Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Europol: non usate i WiFi pubblici
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sicurezza
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 12 Mar 2014 11:30    Oggetto: Europol: non usate i WiFi pubblici Rispondi citando

Leggi l'articolo Europol: non usate i WiFi pubblici
Sono a rischio di furto di dati. Come difendersi.


 

 

Segnala un refuso
Top
Hulk
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 24/09/07 11:24
Messaggi: 37

MessaggioInviato: 14 Mar 2014 07:53    Oggetto: Rispondi citando

Scusa la mia ignoranza.
Ho visto che due dei tre sw per vpn citati funzionano anche con MACOSX.
C'è un motivo per cui MACOSX non è citato fra i sistemi operativi supportati?
Grazie
Top
Profilo Invia messaggio privato
jinkazama82it
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 20/11/07 17:51
Messaggi: 151
Residenza: PC - Residenza estiva PS Vita

MessaggioInviato: 14 Mar 2014 11:09    Oggetto: Rispondi citando

Caro il mio Hulk, nell'articolo si parla dei sistemi operativi degli smartphone (Windows, Android, IOS), MAOSX è un OS per Personal Computer che nulla ha a che fare con il Mondo degli Smatrphone a cui fa riferimento l'ultima parte dell'articolo in quanto si consigliava come proteggersi da tale attacco nel caso si usase uno smartphone per connettersi ad un hotspot wifi libero.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Hulk
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 24/09/07 11:24
Messaggi: 37

MessaggioInviato: 14 Mar 2014 18:09    Oggetto: Rispondi citando

Questo mi mette in maggior confusione!
Devo pensare che il problema concerne solo gli smartphone?
Che una vpn nei collegamenti ai wifi pubblici serve solo se si usa uno smartphone?
I software citati sono disponibili anche per i sistemi operativi dei personal computer.
Sono a pagamento, salvo uno che ha una versione "light" free ...
Cosa consigli?
Top
Profilo Invia messaggio privato
jinkazama82it
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 20/11/07 17:51
Messaggi: 151
Residenza: PC - Residenza estiva PS Vita

MessaggioInviato: 14 Mar 2014 21:09    Oggetto: Rispondi citando

quelli sopra citati sono solo i più blasonati e probabilmente a fini pubblicitari zeus news ci guadagna qualcosa nel citarli, comunque per PC ve ne sono anche altri, sopratutto free e altrettanto validi, ma non mi pare questo il luogo adatto ove parlarne, uno dei migliori motori di ricerca può sicuramente aiutarti a trovare ciò che cerchi.

Una cosa è certa il consiglio a fine articolo era rivolto agli smartphone ma ovviamente anche i PC sono soggetti a tale minaccia se collegati ad una wifi libera, ma tanto a sto infame mondo nulla è sicuro tutto ciò che si fa e che viene proposto ha i suoi pro ed i suoi contro anche riguardanti la privacy, quindi io direi fregatene usufruisci di ciò ch eti serve quando ti serve tanto la privacy è solo una parola come un altra in quanto non esiste la privacy a questo mondo.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
spacexplorer
Dio minore
Dio minore


Registrato: 08/10/09 10:22
Messaggi: 610

MessaggioInviato: 16 Mar 2014 23:53    Oggetto: Rispondi

Il problema è che quando tu vai su un sito, leggi la posta ecc non hai un pezzo
di cavo unico tra il tuo computer/telefono e il server a cui ti colleghi, passi
attraverso un bel numero di altri sistemi/reti che compongono quel pezzo di
internet tra te ed il server. Per fare un paragone postale quando spedisci una
lettera non è che questa dalla buca dove l'hai lasciata al destinatario passa
dentro un tubo magico; c'è un postino che la raccoglie, altri che la smistano,
altri che la trasportano da una città all'altra ecc. La lettera di difese ne
ha poche e se nel percorso incontra un malintenzionato può essere letta con
varie tecniche, magari sostituita con un'altra facendo credere al destinatario
che l'abbia scritta proprio tu ecc. Per questo ci sono buste con griffature
interne che impediscono la lettura in controluce, un tempo si usava la cera
lacca per garantire che nessuno potesse aprire la busta di nascosto ecc.

Ora si suppone che il postino sia onesto e le poste, anche data la loro
posizione pubblica, non facciano cose cattive. Quindi nel mondo internet si
suppone che i fabbricanti dei vari router, switch, computer, smartphones ecc
siano onesti come siano onesti Vodafone, Wind, H3G, TIM, ...

Se ti attacchi ad una WiFi offerta da non si sa chi hai lo stesso problema di
mandare un messaggi all'amante affidandoti ad un ragazzino incontrato per
strada: non sai chi è, o magari lo sai ma non sai se dietro l'angolo c'è una
bionda avvenente amica di tua moglie che lo ammalierà per farsi consegnare il
messaggio, magari cambiarlo dicendo che è per uno scherzo ecc.

Le VPN sono una trovata nata per cercare di rendere sicure applicazioni di rete
che non sono state progettate pensando alla sicurezza, diciamo che sono una
scatola d'acciaio con chiusura a chiave e carica esplosiva se provi a forzarle
al cui interno metti le tue lettere. Forse qualcuno proverà a rubarle o
sostituire però dovrà fare una faticaccia non da poco. Ovviamente ogni cosa ha
un costo (non necessariamente economico) ed un beneficio. Se tu non sei un
ricercato od una persona esposta in qualche modo e vuoi cercare l'orario di un
treno mentre bevi un caffè al bar non credo che valga la pena di preoccuparti
se il ragazzo brufoloso due tavoli più indietro ti spia e vede che cerchi
l'Intercity per Milano. Se magari quel che fai è una chat erotica mooolto
privata con l'amante e l'WiFi te lo offre un'amica di tua moglie che fa
l'informatica di mestiere e che ti trova assai antipatico magari si, è il
caso di prendere precauzioni.

Come linea di principio il mio consiglio è: non far NULLA di privato su uno
smartphone, non importa a cosa sia connesso. Gli smartphone non sono PER
STANDARD (senza bisogno di teorie complottistiche) sotto il tuo controllo. Non
far nulla di privato su un computer non tuo (es. internet point&c). Non far
nulla di realmente privato su un computer, anche tuo, che non giri su un
sistema opensource (GNU/Linux, *BSD ecc), Windows come OSX sono noti per non
aver una gran attenzione alla sicurezza e per aver parecchi "problemi" a tema.

Ps sulle VPN TUTTE quelle closed-source e TUTTE QUELLE che non richiedono un
serverino in casa tua per quel che mi riguarda sono affidabili quanto il
classico tizio ignoto e sconosciuto vestito in stile militare che ti offre di
sorvegliare lui il tuo negozio dai ladri, lui che è un esperto. Per ogni
strumento devi esserne in grado di mantenere il controllo, se non lo sei
la posizione più sicura è non usarlo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sicurezza Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi