Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Il pianeta più simile alla Terra, a due passi da noi
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 02 Lug 2014 12:07    Oggetto: Il pianeta più simile alla Terra, a due passi da noi Rispondi citando

Leggi l'articolo Il pianeta più simile alla Terra, a due passi da noi
Gliese 832c si trova ad appena 16 anni luce di distanza e sembra essere la miglior super Terra mai scoperta.


 
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)
 

Segnala un refuso
Top
{mauro la spisa}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Lug 2014 13:43    Oggetto: Rispondi citando

Molto bene ma il 'caso' che fa della terra un pianeta raro ha disposto forze e compemsi in modo troppo oculato perchè sia stato 'a casaccio'.Semmai la cosa tradisce il fatto che i terrestri hanno capito niente di cosa comporti l'abitabilità...
Top
{Giona}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Lug 2014 16:43    Oggetto: Rispondi citando

Ma il diavolo non esiste allora??Difatti l`articolo dice che c`è una temperatura troppo alta per la vita ma se il diavolo esiste esiste anche l`inferno e quindi anche ambienti con temperature alte!!!!
Ma per favore gia non capiamo perche ci sia vita qui su questa terra e si che ci viviamo da una vita e spariamo c.....e cosmiche sull`esistenza di pianeti simili alla terra e non solo ma stabiliamo se ci possa o meno essere la "vita" quanto siamo presuntuosi!!!!
Top
Nagatzul
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 09/11/10 22:08
Messaggi: 32
Residenza: Pisa

MessaggioInviato: 02 Lug 2014 17:21    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Ma il diavolo non esiste allora??Difatti l`articolo dice che c`è una temperatura troppo alta per la vita ma se il diavolo esiste esiste anche l`inferno e quindi anche ambienti con temperature alte!!!!
Ma per favore gia non capiamo perche ci sia vita qui su questa terra e si che ci viviamo da una vita e spariamo c.....e cosmiche sull`esistenza di pianeti simili alla terra e non solo ma stabiliamo se ci possa o meno essere la "vita" quanto siamo presuntuosi!!!!

Sarà... ma a me sempri proprio il tipico presuntuoso che spara sentenze senza sapere di cosa si parla...
Top
Profilo Invia messaggio privato
{dareios}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Lug 2014 19:12    Oggetto: Rispondi citando

Ma quanti forzi per cercare pianeti simili da conquistare per poi inquinarli. Se ci sforzassimo invece di custodire al meglio la cara vecchia Terra secondo me sarebbe molto meglio. La mattina, se il tempo è buono, apro di buon ora la finestra e guardo il cielo blu, ma solo per poco perché poi iniziano a passare gli aerei che lasciano scie interminabili; queste si allargano e si uniscono e verso le 11 il cielo è coperto di foschia artificiale. E questo capita tutti i santi giorni. Lamentarsi per il clima che cambia potrebbe allora avere una spiegazione semplicissima.
Top
{Shiba}
Ospite





MessaggioInviato: 03 Lug 2014 08:24    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
"forze e compemsi in modo troppo oculato perchè sia stato 'a casaccio'."

Vista l'enorme quantità di pianeti esistiti, esistenti e che esisteranno è più che probabile che sia nato tutto a casaccio. Sarebbe come lanciare un dado di cui decidi tu il numero di facce (10 milioni? 10 miliardi? 10 milioni di miliardi? Di più?): prima o poi uscirà 1.

"Se ci sforzassimo invece di custodire al meglio la cara vecchia Terra secondo me sarebbe molto meglio."
Sicuramente sarebbe meglio, ma non è sufficiente. Sappiamo tutti che un giorno la Terra sparirà.
Top
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1399
Residenza: EU

MessaggioInviato: 03 Lug 2014 13:27    Oggetto: Rispondi citando

Siccome di astrofisica ne capisco meno di niente, chiedo a chi ne sa:
se la massa del pianeta scoperto e' 5 volte quella della terra, tale pianeta non dovrebbe avere una gravita' 5 volte quella della terra?
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 04 Lug 2014 13:25    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Nella teoria della gravità di Newton la forza gravitazionale esercitata da un oggetto è proporzionale alla sua massa: un oggetto con il doppio della massa produce il doppio della forza. La gravità di Newton segue la legge dell'inverso del quadrato della distanza, in modo che spostando un oggetto due volte più lontano, la sua forza gravitazionale diventa quattro volte più piccola.


Ma ci possono essere altri fattori che diminuiscono o aumentano questa gravità, come pianeti vicini o rotazioni della stessa. Inoltre la vera formula è G (gravita) = M (massa) / R (raggio elevato alla seconda).
Rolling Eyes

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1399
Residenza: EU

MessaggioInviato: 04 Lug 2014 13:53    Oggetto: Rispondi citando

@mda

Grazie per le info Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9451
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 05 Lug 2014 14:25    Oggetto: Rispondi citando

Cesco67 ha scritto:
Siccome di astrofisica ne capisco meno di niente, chiedo a chi ne sa:
se la massa del pianeta scoperto e' 5 volte quella della terra, tale pianeta non dovrebbe avere una gravita' 5 volte quella della terra?

Oltre a quello citato da mda c'è anche un altro aspetto da considerare.
Nell'articolo è scritto che:
Citazione:
Orbita intorno alla sua stella, la nana rossa Gliese 832, ed è grande circa 5 volte la Terra

non che la sua massa è 5 volte quella della Terra, se la sua composizione presenta una quantità di elementi leggeri molto più alta rispetto agli elementi pesanti di quanto non sia presente sulla terra, la sua massa calerebbe di conseguenza e quindi anche la sua gravità.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 08 Lug 2014 22:39    Oggetto: Rispondi

{dareios} ha scritto:
Ma quanti forzi per cercare pianeti simili da conquistare per poi inquinarli. ...

Conquistare?!?!
16 anni luce sono una distanza modesta astronomicamente, ma praticamente assurda.
Secondo un calcolo teorico quando riuscissimmo ad avere dei motori ad antimateria potremmo far raggiungere ad un'astronave, al massimo, una velocità del 60% di quella della luce. Trattandosi di un limite teorico, significa che se arriviamo in realtà a 50% siamo fortunati parecchio.
Senza tenere neanche conto dei tempi di accelerazione e decellerazione, che non sono cosa da poco, significa 32 anni di viaggio di sola andata.
Roba per un manipolo di disperati o di pazzi. Rolling Eyes

Per favore, smettiamola di immaginare la ricerca astronomica come preparativa alla "conquista" di nuove Terre. Non è per niente una impostazione seria.
Si studia l'universo perchè si vuole capirne di più.
Non c'è nessuna prospettiva di sfruttamento di pianeti extrasolari.

Il massimo che si può ipotizzare seriamente è lo sfruttamento di lune, asteroidi e pianeti del sistema solare.
Idealmente, per riparare i danni fatti alla Terra e farla tornare lussureggiante. Probabilisticamente,... per darle il colpo di grazia. Sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi