Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
* Installare una versione leggera di Ubuntu su un vecchio PC
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> *Ubuntu
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
mik69
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 02/04/10 08:16
Messaggi: 36

MessaggioInviato: 18 Giu 2010 18:41    Oggetto: * Installare una versione leggera di Ubuntu su un vecchio PC Rispondi citando

Ciao ragazzi,
premetto che sono davvero un incompetente di pc e per questo avevo bisogno un consiglio x cortesia...... Laughing
ho un piccolo portatile con 247 di ram, intel celeron cpu 2.40, e 28 giga di hd ripartizionato cosi 5 giga x win xp il resto x i dati, siccome è vecchio il pc e lo uso x fare poche cose però mi è molto utile, volevo passare a sistemi liberi tipo il suddetto xubuntu......... ho letto che funziona bene con le specifiche del mio portatile.
Già una volta ho provato ad istallare linux e con 1000 difficoltà ho abbandonato............ma l'idea del sistema libero mi continua a piacere e volevo riprovarci.........volevo fare cosi x partire dagli un'altra partizionata di 5 giga dove istallare il suddetto xubuntu (sempre che va bene come versione) e tenere nell'altra xp cosi in caso ritorno come all'inizio.
Un'altra cosa importante, devo fare il dual boot oppure facendo 2 partizioni mi fa già scegliere lui quale usare all'avvio xchè ho provato a leggere un pò le spiegazioni e mi sono scoraggiato.... Crying or Very sad
qualsiasi aiuto lo accetto a braccia aperte.....
Grazie mille mik
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 22 Giu 2010 22:31    Oggetto: Rispondi citando

Ciao mik

Xubuntu è un po' più leggero di Ubuntu e di Kubuntu, ma forse è ancora troppo pesante per il tuo vecchio portatile, anche se la pagina web di Xubuntu dichiara che:
ubuntu-it.org ha scritto:

Per usare Xubuntu sono sufficienti 192MB di memoria RAM, ma si consiglia una configurazione con almeno 256MB.

Puoi comunque fare un tentativo con Xubuntu, oppure indirizzarti su versioni di Ubuntu ancora più leggere: per esempio, potresti installare la versione di Ubuntu 9.10 con l'ambiente desktop LXDE preparata da Streetcross.
La versione di Streetcross non è l'unica. In alternativa, Lubuntu e Mint 8, sempre con LXDE. (Mint è un'altra distribuzione, derivata da Ubuntu e da Debian: per saperne di più, vedi la pagina di Distrowatch).

EDIT: Aggiornamento a Marzo 2011
* La versione di Streetcross è stata sostituita da Lubuntu.
* Mint LXDE è stata aggiornata alla versione 10. La pagina linkata offre anche l'elenco dei mirror per il download.

A proposito del dual boot: durante l'installazione del secondo sistema operativo (nel tuo caso, Ubuntu in aggiunta al preesistente Windows XP) verrà installato nel MBR (il primo settore del hard disk) un bootloader (Grub) che si occuperà di permetterti ad ogni avvio la scelta tra i due sistemi operativi.
Le partizioni per Ubuntu (qualunque ambiente desktop tu scelga) dovranno essere almeno due: la partizione in cui verrà installato (detta "root" oppure "/") e la partizione di "swap". Quest'ultima dovrebbe avere una dimensione doppia rispetto alla RAM del tuo pc, quindi dimensionala attorno ai 500 MB.
Se attualmente hai soltanto due partizioni (una per Windows XP e una per i dati) non avrai problemi a crearne altre due. Se il tuo portatile ha anche una partizione di ripristino per Windows, allora ti scontrerai con il limite di quattro partizioni primarie: per aggirarlo, crea una partizione estesa, nella quale ricavare le due partizioni (logiche) necessarie a Ubuntu.


L'ultima modifica di anabasi il 29 Mar 2011 23:21, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
mik69
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 02/04/10 08:16
Messaggi: 36

MessaggioInviato: 23 Giu 2010 09:17    Oggetto: Rispondi citando

Ciao anabasi,
grazie x la risposta,.......purtroppo ho istallato la versione di xubuntu è come ho detto è la prima volta che ci provo Confused ....allora .......problemi:
-ci impiega una cifra a caricarsi anzi a volte non parte neanche.
-devo istallare i driver come quando formatto con xp ,scheda audio, video etc.
cmq a parte questo penso che proverò a istallare la versione che dici tu,adesso x istallarla al posto di quella che ho messo come faccio.....?
già faccio fatica a trovare il download del iso della versione
grazie mille di nuovo
mik
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 23 Giu 2010 11:39    Oggetto: Rispondi citando

Ciao

Immaginavo che Xubuntu fosse un po' troppo pesante per il tuo portatile...

Prova la versione di Streetcross, oppure Mint. In entrambi i casi, non si tratta dell'ultimo rilascio (Streetcross per ora è fermo alla 9.10 mentre Ubuntu è arrivato alla 10.04 e Mint con LXDE è fermo alla 8 mentre con gli altri ambienti desktop si è arrivati alla 9), ma la cosa importante è avere una distro sufficientemente leggera da essere utilizzabile sulla tua macchina senza troppi rallentamenti.
Visto che Xubuntu ha qualche difficoltà nel riconoscere il tuo hardware, potresti fare un tentativo con Mint. E' praticamente un Ubuntu, e può attingere a tutto il suo software (disponibile nei repositories), ed è molto adatto a chi inizia. Io non lo utilizzo, ma ha avuto molti ottimi giudizi, e potrebbe rivelarsi più adatto alla tua macchina. Per saperlo, l'unico modo è provarlo. Wink Se non sbaglio, il CD di Mint è un Live CD: questo ti permetterà di provare Mint senza installare, anche se con la poca RAM del tuo portatile non potrai aspettarti grandi prestazioni: l'importante sarebbe verificare il riconoscimento dell'hardware.

Qualunque scelta tu faccia, dovrai scaricare il file .iso, verificare che il download non sia stato danneggiato (confrontando il checksum con quello che troverai nel sito dal quale scarichi il .iso), e masterizzare come immagine (e non come CD dati) alla velocità più bassa possibile.
Per Mint, nella pagina che ti ho indicato c'è un link chiamato "download mirrors" che porta alla pagina con la lista dei mirror da cui scaricare. In quella pagina trovi anche il checksum MD5.
Per Ubuntu di Streetcross, nella pagina che ti ho indicato ci sono i link per il download. Se clicchi sul link Mediafire troverai una cartella con tre archivi .rar
In alternativa, se clicchi sui cinque link di Megaupload, scaricherai i cinque archivi e poi (come Streetcross spiega) dovrai estrarli e compattarli in un'immagine intera.

Dopo aver masterizzato il CD con il file .iso, io procederei a un'installazione da zero, utilizzando le due partizioni (root e swap) che hai creato per Xubuntu: durante la nuova installazione, scegli la procedura manuale e indica al programma di installazione la posizione delle due partizioni.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mik69
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 02/04/10 08:16
Messaggi: 36

MessaggioInviato: 23 Giu 2010 14:53    Oggetto: Rispondi citando

ok,adesso vedrò di provare quella di streetcross,x ora ho già combinato casini con quella che avevo dentro........praticamente ho tolto una partizione che avevo fatto prima pensando non servisse e invece Mad era di xubuntu cosi ho dovuto formattare con xp x cancellare tutto e x ciò ora sono pulito come prima.......almeno penso, io ho formattato ma il boot non l'ho toccato, dici che mi ha tenuto dentro ancora quello di xubuntu, all'avvio parte direttamente con xp.........x ora mi rilasso la mente x qualche giorno xchè seno esco in crash Shocked
grazie cmq davvero molto x i consigli se riesci a farmi sapere qualcosa x il boot
grazie mille mik
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 23 Giu 2010 21:52    Oggetto: Rispondi citando

Ciao

Grub, il bootloader di Ubuntu (e di molte altre distribuzioni), è composto da più stadi: il primo viene installato (durante la procedura di installazione di Ubuntu) nel MBR (il primo settore del hard disk). Il secondo stadio viene installato nella partizione che ospita Ubuntu, cioè la partizione root.
Se tu hai formattato la partizione in cui avevi installato Xubuntu, al successivo avvio del pc il primo stadio di Grub non troverà più il secondo stadio, e non sarà in grado di avviare né Xubuntu (ovviamente, avendo formattato la sua partizione) né Windows.
Se riesci ad avviare Windows senza aver ripristinato il bootloader di Windows, mi fa dedurre che tu non abbia formattato la partizione di Xubuntu.

Ad ogni modo, la situazione non cambia di molto: se hai intenzione di avere soltanto Windows, in questo post è spiegata la procedura per ripristinare il bootloader di Windows.
Se hai intenzione in un prossimo futuro di installare una distro Linux, qualunque essa sia, la sua installazione provvederà a sovrascrivere il MBR del hard disk con la sua versione di Grub. Quest'ultimo, a installazione completata, ti permetterà di scegliere all'avvio tra Windows e Linux.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mik69
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 02/04/10 08:16
Messaggi: 36

MessaggioInviato: 24 Giu 2010 09:07    Oggetto: Rispondi citando

ok,grazie mille........... si ho intenzione di mettere la versione di ubuntu che mi hai consigliato percio x ora xp parte bene lascio tutto com'è.
Adesso ho partizionato cosi ho un hd da 28 giga ho fatto 14 e 14, su 1 c'è xp e sull'altro verra istallata la versione di ubuntu, dove ho visto che durante l'istallazione ci pensa lui a partizionare come le serve.............se non sbaglio........percio ora scarico le 5 iso le metto cosi come sono su un dvd e faccio l'immagine......poi proverò e spero di risentirci solo x dirti che tutto è andato bene.......
grazie mille mik Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 24 Giu 2010 17:27    Oggetto: Rispondi citando

mik69 ha scritto:
ora scarico le 5 iso le metto cosi come sono su un dvd e faccio l'immagine......

Non puoi masterizzare i file, così come sono, su un CD. Devi salvare i file (che non sono file iso, ma archivi compressi) in una cartella e, con il programma che usi abitualmente per gli archivi compressi, selezionare il primo file ed estrarlo nella stessa cartella (di solito, la voce è "estrai qui"). E' sufficiente farlo con il primo file: in pochi secondi otterrai un unico file iso chiamato Plume-KK.iso di 431 MB. E' quello il file da masterizzare come immagine.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mik69
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 02/04/10 08:16
Messaggi: 36

MessaggioInviato: 25 Giu 2010 08:43    Oggetto: Rispondi citando

ok ho fatto,
mi ha fatto una cartella da 441 mb,però c'è un'altra cartella "Plume-KK.iso.md5" di 1 kb devo masterizzarle tutte e 2............ o qualcosa non quadra...........
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 25 Giu 2010 19:04    Oggetto: Rispondi citando

Non dovresti ottenere una cartella, ma un file iso. Per prova, ho scaricato i tre archivi da Mediafire, li ho salvati in una cartella a mia scelta e ho provveduto all'estrazione del primo. In pochi secondi ho ottenuto il file iso Plume-KK.iso di 431 MB e un file di testo contenente il valore del MD5, per la verifica del download. E' il file "Plume-KK.iso.md5" che tu hai indicato nel tuo post: non è una cartella, ma un file di testo che contiene una stringa di caratteri alfanumerici. L'unico file da masterizzare è il file iso.

Per verificare la correttezza del download, se hai a disposizione una distro Linux su un altro pc oppure una distro live su questo stesso pc (ammesso che riesca a funzionare con prestazioni accettabili), apri il terminale e spostati nella cartella in cui hai salvato il file iso. Da' il comando:
Codice:

md5sum Plume-KK.iso

e, quando il terminale ti restituirà il risultato, copialo-incollalo in un file di testo, per confrontarlo con la stringa di caratteri che hai trovato nel file Plume-KK.iso.md5. Se le due stringhe sono uguali, puoi masterizzare il file iso.

In alternativa, con Windows ci sono molti programmi gratuiti che permettono di verificare il MD5: per esempio, questo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mik69
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 02/04/10 08:16
Messaggi: 36

MessaggioInviato: 26 Giu 2010 08:58    Oggetto: Rispondi citando

no Laughing
mi sono espresso male è un mio difetto scusa.........
quando estraggo dalla prima cartella mi da si una cartella compressa,(non c'è scritto iso ma penso sia quella) e quel file di testo di cui mi hai parlato.........
sai cosa faccio visto che funziona anche in live faccio il cd con la cartella compressa e vediamo se funziona...........
grazie mik Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
mik69
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 02/04/10 08:16
Messaggi: 36

MessaggioInviato: 06 Lug 2010 14:46    Oggetto: Rispondi citando

ho fatto........... in live ho visto che funzionava e ho istallato la versione di ubuntu 9.01........me la istallata sulla partizione libera che avevo di 14 giga il problema è che non mi fà accedere continua a dirmi di inserire la password ma al momento dell'istallazione io le avevo detto accesso automatico.......a parte questo anche se metto la password me la fa riinserire e cosi potrei continuare x ore, la metto e me la richiede......poi ho visto che dai 14 giga ne sono rimasti 7 Shocked .......non è strano, e da quella partizione di 14 giga non ha fatto nessun'altra partizione rimane solo 7 giga non è un pò troppo solo x ubuntu 7 giga..........
ora non sò che fare............... Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 06 Lug 2010 19:19    Oggetto: Rispondi citando

Ciao

mik69 ha scritto:
ho fatto........... in live ho visto che funzionava e ho istallato la versione di ubuntu 9.01

Immagino tu volessi scrivere 9.10... Wink

mik69 ha scritto:

........me la istallata sulla partizione libera che avevo di 14 giga il problema è che non mi fà accedere continua a dirmi di inserire la password ma al momento dell'istallazione io le avevo detto accesso automatico.......a parte questo anche se metto la password me la fa riinserire e cosi potrei continuare x ore, la metto e me la richiede

Visto che su quella installazione non hai ancora potuto lavorare (e quindi non hai sprecato tempo ed energie) potresti provare a reinstallare nuovamente.
Sarebbe ancora meglio, se prima tu dessi una lettura alla guida all'installazione del Wiki di Ubuntu (nel caso non l'abbia già fatto): potrebbe aiutarti a evitare eventuali errori durante l'installazione. E' riferita alla 10.04 ma è adatta anche al tuo caso, con lievi differenze da versione a versione.
A proposito, hai verificato la correttezza del download del file iso, prima di masterizzare? Hai verificato la correttezza della masterizzazione? (Appena avviato il CD Live, dovresti trovare tra le opzioni qualcosa come "verifica il CD")

mik69 ha scritto:

......poi ho visto che dai 14 giga ne sono rimasti 7 Shocked .......non è strano, e da quella partizione di 14 giga non ha fatto nessun'altra partizione rimane solo 7 giga non è un pò troppo solo x ubuntu 7 giga..........

7 Gb occupati da una nuova installazione sono eccessivi.
Se il CD Live funziona in modo soddisfacente, avvialo e prova ad aprire il terminale e a dare il comando:
Codice:

fdisk -l

(l'ultimo carattere è una "elle" minuscola)
e copia/incolla il risultato in un file di testo da salvare su una chiavetta, in modo da poterlo postare qui. In questo modo potremo vedere con precisione come è suddiviso il tuo hard disk.
Sempre utilizzando il CD Live, cerca tra i menù se esiste qualche utilità che ti permetta di verificare la percentuale di occupazione del disco. Oppure, controlla se c'è GParted (non so se sia compreso in Lxde): nel caso ci fosse, ti potrebbe dire per ciascuna partizione la percentuale occupata.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mik69
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 02/04/10 08:16
Messaggi: 36

MessaggioInviato: 07 Lug 2010 17:02    Oggetto: Rispondi citando

ciao,
ho fatto la verifica del cd mi dice "stdin:error 0-opening pipe:no such file or directory"..................prima però avevo provato a reistallare ubuntu e li è venuto fuori un macello, invece che formattare la vecchia versione ne ho istallata un'altra, cosi ora mi trovo con 2 ubuntu che non vanno però la seconda invece che chiedermi la password parte subito, compare la freccia del mouse e il monitor resta nero...........poi ho messo il cd in versione live sono andato su gparted x guardare come a partizionato(non sono riuscito a fare come dicevi con il terminale)....ora l'hd è cosi
7,38 giga con xp
20,56 di partizione estesa suddivisi
6,31 con ubuntu usati 1,32 il resto libero e 345 mb swap ext4
7,21 con 64 mb usati e il resto libero ntfs
6,37 con ubuntu 2 usati 1,32 e il resto libero e 345 swap ext4
............che faccio devo formattare tutto di nuovo è diverso da xp x formattare .................. Confused panico.........
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 07 Lug 2010 17:35    Oggetto: Rispondi citando

Ciao

mik69 ha scritto:
...avevo provato a reistallare ubuntu e li è venuto fuori un macello, invece che formattare la vecchia versione ne ho istallata un'altra, cosi ora mi trovo con 2 ubuntu che non vanno...

In effetti, l'installazione di un sistema operativo è un'operazione un po' più complicata che l'installazione di un semplice programma: sarebbe bene pianificare tutto in anticipo, decidendo come suddividere il disco fisso, segnandosi su carta le sigle con cui Linux vede le partizioni già esistenti (per esempio, sda1 per Windows, in modo da evitare di sovrascriverla cancellando l'unico sistema operativo che per ora funziona), e avendo ben chiaro in quale partizione reinstallare (in modo da evitare di trovarsi con due installazioni, entrambe inutili).
A proposito, hai dato un'occhiata alla guida del Wiki di Ubuntu che ho linkato nel post precedente? Come avevo accennato, è utile per evitare errori durante l'installazione. Per esempio, da quanto hai scritto credo che tu abbia installato scegliendo il partizionamento automatico, vale a dire che hai lasciato che fosse l'installer di Ubuntu a decidere le partizioni. Ma in questo modo, l'installer ha mantenuto tutti i sistemi operativi pre-esistenti che ha trovato, ed ecco perché adesso ti ritrovi con due Ubuntu. Avresti dovuto scegliere l'opzione relativa al partizionamento manuale, e nelle schermate successive indicare la partizione già utilizzata per root e la partizione già utilizzata per swap. (Ed ecco il perché del segnarsi su carta le sigle delle partizioni, e dell'avere le idee ben chiare prima di installare)

mik69 ha scritto:

... ho messo il cd in versione live sono andato su gparted x guardare come ha partizionato(non sono riuscito a fare come dicevi con il terminale)....ora l'hd è cosi:
7,38 giga con xp
20,56 di partizione estesa suddivisi
6,31 con ubuntu usati 1,32 il resto libero e 345 mb swap ext4
7,21 con 64 mb usati e il resto libero ntfs
6,37 con ubuntu 2 usati 1,32 e il resto libero e 345 swap ext4

Sarebbe bene che tu riprovassi a dare quel comando. Fa' un altro tentativo, con il CD Live. Se sei riuscito ad aprire il terminale (dovresti trovarlo senza particolari difficoltà, nei menù che Lxde ti offre), digita:
Codice:

fdisk -l

e, se ottieni un risultato simile a bash: fdisk: command not found, allora riprova con:
Codice:

sudo fdisk -l

Questo perché di solito quel comando viene dato con i privilegi di amministratore. Per Ubuntu e derivate, occorre anteporre sudo al comando. Di solito, il terminale ti chiederebbe la tua password, ma non in questo caso, poiché stai utilizzando una distribuzione Live.
Se ottieni un risultato, selezionalo con il tasto sinistro del mouse, fa' comparire il menù contestuale e scegli "copia", poi incollalo in un file di testo da salvare, per esempio su una chiavetta, per poterlo postare qui.
Inoltre, visto che sei riuscito a usare GParted, prova ad avviarlo nuovamente, e cerca di familiarizzare un po' con i suoi comandi, perché in seguito dovrai utilizzarlo per eliminare le partizioni inutili e lasciare soltanto quelle necessarie. Nel frattempo, riusciresti a salvare e postare qui anche la schermata di GParted? Se non ci riesci, segnati su carta e posta qui come Linux identifica ogni singola partizione. Per esempio:

sda1 ...... Gb 7,38 ...... Windows XP

Un'altra cosa: dato che il tuo pc è un portatile, non c'è anche una partizione di recupero per Windows? GParted dovrebbe vederla.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mik69
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 02/04/10 08:16
Messaggi: 36

MessaggioInviato: 07 Lug 2010 22:18    Oggetto: Rispondi citando

eccomi....... Wink
io ho provato a scegliere che partizione usare x formattare il vecchio ubuntu ma mi ha detto di specificare che tipo di partizione .....o cose simili e allora ho abbandonato.....però ho segnato
le scritte sulle partizioni....
provo a specificarle
6,31 gb dev/sda8 ext4 usati 1,32
345 mb linux swap 9
7,21 dev/sda5 ntfs usati 64,73 mb
6,37 dev/sda6 ext4 usati 1,32
345 mb linux swap 7
x quanto riguarda la guida lo letta e ho fatto esattamente quello che avevo fatto al momento dell'istallazione iniziale non era molto complicata l'unica cosa diversa nella seconda istallazione, è che non ho selezionato importa documenti o cartelle da altri sistemi operativi......ma non centra nulla questo ........penso........ Rolling Eyes
adesso mi interesserebbe capire se è possibile risolvere il problema dello schermo nero e fare partire ubuntu, cosi poi elimino la partizione sbagliata che dovrebbe essere la dev/sda6 e cerco di sistemare le partizioni libere, assegnandole un pò a xp e un pò a ubuntu poi famigliarizzo con il software............ e dopo riformatterò il tutto in maniera precisa però vorrei capire come mai non parte ubuntu............... Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 06:58    Oggetto: Rispondi citando

In pratica, tu hai un hard disk da 30 Gb, dei quali sono utilizzabili circa 28.
Hai dedicato a Windows Xp soltanto 7,38 Gb. Non sono pochi? Probabilmente non hai ancora aggiornato al Service Pack 3 (cosa che sarebbe consigliabile) e comunque credo che Xp stia un po' stretto. Te lo dico perché questa potrebbe essere l'occasione di riorganizzare il tuo hard disk, utilizzando GParted ed aggiungendo qualche Gb.

Tornando a Ubuntu, piuttosto che insistere nei tentativi di riparare una delle due installazioni, cosa che probabilmente ti lascerà insoddisfatto in seguito, io darei una ripulita al hard disk, eliminando tutte le partizioni che sono state create per Ubuntu e ripartirei da zero.
Avviando il pc con il CD Live di Ubuntu, utilizzerei GParted per eliminare tutte le partizioni (tranne quella che contiene Windows), compresa la partizione estesa. In questo modo, otterrei un unico spazio di circa 20 Gb che GParted chiamerà "spazio non allocato". Aggiungerei qualche Gb alla partizione di Windows, con quello che rimane creerei una nuova partizione estesa, nella quale creare le partizioni logiche di swap (il doppio della RAM, nel tuo caso dagliene almeno 500 Mb), di root per Ubuntu con file system Ext4 (se possibile, un po' più dei 6 Gb che avevi stabilito in precedenza, considerando anche che non hai creato la partizione /home: 8 Gb potrebbero essere sufficienti) e, volendo, con quel che rimane, una partizione formattata in NTFS o in Fat32 di scambio dati tra i due sistemi operativi.
Questo è quanto farei io, ma naturalmente le soluzioni sono molte e non c'è un'unica ricetta e, soprattutto, le esigenze di ognuno di noi possono essere differenti da quelle degli altri.

Nel caso decidessi di ampliare la partizione di Windows: l'ampliamento (a differenza della riduzione) è un'operazione abbastanza priva di rischi, ma per sicurezza è comunque consigliabile, prima di procedere:
* Effettuare con Windows un controllo integrità della partizione e una deframmentazione.
* Effettuare un backup di tutti i dati importanti, per evitare perdite.

Prima di eliminare la partizione estesa e tutte quelle che contiene, effettua un backup di sda5, anche se è quasi vuota (usata per 64,73 Mb). Tutto il resto, a mio parere, può essere eliminato senza rimpianti.

Soprattutto, prima di usare GParted verifica con assoluta certezza con quale sigla Ubuntu e GParted riconoscono la partizione di Windows, in modo da non cancellarla per errore. L'ho evidenziato in grassetto, perché è l'unica precauzione (oltre al backup dei dati) indispensabile per evitare di trovarti in un attimo senza alcun sistema operativo e senza i tuoi dati sul pc. Attenzione a non confonderla con la partizione NTFS che utilizzi per i dati: hanno quasi la stessa dimensione e lo stesso file system, ma una è quasi vuota (usata per 64,73 Mb) e l'altra (Windows) dovrebbe essere molto più utilizzata. Sii sicuro di quello che stai facendo, prima di dare l'OK definitivo a GParted. Infatti, come per sottolineare la serietà dell'operazione, GParted chiede più volte conferma, prima di eseguire operazioni che non sono più annullabili.

Facci sapere!
Top
Profilo Invia messaggio privato
mik69
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 02/04/10 08:16
Messaggi: 36

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 09:31    Oggetto: Rispondi citando

in teoria il mio hardisk era partizionato cosi 14 gb x xp e 14 x ubuntu............... Wink
la prima istallzione di ubuntu ho lasciato fare la partizione in automatico pensando che prendeva i 14 gb liberi e li partizionava in maniera utile x il software e cosi ha fatto solo che usavo easeus partition x vedere come aveva partizionato e mi vedeva solo 7 giga liberi x ubuntu senza il resto del partizionamento.............. Wink il problema è arrivato dopo quando pensando di formattare ubuntu me ne ha riistallato un'altro è li che lasciando fare la partizione in automatico mi ha mangiato tutti i gb........
ora potrei eliminare tutto e ripartizionare però prima di farlo devo x forza entrare nel bios e selezionare xp come software primario da aprire e non riesco a capire quale voce selezionare.......... nel bios dovrei essere entrato......spero............. a meno che non sia il boot dove ci sono le voci main, audio, boot, ho provato a leggere le pagine x impostare il bios ma ho capito poco.................se è possibile avere un aiuto x il bios Laughing
grazie mille
mik
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 09 Lug 2010 19:34    Oggetto: Rispondi citando

mik69 ha scritto:
in teoria il mio hardisk era partizionato cosi 14 gb x xp e 14 x ubuntu

Infatti, i 7 Gb per Windows mi sembravano proprio scarsi. La partizione che ospita Windows XP sul mio desktop si aggira sui 16 Gb e, con l'aggiornamento al Service Pack 3 e i software installati, 16 Gb non sono abbondanti (tenuto conto dell'esigenza di periodiche deframmentazioni, che richiedono un adeguato spazio libero per essere effettuate).

mik69 ha scritto:

ora potrei eliminare tutto e ripartizionare però prima di farlo devo x forza entrare nel bios e selezionare xp come software primario da aprire

Non sono un esperto di BIOS, al di là delle normali configurazioni che accade di dover fare, ma non mi risulta che nel BIOS occorra selezionare un sistema operativo di default. Ciò che nel BIOS puoi decidere è la "sequenza di boot" ("boot sequence"), grazie alla quale dici al BIOS dove andare a cercare il sistema operativo da avviare: per primo, cercare nel lettore floppy, per secondo cercare nel lettore CD, per terzo cercare nel hard disk. Se hai un solo hard disk (e il tuo è un portatile, quindi è difficile che abbia due hard disk) il problema non si pone. Il BIOS cercherà seguendo la sequenza di boot che è stata impostata (da te o dal costruttore) e, quando arriverà al hard disk, troverà nel MBR il bootloader che ti presenterà la lista dei sistemi operativi installati, dandoti l'opportunità di scegliere volta per volta. Ovviamente è previsto un sistema operativo predefinito, ma questa informazione è contenuta nei file di configurazione del bootloader.
Ad ogni modo, il fatto che di default il bootloader avvii un sistema operativo piuttosto che un altro, non è di per sé un grave problema: nei pochi secondi di attesa che il bootloader ti dà puoi scegliere l'altro sistema operativo, oppure non fare niente e lasciare che si avvii quello predefinito. E, comunque, è un'impostazione facilmente modificabile in seguito.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mik69
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 02/04/10 08:16
Messaggi: 36

MessaggioInviato: 10 Lug 2010 10:07    Oggetto: Rispondi

basta abbandono Crying or Very sad .........troppo complicato dopo l'ennesima formattazione xchè non mi caricava piu nessun sistema operativo..........basta sono stanco troppo tempo perso ......................pensavo fosse piu semplice una volta dato il suo spazio ...............almeno che partisse invece schermo nero, casini
grazie mille davvero x la pazienza ciao anabasi
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> *Ubuntu Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi