Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Colleghi scontrosi? Ecco come affrontarli
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9295

MessaggioInviato: 23 Apr 2017 10:02    Oggetto: Rispondi citando

Il mio problema è quello che sono cresciuta in una zona agricola, li mi sono diplomata e li ho cominciato a cercare lavoro (perdendo tempo prezioso, in quanto il lavoro di qualità in quella zona ha sempre scarseggiato, e si è giovani una volta sola).
E vi posso garantire che sono molto meno sfortunata rispetto ad altre mie conoscenze che su quel posto sono rimaste, e che ad oggi magari si devono fare anche 100 km per avere uno straccio di lavoro a tempo determinato presso qualche agenzia interinale o che lavorano in zona in condizioni da terzo mondo e caporalato (e senza andare al sud).

Io ho sempre odiato avere a che fare con colleghi, il lavoro fianco a fianco tutto il giorno*. E' per questo che tutto sommato mi piace questo lavoro, perchè sono in giro tutto il tempo...
Wink certo non è rose e fiori, per via di quelle "piccole cose" che dicevo prima, ma alla fine ho provato anche altre ditte del settore (prima di questa) ed erano peggio, per questi ed altri motivi.
Il salto di qualità ce l'hai solo se arrivi sul pubblico, ma io ormai sono fuori età e conoscenze non ne ho.

Fino a 10 anni fa difatti avevo un curriculum che era una "carta geografica"... Laughing a detta di un tizio con cui avevo fatto un colloquio, con una media di 6 mesi per ogni ambiente lavorativo.

*viste le esperienze negative ovviamente.

Gladiator ha scritto:
In ogni caso situazioni tipo le 2 rumene ed il figlio del padrone - ovviamente con interpreti diversi - ho avuto modo di vederne anch'io più di qualcuna... Wink


Volevo solo puntualizzare su questo. Perchè magari sembra, dal di fuori, che il mio sia stato solo il classico commento invidioso.
A me non me ne frega niente di chi si fa chi. Se una persona usa il suo "potere" per avere ciò che vuole. Ma trovo inaccettabile che a farne le spese siano gli altri che lavorano, che devono lavorare anche per chi con quel "potere" può permettersi di guardare in su quasi tutto il giorno, o di sbagliare e restare impunito, o magari di avere un posto per cui non si hanno neppure le basi.
Ecco, almeno sul mio attuale posto di lavoro non esistono cose del genere, siamo tutti "sfigati uguale"...Laughing Anche perchè, il mio lavoro, nella sua semplicità, o lo sai fare o non lo sai fare, non c'è via di mezzo, e non c'è nessuno che ti aiuta quando sei in giro da solo... Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9451
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 24 Apr 2017 13:51    Oggetto: Rispondi citando

Maary79 ha scritto:
Il mio problema è quello che sono cresciuta in una zona agricola, li mi sono diplomata e li ho cominciato a cercare lavoro (perdendo tempo prezioso, in quanto il lavoro di qualità in quella zona ha sempre scarseggiato, e si è giovani una volta sola).
E vi posso garantire che sono molto meno sfortunata rispetto ad altre mie conoscenze che su quel posto sono rimaste, e che ad oggi magari si devono fare anche 100 km per avere uno straccio di lavoro a tempo determinato presso qualche agenzia interinale o che lavorano in zona in condizioni da terzo mondo e caporalato (e senza andare al sud).

Purtroppo ci sono zone in Italia certo (e nord o sud a volte non fa troppa differenza), ma anche in Europa in paesi molto meglio valutati rispetto all'Itallia - e anche in USA se è per questo - in cui le occasioni sono poche e sovente anche poco allettanti.
Inoltre il mondo del lavoro si involve sempre più verso lavori sottopagati e di sfruttamento a favore di multinazionali o anche di datori di lavoro che sfruttano sempre di più il dipendente per massimizzare il profitto quindi quello che vediamo oggi temo sarà solo una piccola parte di cià che dovranno affrontare i nostri figli nel mondo del lavoro futuro.

Maary79 ha scritto:
Io ho sempre odiato avere a che fare con colleghi, il lavoro fianco a fianco tutto il giorno*. E' per questo che tutto sommato mi piace questo lavoro, perchè sono in giro tutto il tempo... [...]

Io sono abituato a lavorare in team praticamente dall'inizio della mia carriera lavorativa e mediamente non mi dispiace però è ovvio che molto dipende dai colleghi che si incontrano come sottolinei tu, a volte riesce comunque difficile anche a me sopportare e gestire certe situazioni però, fortunatamente, fino ad oggi ci sono sempre riuscito senza troppi mal di fegato... Wink

Maary79 ha scritto:
Volevo solo puntualizzare su questo. Perchè magari sembra, dal di fuori, che il mio sia stato solo il classico commento invidioso.
A me non me ne frega niente di chi si fa chi. Se una persona usa il suo "potere" per avere ciò che vuole. Ma trovo inaccettabile che a farne le spese siano gli altri che lavorano, che devono lavorare anche per chi con quel "potere" può permettersi di guardare in su quasi tutto il giorno, o di sbagliare e restare impunito, o magari di avere un posto per cui non si hanno neppure le basi.[...]

Sono certo d'accordo sul fatto che il merito lavorativo, negli ambienti di lavoro, dovrebbe essere preferito ad altri meriti più prosaici ma, purtroppo, l'essere umano è quello che è e il classico pelo di f... è sempre un gran propellente per qualsisi tipo di carriera dal momento che si tratta del più classico eantico esempio di do ut des. Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9295

MessaggioInviato: 25 Apr 2017 10:38    Oggetto: Rispondi

Gladiator ha scritto:
Purtroppo ci sono zone in Italia certo (e nord o sud a volte non fa troppa differenza), ma anche in Europa in paesi molto meglio valutati rispetto all'Itallia - e anche in USA se è per questo - in cui le occasioni sono poche e sovente anche poco allettanti.


Dipende da che lavoro si va a fare all'estero, studi e competenze, e da cosa si lascia in Italia. A far lavori mediocri di certo non ci si arricchisce, ma se in Italia non si hanno prospettive ben vengano anche quei lavori.

Gladiator ha scritto:
Inoltre il mondo del lavoro si involve sempre più verso lavori sottopagati e di sfruttamento a favore di multinazionali o anche di datori di lavoro che sfruttano sempre di più il dipendente per massimizzare il profitto quindi quello che vediamo oggi temo sarà solo una piccola parte di cià che dovranno affrontare i nostri figli nel mondo del lavoro futuro.


Questo secondo me c'è sempre stato. Solo che una volta chi lavorava per le grandi multinazionali stava bene. Ora non più.

Gladiator ha scritto:
Io sono abituato a lavorare in team praticamente dall'inizio della mia carriera lavorativa e mediamente non mi dispiace però è ovvio che molto dipende dai colleghi che si incontrano come sottolinei tu, a volte riesce comunque difficile anche a me sopportare e gestire certe situazioni però, fortunatamente, fino ad oggi ci sono sempre riuscito senza troppi mal di fegato... Wink


In realtà io sono solo allergica alle figure di comando...o potere, quelle figure autoritarie, ma poco autorevoli, ai miei occhi.
Con i miei pari ho sempre legato bene, salvo alcune eccezioni...gli arrivisti/e, chi sceglie la strada facile, o chi affossa gli altri per restare a galla gli auguro tutto il male possibile.

Gladiator ha scritto:
Sono certo d'accordo sul fatto che il merito lavorativo, negli ambienti di lavoro, dovrebbe essere preferito ad altri meriti più prosaici ma, purtroppo, l'essere umano è quello che è e il classico pelo di f... è sempre un gran propellente per qualsisi tipo di carriera dal momento che si tratta del più classico eantico esempio di do ut des. Rolling Eyes


Questo perchè nei posti di potere di solito ci sono uomini, che ragionano con l'uccello anzichè con il cervello.
Se ci fossero più donne forse sarebbe diverso....ma forse....perchè in posti di lavoro dove ho lavorato è il capo era una donna succedeva in parte la cosa opposta. Diciamo, non c'era il sesso di mezzo, ma la preferenza per il collega maschio gentile e belloccio c'era... Rolling Eyes Ma diciamo che comunque lui, in quel contesto, sapeva almeno lavorare....
Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi