ma ne vale la pena
Top
Profilo Invia messaggio privato
digirun
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/03/08 23:37
Messaggi: 1687
Residenza: TOSCANACCIO (salmastroso)

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 12:56    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Copes

Buone Feste CinCin
Top
Profilo Invia messaggio privato
carloef
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 15/12/07 11:55
Messaggi: 146

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 13:22    Oggetto: Rispondi citando

aggiungerei anche un video


Top
Profilo Invia messaggio privato
copes
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 22/02/08 10:18
Messaggi: 12

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 13:33    Oggetto: Rispondi citando

Per carlof:
se pensavi di trovarti in una repubblica tipo "Repubblica Democratica Tedesca" ti sbagli di grosso. Se fossimo in quella repubblica non avremmo sicuramente potuto non solo pubblicare ma nemmeno pensare quello che abbiamo scritto, sia tu che il sottoscritto.
Ciao e auguri a tutti di Buone Feste e soprattutto un 2010 migliore.
Top
Profilo Invia messaggio privato
digirun
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/03/08 23:37
Messaggi: 1687
Residenza: TOSCANACCIO (salmastroso)

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 13:53    Oggetto: Rispondi citando

@carloef

si, ma dopo la caduta del muro questo "virus" spione deve essersi sparpagliato in occidente fin nelle americhe...

NON credo che quello che hai raccontato nel post sia molto diverso da quello che accade, in modo INFINITAMENTE più discreto, nelle "democrazie" occidentali per mezzo delle varie "intelligenze" (perché poi chiamarle intelligenze non lo so, secondo me sono solo schiavi di un "signore" ne più ne meno, dei bravi di don rodrigo, di manzoniana memoria....)

Qui da noi, per esempio, i caramb... hanno dettagliati dossier di ogni "cittadino" Confused

per COPES: NON sparire è? mica siamo COMUNISTI! qui c'è spazio per tutti Wink Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
copes
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 22/02/08 10:18
Messaggi: 12

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 14:01    Oggetto: Rispondi citando

digirun ha scritto:
@carloef

si, ma dopo la caduta del muro questo "virus" spione deve essersi sparpagliato in occidente fin nelle americhe...

NON credo che quello che hai raccontato nel post sia molto diverso da quello che accade, in modo INFINITAMENTE più discreto, nelle "democrazie" occidentali per mezzo delle varie "intelligenze" (perché poi chiamarle intelligenze non lo so, secondo me sono solo schiavi di un "signore" ne più ne meno, dei bravi di don rodrigo, di manzoniana memoria....)

Qui da noi, per esempio, i caramb... hanno dettagliati dossier di ogni "cittadino" Confused

per COPES: NON sparire è? mica siamo COMUNISTI! qui c'è spazio per tutti Wink Smile


No No, per carità, non intendo sparire, ho voluto solamente dare il mio parere. Grazie per l'ospitalità ed ancora auguri di Buone feste. Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
digirun
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/03/08 23:37
Messaggi: 1687
Residenza: TOSCANACCIO (salmastroso)

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 14:22    Oggetto: Rispondi citando

carloef ha scritto:
aggiungerei anche un video


OTTIMO video, sono anni che mi SGOLO dicendo le stesse cose a destra e manca ma con l'unico risultato di essere guardato, quando spiego queste cose, come uno strano, nonostante per altri versi goda della fiduca incondizionata di quelli che mi conoscono.... Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
copes
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 22/02/08 10:18
Messaggi: 12

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 14:50    Oggetto: Rispondi citando

Si, ottimo video, ma anche quì non si parla dei blackblocks (credo si scriva così) o altri disturbatori di manifestazioni più che legittime, ma solamente delle immagini riportate dai media che sarebbero state volute dallo stato per creare uno stato d'ansia sul popolo. Si, è vero che c'è questa ansia e paura ma sicuramente non data da chi ci governa (destra o sinistra) ma solamente dal comportamento delinquenziale di certi manifestanti, oppure ladri o stupratori. Combattiamo questi incominciando a non dare la colpa di ciò che accade ad altri.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Brio
Semidio
Semidio


Registrato: 24/05/08 19:26
Messaggi: 205

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 21:08    Oggetto: Rispondi citando

L' idea controllo totale per il "nostro bene" oltre ad essere aberrante come concetto si presta e si è sempre prestata ai poteri forti per creare un futuro di negazione delle libertà individuali.

Oggi saranno le telecamere, domani un chip sottopelle per controllare i nostri spostamenti, e non è fantascienza.

La sicurezza non si costruisce invadendo la vita delle persone e limitando la libertà personale.

Mi dispiace per tutti coloro pronti a chinare il capo e perdere le proprie libertà per sentirsi al sicuro.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bdoriano
Amministratore
Amministratore


Registrato: 02/04/07 11:05
Messaggi: 14252
Residenza: 3° pianeta del sistema solare... (Barzotti)

MessaggioInviato: 23 Dic 2009 21:32    Oggetto: Rispondi

Benjamin Franklin disse:
Citazione:
Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezza
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Privacy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi