Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Yahoo complica la vita a chi vuole abbandonare Yahoo Mail
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 11 Ott 2016 19:30    Oggetto: Yahoo complica la vita a chi vuole abbandonare Yahoo Mail Rispondi citando

Leggi l'articolo Yahoo complica la vita a chi vuole abbandonare Yahoo Mail
Svanita l'opzione che permetterebbe di passare facilmente a un altro servizio, ma c'è un'alternativa.


 

 

Segnala un refuso
Top
zero
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/03/08 17:34
Messaggi: 1204

MessaggioInviato: 12 Ott 2016 08:52    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
L'alternativa, per gli utenti, è accedere alla casella di Yahoo dal client del nuovo provider via POP3 o IMAP

Ma la posta continuerebbe a transitare dal vecchio account e ad essere "osservata".

Anche l'opzione (sparita) per ridirezionare la posta ad un altro account non risolve il problema. Con entrambi i metodi l'account deve restare attivo e la posta vi continua a transitare, quindi non cambia niente. Se si e' persa fiducia in un servizio, l'unica soluzione e' chiudere l'account (dopo aver inviato un avviso a tutti i contatti).
Top
Profilo Invia messaggio privato
andreaziffer
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 30/06/05 13:12
Messaggi: 113
Residenza: Firenze, Italia

MessaggioInviato: 12 Ott 2016 12:19    Oggetto: Rispondi citando

Caro Zero, la posta in arrivo ha tante possibili origini (personale, circolari, notiziari, fornitori,.....) ed è secondo me impossibile variare tutto nello stesso momento. L'opzione di inoltro automatico serve a rendere morbido e progressivo il passaggio al nuovo indirizzo. L'ultima volta che ho deciso di traslocare ci sono voluti 2 anni perché cessasse completamente il flusso attraverso la vecchia casella.
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo
labattazza
Comune mortale
Comune mortale


Registrato: 12/10/16 14:12
Messaggi: 2

MessaggioInviato: 12 Ott 2016 14:16    Oggetto: Rispondi citando

zero ha scritto:
Citazione:
L'alternativa, per gli utenti, è accedere alla casella di Yahoo dal client del nuovo provider via POP3 o IMAP

Ma la posta continuerebbe a transitare dal vecchio account e ad essere "osservata".

Anche l'opzione (sparita) per ridirezionare la posta ad un altro account non risolve il problema. Con entrambi i metodi l'account deve restare attivo e la posta vi continua a transitare, quindi non cambia niente. Se si e' persa fiducia in un servizio, l'unica soluzione e' chiudere l'account (dopo aver inviato un avviso a tutti i contatti).


Questo è proprio il problema che ho io con gmail vorrei abbandonarlo e usare servizi più "etici" e a pagamento.

Mi sto solo ponendo il problema del far recepire ai miei contatti il cambio di indirizzo. Di sicuro per parecchio continuerei a ricevere mail sul vecchio account, ma anche se inoltrassi in automatico, immagino che google "leggerebbe" comunque la mia corrispondenza, esatto?

Soluzione drastica potrebbe essere il rifiuto della mail,con risposta automatica che riporti il nuovo indirizzo. Ma immagino che comunque sarei profilato.

Anche Tiscali (le cui mail rimbalzo su gmail al momento) si comporta allo stesso modo?

Al momento è una questione che ancora non ho risolto, se non prendendo in considerazione l'idea di mandare una mail ai contatti avvisndoli, e reiterarle dopo qualche mese.
Top
Profilo Invia messaggio privato
zero
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/03/08 17:34
Messaggi: 1204

MessaggioInviato: 13 Ott 2016 09:12    Oggetto: Rispondi citando

labattazza, dovessi farlo io seguirei questi step:
1) cercare tutti i servizi in cui mi sono registrato e sostituire l'email (questo e' lo step piu' delicato, perche' i servizi non leggono i tuoi inviti a non usare piu' l'account, sono automatizzati)
2) avvisare tutti i contatti pregandoli di usare la nuova email e spiegando che la vecchia non sara' piu' letta. Digli anche di cancellare il vecchio account dalla rubrica
3) dopo qualche settimana, aggiungere un filtro di risposta automatica, che dice "quest'account e' stato chiuso e non viene piu' letto, scrivi a ..."
4) dopo qualche mese, quando vedi che il vecchio account non riceve piu' posta, puoi chiudere l'account

Attenzione con gmail, perche' se usi android non puoi chiudere l'account.

Tra la fase1 e la fase4, e' meglio controllare la vecchia posta manualmente, perche' se la redirezioni al nuovo o la leggi via pop3/imap, si mescola con la posta regolare e rischi di non accorgerti di chi continua a scriverti sulla vecchia.
E' molto importante evitare di rispondere usando l'account che vuoi chiudere (altrimenti vai avanti all'inifinito).

Se hai Tiscali per aver comprato qualche loro servizio (ADSL?) non lo puoi chiudere. A parte questo funziona come gli altri servizi di posta.
Top
Profilo Invia messaggio privato
labattazza
Comune mortale
Comune mortale


Registrato: 12/10/16 14:12
Messaggi: 2

MessaggioInviato: 13 Ott 2016 16:09    Oggetto: Rispondi citando

Grazie del parere.
Effettivamente gli "step" eran quelli che pensavo di seguire.

Per gmail non c'è problema, tanto passerei a una rom tipo la Cyanogen e onn installarei le Google apps, ma userei F-Droid, che pare esser uno store alternativo affidabile, con le dovute precauzioni.

L'ADSL di Tiscali mi fornisce una mail che non uso mai, in compenso ho due mail "storiche" dal 1997 a cui sarei anche "affezionato" e che non chiuderei, ma terrei attive senza usarle (salvo sporadici controlli giusto per evitare la chiusura).

La difficoltà maggiore sarebbe nel recuperare i vari servizi che ho usato negli anni, ma in quello mi sono portato avanti: ho trasferito le password dall'archivio di Firefox a Keepass, cambiando quelle dei servizi principali.
La maggior parte delle altre è relativa a servizi, newsletter et similia che non uso più, e potrebbe esser occasione per chiuderli definitivamente, a parte qualche storico negozio dove ho comprato componentistica pc, moto o servizi.
Insomma, ne approfitterei per fare un po' di pulizia digitale: meno servizi, solo quel che serve, meno stress.

Non ci fosse la seccatura del sapere che anche in caso di "rimbalzo" delle mail queste vengono comunque processate dal provider sarebbe molto più semplice. Ma questa è la vita.

Da poco ho scoperto www.privacytools.io che suggerisce una serie di servizi vpn e soprattutto mail che possono fare al mio caso. Per cifre comprese tra i 4 e i 7€ al mese ho visto che potrei avere una mailbox di 20 giga (dipende dai provider). Fosse di più potrei approfittarne per reimportare l'archivio di circa 10giga dal 1997 al 2008, anno in cui sono passato a gmail che ormai ne ha circa 13 occupati. Ed effettivamente a volte mi capita di dover andare indietro di anni nella ricerca.

Mi vien solo un dubbio: garantiscono l'anonimato e la non conservazioni di dati oltre alla non profilazione dell'utente. Come si può verificare tutto ciò, però? Sarebbe interessante se la EFF fornisse un elenco di provider "testati". Voi ne avete conoscenza?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 8876
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 16 Ott 2016 17:00    Oggetto: Rispondi

Dopo le cacche pestate credo che possano fare ostruzionismo quanto vogliono ma un bel po di utenti li perderanno comunque, quelli che non perderanno, con ogni probabilità, non li avrebbero persi egualmente anche senza questo trucchetto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi