Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Dieta vegan o braciola?
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La cucina dell'Olimpo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Marcello
Satiro *
Satiro *


Registrato: 28/04/05 11:03
Messaggi: 143
Residenza: Umbria

MessaggioInviato: 28 Apr 2005 19:57    Oggetto: Rispondi citando

Questa è Filippa.

link

M.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ZapoTeX
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 04/06/04 16:18
Messaggi: 2606
Residenza: Universo conosciuto

MessaggioInviato: 30 Apr 2005 15:50    Oggetto: Rispondi citando

A proposito del paragone caccia / riproduzione e di come la società interviene su di essi, è vero, la società regolamenta la riproduzione, altrimenti non saremmo arrivati a una civiltà evoluta. E così regolamenta anche la caccia. Ma un conto è la regolamentazione, un conto è l'abolizione.

Indubbiamente i vegetariani (o vegan) sono meno esposti a certe malattie, ma fanno una cosa innaturale, poiché l'uomo è onnivoro, esattamente allo stesso modo in cui i preti si privano della riproduzione per tutta la vita.

Non sto dicendo che fa male, ma solo che è innaturale. Basta vivere bene.

Un altra cosuccia: chi lo fa anche per ceracare di lasciare un mondo migliore, non dovrebbe schiacciare le zanzare, per esempio, andare allo zoo o al circo, usare farmaci testati sugli animali (cioè tutti per legge)... E' impossibile essere totalmente coerenti con la filosofia vegan.

Se ho detto qualche imprecisione sulla suddetta filosofia, mi scuso. La conosco poco.

Ciao!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Marcolino
Semidio
Semidio


Registrato: 27/04/05 14:26
Messaggi: 257
Residenza: Udine e dintorni

MessaggioInviato: 30 Apr 2005 16:02    Oggetto: Rispondi citando

che c'entrano i preti? Shocked
una cosa sono le rinunce dovute alla castità, un'altra la mancanza di aminoacidi o proteine.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
pincopallino
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/05/02 08:05
Messaggi: 3396
Residenza: Paperopoli

MessaggioInviato: 30 Apr 2005 16:05    Oggetto: Rispondi citando

ZapoTex ha scritto:
Indubbiamente i vegetariani (o vegan) sono meno esposti a certe malattie, ma fanno una cosa innaturale, poiché l'uomo è onnivoro, esattamente allo stesso modo in cui i preti si privano della riproduzione per tutta la vita.

Questo è assolutamente falso. Basta considerare la dentatura, la lunghezza dell'intestino. L'uomo è nato "erbivoro".
Citazione:
Non sto dicendo che fa male, ma solo che è innaturale. Basta vivere bene.

Viva la libertà di scelta, ma non facciamo affermazioni false.
Citazione:
Un altra cosuccia: chi lo fa anche per ceracare di lasciare un mondo migliore, non dovrebbe schiacciare le zanzare,

Vuoi abolire anche la legittima difesa? Non sparo al mio vicino, ma se quegli mi aggredisce, mi difendo eccome! Non dovrei farlo con i parassiti animali?
Citazione:
andare allo zoo o al circo

Non ci vado MAI.
Citazione:
usare farmaci testati sugli animali (cioè tutti per legge)...

L'uso di farmaci presso i vegetariani è mediamente molto inferiore, sia perché si bada molto di più alla prevenzione, sia perché là dove possibile si cercano soluzioni alternative (omeopatia, per esempio). Certo che quando necessario si ricorre anche ai farmaci di sintesi. Là dove la possibilità di scelta non esiste, che fare? Non confondere la ricerca di un mondo "migliore" con quella del mondo "assoluto e perfetto". Al primo si può contribuire ogni giorno, il secondo resta un sogno.
Citazione:
E' impossibile essere totalmente coerenti con la filosofia vegan.

Citami UNA filosofia con la quale si possa essere totalmente coerenti nella nostra società.
Top
Profilo Invia messaggio privato
pincopallino
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/05/02 08:05
Messaggi: 3396
Residenza: Paperopoli

MessaggioInviato: 30 Apr 2005 16:11    Oggetto: Rispondi citando

Marcolino ha scritto:
che c'entrano i preti? Shocked
una cosa sono le rinunce dovute alla castità, un'altra la mancanza di aminoacidi o proteine.

Mancanza? Shocked
Ma allora saremmo tutti morti da un bel pezzo!
Documentarsi un pochino prima di fare affermazioni no eh? Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
Marcolino
Semidio
Semidio


Registrato: 27/04/05 14:26
Messaggi: 257
Residenza: Udine e dintorni

MessaggioInviato: 30 Apr 2005 16:16    Oggetto: Rispondi citando

Pinco tu sei un po' troppo talebano al riguardo, mancanza di alcuni aminoacidi e proteine in funzione di altre va meglio?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
rebelia
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 17/07/03 08:22
Messaggi: 7982

MessaggioInviato: 30 Apr 2005 16:21    Oggetto: Rispondi citando

figo 'sto thread! si e' partiti dai gatti e si e' finiti ai preti Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Marcolino
Semidio
Semidio


Registrato: 27/04/05 14:26
Messaggi: 257
Residenza: Udine e dintorni

MessaggioInviato: 30 Apr 2005 16:27    Oggetto: Rispondi citando

rebelia ha scritto:
figo 'sto thread! si e' partiti dai gatti e si e' finiti ai preti Laughing
Mr. Green
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
pincopallino
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/05/02 08:05
Messaggi: 3396
Residenza: Paperopoli

MessaggioInviato: 30 Apr 2005 16:31    Oggetto: Rispondi citando

Marcolino ha scritto:
Pinco tu sei un po' troppo talebano al riguardo, mancanza di alcuni aminoacidi e proteine in funzione di altre va meglio?

Niente affatto. Non esiste alcuna mancanza proteica, a patto che la dieta sia equilibrata (ma questo vale per qualunque alimentazione). Il riso integrale e la soja hanno proteine a valore biologico uguale o superiore a quello della carne. Ed in ogni caso, gli amminoacidi limitanti si compensano facilmente. Ad esempio, la lisina, amminoacido limitante nei cereali, è molto abbondante nei legumi. In questi ultimi, l'amminoacido limitante è la metionina, che invece è abbondante nei cererali. Quindi pasta e fagioli (per citare un piatto classico) fornisce tutti gli amminoacidi di cui puoi aver bisogno. A patto che la pasta sia integrale, perché altrimenti del frumento ti prendi solo i glucidi. Tra l'altro, la lsina si trova proprio negli strati che vengono eliminati con la raffinazione.
In ogni caso, nella nostra società la carenza proteica non esiste, casomai è l'eccesso proteico ad essere causa di patologie sempre più diffuse e gravi (ovvio che in Paesi "in via di sviluppo" non sempre è così).
Le possibili carenze di una dieta vegetariana, ed ancora più vegan, sono altre, in primis la cobalamina (vitamina B12). Se la dieta è bilanciata, questa è in realtà la sola possibile carenza. Dico possibile in quanto essa è sintetizzata dalla flora batterica. Fonte alimentare vegetale sono le alghe, anche se è a volte difficile distinguere fra la cobalamina biologicamente attiva e gli omologhi senza funzioni biologiche.

Non sono affatto "talebano", tant'è vero che ripeto continuamente "viva la libertà di scelta". Però non sopporto che si facciano affermazioni infondate. Esprimi un dubbio se vuoi, sei benvenuto. Ma se fai un'affermazione devi poterla sostanziare. E quella qui sopra è semplicemente falsa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Marcolino
Semidio
Semidio


Registrato: 27/04/05 14:26
Messaggi: 257
Residenza: Udine e dintorni

MessaggioInviato: 30 Apr 2005 18:25    Oggetto: Rispondi

pincopallino ha scritto:

Non sono affatto "talebano", tant'è vero che ripeto continuamente "viva la libertà di scelta". Però non sopporto che si facciano affermazioni infondate. Esprimi un dubbio se vuoi, sei benvenuto. Ma se fai un'affermazione devi poterla sostanziare. E quella qui sopra è semplicemente falsa.


Tu imponi, con la tua costante ripresa delle opinioni altrui, imponi, cerchi la perfezione nelle risposte, non ti garba l'inesattezza altrui, nemmeno quando va presa tra le righe, o è bianco o è nero, e tra quersti due c'è senzaltro un colore che non ti piace.

Scusa ma non ho interesse a continuare questa storiella solo perché certe definizioni sono inesatte, non sono vegetariano ma non per questo ti incolpo di esserlo, daccordo non sono onniscente come tu sembri, non sono nemmeno dio perché qui il ruolo è stato preso da qualcun altro e neppure ho interesse a diventarlo.

Ma se il presupposto di un dialogo sul forum è questa continua discussione sui termini e su quali e quante sostanze introduciamo nel nostro organismo scegliendo una dieta piuttosto che un'altra, allora scusa io mi tiro fuori, non ho alcun interesse ad una discussione sul cosa è meglio e cosa peggio.

Ciao.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La cucina dell'Olimpo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4 ... 14, 15, 16  Successivo
Pagina 3 di 16

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi