Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Romania, la patria degli hacker
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sicurezza
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 30 Dic 2011 13:58    Oggetto: Romania, la patria degli hacker Rispondi citando

Commenti all'articolo Romania, la patria degli hacker
I più attivi truffatori online abitano tutti nella città di Râmnicu Vâlcea.


Foto via Fotolia
Top
merlin
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/03/07 23:32
Messaggi: 2421
Residenza: Kingdom of Camelot

MessaggioInviato: 31 Dic 2011 09:02    Oggetto: Resta di stucco! Razionalizzaresarebbe un bel barbatrucco!! Rispondi citando

Mica male l'idea di concentrare (ghettizzare? che brutta parola, però) in singoli rioni della città. Magari per legge.
Potremmo avere così i quartieri "a luci rosse" quelli a luci blu, ecc. fino a quelli senza luce; dove proprio è meglio non andare dopo il tramonto del sole.

Eppoi, ci sarebbero già adesso i luoghi da evitare anche di giorno, perché vi si aggirano incessantemente bande di malfattori, tipo la miriade dei "palazzacci" del Potere. Twisted Evil
Top
Profilo Invia messaggio privato
{s r}
Ospite





MessaggioInviato: 31 Dic 2011 09:33    Oggetto: - Rispondi citando

Commento fuori tema o non conforme al regolamento del forum.
Top
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9451
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 31 Dic 2011 11:42    Oggetto: Rispondi citando

E' veramente geniale questo nostro sistema: risparmiamo soldi dando stipendi da fame a giovani e laureati impiegati in lavori onesti per poi spenderli con gli interessi per reprimere il crimine che viene favorito dalla situazione di indigenza in cui queste persone si trovano a causa del risparmio di cui sopra.
Stupefacente! Shocked
Forse che i nostri governanti intelligentoni non riescono a capire che l'indigenza, la povertà, il precariato forniscono manovalanza a basso costo per le organizzazioni criminali di tutti i tipi, non vedo perchè le organizzazioni specializzate in crimini informatici dovrebbero essere diverse dalle altre quando cercano manodopera...

Ah! Ho capito: il risparmio è dei ricchi mentre il contributo alla repressione del crimine viene chiesto all'intera società quindi ai ricchi, che non pagano le tasse, non costa nulla. E' vermanete geniale! Furibondo
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 31 Dic 2011 23:34    Oggetto: Romania, la patria degli hacker? no buco!!! Rispondi citando

In realtà sfruttavano la falla nel circuito rumeno (per questo sembrava che fossero in Romania) per rendersi non identificabili.

La Romania infatti è un EX nazione Comunista e non era (prima) collegata in internet (è ex rete militare NATO) ma con l'espansione e il fatto di essere già cablata avevano semplicemente connesso le linee senza server di controllo perchè sono molto costosi.

Certo non sono del tutto innocenti ma i numeri sono gonfiati. Soprattutto perchè in Romania è ancora in vigore la vecchia legislazione MOLTO dura per questi crimini spesso identificati come atti sovversivi.

Altre zone sono Sud-Africa e Cuba e Indonesia dove "rimbalzano" i segnali degli Hacker ma anche Cracker

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
colemar
Semidio
Semidio


Registrato: 17/08/10 23:44
Messaggi: 391

MessaggioInviato: 01 Gen 2012 16:31    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
In realtà sfruttavano la falla nel circuito rumeno (per questo sembrava che fossero in Romania) per rendersi non identificabili.

Potresti essere più preciso?

Citazione:
La Romania infatti è un EX nazione Comunista e non era (prima) collegata in internet (è ex rete militare NATO) ma con l'espansione e il fatto di essere già cablata avevano semplicemente connesso le linee senza server di controllo perchè sono molto costosi.

I "server di controllo"?
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 01 Gen 2012 18:17    Oggetto: Rispondi citando

Dovrei spiegati troppe cose dato che non sai che ci sono dei server di controllo tra Stato e Stato sulla linea internet.
Rolling Eyes

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
colemar
Semidio
Semidio


Registrato: 17/08/10 23:44
Messaggi: 391

MessaggioInviato: 01 Gen 2012 18:53    Oggetto: Rispondi citando

@mda non sono così ignorante, ma tu utilizzi dei termini poco tecnici come "server di controllo"...
Top
Profilo Invia messaggio privato
MaXXX eternal tiare
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 18/02/09 11:13
Messaggi: 2287
Residenza: Dreamland

MessaggioInviato: 01 Gen 2012 22:41    Oggetto: Rispondi citando

Probabilmente (non me ne intendo molto) intende che per politiche o falle degli ISP rumeni è più facile nascondersi per un malintenzionato con un server e un ip della romania che di altri paesi dove sarebbe più facilmente beccato.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zorro
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 23/08/05 08:56
Messaggi: 1111
Residenza: Torino

MessaggioInviato: 02 Gen 2012 10:35    Oggetto: Rispondi citando

mda ha scritto:
Dovrei spiegati troppe cose dato che non sai che ci sono dei server di controllo tra Stato e Stato sulla linea internet.
Rolling Eyes

Ciao


Non scusa ... il ragionamento non regge, è proprio chi NON sa che ha (più) bisogno di spiegazioni.



Old
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
colemar
Semidio
Semidio


Registrato: 17/08/10 23:44
Messaggi: 391

MessaggioInviato: 02 Gen 2012 13:36    Oggetto: Rispondi citando

Mah, mda dice che Internet è "ex rete militare NATO", mentre a me risulta che sia nata come rete ARPANET creata dall'agenzia DARPA del DoD (Department of Defense) in USA, poi allargata alle università ed infine agli operatori commerciali.

Poi dice dei "server di controllo"... a me risultano solamente gli Internet Exchange (come questo link) che sono sicuramente inter-stato ma non hanno fini di "controllo".

Non so, il discorso di mda sembra implicare che un IP ufficialmente locato in Romania (in base alle varie fonti: record WHOIS, database di geo-location, risultato del traceroute, etc.) può essere altrove, cosa che ritengo abbastanza implausibile.
E` possibile invece che in Romania vi siano molti PC "zombie", cioè infettati da malware che permette di controllarli da postazioni locate altrove. Ma l'articolo non si riferiva a questa possibilità, bensì proprio al fatto che le *persone* responsabili degli attacchi sono quasi certamente residenti in certe zone della Romania.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 02 Gen 2012 18:18    Oggetto: Rispondi citando

Cerco di spiegarlo il più semplice possibile, scusate se per semplificare tralascio qualcosa:

In definitiva ogni zona terrestre in internet è un circuito isolato. Una serie di celle seguite da dorsali di collegamento come una grande maglia "autostradale". Solo quando si connette verso un altro si "instrada" la connessione. Questo genere di servizio è effettuato da vari server (è tecnicamente errato chiamarli solo Routers) oppure (roba da specialisti) gli si può dire la "Route" ovvero che strada seguire.

Questo per evitare che tutti i dati non vadino in ogni parte rischiando di sovraccaricare la rete internet. Per fare un esempio se uno deve andare in auto da Milano vs Roma è inutile impegnare tutte le strade d'Italia ma solo il tratto tra Milano e Roma.

Anticamente (in informatica si può dire) esistevano 3 principali strutture di connessione dati :
Arpanet (poi diventata internet), un miscuglio Europeo (Nato, ma ricalcava quella americana anche se in parte civile) e una (anche questa militare) delle Repubbliche Socialiste che però era diversa da quella Americana e predispone di far perdere la posizione iniziale di dove è partita la connessione. Questo per un motivo di sicurezza militare di resistenza locale cosa che gli Americani la pensavano diversamente!

Sfruttando vari "buchi" esempio dalla Russia si può far pensare di chiamare dalla Romania questo perchè sfrutta ancora la "perdita di memoria" di quei Server di servizio chiamati in questo modo in quanto sono di vario tipo.

Se ci fate caso capita che segnalando un IP con il con il comando Ping vi appaia diversi IP in progressione ebbene immaginate se inizia ad dare 000.000.000.000 come IP. Da quel punto NON ritrasmette (verso di voi) che IP è ma solo connette tramite l'ultimo IP.

Per fare un esempio è come se voi doveste telefonare verso "Caio" e chiedete il numero al centralino ma invece di passarvi la chiamata il centralino vi ripete quello che dice Caio! Voi avreste solo il numero del centralino da poter rintracciare!!! Se il centralino è Bulgaro penserete che Caio è Bulgaro mentre potrebbe essere in Giappone.

Però con la progressiva modernizzazione questo trucchetto sparisce! Pian-piano.. Comunque solo (insomma) gli esperti dell'Est lo conoscono.

Chiaro stù fattuuu???? o scassate aaaaa Min...@@@!
Laughing

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
{paolo_del_bene}
Ospite





MessaggioInviato: 15 Gen 2012 20:48    Oggetto: - Rispondi

Commento fuori tema o non conforme al regolamento del forum.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sicurezza Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi