Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
La musica di EMI su Rapidshare
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 08 Dic 2010 14:25    Oggetto: La musica di EMI su Rapidshare Rispondi citando

Commenti all'articolo La musica di EMI su Rapidshare
La major accusa MP3tunes di ospitare link illegali a materiale protetto. Ma sarebbe proprio EMI la prima a caricare i brani su Rapidshare.


Foto via Fotolia
Top
franz
Dio minore
Dio minore


Registrato: 25/05/05 16:12
Messaggi: 776
Residenza: Lac Majeur

MessaggioInviato: 08 Dic 2010 15:24    Oggetto: Rispondi citando

non che la cosa sia una novità, questo genere di atteggiamento c'è sempre stato anche nel mondo del software.
Ricordo che ai tempi lo stesso Gates non si scandalizzava affatto per la scopiazzatura di sistemi operativi e suite da ufficio: sul lungo periodo ha dimostrato ampiamente di avere ragione. Aveva un buon prodotto ed è diventato quello che "tutti" usano e vogliono: qui la EMI usa all'incirca la stessa tattica.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
H5N1
Semidio
Semidio


Registrato: 18/08/09 00:06
Messaggi: 200

MessaggioInviato: 09 Dic 2010 18:39    Oggetto: Rispondi citando

franz ha scritto:
non che la cosa sia una novità, questo genere di atteggiamento c'è sempre stato anche nel mondo del software.
Ricordo che ai tempi lo stesso Gates non si scandalizzava affatto per la scopiazzatura di sistemi operativi e suite da ufficio: sul lungo periodo ha dimostrato ampiamente di avere ragione. Aveva un buon prodotto ed è diventato quello che "tutti" usano e vogliono: qui la EMI usa all'incirca la stessa tattica.

Solo che dopo ti fa causa...
Top
Profilo Invia messaggio privato
franz
Dio minore
Dio minore


Registrato: 25/05/05 16:12
Messaggi: 776
Residenza: Lac Majeur

MessaggioInviato: 09 Dic 2010 19:34    Oggetto: Rispondi citando

sono perfettamente d'accordo con te. Perchè cercare una strada nuova quando la vecchia aveva dimostrato "di funzionare così bene" Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9578
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 11 Dic 2010 15:51    Oggetto: Rispondi citando

Direi che anche questa volta non c'è nulla di nuovo sotto il sole: ti creano il bisogno, ti danno la possibilità di soddisfarlo un poco gratis così ti invogliano a volerne sempre di più, poi ti dicono che se ne vuoi ancora paghi e se non paghi si fanno pagare anche quello che ti hanno già "regalato"... solo che te lo fanno pagare 100.000 volte di più... diavoletto

Non si possono certo definire stupidi...
A volte un poco stupidi siamo noi che ci caschiamo spesso. Embarassed
Top
Profilo Invia messaggio privato
H5N1
Semidio
Semidio


Registrato: 18/08/09 00:06
Messaggi: 200

MessaggioInviato: 11 Dic 2010 21:00    Oggetto: Rispondi

Allora, andiamo con ordine... :)
Innanzitutto c'è da definire cosa è il Dominio Pubblico (Public Domain).
Le Opere che sono, appunto, di Dominio Pubblico sono quelle che non sono coperte da proprietà intellettuale.
Tuttavia se questa si trova nel "Public Domain" (es: viene pubblicata dall'autore o dal detentore dei diritti online per il downlad libero o viene ceduta gratuitamente) non significa che automaticamente i diritti decadono.
C'è inoltre da considerare che i diritti su un Opera possono essere molteplici.
Prendiamo, ad esempio, il Rigoletto. :)
Nessuno mi vieta di suonarlo, interpretarlo e pubblicarlo online.
Ben diverso è se pubblico una versione particolare (es: l'esecuzione di TALE orchestra diretta da TALE direttore in TALE Teatro). In questo caso vi sono i diritti d'esecuzione (del Teatro, del direttore, dell'Orchestra, dei cantanti etc.).

In questo caso, però, se si dimostra che effettivamente il detentore dei diritti ha provveduto a rendere l'Opera disponibile per il Download gratuito si possono profilare due situazioni:
1 - Il detentore dei diritti ha commesso il reato di Istigazione a delinquere o di favoreggiamento
2 - I diritti di tale opera non decadono, ma pubblicandola online su una piattaforma che ne permette il download gratuito ha deliberatamente rinunciato a rivalersi sui diritti di tale Opera.

Io lascerei devidere il titolare dei dirittu sull'Opera. :)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi