Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Amazon apre un nuovo centro in Italia
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 07 Giu 2013 14:00    Oggetto: Amazon apre un nuovo centro in Italia Rispondi citando

Leggi l'articolo Amazon apre un nuovo centro in Italia
Il Servizio Clienti apre i battenti a Cagliari, dove creerà 500 nuovi posti di lavoro.



Segnala un refuso
Top
zeross
Moderatore Software e Programmazione
Moderatore Software e Programmazione


Registrato: 19/11/08 11:04
Messaggi: 3464
Residenza: Atlantica

MessaggioInviato: 07 Giu 2013 17:03    Oggetto: Rispondi citando

Ovvio che quando una azienda investa in un territorio, questa notizia debba venire accolta con favore, ma purtroppo io riesco a vedere più nubi che sereno e mi aspetto sfruttamento e disagi per forme contrattuali per i lavoratori destinati esclusivamente allo sfruttamento becero senza alcuna utilità economica.
situazione che provoca risentimento e cattivo lavoro, fatto lapalissiano agli occhi pure di un bambino, ma spesso impossibile da essere visto da coloro che la stupidità rende ciechi.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
utonto_medio
Dio minore
Dio minore


Registrato: 09/02/08 14:28
Messaggi: 969

MessaggioInviato: 08 Giu 2013 07:23    Oggetto: Rispondi citando

ho pensato la stessa cosa.
anzi penso anche peggio... avranno concesso ad amazon delle agevolazioni?
rassegnamoci ormai puntiamo dritto verso il livello cina... e noi tutti zitti e imbambolati a guardare defiippe e farfalline tatuate... ce lo meritiamo!!!



RAGAZZI SVEGLIAAAAA chi può se ne vada all'estero!!!!!!!! secondo voi perchè nelle scuole italiane l'inglese si studia poco e male? per evitare che la gente se ne vada è ovvio...
Top
Profilo Invia messaggio privato
theyellow
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 05/02/11 00:20
Messaggi: 87
Residenza: tyb

MessaggioInviato: 08 Giu 2013 11:04    Oggetto: Rispondi citando

concordo con il vostro pensiero, però, aggiungo che nessuno è obbligato ad andare a lavorare da loro.....
Ovvio che si deve andare per poter vivere, se si continua a pensare come 30 anni fa non si va da nessuna parte.
Le altre opzioni sono andare all'estero oppure una propria attività e rischiare del proprio.
Le grandi aziende, fiat, ferrovie statali, alitalia (anni fa), dipendenti pubblici, ecc. la maggior parte dei dipendenti non rende-va come dovrebbe, ogni scusa era buona per far sciopero e non lavorare, ah dimenticavo la categoria più parassitaria, i politici.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
PuppinoCbr
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/03/06 17:13
Messaggi: 601
Residenza: Chieti

MessaggioInviato: 08 Giu 2013 13:21    Oggetto: Rispondi citando

Zeross e utonto_medio quoto in pieno!!
Penso che nei campi di cotone nell'America del sud, abbiano avuto (e hanno) più diritti e libertà.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 09 Giu 2013 01:46    Oggetto: Rispondi citando

theyellow ha scritto:
Le grandi aziende, fiat, ferrovie statali, alitalia (anni fa), dipendenti pubblici, ecc. la maggior parte dei dipendenti non rende-va come dovrebbe, ogni scusa era buona per far sciopero e non lavorare, ah dimenticavo la categoria più parassitaria, i politici.


Veramente sono nei guai per colpa dei manager strapagati che buttavano via i soldi!!!

Esempio: L'Alitalia infatti era nei guai (ma lo è ancora anche se comanda Air-France) per la corruzione al suo interno che gli faceva spendere nei sui appalti/fornitori milioni di euro!!! Aveva un enorme eccesso di personale dato che conveniva al politico per le sue elezioni.

Per la FIAT è sotto gli occhi di tutti! Come quelle delle Ferrovie e simili...

Dunque non diciamo la sciocchezza che è colpa degli scioperi o di dipendenti svogliati!!!

LA COLPA È DELLA DIRIGENZA CORROTTA CHE HANNO!!!

Una dirigenza si chiama politico... Qui posso darti ragione!

-----

Amazon è americana quindi paga le tasse in USA. Mangerà lavoro alle ditte Italiane che pagano le tasse in Italia. Questo è il guaio!!!

Non penso che abbiano "carta bianca" per sfruttarci. Comunque ritengo che chiunque porti lavoro in Italia sia il benvenuto, come nel passato stanno ritornando le ditte americane in Italia CHE CI PORTARONO IL BENESSERE, solo che ORA non si fidano degli italiani, comperando le ditte italiane e espandendole (come avvenne nel passato) ma facendosele da se. Grazie Tremonti!

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9089
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 09 Giu 2013 10:08    Oggetto: Rispondi citando

Penso che Amazon, se ha deciso di creare 500 posti di lavoro (vedremo poi se è vero...) in Italia per gestire il servizio clienti italiano invece che farlo, come tanti, ad esempio, in Romania avrà avuto il suo tornaconto.
Se poi questo tornaconto è dovuto ad agevolazioni, ai contratti ultraflessibili e simil schiavisti che abbiamo accettato in questi ultimi 15 anni di smantellamento dei diritti dei lavoratori o ad altro non lo so e non so neppure se lo scopriremo, temo però che, avanti di questo passo, fra qualche anno ci metteremo in ginocchio e saremo disposti a tutto pur di avere occasioni di questo genere e sarà veramente triste è doloroso giungere a ciò.

In quanto ai manger italiani citati da mda non posso che essere d'accordo con lui poichè penso le stesse cose da molti anni e vorrei rambo tutti...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Roberto1960
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 21/01/08 00:39
Messaggi: 1162
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 09 Giu 2013 12:18    Oggetto: Rispondi citando

Anzitutto dico che i 500 posti di lavoro saranno creati non da Amazon MA DAI SUOI CLIENTI (eventuali).
Chi crea i posti di lavoro è la domanda, il mercato, i consumatori, MAI gli imprenditori, che si limitano a cogliere le opportunità offerte dal mercato.

Sembra una questione di lana caprina, invece è fondamentale per capire bene come vanno le cose.

Circa le grandi aziende danneggiate da scioperi e poca voglia di lavorare, io direi che questa è un'altra grossa balla che sarebbe bene imparare a capire.
Tanto lo capiremo in ogni modo, perché man mano che perdiamo diritti e posti di lavoro, ricorrendo quindi assai meno allo sciopero e ad altre forme di agitazione, come si vede chiaramente le cose non vanno meglio ma anzi peggio.

La cosa è assolutamente ovvia, ed è connessa alla mia prima affermazione: danneggiare il benessere dei lavoratori significa ridurre il mercato del consumo, ovvero la domanda, e quindi perdere ulteriori posti di lavoro.

Gli imprenditori non possono farci proprio nulla. L'Italia è piena zeppa di paperoni ricchissimi, eppure nessuno oggi "crea" posti di lavoro, ci sarà qualche motivo, no?

Sulla vicenda Amazon temo andrà come immagina zeross, anche se mi astengo da un giudizio definitivo: staremo a vedere.
Osservo tuttavia che se oggi stanno tornando massicciamente le multinazionali in Grecia (è un dato di fatto) un qualche motivo ci sarà, no?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9089
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 09 Giu 2013 13:01    Oggetto: Rispondi citando

Roberto1960 ha scritto:
Osservo tuttavia che se oggi stanno tornando massicciamente le multinazionali in Grecia (è un dato di fatto) un qualche motivo ci sarà, no?

Penso che il motivo sia che ora in Grecia si sono aperte praterie per gli investimenti a basso costo e, probabile, alta resa e, con lo smantellamento dello stato sociale che c'è stato, anche la possibilità di avere masse di diperati disposti a tutto pur di lavorare.
Lo stesso scenario che avremo in Italia fra non molto come ho detto nel mio post precedente... Crying or Very sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 14 Giu 2013 20:00    Oggetto: Rispondi citando

Amazon apre un nuovo centro in Italia. Il Servizio Clienti apre i battenti a Cagliari, dove creerà 500 nuovi posti di lavoro.
Top
MaXXX eternal tiare
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 18/02/09 11:13
Messaggi: 2280
Residenza: Dreamland

MessaggioInviato: 14 Giu 2013 20:29    Oggetto: Rispondi

Pur essendo un "fan" (non fanboy) di amazon perchè è un ecommerce comodo... devo dire che anche io non penso che saranno rose e fiori anche se è ottimo che crei lavoro qui.


Cmq è un dato di fatto che amazon lavora dall'irlanda se non erro... e pare che ad oggi pur vendendo da quanche hanno (che sono 2-3?) in Italia pare non abbia versato nessuna tassa allo stato Italiano!!!!!!!!!! (ma io l'iva la pago quando acquisto! a parte da amazon Uk che hai il vat 19% che cmq si paga)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi