Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Autovelox, 16 cose che è bene sapere
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 05 Lug 2017 18:34    Oggetto: Autovelox, 16 cose che è bene sapere Rispondi citando

Leggi l'articolo Autovelox, 16 cose che è bene sapere
Dai bidoni che fanno le multe fino alla lacca che inganna i sensori, tutto quello che bisogna sapere sugli autovelox prima di partire per le vacanze.


 

 

Segnala un refuso
Top
pietro1953
Semidio
Semidio


Registrato: 13/09/07 07:28
Messaggi: 369
Residenza: in volo

MessaggioInviato: 05 Lug 2017 21:51    Oggetto: Rispondi citando

"Quanta fretta, ma dove corri? Dove vai?"
Andate più piano che tanto non c'è niente che valga la pena di farvi correre come forsennati.
E se ogni tanto vi scivola il piede sull'acceleratore, cavoli vostri... pagate la multa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{ictuscano}
Ospite





MessaggioInviato: 06 Lug 2017 07:26    Oggetto: Rispondi citando

Bravo pietro1953! Straquoto. E aggiungo: in uno Stato di diritto (ahahah...!!!) è vergognoso che possano fare una pubblicità di un prodotto che promette di avvisarti degli autovelox! Prodotto che dovrebbe essere quanto meno illegale.
La cosa "bella" è che questi aggeggi servono solo a far godere i "furbi", non certo quelli che come me si rassegnano ai limiti e si adeguano. Ma questi "furbi" sono quelli, magari talvolta pure un po' alticci, che fregano l'autovelox, poi subito dopo tornano a fare il loro comodo ed ovviamente infine tirano sotto mamma e bambino che attraversano sulle strisce. Che magari è vostra moglie e vostro figlio.
Complimenti, davvero una gran furbizia! Io invece sono per metterli gli autovelox, tanti e nascosti, così si scovano gli imbecilli prima che facciano troppi danno.
E non mi dite la storia che servono a fare cassa, perché io di multe non ne prendo, ci sarà un motivo...
Top
{ice}
Ospite





MessaggioInviato: 06 Lug 2017 07:31    Oggetto: Rispondi citando

il problema degli autovelox in Italia sono i limiti di velocità ad elastico.
Sulla stessa statale/provinciale capita che ogni 2-5Km si passi da 90 a 50 a 70 a 30 e in alcune zone usano pure mezze misure.....tipo 60 o 80km/h
Ovvio che se non conosci la strada e ti limiti a guardare l'auto che hai davanti......manco lo vedi il cartello col limite
In Austria i limiti sono 3: 90, 50, 30. FINE e le strade hanno sempre quel limite. Da noi se in mezza campagna c'è anche solo un gruppo di 3 case.....oppure un incrocio....improvvisamente una provinciale col limite dei 90 scende a 50
Top
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 8416

MessaggioInviato: 06 Lug 2017 08:39    Oggetto: Rispondi citando

pietro1953 ha scritto:
"Quanta fretta, ma dove corri? Dove vai?"
Andate più piano che tanto non c'è niente che valga la pena di farvi correre come forsennati.
E se ogni tanto vi scivola il piede sull'acceleratore, cavoli vostri... pagate la multa.


Non tutti quelli che prendono multe per eccesso di velocità corrono come forsennati. Io un paio di multe all'anno le prendo, di solito sono quei 2 o 3 km/h in più, tolti i 4 km/h di tolleranza, sia che si tratti di limite di 50, o 70 km/h.
Che in quelle strade sono ridicoli, e che andrebbero innalzati come lo erano circa 20 anni fa (gli autovelox hanno fatto abbassare i limiti).

Dovrebbero solo vergognarsi.
E dovrebbero dispiegare la polizia municipale non solo per far multe per divieto di sosta, o mettersi con l'autovelox mobile, ma per monitorare le strade.
Chi fa sorpassi azzardati, e manovre pericolose, viene di solito multato solo se provoca incidenti, e non è di certo merito di questi automobilisti se non succedono incidenti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
pietro1953
Semidio
Semidio


Registrato: 13/09/07 07:28
Messaggi: 369
Residenza: in volo

MessaggioInviato: 06 Lug 2017 09:19    Oggetto: Rispondi citando

Non cambiamo discorso: le manovre azzardate, il telefonino incollato all'orecchio e ogni altro comportamento a rischio causano senza dubbio molti più incidenti della pura e semplice velocità, e quindi andrebbero sanzionati con più regolarità: su questo non c'è dubbio.
Detto questo, è appurato (a livello internazionale, e non da una circolare dei vigili urbani) che la velocità, al di là degli incidenti che comunque provoca, aumenta comunque la gravità delle conseguenze di un incidente, e come tale è limitata più o meno in tutte le parti del mondo.
Se innalzi il limite da 50 a 70, ci sarà chi si lamenta perché lo hanno multato a 77... se lo innalzi a 80, ci sarà chi grida allo scandalo perché lo hanno multato a 88, e via dicendo.
Non resta che provare a rispettare i limiti (confesso che non sempre ci riesco, ma il cruise control è un valido aiuto) e pagare qualche multa ogni tanto. In alternativa si può fare come in Belgio: hanno trasformato le strade urbane in labirinti di aiuole, chicane e dossi, per cui non riesci fisicamente a superare i 30 all'ora Laughing
Ah... ora so che mi odierete, ma devo dirlo: la regola secondo cui un autovelox deve essere segnalato è ridicola (e pericolosa, a causa delle frenate), perché se l'effetto che si vuole ottenere è quello della deterrenza, allora il miglior sistema è nasconderli bene, visto che nell'impossibilità di sapere dove sono uno è costretto ad andare comunque sempre piano.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Piero}
Ospite





MessaggioInviato: 06 Lug 2017 09:25    Oggetto: - Rispondi citando

Commento fuori tema o non conforme al regolamento del forum.
Top
GipsytheKid
Semidio
Semidio


Registrato: 20/02/15 10:17
Messaggi: 256
Residenza: La città che si vorrebbe eterna, ma che non lo è

MessaggioInviato: 06 Lug 2017 12:49    Oggetto: Rispondi citando

pietro1953 ha scritto:
Non cambiamo discorso: le manovre azzardate, il telefonino incollato all'orecchio e ogni altro comportamento a rischio causano senza dubbio molti più incidenti della pura e semplice velocità, e quindi andrebbero sanzionati con più regolarità: su questo non c'è dubbio.
Detto questo, è appurato (a livello internazionale, e non da una circolare dei vigili urbani) che la velocità, al di là degli incidenti che comunque provoca, aumenta comunque la gravità delle conseguenze di un incidente, e come tale è limitata più o meno in tutte le parti del mondo.
Se innalzi il limite da 50 a 70, ci sarà chi si lamenta perché lo hanno multato a 77... se lo innalzi a 80, ci sarà chi grida allo scandalo perché lo hanno multato a 88, e via dicendo.
Non resta che provare a rispettare i limiti (confesso che non sempre ci riesco, ma il cruise control è un valido aiuto) e pagare qualche multa ogni tanto. In alternativa si può fare come in Belgio: hanno trasformato le strade urbane in labirinti di aiuole, chicane e dossi, per cui non riesci fisicamente a superare i 30 all'ora Laughing
Ah... ora so che mi odierete, ma devo dirlo: la regola secondo cui un <A HREF="http://zeusnews.it/zn/16113" target="_blank">Autovelox</A> deve essere segnalato è ridicola (e pericolosa, a causa delle frenate), perché se l'effetto che si vuole ottenere è quello della deterrenza, allora il miglior sistema è nasconderli bene, visto che nell'impossibilità di sapere dove sono uno è costretto ad andare comunque sempre piano.


non è questione di cambiare discorso, ma una questione di buonsenso e di misura.
Che ci sia e ci sarà sempre gente che si lamenta non è una argomentazione valida per contestare l'evidenza di alcuni limiti di velocità palesemente vessatori.
È anche una questione etica: se per fare cassa si induce il cittadino a trasgredire le regole (perché non può fare altrimenti), sarà sempre più difficile avere cittadini ligi e rispettosi, perché le regole stesse vengono a perdere rispettabilità.
Ci sono, a tal proposito, ennemila evidenze di tratti stradali con limiti di velocità impossibili da rispettare, da nessuno rispettati, dove saltuariamente vengono posizionati gli autovelox.
Si può benissimo fare come in Belgio, ma dubito fortemente che abbiano strade con due corsie per senso di marcia, spartitraffico con guard rail e limite di 40km/h senza che ci siano abitazioni o altri edifici nelle vicinanze, né che la strada abbia variazioni altimetriche o direzionali.
A volte, almeno qui a Roma, ci sono dei paradossi incredibili.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Davide}
Ospite





MessaggioInviato: 06 Lug 2017 13:44    Oggetto: Rispondi citando

I velo ok molte volte non sono legali per l'uso improprio delle amministrazioni che li adottano, si configura anche un danno erariale.Leggete l'articolo richiamato dal link sottostante.
link
Top
{Alex}
Ospite





MessaggioInviato: 06 Lug 2017 15:09    Oggetto: Rispondi citando

Il punto 5 non è vero visto che il comune di Trieste non riesce ad incassare il 70 per cento delle multe a stranieri!!
Top
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 06 Lug 2017 19:00    Oggetto: Rispondi citando

Leggi l'articolo Gli autovelox si nascondono (anche) nei semafori



 
Top
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 8416

MessaggioInviato: 06 Lug 2017 22:31    Oggetto: Rispondi citando

@Pietro1953

Io sono favorevole ai limiti. Questi ci devono essere. Favorevole ai Tutor, questi hanno almeno l'utilità di fare mantenere la velocità per un tratto di strada, ma un autovelox...sai quante volte sono stata sorpassata a bordo della mia utilitaria a metano, senza cruise control, appena passato l'"ostacolo", da chi mi stava dietro? A che servono...dimmelo!!

Certo, se fossero nascosti e non segnalati...rabbrividisco all'idea...ma certo, indubbiamente, avrebbe più senso...Shocked

I dossi artificiali del Belgio?
Non vado così lontano...mi bastano questi delle mie parti, in zone urbane, talvolta riesco a farli in seconda...la maggior parte li devo affrontare in prima, nel attesa che mi compro anch'io un suv, come la maggior parte dei concittadini.

Ma poi...con quel 1953 del nick, veramente non ti sei accorto che da 15 - 20 anni i limiti sono stati abbassati, in concomitanza della diffusione di autovelox e co.?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 08 Lug 2017 11:30    Oggetto: Rispondi citando

Leggi l'articolo Il Cd sul parabrezza non inganna il telelaser



 
Top
{freejoint}
Ospite





MessaggioInviato: 09 Lug 2017 18:10    Oggetto: Rispondi citando

Ci sono tantissimi VelOk vuoti per il semplice motivo che i paesi spesso non hanno i soldi per acquistarli e mantenerli (solo la certificazione costa un botto).
Fanno accordi con i paesi vicini, si consorziano, ne comperano uno e poi in maniera itinerante mettono una pattuglia seminascosta vicino al cassettone, infilano l'apparecchio per un'oretta o due e poi se ne vanno con lo stesso.
Prima o poi qualche cittadino meno addomesticato si doterà di una apparecchiatura portatile per emettere gli EMP (se ne trovano a duecento euro che emettono potenti impulsi di brevissima durata) e inizierà a boicottare questa vergognosa forma di repressione per fare cassa.
Top
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 09 Lug 2017 22:06    Oggetto: Rispondi citando

La cosa più semplice sarebbe togliere TUTTI i limiti di velocità, lasciarli solo nei centri abitati, così come la segnaletica orizzontale (divieto di sorpasso, stop...)
Sono convinto che avremmo meno incidenti, perchè se una strada ti consente di viaggiare a 90kmh, che senso ha imporre i 70kmh? Gli unici controlli dovrebbero essere per cellulari, alcol e droghe.
Ora i limiti servono solo a fare le statistiche e... soldi.
Top
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 10 Lug 2017 19:00    Oggetto: Rispondi citando

Leggi l'articolo Velox, le multe arrivano anche agli stranieri



 
Top
pietro1953
Semidio
Semidio


Registrato: 13/09/07 07:28
Messaggi: 369
Residenza: in volo

MessaggioInviato: 10 Lug 2017 20:56    Oggetto: Rispondi citando

Maary79 ha scritto:
@Pietro1953

Ma poi...con quel 1953 del nick, veramente non ti sei accorto che da 15 - 20 anni i limiti sono stati abbassati?


Mary, questo è un colpo basso Evil or Very Mad ...e ho pure un figlio che invece del tuo 79 nel nick ha un bel 77 Laughing

Ebbene sì, me ne sono accorto, però credo che tutto sommato questo sia dovuto solo alla paraculaggine diffusa. Mi spiego: l'Italia è il paese dei ricorsi, e allora se fai il cretino ai 120 all'ora, sbandi su una buca e vai contro un albero, da buon paraculo piazzi un ricorso al comune che non ha riparato la buca... peccato che la normativa consenta al comune stesso di pararsi il culo mettendo un limite a 15... poi, dopo il limite, ci mette anche un autovelox... si accorge che ci fa cassa, e ne mette altri (di limiti e di autovelox).

Il giorno che le associazioni dei consumatori si sveglieranno, e invece di suggerire ricorsi contro le multe si metteranno a fare causa ai comuni che non riparano le strade e mettono limiti ingiustificati sarà un grande giorno, ma io col mio 1953 nel nick, probabilmente non lo vedrò... tu qualche speranza ce l'hai.

Non è una guerra tra automobilista "furbo" e amministrazione "dracula", ma una questione di civiltà... spiegarlo agli italiani (amministratori e automobilisti) è impresa troppo ardua per un povero pensionato che riempie le sue giornate guidando da volontario le ambulanze che vanno a raccattare i "furbi" che si spiaccicano sulle buche lasciate dai "dracula" di turno.

Ah... dimenticavo... le ambulanze le guido perché così degli autovelox me ne posso tranquillamente fregare... e anche dei semafori rossi Cool
Top
Profilo Invia messaggio privato
{baila}
Ospite





MessaggioInviato: 10 Lug 2017 20:56    Oggetto: Rispondi citando

@ utente anonimo
Hai ragione, tantopiù che le auto hanno fatto passi da gigante in sicurezza, mentre i limiti sono gli stessi o addirittura più bassi di 50 anni fa.
I limiti servono per ricordare al cittadino che esistono le istituzioni e che queste sono più potenti di lui, malgrado siano teoricamente al suo servizio.
Insomma, nessun governante sarebbe così stupido da non ricordare continuamente al cittadino che è un suddito, non una persona libera e responsabile.
Le persone libere non si piegano a governanti incapaci, corrotti, fannulloni e venditori di fumo, come fanno invece le persone mantenute bambine da regole genitoriali deresponsabilizzanti (già, deresponsabilizzanti, come tutte le regole con punizione...).
Top
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 8416

MessaggioInviato: 11 Lug 2017 08:13    Oggetto: Rispondi citando

pietro1953 ha scritto:


Mary, questo è un colpo basso Evil or Very Mad ...e ho pure un figlio che invece del tuo 79 nel nick ha un bel 77 Laughing

Ebbene sì, me ne sono accorto, però credo che tutto sommato questo sia dovuto solo alla paraculaggine diffusa. Mi spiego: l'Italia è il paese dei ricorsi, e allora se fai il cretino ai 120 all'ora, sbandi su una buca e vai contro un albero, da buon paraculo piazzi un ricorso al comune che non ha riparato la buca... peccato che la normativa consenta al comune stesso di pararsi il culo mettendo un limite a 15... poi, dopo il limite, ci mette anche un Autovelox... si accorge che ci fa cassa, e ne mette altri (di limiti e di Autovelox).

Il giorno che le associazioni dei consumatori si sveglieranno, e invece di suggerire ricorsi contro le multe si metteranno a fare causa ai comuni che non riparano le strade e mettono limiti ingiustificati sarà un grande giorno, ma io col mio 1953 nel nick, probabilmente non lo vedrò... tu qualche speranza ce l'hai.

Non è una guerra tra automobilista "furbo" e amministrazione "dracula", ma una questione di civiltà... spiegarlo agli italiani (amministratori e automobilisti) è impresa troppo ardua per un povero pensionato che riempie le sue giornate guidando da volontario le ambulanze che vanno a raccattare i "furbi" che si spiaccicano sulle buche lasciate dai "dracula" di turno.

Ah... dimenticavo... le ambulanze le guido perché così degli Autovelox me ne posso tranquillamente fregare... e anche dei semafori rossi Cool


Ho sempre pensato che fossero leggende metropolitane il fatto che alcune persone potessero far causa al comune per colpa della strada dissestata. Anche perchè è difficile provare (se non impossibile) la velocità che l'automobilista/motociclista faceva prima dell'incidente.
Da molti anni a sta parte poi andare dal giudice di pace ha un costo (anche per i ricorsi delle multe, chissà perchè...).
Insomma per far causa per una buca sulla strada servono soldi (anche per un avvocato), tempo, eventuali testimoni, per cosa? Perchè poi ti dicano che potresti essere caduto prima della buca in questione, o che non hai prove a sufficienza.

Ho fatto pure io l'ambulanziere, una decina di anni fa, per un associazione/cooperativa di "volontariato", e ho fatto anche il trasporto disabili, con Ducato o ambulanza, di chi aveva le ossa rotte e doveva poi fare le terapie, causa incidenti stradali.
E' vero che se andavano più piano molti si sarebbero fatti meno male, o sarebbero ancora vivi, ma non penso che questa sia una buona scusante per mettere in atto questi sistemi subdoli per fare cassa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 11 Lug 2017 16:30    Oggetto: Rispondi

Leggi l'articolo Perché la multa sia valida non serve la fotografia



 
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi