Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Biocarburante dagli scarti della produzione del vino
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 27 Ago 2015 12:00    Oggetto: Biocarburante dagli scarti della produzione del vino Rispondi citando

Leggi l'articolo Biocarburante dagli scarti della produzione del vino
Facendo fermentare le vinacce si ottiene bioetanolo con un processo semplice ed economico.


 

 

Segnala un refuso
Top
Benny
Moderatore Hardware e Networking
Moderatore Hardware e Networking


Registrato: 28/01/06 14:35
Messaggi: 6382
Residenza: Non troppo vicino, mai troppo lontano

MessaggioInviato: 27 Ago 2015 15:59    Oggetto: Rispondi citando

Ormai è una corsa al combustibile bio/eco... almeno in questo caso se risulti positivo all'acol test puoi dare la colpa alle emissioni della macchina...

Comunque, da buon veneto, continuerei a farci la grappa con le vinacce, anche se la resa è inferiore...
Top
Profilo Invia messaggio privato
{ice}
Ospite





MessaggioInviato: 27 Ago 2015 18:59    Oggetto: Rispondi citando

il BIOETANOLO ricavato dalle vinacce ha un nome in Italia, e una tradizione secolare
si chiama GRAPPA
Top
gomez
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 28/06/05 10:26
Messaggi: 1745
Residenza: Provincia di Torino

MessaggioInviato: 28 Ago 2015 01:06    Oggetto: Rispondi citando

Zeus News ha scritto:
Facendo fermentare le vinacce si ottiene bioetanolo

No, si ottiene il "filfèr" in Piemonte e "su filu ferru" in Sardegna. Very Happy

Da alcune centinaia di anni. Rolling Eyes

Mauro
Top
Profilo Invia messaggio privato
GipsytheKid
Semidio
Semidio


Registrato: 20/02/15 10:17
Messaggi: 272
Residenza: La città che si vorrebbe eterna, ma che non lo è

MessaggioInviato: 28 Ago 2015 08:48    Oggetto: Rispondi citando

Benny ha scritto:
Ormai è una corsa al combustibile bio/eco... almeno in questo caso se risulti positivo all'acol test puoi dare la colpa alle emissioni della macchina...

Comunque, da buon veneto, continuerei a farci la grappa con le vinacce, anche se la resa è inferiore...


LA resa è inferiore se la grappa che si fa è buona Wink

A tal proposito, non si può fare che, durante la lavorazione, quando si buttano via "testa e coda", il prodotto di scarto vada a fare da combustibile?
Così si potrebbe fare grappa ottima e non sprecare tutto il resto!
Evvai!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Benny
Moderatore Hardware e Networking
Moderatore Hardware e Networking


Registrato: 28/01/06 14:35
Messaggi: 6382
Residenza: Non troppo vicino, mai troppo lontano

MessaggioInviato: 28 Ago 2015 10:53    Oggetto: Rispondi citando

GipsytheKid ha scritto:
A tal proposito, non si può fare che, durante la lavorazione, quando si buttano via "testa e coda", il prodotto di scarto vada a fare da combustibile?
Così si potrebbe fare grappa ottima e non sprecare tutto il resto!

Potrebbe essere anche questa un'idea... però credo che verrebbe un carburante troppo raffinato e costoso. Wink

Comunque quella mia iniziale era ovviamente una battua, ma non voleva essere denigratoria rispetto alla "scoperta".

Di fatto non hanno scoperto nulla di nuovo, anche se hanno trovato un modo per aumentare la resa tramite l'utilizzo di "acidi ed enzimi".
Probabilmente l'etanolo che ne risulta non potrà più essere utilizzato per scopi alimentari.

Trovo che questa idea sia migliore rispetto ad altre in quanto utilizza uno scarto di lavorazione come materia prima per un'ulteriore lavorazione, senza dover creare materie prime ad hoc partendo da altre risorse (vedi l'utilizzo dell'acqua per creare idrogeno e ossigeno necessari alla produzione dell'e-diesel).

Si potrebbe discutere sulla provenienza degli acidi e degli enzimi, che vengono manzionati solo in modo generico, e sulla resa dell'etanolo (tralascio il prefisso bio- che ormai è abusato solo per rendere felici i consumatori... sempre di etanolo si tratta) come carburante per auto, ma non ho elementi per farlo (magari qualcuno di voi ha qualche informazione in più).
Però mi concedo il beneficio del dubbio.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Benny
Moderatore Hardware e Networking
Moderatore Hardware e Networking


Registrato: 28/01/06 14:35
Messaggi: 6382
Residenza: Non troppo vicino, mai troppo lontano

MessaggioInviato: 28 Ago 2015 12:08    Oggetto: Rispondi citando

Facevo anche due "conti della serva":

13mln tonnellate di vinacce prodotte ogni anno.
400 litri di etanolo ogni tonnellata di vinacce.
Totale produzione annua di etanolo = 5,2mld di litri.

Considerando una capienza media dei serbatoi delle auto di 45 litri si potranno fare circa 115,55mln di pieni in totale.

In Italia nel 2014 risultavano immatricolate circa 19mln di vetture a benzina (escluse quelle bi-fuel metano o gpl - fonte ACI), ciò significa che si potranno fare circa 6 pieni ogni auto.

Se consideriamo due pieni al mese per auto (magari con l'etanolo sarnno meno), la sola Italia consumerebbe l'intera scorta annua di etanolo in tre mesi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9465
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 28 Ago 2015 18:18    Oggetto: Rispondi citando

A prescindere dalle battute sull'etanolo e la grappa che, comunque, mi erano già venute in mente leggendo l'articolo - Wink - manca ancora una volta uno dei dati più importanti relativi a questi studi ovvero quanto costa la produzione di un litro di questo carburante fondamentale per capire se possa avere un futuro industriale o meno...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Benny
Moderatore Hardware e Networking
Moderatore Hardware e Networking


Registrato: 28/01/06 14:35
Messaggi: 6382
Residenza: Non troppo vicino, mai troppo lontano

MessaggioInviato: 28 Ago 2015 21:02    Oggetto: Rispondi citando

C'è la speranza che costi meno di un euro al litro, visto che la materia prima è uno scarto e la fermentazione non richiede impianti particolarmente elaborati.
Resta da capire cosa sono questi acidi e questi enzimi e quanto posso influire sul costo di produzione.

Dopotutto non andiamo a mettere un Amarone nel serbatoio, ma lo scarto della sua produzione...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9465
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 29 Ago 2015 09:39    Oggetto: Rispondi citando

Certo la speranza c'è ma non sapendo nulla su questi enzimi e sull'apporto di energia necessario al processo un dubbio permane...

Quando ci sono questi annunci, nei casi in cui certi elementi fondamentali come il costo di produzione non viene comunicato, la cosa fa sempre pensar male. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Benny
Moderatore Hardware e Networking
Moderatore Hardware e Networking


Registrato: 28/01/06 14:35
Messaggi: 6382
Residenza: Non troppo vicino, mai troppo lontano

MessaggioInviato: 29 Ago 2015 10:19    Oggetto: Rispondi

La fermentazione non dovrebbe richiedere apporti di energia, avviene spontaneamente se si creano le condizioni ambientali adatte (tipo i tini d'acciaio).
Per produrre distillati la fermentazione avviene a temperatura e umidità controllate, quindi utilizzando energia per mantenere le condizioni ideali.
Ma questo avviene per evitare che il prodotto finale non sia "buono" parlando di gusto...

In effetti bisognerebbe approfondire i dettagli della ricerca.

Mi da però l'idea che il dispendio di energia sia nettamente inferiore rispetto alla lavorazione del greggio o alla produzione di idrogeno per elettrolisi dell'acqua, forse anche rispetto alla produzione di pellet... Mah?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi