Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Ubuntu su Asus
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Linux
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
.Bianca.
Ospite





MessaggioInviato: 27 Apr 2005 12:20    Oggetto: Ubuntu su Asus Rispondi citando

Ho appena comprato un notebook asus 6800 con pre-installato windows xp. Vorrei installare Linux; ho letto di Ubuntu, sono stata sul sito, ma (sicuramente dovuto al fatto che utilizzo il pc solo per elaborare documenti, navigare e scaricare la posta) non capito come scaricare il programma.
Puoi aiutarmi? Ubuntu è adatto al mio pc? o esistono versioni linux più adatte al mio caso? (mi hanno parlato di SuSe, ma non lo conosco...), mio figlio mi consiglia mandrake.... non so cosa fare....
Inoltre mi capita spesso di inoltrare documenti a utenti di windows; ci sono programmi per testi e foglio di calcolo usabili con linux e leggibili da windows?
Grazie mille!!! Accetto tutti i tuoi suggerimenti e ti auguro una meravigliosa giornata (magari con il sole....)
Top
paolo.attivissimo
Eroe
Eroe


Registrato: 01/04/05 08:32
Messaggi: 45

MessaggioInviato: 27 Apr 2005 12:45    Oggetto: Ubuntu Rispondi citando

Vorrei installare Linux; ho letto di Ubuntu, sono stata sul sito, ma (sicuramente dovuto al fatto che utilizzo il pc solo per elaborare documenti, navigare e scaricare la posta) non capito come scaricare il programma.
Puoi aiutarmi?

Ti conviene chiedere a un amico smanettone come scaricare e masterizzare il file ISO di Ubuntu, oppure ordinare gratis il CD di installazione qui:

http://shipit.ubuntulinux.org/

> Ubuntu è adatto al mio pc?

Questo non te lo posso garantire: dipende dai componenti interni.

>o esistono versioni linux più adatte al mio caso? (mi hanno parlato di SuSe, ma non lo conosco...), mio figlio mi consiglia mandrake.... non so cosa fare....

Non c'e' una versione "migliore"; va a gusti. Visto che sono gratuite, ti conviene scaricarle e provarle tutte Smile

>Inoltre mi capita spesso di inoltrare documenti a utenti di windows; ci sono programmi per testi e foglio di calcolo usabili con linux e leggibili da windows?

Certamente: OpenOffice.org, che esiste per Windows e Linux e Mac. E' in grado di leggere e scrivere ragionevolmente anche i file di Microsoft Office.

Ciao da Paolo.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Marcolino
Semidio
Semidio


Registrato: 27/04/05 14:26
Messaggi: 257
Residenza: Udine e dintorni

MessaggioInviato: 27 Apr 2005 14:52    Oggetto: Rispondi citando

Quando ho letto Paolo Attivissimo mi sono fiondato in questo post, un idolo è pur sempre un idolo, ora ho sei dubbi sulla persona; Paolo ma sei tu ho il nick è solo un appellativo visto ciò che c'è scritto sotto al nomignolo?

Per la risposta da dare:
Scaricare tutte le distribuzioni (da ora semplicemente DISTRO) di linux, ci vorrebbe una vita dato che sono centinaia, il provarle tutte poi oltre al tempo per farlo, signidicherebbe avere conoscenze informatiche molto approfondite, dato che alcune sono abbastanza stringate, e talmente stringate che praticamente lavorano solo su determinate combinazioni hardware.

Se il tuo "problema" è scrivere testi, sicuramente UBUNTU va più che bene ed ha un'ottimo installatore che ne facilita l'installazione su molte macchine.

Io personalmente ti consiglierei MEPIS è sempre una derivata Debian come pure Ubuntu, ma è quella che forse ha l'installazione più facilitata, e quindi una delle più adatte a ch non è pratico di linux.
Altre sono Mandriva ex Mandrake e sicuramente la Suse.

sono tutte distro "facili", dove la facilità sta nell'installazione molto ben guidata e il supporto di molte periferiche moderne e non.
Una volta installata però ti troverai comunque ad affrontare altre scelte, per esempio quella del programma da utilizzare per i testi che vuoi produrre, la scelta quasi obbligata è Open Office, una suitte di programmi molto simile anche nelle funzionalità a MS Office, altrimenti se hai scelto un window Manager come KDE (il supporto per la grafica, ovvero il sistema a finestre per Linux) troverai pure il buonissimo KOffice.

Consigli: Mepis e Mandriva sono le più semplici da reperire e installare, Suse anche ha un ottimo supporto, Ubuntu è la più giovane fra tutte quelle menzionate e pur funzionando egregiamente è quella che forse, è la meno semplice per chi si avvicina a Linux per le prime volte.

Come fare a reperirle:
A parte cercare nei vari siti i link al download, provare a guardare in edicola, ci sono molte riviste di linux che con pochi euro, ti ritrovi in mano il Cd già masterizzato e pronto all'uso.

Buon lavoro.

PS: ti consiglio il forum linux di html.it, sono molto disponibili ad aiutare chi inizia con linux.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
liver
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 31/03/05 09:20
Messaggi: 1091
Residenza: Verona

MessaggioInviato: 27 Apr 2005 21:13    Oggetto: Però ubuntu provalo Rispondi citando

Per Bianca.
Sono d'accordo con tutto quello che hanno detto prima di me Paolo e Marcolino.
Aggiungo solo: prova anche ubuntu. Fatti mandare il cd e installalo.
Spero che ti avremo presto tra i nostri. Intanto, complimenti per il coraggio!

Michele Bottari Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
barninga
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 01/02/02 11:19
Messaggi: 34

MessaggioInviato: 28 Apr 2005 11:52    Oggetto: non tutti i linux sono uguali Rispondi citando

tutto sommato, per assaggiare linux essendone completamente digiuni, consiglierei le distribuzioni live. non c'e' bisogno di installare: si infila il cd nel drive, si fa il bootstrap e ci si ritrova con un linux perfettamente funzionante, da esplorare e conoscere. tutte le live leggono i file system ntfs di windows (che vengono visti come sottodirectory del filesystem linux) e le piu' recenti sono anche in grado di operare in scrittura. molte live, inoltre, includono applicazioni di un certo peso, come openoffice e gimp (grafica).

inoltre, provare una live consente spesso di individuare i potenziali problemi che la distribuzione installabile potrebbe avere, e che sarebbero visibili solo dopo averla installata (gestione video/audio, etc.)

tra le varie distribuzioni live che mi sono passate per le mani, le mie preferenze vanno alla solita knoppix, che tra l'altro puo' poi essere facilmente installata in modo permanente sul pc (se lo si desidera).

per quel che riguarda le distribuzioni installabili, sono sempre stato un fan di mandrake (ora mandriva), ma la recente deriva troppo "business" che ha subito mi rende piuttosto perplesso. la 10.1 aveva parecchi problemi, anche seri, tipico frutto di un rilascio affrettato per "battere" la concorrenza. e' vero che in gran parte sono stati risolti con le patch rilasciate successivamente, ma installare il sistema e poi patcharlo per non subire i bachi e' una cosa che in genere ci si aspetterebbe da altri sistemi.

inoltre, la dotazione software sul dvd (o sui 4 cd dell'edizione download) e' largamente incompleta: mancano alcune applicazioni interessanti e librerie di una certa importanza, oltre a diversi componenti dell'ambiente grafico kde. in pratica, dopo avere installato la distribuzione, si deve scaricare dai mirror ftp di mandrake il materiale: cosa proponibile solo se si dispone di una connessione veloce e di tipo flat. il tentativo di spingere l'utente all'acquisto della versione "power pack", mica troppo a buon mercato, e' evidente: ma si tenga presente che anche la powerpack non e' del tutto completa dal punto di vista dei pacchetti inclusi.

non ho provato la 10.2, appena rilasciat, e quindi non so dire nulla sull'eventuale presenza di bachi e problemi, ma la politica commerciale resta quella.

alcune riviste di settore, negli ultimi mesi, includevano il dvd della suse 9.2 (versione installabile): una tattica interessante potrebbe essere provare la suse 9.2 live e, se soddisfatti, installare la versione su dvd. anche in questo caso, pero', potrebbe essere necessario scaricare pacchetti per arricchire la dotazione software (a seconda dell'uso piu' o meno avanzato che si intende fare del sistema).

infine, c'e' debian. la versione a pagamento e' tra le piu' ricche in termini di software, e i suoi 7 cd sono venduti a prezzo veramente stracciato. ma l'installazione non e' alla portata proprio di tutti. il prossimo rilascio di debian potrebbe includere l'installer donato da red hat alla comunita' open, risolvendo il problema. percio', qualunque scelta si faccia ora, potrebbe essere considerata di transizione...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Marcolino
Semidio
Semidio


Registrato: 27/04/05 14:26
Messaggi: 257
Residenza: Udine e dintorni

MessaggioInviato: 28 Apr 2005 14:02    Oggetto: Rispondi citando

La debian su CD è una distro molto sicura, ma un po' datata anche se da poco hanno aggiornato la vecchia Potato, mettendoci dentro il materiale relativo a Sarge che è diventata "stabile".

Se è una debian di cui hai bisogno meglio usare Mepis che è a tutti gli effetti una debian, maa con un'installazione tanto semplice da far impallidire le installazioni di molti altri sistemi operativi.

Sulle Live non mi pronuncio, la Suse Live l'ho provata e funziona bene, ha già Open Office e altri pacchetti di lavoro per l'ufficio, così come pure la Knoppix, ma quest'ultima a volte fallisce l'inistallazione su un sistema mediamente datato.
C'è pure la Mandrake MOVE che è una'ltra distro live, cioè che parte da CD, oppure la Qilinux che oltre tutto è completamente italiana e molto votata al settore produttività, quindi perfetta per chi vuole fare dell'editing di qualsiasi tipo.

Ma infine penso che pensare con la propria testa e informarsi molto sia la cosa più semplice e che può dare le migliori soddisfazioni.
Si può anche scegliere di contattare un LUG (Linux User Group) nella propria zona e farsi dare una mano dal vivo, da persone sempre molto disponibili, anche perché linux sul portatile è difficile da installarsi e non proprio alla portata di tutti.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
kingofworms
Moderatore Internet e Telefonia
Moderatore Internet e Telefonia


Registrato: 12/09/03 23:01
Messaggi: 1636

MessaggioInviato: 28 Apr 2005 14:27    Oggetto: Rispondi citando

Solo una precisazione su debian: l'attuale "stable" è Woody (versione 3.0), succeduta a Potato (mi pare fosse la 2.2) ed uscita il 19 luglio 2002; è stata aggiornata l'ultima volta il 16 aprile. Sarge ancora non è diventata la nuova stable (temevo di essermi perso il passaggio, ma ho controllato sul sito e non si dice nulla di nuovo), e come credo tutti gli utenti debian aspetto speranzoso che succeda...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Marcolino
Semidio
Semidio


Registrato: 27/04/05 14:26
Messaggi: 257
Residenza: Udine e dintorni

MessaggioInviato: 28 Apr 2005 14:31    Oggetto: Rispondi citando

kingofworms ha scritto:
Solo una precisazione su debian: l'attuale "stable" è Woody (versione 3.0), succeduta a Potato (mi pare fosse la 2.2) ed uscita il 19 luglio 2002; è stata aggiornata l'ultima volta il 16 aprile. Sarge ancora non è diventata la nuova stable (temevo di essermi perso il passaggio, ma ho controllato sul sito e non si dice nulla di nuovo), e come credo tutti gli utenti debian aspetto speranzoso che succeda...


Per Woody hai ragione Smile

Comunque i nomi non cambiano più, sarge diventa Woody passando a stable e così via.
http://www.debian.org/releases/ release candidate 5 la vecchia era addirittura release candidate 3 ma credo che stiamo andando OT Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
The_Noise
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 27/04/05 15:35
Messaggi: 103

MessaggioInviato: 28 Apr 2005 15:08    Oggetto: Rispondi citando

Per quanto riguarda quale distribuzione installare per la prima volta concordo sull'uso di un live cd per verificare il funzionamento dell'hardware. A tal scopo consiglio il live cd di Ubuntu scaricabile da questo link (anche via bittorent):

http://se.releases.ubuntu.com/5.04/

Inoltre come già detto da altri è possibile richiedere i cd gratuitamente via posta qui:

http://www.ubuntulinux.org/shipit/link_view

(si gratis anche le spese di spedizione, ma non abusatene se potete scaricate i cd via internet)
Un vantaggio di Ubuntu è che lo stesso live cd può essere usato come normale cd di installazione. Inoltre in un unico cd sono presenti tutti i programmi necessari per uso desktop, ciò è molto più comodo rispetto a scaricare 7 cd di software di cui si userà sicuramente una minima parte. Segnalo inoltre che è presente una florida comunità italiana (mailing list e forum) di ubuntu e alla quale è possibile rivolgersi per chiedere aiuto:

http://www.ubuntuitalia.it/

Questi sono i vantaggio di Ubuntu, una distro che non è solo un cd. Anche l'interfaccia grafica (GNOME) è abbastanza semplice e pulita (per certi versi simile al Mac OS X) studiata appositamente per un facile utilizzo anche dagli utenti alle prime armi.

Volevo fare poi qualche precisazione riguardo debian dato che è stata nominata. Debian è tra le migliori distribuzioni esistenti, ed è completamente libera (esistono distributori che vendono i supporti, ma debian non è in nessun caso a pagamento). Tuttavia debian non è assolutamente consigliabile a chi si avvicina a GNU/Linux per la prima volta: a differenza di altre distribuzioni più semplici (come Ubuntu o Mandriva) richiede un minimo di esperienza o quanto meno di molta voglia e tempo per imparare. Quindi sconsiglio caldamente Bianca di ordinare i 7 cd della debian (caso mai le fosse venuto il dubbio).

Ultima precisazione:
Marcolino ha scritto:

Comunque i nomi non cambiano più, sarge diventa Woody passando a stable e così via.
http://www.debian.org/releases/ release
[cut]


Attenzione, Sarge non diventerà mai Woody. Sarge è il nome dell'attuale testing, quando diventerà stable sarà sempre Sarge.

Ciao,
Antonio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Marcolino
Semidio
Semidio


Registrato: 27/04/05 14:26
Messaggi: 257
Residenza: Udine e dintorni

MessaggioInviato: 28 Apr 2005 17:27    Oggetto: Rispondi

The_Noise ha scritto:

Ultima precisazione:
Marcolino ha scritto:

Comunque i nomi non cambiano più, sarge diventa Woody passando a stable e così via.
http://www.debian.org/releases/ release
[cut]


Attenzione, Sarge non diventerà mai Woody. Sarge è il nome dell'attuale testing, quando diventerà stable sarà sempre Sarge.

Ciao,
Antonio

Mi sa che continuamo a dire la medesima cosa tutti e due.
E' testing che passa a stable, prendendo il nome di Woody.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Linux Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi