Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
10 mezzi di trasporto del futuro
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 942
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 24 Lug 2012 11:13    Oggetto: Rispondi citando

poi, sai, liberare binari dal traffico a lunga percorrenza potrebbe anche voler dire più treni locali, ma qui si entra nei casini trasportistici della RRegione Piemonte e della DTR Piemonte... lasciamo stare...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
spacexplorer
Dio minore
Dio minore


Registrato: 08/10/09 10:22
Messaggi: 610

MessaggioInviato: 18 Set 2012 22:12    Oggetto: Rispondi citando

Sono un po' tanto in ritardo ma ho letto il sondaggio solo ora e tanto
che aspetto il computer...

Vorrei fare un po' l'avvocato del diavolo ma in maniera costruttiva...
Per prima cosa demolisco:
* Treno sottovuoto, è impraticabile per i costi di una struttura
pressurizzata così vasta, già è caro tenere pressioni positive
rispetto all'ambiente, negative è un disastro.

* cabine sospese, impensabili per costi, problemi di realizzazione,
problemi di resistenza, partenza ed arrivo ecc.

* anelli sollevati, sono pantografi, avete idea di quanto pesano n
motori distribuiti per Km? Pensate a quanto costa e pesa un banale
motore trifase da 100+KW e moltiplicatelo per n...

* autobus sollevati, aridaje quanto costa l'infrastruttura che deve
reggere gli autobus, come si comporta con le inevitabili dilatazioni
dovute anche solo al cambio di temperatura?

* monorotaia a pedali, vabbé....

* treno ad energia solare: bello, e il peso e costo degli accumulatori?
Perché allora avremmo anche l'auto elettrica, il punto è che non ci
sono batterie leggere ed economiche con capacità adatte anche solo
ad un'automobile!

* trasferimento contactless dell'energia elettrica: c'avete presente il
forno a microonde? Perché trasmettere energia nell'aria è lo stesso
principio, si può fare, poi il fatto che gli umani si cuociano e gli
stessi materiali (antenne) che ricevono l'energia si sbriciolino è
un problema secondario... Son tutti specialisti dell'unghia del
mignolo del piede sinistro, pensare in generale costa troppa fatica!

* SARTRE possibile teoricamente, ma oltre a mancare l'intelligenza
richiesta, solo per dire il problema del commesso viaggiatore è
tutt'ora irrisolto, come si gestisce il deploy di un sistema tanto
vasto? Come si gestiscono nell'interim coloro che di tale sistema
non sono dotati?

* Startram: l'energia per arrivare sino all'orbita bassa si produce
con turbine a gas alimentate dal biogas dei passeggeri suppongo,
perdonate la volgarità...

* Ascensore spaziale: idem come sopra...

La parte costruttiva è questa: un sistema centrale e diffuso ha dei
costi *SPAVENTOSI* lo si fa *solo* quando non c'è alternativa, quando
la tecnologia non offre di meglio. Faccio un esempio: pensate al motivo
per cui in Africa o Australia ci son più aeroporti che strade, fare
una rete viaria ha costi mostruosi! Il costo al Km è relativamente
poco ma moltiplicato per milioni di Km non scala né per prezzo né
per tempo né per quantità di materiali richiesti.

Quindi? La risposta è semplice: si deve andare verso sistemi il più
possibile autonomi; se avessimo auto a decollo verticale che non
hanno problemi di scarichi ad alta temperatura, costi di carburante
e rumore, costerebbe molto meno volare tutti che non fare e mantenere
delle strade. Se avessimo reattori nucleari "sicuri" costerebbe molto
di meno avere un reattore per casa che non una rete elettrica; se
avessimo comunicazioni senza fili in grado di coprire centinai di Km
con banda passante notevole ci costerebbe di meno delle linee rame o
fibra ottica ecc ecc ecc.

Questo è il futuro, le opere faraoniche e monolitiche sono utili solo
alle megaziende che mangiano soldi e non finiscono mai.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Luko
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 07/05/09 11:35
Messaggi: 1001

MessaggioInviato: 09 Ott 2012 15:55    Oggetto: Rispondi citando

hereiam20 ha scritto:
Sistemi differenti, in grado di viaggiare a velocità rilevanti in prossimità del suolo, mi terrorizzano... non per la velocità, ma per la tragica vulnerabilità che presentano nei confronti di attacchi terroristici di ogni genere... già ora mi chiedo come le ferrovie possano essere considerate sicure da questo punto di vista...

Mi chiedo cosa ti faccia credere che spostare più in alto possibile un mezzo di trasporto lo renda più sicuro.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 10 Ott 2012 11:59    Oggetto: Rispondi citando

Investire ancora sul trasaporto su gomma mi sembra da deficienti.
La gomma è moribonda da quando il picco della produzione petrolifera è stato raggiunto e non basterà il combustibile al formaggio per rianimarla.

L'auto a decollo verticale è un sogno. Con cosa la fai volare? Con l'energia solare? Eolica? Con lo yogurt? O con un reattore nucleare in miniatura?

Il futuro del grosso dei trasporti è nella trazione elettrica e nel miglioramento delle tecnologie per questa, con l'introduzione delle fonti rinnovabili.

Un paese come l'Italia si è già rovinato puntando troppo sul trasporto su gomma, per il quale già da tempo non vale più la pena investire niente.

Il prezzo del petrolio, pur con delle oscillazioni, è destinato inevitabilmente a salire sempre di più. Mentre la gente diventerà mediamente sempre più povera. Il trasporto su gomma sarà trasporto sempre più di lusso.
Che cosa faremo in Italia? Semplice. Lo prenderemo in quel posto. In questo siamo bravissimi.
Crying or Very sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 942
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 10 Ott 2012 22:22    Oggetto: Rispondi citando

il drammatico è che stiamo per aver euna nuova drastica serie di chiusure di linee ferroviarie....
e pensare che da noi i no-tav protestano per delle ferrovie ma non dicono nulla su raddoppi di autostrade adiacenti in corso (frejus, appennino), mentre in austria ci sono i NO-TIR che vogliono spostare le merc9i su treno...

ah, fra Austria e Ssvzzera ci sono in corso mi pare 5 o 6 nuovi itinerari ferroviari transalpini....
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Roberto1960
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 21/01/08 00:39
Messaggi: 1167
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 14 Mar 2013 15:31    Oggetto: Rispondi citando

Zievatron ha scritto:
(...)
Il futuro del grosso dei trasporti è nella trazione elettrica e nel miglioramento delle tecnologie per questa, con l'introduzione delle fonti rinnovabili.
(...)

Mi sembra la considerazione di gran lunga più sensata in tutta la discussione.

Se fossimo un paese con una classe dirigente preparata e seria oggi staremmo finanziando decine e decine di progetti di ricerca applicata nel campo dell'energia prodotta con fonti rinnovabili, prima fra tutte il Sole, e il perché ce lo dà direttamente Wikipedia:
"... si potrebbe ottenere dal Sole una potenza superiore ai 50 milioni di GW (per poter fare un paragone, si tenga presente che la potenza media di una grande centrale elettrica si aggira attorno ad 1 GW).
La quantità di energia solare che arriva sul suolo terrestre è quindi enorme, circa diecimila volte superiore a tutta l'energia usata dall'umanità nel suo complesso".

E' evidente che di fronte a questi dati chiunque si metta a sproloquiare su costi ed efficienze in confronto ad altre fonte che non sono rinnovabili e che non possono durare 5 miliardi di anni come il Sole, soffre di "miopia gestionale", perché sono tutti argomenti che, seppure rilevanti nel breve periodo, sul medio e lungo diventano assolutamente trascurabili.

Quindi tornando al sondaggio dico senza alcun dubbio: treno ad energia solare.
All'obiezione di spacexplorer sulla mancanza di accumulatori efficienti la risposta è ovvia: fra dieci o venti anni questo problema tecnico quasi sicuramente non ci sarà più.
Top
Profilo Invia messaggio privato
ricc van
Comune mortale
Comune mortale


Registrato: 16/04/13 16:20
Messaggi: 3

MessaggioInviato: 16 Apr 2013 16:28    Oggetto: Rispondi citando

Eratostene, mi spiace doverti avvertire che del discorso TAV in valsusa davvero non ne sai NULLA. (o hai info profondamente sbagliate)

consiglio chiunque voglia capirne di informarsi davvero un pò meglio, basta andare su google e cercare notav torino lione. scoprirete che il tav torino lione non è un treno ma una assoluta truffa
eratostene potresti informarti

e se anche non fosse una truffa (ma lo è proprio), costa una pazzia: le previsioni più aggiornate (basate sui costi delle altre linee) superano di molto i 50 miliardi di euro, pronta fra 30 anni
Top
Profilo Invia messaggio privato
ricc van
Comune mortale
Comune mortale


Registrato: 16/04/13 16:20
Messaggi: 3

MessaggioInviato: 16 Apr 2013 16:32    Oggetto: Rispondi citando

aggiungo una cosa per eratostene, a dimostrazione che NON sa DI COSA PARLA

in val di susa ci sono anche comitati impegnati contro la seconda canna del frejus, solo che il dibattito langue perchè gli scavi li fanno dalla francia, e l'italia non è "toccata"
e comunque il costo dei lavori per il trasporto su gomma e l'impatto ambientale è proprio minuscolo rispetto a quanto costa la tav. davvero minuscolo.
ERATOSTENE di TAV e torino-lione non ne sai niente!
perchè non vai in valle a capire qualcosa? è una bella gita, ti aprirà gli occhi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
ricc van
Comune mortale
Comune mortale


Registrato: 16/04/13 16:20
Messaggi: 3

MessaggioInviato: 16 Apr 2013 17:05    Oggetto: Rispondi citando

concordo con roberto1960 se non per una piccola modifica: non treno ma soprattutto AUTO e PULMAN ad energia solare

i treni non rappresentano più soluzione al problema della mobilità su larga scala. sempre più i trasporti si svolgono su piccoli e medi percorsi, sempre meno sui lunghi, e sui piccoli e medi il treno è poco concorrenziale: manca "l'ultimo miglio" che prevede quindi 2 trasbordi, manca la possibilità di poter trasportare piccoli carichi, manca la flessibilità di percorsi ed orari.
e sui lunghi percorsi, è concorrenziale l'aereo che arriva in una frazione del tempo (e supera facilmente mari e monti)
i treni si ok, ma frequenti, molto localizzati, pendolari su percorsi brevi.
invece si investe su treni veloci (COSTOSISSIMI, un biglietto AV costa in media 3.5 volte un biglietto normale, sovente costa più dell'aereo malgrado impieghi più tempo, la spesa di costruzione e manutenzione è 10 volte),

il futuro non è più il trasporto lungo, ma quello sui percorsi BREVI, quindi la soluzione non saranno i treni veloci. la costruzione di una linea AV costa cifre incredibili, la manutenzione anche.
moooooooolto più utile e redditizio, per l'economia, il lavoro eccetera, ad esempio il pulman cittadino sopraelevato. il pulmano lo prendono miliardi di persone ogni giorno. il treno no.
Top
Profilo Invia messaggio privato
porfirio
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 01/03/13 09:10
Messaggi: 6
Residenza: Bologna

MessaggioInviato: 30 Ago 2013 09:30    Oggetto: Rispondi citando

Old Quello che garantirà il maggior guadagno personale al maggior numero di politici corrotti!
Top
Profilo Invia messaggio privato
{max}
Ospite





MessaggioInviato: 21 Feb 2014 20:41    Oggetto: Rispondi citando

Manca lo skytran
Top
{Gufy}
Ospite





MessaggioInviato: 08 Apr 2016 08:18    Oggetto: Rispondi citando

Ho votato per il treno a energia solare, la cosa mi sembra più fattibile e a migliore impatto ambientale, che è quello che stiamo cercando.
Ritengo utile dire a coloro che hanno dato un'opinione verso il traffico privato va detto che non si deve sottovalutare il lungo raggio, cosa per la quale è preferibile il mezzo pubblico.
Top
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 942
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 09 Apr 2016 07:37    Oggetto: Rispondi

piccolo problema; ci vogliono almeno 4 megawatt per far spostare decentemente un treno... che, per massa trasportata sono ben pochi rispetto a un camion o a un'auto (1000 tonnellate) ma è un quantitativo un pòchino difficile a farsi su uno spazio piuttosto piccolo...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi