Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
La metropolitana che si ricarica frenando
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 945
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 06 Set 2010 07:18    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Anzi grazie per le informazioni.

Very Happy prego... mi sembrava giusto puntualizzare inesattezze che comun que continui a scrivere: non ci sono costrizioni per far sparire la continua e ancora adesso si stanno costruendo mezzi nuovi in CC senza previsione di cambi di tensione

Citazione:
Non è vero che sono allo sbando delle disposizioni locali in quanto siamo in Europa e i treni devono liberamente circolare senza troppi intoppi. Cosa pensavi che controllassero la grandezza delle "zucchine" e non quello più importante della circolazione?


più che altro le direttive tendono a liberalizzare il trasporto nel senso che cercano di costringere i vari gestori della rete a permettere ad altre imprese ferroviarie anche straniere di far viaggiare i treni. Il momento che ci sono locomotive interoperabili che si alimentano a varie tensioni la questione tensioni non è più un problema.
inoltre il costo della conversione, in mezzi nuovi, nel rifacimento del segnalamento ed altro è enorme.. non ci saranno multe per questo, tranquillo.


Citazione:
Per il punto 2 io dicevo solo (cosa centra quello che scrivi, ma grazie delle informazioni) che questo ERTMS non può essere una scusa per la CC. Se non ci credi rileggi.


????? intanto ERTMS è per adesso su tratti AV in 25Kv e comunque ci sono dei progetti per metterlo anche sulla Firenze - roma ie sulla Verona - bologna, entrambe n 3Kv
saluti
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 06 Set 2010 19:16    Oggetto: Rispondi citando

eratostene ha scritto:
Citazione:
Anzi grazie per le informazioni.

Very Happy prego... mi sembrava giusto puntualizzare inesattezze che comun que continui a scrivere: non ci sono costrizioni per far sparire la continua e ancora adesso si stanno costruendo mezzi nuovi in CC senza previsione di cambi di tensione


Il guaio è proprio questo, "non ci sono costrizioni" dall'alto delle FFSS e continuano come sempre negando la STI (Specifiche Tecniche di Interoperabilità). Io ero rimasto all'epoca che si cambiava in futuro e speravo che erano avanti. Tantissime cose dovevano sparire o modificarsi negli anni ma noi Italiani facciamo come gli struzzi.

eratostene ha scritto:

(...)
Citazione:
Per il punto 2 io dicevo solo (cosa centra quello che scrivi, ma grazie delle informazioni) che questo ERTMS non può essere una scusa per la CC. Se non ci credi rileggi.


????? intanto ERTMS è per adesso su tratti AV in 25Kv e comunque ci sono dei progetti per metterlo anche sulla Firenze - Roma ie sulla Verona - bologna, entrambe n 3Kv
saluti


Dunque devi sapere che ERTMS era additato (come scusa) all'epoca come l'impossibilità per passare alla corrente alternata. Cosa ovviamente derisa.

Comunque visto la tua passine ti consiglio un bel saggio

Citazione:
EMILIO MARAINI
L’elettrificazione delle ferrovie italiane.
Una storia di coraggiosa intraprendenza e di incapacità
a seguire una coerente politica industriale


Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 945
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 06 Set 2010 22:51    Oggetto: Rispondi citando

grazie per il link.

comunque che le specifiche per l'interoperabilità escludano di continuare con il 3Kv mi sembra strano.
ti ripeto che francia, belgio, polonia, rep ceca etc etc continuano imperterrite a tenerla...
epoi pensi che i tedeschi diano via il lor sistema (che sarebbe il migliore di tutti, probabilmente, se non ci fosse la necessità di centrali apposite....)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 07 Set 2010 18:59    Oggetto: Rispondi

eratostene ha scritto:
grazie per il link.

comunque che le specifiche per l'interoperabilità escludano di continuare con il 3Kv mi sembra strano.

ti ripeto che francia, belgio, polonia, rep ceca etc etc continuano imperterrite a tenerla...
e poi pensi che i tedeschi diano via il lor sistema (che sarebbe il migliore di tutti, probabilmente, se non ci fosse la necessità di centrali apposite....)


Non è una direttiva (interoperabilità generale) quindi possono prendersi il tempo che ci vuole, ma prima o poi diventerà direttiva anche quello .. Per la direttiva vigente (alta velocità) invece è "legge" Europea.

Il fatto è che si è svolta (1996?) una assemblea tecnica tra i vari tecnici-dirigenti di tutte le varie ferrovie europee per stabilire queste linee guida (direttive e interoperabilità generale) europee libere da vincoli di copyright. In quella sede avranno valutato o no i pro e contro?

Pare che qui si è rotta la comunicazione "facendo scendere dal pero" chi deve eseguire poi materialmente i lavori! Per me è (sono di natura sospettosa) non vogliono urtare certi interessi economici. Logico che questo interesse non sia solo Italiano. Ma poi chi "soffre" siamo noi cittadini!!!

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi