Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Cloud computing
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 11 Apr 2012 16:07    Oggetto: Cloud computing Rispondi citando

Commenti all'articolo Cloud computing
Con quale delle seguenti affermazioni concordi maggiormente?



Top
TeoMan
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 03/12/08 10:42
Messaggi: 180

MessaggioInviato: 11 Apr 2012 16:33    Oggetto: Rispondi citando

E le opzioni contro? Io voterei: Non usero' il cloud computing dato che non posso avere un controllo diretto sui dati
Top
Profilo Invia messaggio privato
MadWriter
Mortale pio
Mortale pio


Registrato: 06/07/11 11:01
Messaggi: 28

MessaggioInviato: 11 Apr 2012 16:52    Oggetto: Rispondi citando

Non userò il cloud computing non mi da le sicurezze che ottengo con le soluzioni che che utilizzo attualmente.
Top
Profilo Invia messaggio privato
freemind
Supervisor sezione Programmazione
Supervisor sezione Programmazione


Registrato: 04/04/07 20:28
Messaggi: 4643
Residenza: Internet

MessaggioInviato: 11 Apr 2012 17:04    Oggetto: Rispondi citando

E tutti parlano di cloud a vanvera...
Oh gente, fate cloud anche se avete un server al quale vi connettete per tirar giù un file!!!!!!
Cloud non vuol dire che per forza un altro conserva la vostra roba!

La parola cloud è markettara, da quando c'è la rete che si fa cloud!
Top
Profilo Invia messaggio privato
alessanf
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 13/02/06 17:08
Messaggi: 10

MessaggioInviato: 12 Apr 2012 06:42    Oggetto: Rispondi citando

Già .. e i contro ? Con lo stato della connettività in Italia e offerte confezionate da internettari della domenica me ne guardo bene...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zorro
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 23/08/05 08:56
Messaggi: 1111
Residenza: Torino

MessaggioInviato: 12 Apr 2012 09:43    Oggetto: Rispondi citando

L'azienda per cui lavoro offre da sempre un servizio ad ampio raggio: dalla consulenza, alla gestione degli applicativi, il facility management, che è un altro modo di chiamare il cloud computing.

La clientela però va in controtendenza: ci sta chiedendo di aiutarli a fare insourcing del facility management gestito da noi.

I costi prospettici sono inferiori con la gestione in proprio della ferraglia.

Credo proprio che il cloud computing resterà un'opzione a livello di clientela retail che invece dimostra di gradire molto e già lo fa anche senza sapere come si chiama e in che cosa tecnicamente consiste.

Old
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Zbear
Satiro *
Satiro *


Registrato: 30/03/05 18:15
Messaggi: 175

MessaggioInviato: 13 Apr 2012 16:13    Oggetto: Rispondi citando

E le opzioni CONTRO?
E il concetto che il cloud è una vaccata, in particolare oggi e in Italia, dove la rete costa un botto e/o ha servizi patetici, al punto che ha problemi perfino il banale voip?
E il fatto, incontrovertibile, che i costi del cloud SONO MOLTO PIU' ALTI delle reti interne, e soffre cronicamente di problemi di stabilità e velocita, per non parlare dei dati in mano al primo venuto?
Top
Profilo Invia messaggio privato
madvero
Amministratore
Amministratore


Registrato: 05/07/05 20:42
Messaggi: 19293
Residenza: Ero il maestro Zen. Scrivevo piccole poesie Haiku. Le mandavo a tutti via e-mail.

MessaggioInviato: 13 Apr 2012 23:18    Oggetto: Rispondi citando

io, come al solito, preferisco attendere che gli altri sperimentino l'innovazione.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
freemind
Supervisor sezione Programmazione
Supervisor sezione Programmazione


Registrato: 04/04/07 20:28
Messaggi: 4643
Residenza: Internet

MessaggioInviato: 14 Apr 2012 13:08    Oggetto: Rispondi citando

Zbear, non è una vaccata il cloud anche perchè è sempre esistito e nessuno si è mai lamentato!
E' ovvio che se scegli di dare ad altri la gestione dei tuoi dati dovrai farlo con cognizione di causa però gli strumenti di oggi sono molto utili.

Io per esempio sono un utente premium di evernote (link) e sono molto felice di questa cosa.
Tolte le volte che lo uso per memorizzare cose mie, ho trovato il programma molto utile per gestire gli appunti di lavoro.
Spesso quando sviluppo, sento il cliente o sono da lui per i sopraluoghi, mi porto dietro la mia smartpen con il quaderno di carta isometrica.
Scrivo, faccio schemini, considerazioni etc.. che poi nel tempo mi tornano utili quando devo rivedere il programma. Genero il pdf di questi, lo metto su evernote e in automatico lo posso rivedere su tutte le macchine in cui ho installato il client e su quelle in cui non c'è dato che posso accedere all'interfaccia web.
E' capitato più volte di non avere con me il portatile e di aver bisogno di cose che avevo scritto. Alla domanda del capo: "hai mica con te gli appunti di questo?" la risposta è: "dammi un pc connesso che te li stampo!"
Ovviamente non ci caccio dentro i progetti, i sorgenti, le password importanti e tutti quei dati che non voglio mettere in giro.
Se un giorno evernote fallisce chissenefrega perchè tiro fuori dal client le mie cose e le caccio da un'altra parte!

La connettività italiana fa schifo e questo è un dato di fatto ma per scaricare due righe di pdf spesso è sufficiente!

Il problema possono averlo quelli che vogliono basarsi su soluzioni che non prevedono un sincro in locale automatico; lì sì che non va bene perchè alla fine i miei dati non sono dove sto io!
Top
Profilo Invia messaggio privato
cybermanu
Eroe
Eroe


Registrato: 26/03/09 17:58
Messaggi: 58
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 04 Mag 2012 12:54    Oggetto: Rispondi citando

Ciao freemind,

finalmente trovo una persona che parla bene di questa nuova technologia che poi tanto nuova non è visto che viene offerta oramai da anni. Mi sto avvicinando a questa technologia e tovo in te un alleato preparato in questo. Ho scaricato il tutto da qui: link

Da dove devo cominciare adesso?
Non ho a disposizione due pc. Quindi devo usare il vmware per installare il server 2008 r2 e poi il system center?
Top
Profilo Invia messaggio privato
ioSOLOio
Amministratore
Amministratore


Registrato: 12/09/03 18:01
Messaggi: 16342
Residenza: in un sacco di...acqua

MessaggioInviato: 04 Mag 2012 13:21    Oggetto: Rispondi citando

Il Cloud (e come già detto prima di me non è "cloud" solo il sistema fornito da un ente terzo..una azienda può benissimo avere in proprio il suo "cloud") non è ne bene ne male....può essere una valida opportunità di utilizzo se pensato/configurato in maniera appropriata alle proprie esigenze
Top
Profilo Invia messaggio privato
franzz
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 10/05/09 00:11
Messaggi: 96

MessaggioInviato: 08 Mag 2012 22:06    Oggetto: Rispondi citando

Effettivamente la parola Cloud sta diventando un pochino inflazionata. Anche mettere un semplice video su Youtube è "fare cloud".
@cybermanu in azienda da me stanno sperimentando la soluzione che hai linkato per un gestionale. So che il nostro sistemista ha tirato su un paio di macchine virtuali con win server 2008 e le ha configurate per le esigenze che servivano. Il tutto da dietro una scrivania. Ma le macchine non esistevano!! Il cloud concepito in questa maniera offre una serie di infrastrutture abnormi che chiunque può prendere "a noleggio".
Ad esempio "due processori xeon, 16gb di ram e 1tb di spazio", si configura il tutto da browser e la macchina "virtuale" è pronta da essere usata. Visto in questa ottica, il coud può davvero risolvere problemi di spazio, manutenzione interna, costi di aggiornamento o di acquisto licenze software etc. etc. ma il tutto comunque è sfruttabile se le linee dati migliorano perchè altrimenti può risultare completamente inutile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1418
Residenza: EU

MessaggioInviato: 09 Mag 2012 21:23    Oggetto: Rispondi citando

Questa e' l'accezione di "cloud" che viene vista come, appunto, cloud. Cioe' le macchine dove girano gli applicativi e lo storage dei dati sono fisicamente chissa' dove, e non ci si deve preoccupare di manutenzioni HW in quanto se ne occupa il fornitore del servizio.
Tutti gli altri servizi web-based, come ad esempio le varie webmail, dalla stragrande maggioranza dell'utenza non e' cloud ma p.es. consultare/inviare la "posta elettronica", caricare/guardare video su youtube, ecc.

In ogni caso il cloud come lo hai descritto, oltre ai pregi che hai elencato (ed anche altri) ha anche difetti. Il primo che mi viene in mente e' che in caso di guasti/interruzioni dei collegamenti alla Rete l'azienda e' ferma, si riesce forse a fare una qualche partita al solitario... Un altro difetto e' che non c'e' certezza che i dati siano al riparo da occhi indiscreti. Altra cosa che mi viene da pensare e' che se il fornitore del servizio (magari con sede all'estero) decidesse da un giorno all'altro di chiudere l'attivita' o magari e' costretto a chiudere perche' l'azienda fallisce oppure, piu' banalmente, di aumentare i listini del 1000% come la mettiamo?
Top
Profilo Invia messaggio privato
franzz
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 10/05/09 00:11
Messaggi: 96

MessaggioInviato: 09 Mag 2012 21:35    Oggetto: Rispondi citando

@Cesco Smile ecco quella è la domanda che qui ci siamo posti un anno fa più o meno. Quando decidi di stipulare un contratto con un'azienda che ti fornisce una soluzione cloud, questo è vincolato sia per te ma soprattutto per loro. Qualsiasi interruzione imputabile a loro fa scattare euro di rimborso e logicamente ci siamo anche attrezzati noi per evitare cadute di linea Smile questo è il minimo che va fatto.

Per il rischio di fallimento e cose simili, purtroppo il rischio c'è, ma è lo stesso che si corre con la telefonia (ricordate Blu? fallita...), l'energia elettrica, il gas o l'erogazione dell'acqua (che comunque tendiamo a dare per scontate... ma scontate non sono). E' una scelta con dei pro e dei contro... li si valuta e ognuno sceglie ma è chiaro che io utente finale non lo guardo nemmeno. Un'azienda invece, fra spendere 50mila euro ed attrezzare una piccola stanza server o spenderne meno di un decimo e non avere il problema di guasti, aggiornamenti sw etc. etc. direi che un pensierino ce lo fa sicuramente.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1418
Residenza: EU

MessaggioInviato: 09 Mag 2012 22:17    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Per il rischio di fallimento e cose simili, purtroppo il rischio c'è, ma è lo stesso che si corre con la telefonia (ricordate Blu? fallita...), l'energia elettrica, il gas o l'erogazione dell'acqua (che comunque tendiamo a dare per scontate... ma scontate non sono).
Quando e' fallita la Blu, alla peggio chi aveva una sim con loro e non e' riuscito a fare la NMP avra' dovuto avvisare i propri contatti del nuovo numero di telefono; se fallisce il fornitore di metano, si fara' un contratto con un secondo fornitore di metano; probabilmente per un qualche giorno rimani al freddo, ma l'alternativa arriva. Ma se fallisce un fornitore di "cloud", magari con sede all'estero come fai a recuperare tutti i tuoi dati???
Top
Profilo Invia messaggio privato
cybermanu
Eroe
Eroe


Registrato: 26/03/09 17:58
Messaggi: 58
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 10 Mag 2012 16:58    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Cesco67,

ma stiamo parlando di una piattaforma cloud microsoft?
Ma se mi affido a loro vado sicuro o no? Ragazzi stiamo parlando della mamma di tutte le mamme. Se fallisce microsoft? Penso che ci rimetteremmo tutti qui. Perchè non dovrei fidarmi di loro? I datacenter microsoft sparsi per i 5 continenti. Avete mai sentito che un Datacenter Microsoft sia stato devastato da qualcosa? i dati? Ma se ti danno tutta l'infrastruttura che vuoi al volume che vuoi ci puoi fare quello che vuoi. Puoi creare macchine virtuali, usare l'sql server, usare il sistema operativo azure. Backup anche certamente. Ma quale è la differenza allora? Meglio investire in un server e metterselo a casa sotto le ginocchia o ad un'azienda affermata che ti garantisce il massimo delle prestazioni e sicurezza dei tuoi dati sempre? Ci hai mai pensato? E se il tuo server si rompe? Con chi te la prenderai? Almeno li potresti avvalerti di un disaster recovery e di una garanzia dei dati. Non credo dal canto mio veramente che questa sia una cosa da sottovalutare. E tutte quelle aziende che stanno migrando? Loro hanno sicuramente più preoccupazioni di noi nel migrare. Che ne pensi?
Top
Profilo Invia messaggio privato
franzz
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 10/05/09 00:11
Messaggi: 96

MessaggioInviato: 10 Mag 2012 22:17    Oggetto: Rispondi citando

@Cesco: la soluzione è semplice Smile invece di fare come oggi i backup su dropbox, li fai in locale. Fai le operazioni al contrario, tutto quello che sviluppi so cloud lo salvi in locale su un disco capiente. Comprese le immagini dei SO virtuali, che così basta ri-uploadarli da un'altra parte e via.
La soluzione c'è ed il rischio che si corre è lo stesso che avere un server in house, perchè può sempre succedere che un corto faccia incendiare la macchina (aruba docet...). In quel caso puoi avere tutte le copie di backup che vuoi, ma vengono distrutte tutte comunque Smile ma è una remota possibilità che però è accaduta due volte ad Aruba, mentre non ho ancora mai sentito di aziende che forniscono cloud che falliscono (ma succederà anche questo).
Top
Profilo Invia messaggio privato
cybermanu
Eroe
Eroe


Registrato: 26/03/09 17:58
Messaggi: 58
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 14 Mag 2012 10:59    Oggetto: Rispondi citando

Ciao a tutti,

ma mi chiedevo come mai si pensa al cloud come se fosse solo un posto dove depositare i propri dati? Io non credo che il cloud sia solo questo. Se così fosse basterebbe comprare un hard disk esterno e il gioco è fatto. Qui si tratta di molto di più a quanto leggo. Si tratta di sfruttare un'infrastruttura ad hoc messa a disposzione per te. Paghi poi quello che consumi realmente a quanto leggo. Cosa vuol dire quindi dropbox, icloud e tanti altri? Penso non abbiano niente a che vedere con il cloud computing. C'è molto di più. Vuoi crearti un'azienda? Hai un'idea? Ti serve un datacenter? E un datacenter intendo con tutti i server accesi, i dischi si anche quelli chiaro, ma gli applicativi. Un server SQL, un sistema operativo, un linguaggio per programmare. Tutto questo lo puoi fare con dropbox? Tutto questo lo puoi fare con un hard-disk esterno? Quindi mi chiedevo l'importanza di un servizio cloud. Qui la mia domanda, le mie perplessità, il bisogno di capire e di imparare cercando nelle esperienze degli altri. Non solo memoria di massa ma molto di più. Qualche consiglio in merito? Ve ne sarei molto grato. E se volessi piu' del semplice sito su internet? Qualcosa di piu' interattivo? Cosa devo fare? Cosa devo usare? Devo compr
Top
Profilo Invia messaggio privato
freemind
Supervisor sezione Programmazione
Supervisor sezione Programmazione


Registrato: 04/04/07 20:28
Messaggi: 4643
Residenza: Internet

MessaggioInviato: 14 Mag 2012 17:14    Oggetto: Rispondi citando

@cybermanu: guarda che stai sbagliando approccio.
Io non ho nulla contro il cloud però la tua visione non è del tutto corretta.
Sei in fallo perchè sbagli a non dubitare di microsoft ma non in quanto tale ma perchè anche loro cannano. Potrei portarti un esempio eclatante ma dovrei fare dei nomi quindi lascio perdere ma proprio con un suo prodotto, vicino alle mie parti, in un ente importante, anni fa è successo un patatrac!
Questo vale per tutti, ricordalo sempre: dai grandi ai piccoli!

A parte questo però il cloud non va assolutamente bene (a mio avviso) se hai bisogno un datacenter ma non vuoi accollarti i costi perchè l'approccio è fallimentare.
Se mi parli di condividere documenti con strumenti evoluti, anche di produzione come office365, gdocs o altro è un conto ma immagina di buttare sulla nuvola un gestionale. Cosa succede se resti senza connettività? Me lo dici? Che la tua attività si ferma!
Guarda, io sviluppo portali gestionali perchè me li fanno fare ma sono contrario a questo approccio.
Mi rendo conto che è molto più comodo e meno costoso buttare tutto sul web ma è pericoloso perchè poi sei in balia degli eventi.

Se hai un'azienda con varie sedi e queste devono comunicare in qualche modo (restiamo sul discorso gestionale) la soluzione migliore è avere il gestionale installato nelle varie sedi e poi queste installazioni in qualche modo si sincronizzeranno tra loro eventualmente passando per un portale web che permetterà di accedere ai dati ovunque tu sia.
Questo è l'approccio corretto così come l'uso della nuvola per lo storage non deve sostituire il salvataggio in locale delle cose!

Io non so cosa tu voglia fare ma se come idea hai in testa un datacenter (qualunque esso sia) ma non lo vuoi in casa, beh, io ti consiglio di cambiare idea.
Se invece vuoi semplicemente avere un sistema di produzione che metta in comunicazione gente distante allora la soluzione è integrarsi con office365 o gdocs o roba simile...

Ti parlo nel mio piccolo: cliente con gestionale scritto in cobol 100mila anni fa e paciugato fino allo sfinimento: bene, il coso sta in piedi.
Tante sedi che devono parlare tra loro. Ogni sede ha la sua installazione e poi tramite procedure del menga (purtroppo parliamo di roba vecchia) gli archivi si sincronizzano.
Ogni due per tre il provider gli ranca a una sede o ad un'altra la connettività con il risultato che qualche syncro salta. Se però fossero in cloud e basta ciao ciao al lavoro mentre così appena torna su la rete, le sedi si sincronizzano e stop.
Ci sarà qualche bega per l'allineamento ma nel frattempo con i dati in locale riescono a lavorare!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1418
Residenza: EU

MessaggioInviato: 14 Mag 2012 21:51    Oggetto: Rispondi

cybermanu ha scritto:
Ciao Cesco67,

ma stiamo parlando di una piattaforma cloud microsoft?
Ma se mi affido a loro vado sicuro o no? Ragazzi stiamo parlando della mamma di tutte le mamme. Se fallisce microsoft? Penso che ci rimetteremmo tutti qui. Perchè non dovrei fidarmi di loro? I datacenter microsoft sparsi per i 5 continenti. Avete mai sentito che un Datacenter Microsoft sia stato devastato da qualcosa? i dati? Ma se ti danno tutta l'infrastruttura che vuoi al volume che vuoi ci puoi fare quello che vuoi. Puoi creare macchine virtuali, usare l'sql server, usare il sistema operativo azure. Backup anche certamente. Ma quale è la differenza allora? Meglio investire in un server e metterselo a casa sotto le ginocchia o ad un'azienda affermata che ti garantisce il massimo delle prestazioni e sicurezza dei tuoi dati sempre? Ci hai mai pensato? E se il tuo server si rompe? Con chi te la prenderai? Almeno li potresti avvalerti di un disaster recovery e di una garanzia dei dati. Non credo dal canto mio veramente che questa sia una cosa da sottovalutare. E tutte quelle aziende che stanno migrando? Loro hanno sicuramente più preoccupazioni di noi nel migrare. Che ne pensi?

Premetto che non sono un programmatore di pc (programmo altre apparecchiature) ne un IT manager e nemmeno ho un'azienda avviata/da avviare, quello che ho scritto sono solo considerazioni personali. Oltre alle corrette osservazioni di freemind volevo fare un appunto sulla "gestione microsoft". Se e' vero che ci sono basse possibilita' che possa fallire, e' altrettanto vero che, come piu' volte ho letto in giro sul web e anche qui su ZN (frequentato da persone sicuramente piu' preparate di me sull'argomento) i suoi sistemi non brillano certo per sicurezza; ricordo un qualche anno fa che hanno bucato i loro server e sono riusciti a "fregare" i sorgenti di Win2000 poi pubblicati... Non credo che le aziende, se fossero veramente consapevoli dei rischi che possono correre, lascino volentieri i propri dati in chiaro nella nuvola.

p.s.
visto che non sono esperto potrei anche aver detto un mare di c@22@te, ma rimango comunque della mia idea; infatti personalmente utilizzo la posta solo con pop3 e i backup li eseguo su un nas "domestico" e su un paio di hd USB
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi