Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Forum Nucleare, lo spot è ingannevole e va ritirato
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 23 Feb 2011 16:09    Oggetto: Forum Nucleare, lo spot è ingannevole e va ritirato Rispondi citando

Commenti all'articolo Forum Nucleare, lo spot è ingannevole e va ritirato
Il Giurì ha bocciato lo spot della partita a scacchi, che sparirà dalle reti televisive.



Top
PuppinoCbr
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/03/06 17:13
Messaggi: 617
Residenza: Chieti

MessaggioInviato: 23 Feb 2011 16:32    Oggetto: Rispondi citando

Che si vergognassero!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Rozzemilio
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 23/10/06 14:38
Messaggi: 1762
Residenza: Rozz(|)... a sud di Mil(|)

MessaggioInviato: 23 Feb 2011 19:55    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Dietro ci sono i nuclearisti
Basta infatti collegarsi al sito internet cui rimanda lo spot (www.forumnucleare.it) per chiarire chi c’è dietro quello spot. Il Forum Nucleare presieduto da Chicco Testa, infatti, è uno dei principali sponsor del ritorno del nucleare in Italia. E il sito internet è finanziato proprio da aziende che hanno interesse nel nucleare.
Poco conta, quindi, se lo spot raffigura su una scacchiera le domande e le risposte dei presunti favorevoli e contrari al ritorno dell'energia nucleare. Perché dietro quello spot di alta qualità per quello che riguarda immagine, linguaggio e senso, tanto che sembra un vero messaggio super partes, c’è un’idea ben precisa: far riaprtire il nucleare italiano.

Finto spot neutro
Non a caso la pubblicità in questione termina con la domanda "e tu sei a favore o contro l'energia nucleare? O non hai ancora una posizione?", per poi rimandare a un sito internet che ha il chiaro intento di convincere sull’opprtunità del ritorno all’energia atomica.
Lascia perplessi poi che quel Chicco Testa, che un tempo manifestava da fervente ambientalista contro il nucleare adesso si sia convinto del contrario.

Le polemiche politiche
Inevitabili quindi le polemiche susseguite alla messa in onda dello spot.
Prima gli Ecodem, poi lo stesso Di Pietro sono insorti contro questa pubblicità fintamente neutra. “Ma non era meglio fare direttamente uno spot pro nucleare?”, hanno infatti detto. Per non parlare delle denunce giunte all’Antitrust e all’Agcom e di tutto un ribollio che c'è su blog e siti sul web.

Una lettura attenta delle immagini fa capire...
Il sito italianimbecilli.blogspot.com poi, ha analizzato benissimo lo spot. Ed è arrivato a una conclusione chiarissima: “Il filmato è stato creato per orientare in maniera precisa lo spettatore verso il nucleare. La tecnica è quella di colpire la parte emotiva”.
Non a caso gli scacchi bianchi sono pro nucleare (il nero rimanda al male).
Non a caso la voce fuoricampo pro è piacevole e suadente mentre l’altra è più dura.
E sempre per gli stessi motivi l’ultima mossa nella scacchiera è a favore dei pro nucleare, il dialogo è costruito in modo che a ogni obiezione della parte contro corrisponda una risposta plausibile dei pro che ha l’effetto di chiudere il discorso, e mentre le argomentazioni della parte contro sono brevi e semplicistiche quelle della parte pro sono più suadenti e argomentate.


dal Salvagente
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Riccardo}
Ospite





MessaggioInviato: 23 Feb 2011 20:02    Oggetto: Rispondi citando

Scandalizzato. Se quello spot era di parte io sono superman. Ma ci credono fessi?
Top
dagda
Dio minore
Dio minore


Registrato: 16/05/06 10:20
Messaggi: 630
Residenza: Eporediae Taurinensis

MessaggioInviato: 24 Feb 2011 01:10    Oggetto: Rispondi citando

{Riccardo} ha scritto:
Scandalizzato. Se quello spot era di parte io sono superman. Ma ci credono fessi?

Concordo! se mai di parte anche in questo caso, è il Giurì dell'Autodisciplina!
Top
Profilo Invia messaggio privato
PuppinoCbr
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/03/06 17:13
Messaggi: 617
Residenza: Chieti

MessaggioInviato: 24 Feb 2011 01:40    Oggetto: Rispondi citando

Ma fessi di che?
Possibile ancora co sa storia??
E basta!! Abbiamo capito che oramai è solo per interessi particolari (come sempre) che aizzano ancora con sta cosa trita e ritrita, ANTIECONOMICA e con materie prime che andranno ad esaurirsi molto presto..

Senza contare che qui siamo in Italia (avete visto Presa Diretta sulla "monneza") che riesce a fare disastri ambientali devastanti e (forse) irreversibili son la sola spazzatura..
Figuriamoci con tonnellate di scorie PERMANENTI dove solamente una miliardesima parte può sconvolgere un habitat di migliaia di Km quadrati (senza contare piante e animali incolpevoli che vi abitano).

Senza contare una classe dirigente becera (e biecamente borghese all'italiana) ansimante di accrescere di uno spicciolo il portafogli, fregandosene di tutto e tutti (vedi interessi privati del nano con il Raiss e suoi accoliti "Impregileschi")..

Ed il corredo patrimoniale INDELEBILE lasciato ai nostri figli (per qualche condizionatore in più)? Chi se ne frega.. Sfrusciamo oggi..

Tappare più buchi anzichè aprire più rubinetti, no eh??
Giustamente non fa comodo ai beceri..
Top
Profilo Invia messaggio privato
kenshir
Semidio
Semidio


Registrato: 21/02/07 15:29
Messaggi: 463
Residenza: un punto nero sulla faccia del mondo

MessaggioInviato: 24 Feb 2011 02:16    Oggetto: Rispondi citando

{Riccardo} ha scritto:
Scandalizzato. Se quello spot era di parte io sono superman. Ma ci credono fessi?


Sei serio? Cerco di spiegartelo in modo semplice allora.

La versione passata dallo spot e' questa: il "nero" si preoccupa per i propri figli, ma lo fa ingenuamente, ignorando che il petrolio e' in esaurimento. Ha dei dubbi, nonostante le centrali siano senza dubbio sicure. Non vuole azzardare, preferisce rinunciare a quella che potrebbe essere una mossa vincente.

Poi c'e' la realta': casistica medica che dimostra cancro e danni al genoma derivati dalle radiazioni delle centrali, enormi problematiche legate allo stoccaggio delle scorie, totale anti-economicita' dell'investimento, tanto nel breve, che nel medio, che nel lungo periodo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Francesco}
Ospite





MessaggioInviato: 24 Feb 2011 09:08    Oggetto: Rispondi citando

Caspita, se il catalizzatore di Focardi-Rossi funzionasse, allora finalmente tutte 'ste terribili centrali nucleari assassine potrebbero passare nel dimenticatoio.
Purtroppo dobbiamo aspettare ancora qualche mese sia per sapere se le dimostrazioni che hanno fatto a Bologna siano realmente sfruttabili, sia per sapere se gli investitori per la produzione in Grecia del loro apparato siano stati delle volpi o dei fessi.
Sarebbe bello avere una alternativa veramente pulita.
Top
stilgar82
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 23/06/10 08:16
Messaggi: 9

MessaggioInviato: 24 Feb 2011 09:51    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Poi c'e' la realta': casistica medica che dimostra cancro e danni al genoma derivati dalle radiazioni delle centrali, enormi problematiche legate allo stoccaggio delle scorie, totale anti-economicita' dell'investimento, tanto nel breve, che nel medio, che nel lungo periodo.


E' vero che la casistica medica dimostra i danni da radiazioni, ma non c'è nessuno studio di alto livello che dimostri una maggiore incidenza di cancro legato alle centrali nucleari (almeno che io sappia, se mi citi qualche fonte sarò lieto di informarmi); ad esempio nel 1990 l'istituto degli stati uniti per lo studio del cancro non ha rilevato aumento di mortalità da cancro nelle zone che circondano le 62 centrali più grandi degli USA. Questo studio è stato il più completo svolto finora.

Citazione:
A National Cancer Institute (NCI) survey published in the Journal of the American Medical Association, March 20, 1991, showed no general increased risk of death from cancer for people living in 107 U.S. counties containing or closely adjacent to 62 nuclear facilities. The facilities in the survey had all begun operation before 1982. Included were 52 commercial nuclear power plants, nine Department of Energy research and weapons plants, and one commercial fuel reprocessing plant. The survey examined deaths from 16 types of cancer, including leukemia. In the counties with nuclear facilities, cancer death rates before and after the startup of the facilities were compared with cancer rates in 292 similar counties without nuclear facilities (control counties).
The NCI survey showed that, in comparison with the control counties, some of the study counties had higher rates of certain cancers and some had lower rates, either before or after the facilities came into service. None of the differences that were observed could be linked with the presence of nuclear facilities. "From the data at hand, there was no convincing evidence of any increased risk of death from any of the cancers we surveyed due to living near nuclear facilities," said John Boice, Sc.D., who was chief of NCI's Radiation Epidemiology Branch at the time of the survey.


Le scorie sono un problema, ma tenendo conto che una centrale di terza generazione produce 3 metri cubi di scorie pericolose all'anno, secondo me è un problema risolvibile e gestibile.

Inoltre è vero che è antieconomico nel breve periodo ma non mi risulta che lo sia nel lungo, ed una centrale è fatta per rispondere ad esigenze del lungo periodo (inoltre l'argomento dell'uranio che è in esaurimento è risibile...).

Detto questo è ovvio che il nucleare è una scelta problematica, con pro e contro, ed è anche un coacervo di interessi economici (come qualunque scelta in campo energetico), ma non per questo ha senso bollare come ignoranti tutti quelli che la pensano diversamente (da un lato e dall'altro e mi ci metto in mezzo anche io perchè è vero che a volte capita di pensare così).[/url]
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Alessandro}
Ospite





MessaggioInviato: 24 Feb 2011 10:15    Oggetto: Rispondi citando

@stilgar82

Almeno però argomenta meglio quello che dici nel tuo post...

1) In che modo le scorie sono un problema facilmente gestibile e risolvibile?
Gli USA non sanno più dove infilarle e guarda cosa succede nell'avanzatissima germania:



Non oso immaginare cosa potrebbe capitare da noi...

2) "Una centrale nucleare è conveniente nel lungo periodo"?
Ma dove lo hai letto? Tenuto conto dei costi di smaltimento delle scorie e dei costi di smantellamento e gestione successiva alla disattivazione del reattore (non si possono abbandonare come una qualsiasi area industriale dismessa) il problema del nucleare sono proprio i costi continui che si generano, non l'investimento iniziale (già di per sé esorbitante e recuperabile non prima di 40 dall'attivazione del reattore!).
E poi perchè non dovrebbero essere impianti assicurati contro gli incidenti, come qualsiasi altro impianto "pericoloso"? Nessuna assicurazione garantisce la copertura dei rischi di una centrale: se includessimo una eventuale polizza (e mi sembra il minimo) quanto costerebbe una centrale?
Ti ricordo anche che i costi delle centrali nucleari sono spesso, come accade in Francia, coperti con finanziamenti pubblici...perché i nuclearisti non dovrebbero operare in un libero mercato come fanno tutti ma fregarsi i miei soldi oltre che con le bollette anche con le tasse????

3) Perchè la questione dell'uranio in esaurimento dovrebbe essere risibile?
E' una risorsa limitata, come il petrolio, quindi è in esaurimento. Come si può dire il contrario?
L'energia solare, termica, eolica, etc sono per definizione "rinnovabili". Al di là della questione ambientale sono quindi l'unica scelta davvero lungimirante su cui investire. I problemi (come quello energetico) vanno risolti, non rimandati. Non sei d'accordo?

4) Inoltre il nucleare non è una questione ideologica come dici e come vorrebbero farci credere i paladini dell'atomo e gli amici della confindustria e del governo, ma è una questione tecnico-scientifica-economica. Ascoltiamo quello che dice uno dei massimi esperti di energia al mondo...un vero scienziato, un premio nobel, che ne saprà di più di chicco testa, della marcegaglia o del nano:





Cosa dite, è un "comunista" anche Rubbia?
Top
axias41
Semidio
Semidio


Registrato: 10/11/08 12:05
Messaggi: 243

MessaggioInviato: 24 Feb 2011 10:36    Oggetto: Ipocrisia Rispondi citando

Quanta ipocrisia, da anni usiamo il nucleare, sotto forma di elettricità che importiamo da Francia, Svizzera, Slovenia ecc, e pagandolo caro. Alla fine abbiamo tutti gli svantaggi: centrali a pochi km dai nostri confini e costo dell'elettricità elevato.
Top
Profilo Invia messaggio privato
dabruna
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 15/11/05 13:37
Messaggi: 10

MessaggioInviato: 24 Feb 2011 11:02    Oggetto: Re: Ipocrisia Rispondi citando

axias41 ha scritto:
Quanta ipocrisia, da anni usiamo il nucleare, sotto forma di elettricità che importiamo da Francia, Svizzera, Slovenia ecc, e pagandolo caro. Alla fine abbiamo tutti gli svantaggi: centrali a pochi km dai nostri confini e costo dell'elettricità elevato.


Si in effetti e meglio morire con più certezza avendo le centrali nucleari in casa ma almeno ad un prezzo economico, vuoi mettere il vantaggio ?
Top
Profilo Invia messaggio privato
dabruna
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 15/11/05 13:37
Messaggi: 10

MessaggioInviato: 24 Feb 2011 11:06    Oggetto: Rispondi citando

stilgar82 ha scritto:
Citazione:
Poi c'e' la realta': casistica medica che dimostra cancro e danni al genoma derivati dalle radiazioni delle centrali, enormi problematiche legate allo stoccaggio delle scorie, totale anti-economicita' dell'investimento, tanto nel breve, che nel medio, che nel lungo periodo.



Le scorie sono un problema, ma tenendo conto che una centrale di terza generazione produce 3 metri cubi di scorie pericolose all'anno, secondo me è un problema risolvibile e gestibile.

[/url]


Visto che non esistono luoghi sicuri di stoccaggio e visto che è "risolvibile e gestibile" allora vuol dire che le vuoi mettere nel tuo garage ?
.... un pò di ironia .... un pò di polemica ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20674
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 24 Feb 2011 11:07    Oggetto: Rispondi citando

Ottima la scelta delle parodie e del tema.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
dabruna
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 15/11/05 13:37
Messaggi: 10

MessaggioInviato: 24 Feb 2011 11:11    Oggetto: Rispondi citando

Capisco che siamo una nazione, come tutte le altre, che abbiamo bisogno di energia immensa, ma secondo me prima viene la salute delle persone.
Piuttosto vado in bicicletta e telefono dalle cabine rispetto ad avere un cancretto a norma di legge.
Top
Profilo Invia messaggio privato
cisco
Dio minore
Dio minore


Registrato: 25/09/08 18:41
Messaggi: 779

MessaggioInviato: 24 Feb 2011 11:22    Oggetto: Rispondi citando

Che buffonata inutile questo Giurì.
Prima lo fa girare per mesi e poi lo blocca.

Ed il bello, che quella partita a scacchi gliel'abbiamo pagata noi! Twisted Evil
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20674
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 24 Feb 2011 11:26    Oggetto: Rispondi citando

Ricordo, inoltre, che il materiale fissile non è una fonte inesauribile e perciò avrà a suo tempo un termine esattamente come il petrolio. Il nostro Paese sarà perciò ostaggio come adesso, dei capricci del mercato e per questo non dovremo attendere che finisca il petrolio.
L'aumento delle centrali nucleari nel mondo comporterà l'aumento della domanda con conseguente aumento del prezzo del combustibile se non addirittura, in caso di conflittualità politiche o militari, la chiusura delle forniture da parte dei paesi detentori del combustibile naturale o comunque di quelli che ne detengono le tecnologie atte a trasformarlo per poter essere utilizzato nelle centrali moderne.
Il combustibile di cui parliamo non è come il carbone che si può estrarre e infilare semplicemente in una stufa per produrre calore. L'enorme complessità dei procedimenti e le norme di sicurezza sono tali a comportare dei costi altissimi già prima di poter ricavare energia.
Il nucleare è una sorgente energetica estremamente potente ma proprio per questo poco gestibile e con effetti collaterali spropositati.
Riceviamo dal Sole una tale quantità di energia che il pianeta accumula nell'atmosfera e negli oceani tanto da poterci garantire risorse praticamente inesauribili in termini di tempo e di quantità almeno per quanto riguarda la presenza come specie su questo pianeta, almeno fino a quando lo abiteremo come specie. E anche dopo, per miliardi di anni ce ne sarà da buttare.

Siamo ostaggio di ideologie pseudoeconomiche velleitarie che avranno comunque una storia breve, è bene non lasciare nelle mani di costoro il destino di tutti, è bene non lasciarsi incantare da questo genere di propaganda che, a ben guardare, è smaccatamente truffaldina.
Accetto di lasciarmi convincere purché non si usino mezzo ingannevoli. Già questo tentativo dimostra l'inconsistenza delle ragioni addotte.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
OXO
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 10/05/05 17:30
Messaggi: 1942
Residenza: Scandicci

MessaggioInviato: 24 Feb 2011 11:52    Oggetto: Rispondi citando

Tanto è inutile continuare a discutere: viviamo purtroppo in un Paese in cui si riesce a confutare anche ciò che è palese ed autoevidente, con tesi che vanno dall'insulso al tragi-comico, e quando proprio non si riesce a trovare qualcosa da dire, la colpa è dei comunisti e delle Toghe Rosse...

W l'Itaglia! Twisted Evil
Top
Profilo Invia messaggio privato
ZeroDx
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 27/10/10 12:17
Messaggi: 37

MessaggioInviato: 24 Feb 2011 12:03    Oggetto: Re: Ipocrisia Rispondi citando

dabruna ha scritto:
axias41 ha scritto:
Quanta ipocrisia, da anni usiamo il nucleare, sotto forma di elettricità che importiamo da Francia, Svizzera, Slovenia ecc, e pagandolo caro. Alla fine abbiamo tutti gli svantaggi: centrali a pochi km dai nostri confini e costo dell'elettricità elevato.


Si in effetti e meglio morire con più certezza avendo le centrali nucleari in casa ma almeno ad un prezzo economico, vuoi mettere il vantaggio ?

perché si muore di nucleare, vero?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
{darinic}
Ospite





MessaggioInviato: 24 Feb 2011 12:20    Oggetto: Solo in Italia certe cose... Rispondi

Sinceramente solo in Italia ci faccamo certe pippe mentali. Al di là della posizione che si può assumere a priori riguardo al nucleare, non mi sembra assolutamente che la pubblicità fosse ingannevole o che volesse pilotare o far pendere l'opinione dalla parte del nucleare.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi