Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Telecom: bye bye, Italia
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 03 Set 2013 07:23    Oggetto: Telecom: bye bye, Italia Rispondi citando

Leggi l'articolo Telecom: bye bye, Italia
La spagnola Telefónica è in prima linea per prendere il controllo di Telecom, con il placet del governo Letta.



Foto via Fotolia

Segnala un refuso
Top
zeross
Moderatore Software e Programmazione
Moderatore Software e Programmazione


Registrato: 19/11/08 11:04
Messaggi: 3464
Residenza: Atlantica

MessaggioInviato: 04 Set 2013 15:20    Oggetto: Rispondi citando

premetto che il mio intervento si basa anche sul presupposto dell'esperienza in qualità di cliente di Movistar, il nome assunto da telefonicá de españa sia per la linea fissa che mobile, dicevo che confrontando il servizio di TI con quello di Movistar, quest'ultimo risulta nettamente migliore sia per qualità di fonia/ADSL ed assistenza, che per prezzi e chiarezza della bolletta.
Io non sò quali siano le strategie future di Movistar, ma siamo sicuri che sia veramente peggio tenere le cose cosi piuttosto che vendere agli spagnoli?
e siamo veramente convinti di tenere a tutti i costi tim Brasil e TIM Argentina insieme alla montagna di debiti attuali di telecom italia?
Gli amministratori attuali sono veramente il meglio che possiamo desiderare?
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 04 Set 2013 16:53    Oggetto: Rispondi citando

@zeross

L'ultima domanda non la dovresti nemmeno fare.

Al di là dell'immediato vantaggio che come utenti potremmo eventualmente avere da questo passaggio, quello che c'è da osservare è il prosieguo di un processo di svendita delle aziende italiane all'estero. E' l'Italia che sta fallendo come nazione senza liquidazione ufficiale.
Continuando così, non mancano molti anni che vedremo il nordovest ceduto alla Francia, il nordest ceduto all'Austria. Il resto non voglio neanche pensare a chi lo regaleranno pur di sbolognarlo.
Il punto è che gli italiani sono ancora un popolo di sudditi succubi, bravi a lamentarsi e continuare alla stessa maniera. Come nazione, l'Italia è senza futuro. Crying or Very sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
{ospite}
Ospite





MessaggioInviato: 04 Set 2013 20:30    Oggetto: Rispondi citando

Nel 2006 fui assunto dall'ennesima scatola cinese di Telecom Italia. Il contratto co.co.co, sulla carta sembrava funzionare, ma nella realtà era un fallimento toale.

Bisognava chiamare nelle case della gente e proporre il Telefono Aladino od il video telefono (altro flop gigantesco e vi dirò anche il perchè), sembra che Tronchetti Provera che ebbe il primo video telefono, si ritrovò la scrivania rovinata, a causa di un alone, provocato dal medesimo video telefono, e la casa che lo costruì fu rimpiazzata.

Per ogni video telefono venduto la società percepiva 199 euro

Per ogni telefono Aladino venduto la società percepiva 99 euro.

I servizi 1288 e similari erano un surplus, non venduto.

Per le prime 10 telefonate effettuate, si percepivano complessivamente 3,00 euro, anche se non si fosse venduto nulla.

Nel caso in cui non si fossero effettuati contratti, non ci sarebbe stato il rinnovo del contratto.

Sia che fosse stato venduto n video telefono od il telefono Aladino, sarebbero stati corrisposti solo 4,50 euro.

Se fossero stati venduti due video telefoni la società avrebbe guadagnato 199x2, mentre al sottoscritto 4,50 x 2

se fossero stati venduti due telefoni Aladino la società avrebbe incassato 99x2, mentre il sottoscritto solo 4,50 x 2

Come presi possesso della mia postazione, da quelli che erano li da lungo tempo, mi fu detto: riduci il tempo e produci meno, perchè per quella miseria che ci danno, ci bruci.

Dato che non sono mai stato una persona che si è fatta saltare la mosca al naso, dissi ai miei colleghi di bloccare le vendite, incrociando le braccia, finchè la società non avrebbe corrisposto somme più elevate.

Non passò molto tempo, che fui richiamato, e mi fu detto, che mi dovevano parlare sede a parte, e dissi loro che non avevo segreti, e che avrebbero potuto dire ciò che volevano, davanti a 1.000 persone, ma vollero parlarmi sede a parte, invitandomi ad adeguarmi al contratto oppure esser cacciato dalla società, anche se questa è una versione edulcorata, di quanto vi sto dicendo, perchè dissi che poteva far sottostare le tre troiette al suo fianco e farle avanzare di ruolo, ma dato che ero uomo, e non ero ne bsx, ne frocio, non avrei certo dato il culo per rimanere nella società.

dissi loro, voi siete i padroni e mi rispoto, noi preferiamo dire datori di lavoro, noi i morti di fame e fu detto, noi preferiamo dire i lavoratori, gli risposi non è certo edulcorando le parole che cambia ilb senso, e mi fu detto che sarei rimastoo il solito pezzente, alchè dissi, faccia attenzione, perchè potrei scavalcare la scrivania e metterle le mani addosso.

Gli dissi, qesta sera le converrà dormire in ufficio, perchè non credo che lei uscirà dall'ufficio vivo.

Il bastardo uscì da un'uscita secondaria, ben vedendomi piazzato all'uscita dell'ufficio, fino a tarda sera.

Lo stesso giorno fui licenziato.

Il caso vuole, che durante i primi due giorni di training, mentre parlavamo delle linee RTG, dissi che se la Telecom Italia, non avesse messo il culo in carregiata, entro pochi anni avrebbe perso la sua clientela passando dai 16.000.000 di utenti fino a 4.000.000 e poi, alla completa dismissione delle linee RTG.

Il mio sembrava un sogno UTOPISTICO, bene dopo 7 anni, la Telecom Italia, ha perso il suo dominio indiscusso, con le sue politiche liberali del cazzo.

A distanza di 7 anni, sono soddisfatto di ciò e la società per cui lavoro non esiste più, oltre esser stata processata, per gli inghippi che ha creato con i contratti di lavoro.

A distanza di due mesi, quando andai per prendere i soldi dovuti, ben 132 euro, dissi a quelli dell'ufficio del personale se loro mangiavano tutti i giorni oppure ogni due mesi, perchè con quei 132 euro, non ci avrei fatto assolutamente nulla.

Li incassai, ma mi bastarono, giusto per coprire le spese sostenute durante il mese, per andare sul posto di lavoro.

I miei ex colleghi mi dissero, aiutaci, vogliono licenziare 800 persone.

Voi che avete fatto per me ? Assolutamente nulla, ora gestitevi da soli la situazione.

Ma noi veramente pensavamo che la situazione non era così come la prospettavi te.

Avvisai solo uno della CGIL che conosceva la situazione della società ed andai via e non mi feci più vivo con loro.

Dunque non mi meraviglia che la Telecom Italia sia sulla strada del fallimento.
Top
{veronese}
Ospite





MessaggioInviato: 06 Set 2013 19:50    Oggetto: Rispondi citando

L'italia esiste, ma non esistono gli italiani.
Non esistono dalla costituzione della nazione, e le divisioni fra popolazioni sono sempre state alimentate da una classe politica furba e completamente amorale: dividi e impera...
Causa i debiti imponenti che l'italia ha con l'estero, le nostre aziende vengono (s)vendute perché non competitive e per alimentare con capitali italiani (della gente che compera) il refunding del debito (specialmente verso Francia e Germania).
Il caso della Telecom, come "ospite" fa notare, è una storia di furberie, di errori, di furti, di becero monopolismo di fatto, di incapacità dirigenziale.
Con gli spagnoli potrà solo migliorare, ma solo se verrà ridefinito il suo ruolo nell'ambito delle TLC italiane...
E mentre succede questo, e di peggio, gli (non)italiani tifano pro o contro berluscao, pro o contro l'imu (invenzione del berluscao), pro o contro la legge elettorale (invenzione del berluscao)....
E le privatizzazioni (alias regali) continuano...
Top
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9578
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 07 Set 2013 14:39    Oggetto: Rispondi citando

Zievatron ha scritto:
@zeross

L'ultima domanda non la dovresti nemmeno fare.

Al di là dell'immediato vantaggio che come utenti potremmo eventualmente avere da questo passaggio, quello che c'è da osservare è il prosieguo di un processo di svendita delle aziende italiane all'estero. E' l'Italia che sta fallendo come nazione senza liquidazione ufficiale.
Continuando così, non mancano molti anni che vedremo il nordovest ceduto alla Francia, il nordest ceduto all'Austria. Il resto non voglio neanche pensare a chi lo regaleranno pur di sbolognarlo.
Il punto è che gli italiani sono ancora un popolo di sudditi succubi, bravi a lamentarsi e continuare alla stessa maniera. Come nazione, l'Italia è senza futuro. Crying or Very sad

Straquoto!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 10 Set 2013 07:00    Oggetto: Rispondi

#TelecomItalia: bye bye, Italia. La spagnola #Telefónica è in prima linea per prendere il controllo di Telecom Italia, con il placet del governo #Letta.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi