Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
I trucchi per risparmiare acqua nei periodi di siccità
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 26 Lug 2017 14:17    Oggetto: I trucchi per risparmiare acqua nei periodi di siccità Rispondi citando

Leggi l'articolo I trucchi per risparmiare acqua nei periodi di siccità
Dai Paesi dove l'acqua scarseggia, gli esempi più ingegnosi per rimediare alle ristrettezze idriche.


 

 

Segnala un refuso
Top
seagate
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 24/02/16 11:44
Messaggi: 38

MessaggioInviato: 26 Lug 2017 15:35    Oggetto: Rispondi citando

Se è gialle resta a galla Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
{lana}
Ospite





MessaggioInviato: 26 Lug 2017 18:57    Oggetto: Rispondi citando

"La soluzione non è per domani mattina, ma occorrono anni di progettazione e di educazione".
Una incongruenza che salta subito all'occhio è che a causa di una incredibile incapacità amministrativa pluridecennale, siamo finiti nelle secche, prevedibili da decenni.
Un'altra cosa che salta all'occhio è che siamo noi che stiamo provocando tutto ciò a causa della CO2, e di nuovo a causa di una incredibile incapacità amministrativa pluridecennale a livello planetario.
Un'altra cosa che salta all'occhio è che a fronte delle incredibili incapacità amministrative, gli amministratori sono bravissimi nel distrarre l'attenzione da se stessi, grazie anche ad una stampa con le sue responsabilità, e far sentire in colpa la popolazione, che viene quindi fatta sentire colpevole di quanto accade.
Incredibili amministratori, incredibili popolazioni di ottenebrati che si lasciano prendere per i fondelli in continuazione, invece di destituire gli amministratori (per quelli passati, almeno togliere il loro sgradevole nome dalle vie) e cercare qualcuno che funzioni.
Con lungimiranza, sapendo che sarà lungo e costoso.
Top
GipsytheKid
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 20/02/15 10:17
Messaggi: 185
Residenza: La città che si vorrebbe eterna, ma che non lo è

MessaggioInviato: 27 Lug 2017 07:39    Oggetto: Rispondi citando

"creare in ogni casa una condotta per gli scarichi provenienti da vasche da bagno, docce, vasche di lavaggio a mano e lavatrici, separata dalle "acque nere", ovvero quelle in uscita dai WC, che per motivi sanitari non possono essere riutilizzate in casa, e necessitano di un trattamento nei depuratori comunali. Le acque cosiddette grigie possono essere trattate e riutilizzate per riempire le vaschette dei WC, per irrigare il giardino, e altri utilizzi non igienici o alimentari."

con quello che c'è nei detersivi, sinceramente, prima di annaffiarci l'orto vorrei saperne di più sul trattamento che riceverebbero queste acque grige prima di essere riutilizzate. Per il resto è tutto ottimo, fosse messo in pratica, ma purtroppo siamo tanto indietro, anche nei propositi e nella programmazione, figuriamoci sulla messa in atto!
Top
Profilo Invia messaggio privato
{bidan}
Ospite





MessaggioInviato: 27 Lug 2017 18:49    Oggetto: Rispondi citando

@GipsytheKid: tutto sta al nome che si dà alle acque, bianche, grige, nere.
Lo sai che in italia, tanti anni fa, l'acqua che non rispondeva ai requisiti precedenti è stata potabilizzata per legge elevando i valori massimi degli inquinanti tollerati.
In un paese vicino al mio, le acue nere sono state ridefinite grige per evitare troppe spese, e incanalate in un canale che va direttamente nel fiume poco più avanti.
E' un paese per burattini questo, non per esseri umani.
E tutti si impegnano molto per stare al meglio nella parte, sia i burattini al potere, sia la popolazione.
Top
vac
Comune mortale *
Comune mortale *


Registrato: 25/09/09 11:37
Messaggi: 252

MessaggioInviato: 28 Lug 2017 22:29    Oggetto: Rispondi citando

Quoto "{lana} Ospite"

Se anche riuscissimo istantaneamente a dimezzare il consumo procapite, al tasso attuale di cresita della popolazione ci ritroveremmo allo stesso punto in meno di 20 anni.

Senza controllo demografico qualsiasi comportamente ecologico/risparmioso sarebbe quindi controproducente.
(come disse Jevons)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
GipsytheKid
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 20/02/15 10:17
Messaggi: 185
Residenza: La città che si vorrebbe eterna, ma che non lo è

MessaggioInviato: 29 Lug 2017 09:51    Oggetto: Rispondi citando

{bidan} ha scritto:
@GipsytheKid: tutto sta al nome che si dà alle acque, bianche, grige, nere.
Lo sai che in italia, tanti anni fa, l'acqua che non rispondeva ai requisiti precedenti è stata potabilizzata per legge elevando i valori massimi degli inquinanti tollerati.
In un paese vicino al mio, le acue nere sono state ridefinite grige per evitare troppe spese, e incanalate in un canale che va direttamente nel fiume poco più avanti.
E' un paese per burattini questo, non per esseri umani.
E tutti si impegnano molto per stare al meglio nella parte, sia i burattini al potere, sia la popolazione.


Sì, ecco, al netto delle considerazioni gentiste e generaliste, al netto degli aneddoti dei nostri cugggini, sono auspicabili ed urgenti molti interventi (uno su tutti mi sovviene: smettere di usare l'acqua potabile per lo sciacquone), ma accompagnati da una regolamentazione rigidamente applicata.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{bidan}
Ospite





MessaggioInviato: 30 Lug 2017 21:57    Oggetto: Rispondi citando

@GipsytheKid: ecco, quello che volevo dire ma che non è pervenuto è che l'italia è un paese dove i regolamenti sono così tanti e malfatti che alla fine si può fare quasi tutto e il suo contrario.
Quando usciranno le auto a guida automatica e ti verrà il mal di mare a furia di continue accelerazioni e rallentamenti, forse capirai cosa vuol dire in italia seguire una "regolamentazione rigidamente applicata".
O forse no.
Top
ant_villani
Semidio
Semidio


Registrato: 06/07/05 07:19
Messaggi: 213
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 01 Ago 2017 07:37    Oggetto: Rispondi citando

vac ha scritto:
Quoto "{lana} Ospite"

Se anche riuscissimo istantaneamente a dimezzare il consumo procapite, al tasso attuale di cresita della popolazione ci ritroveremmo allo stesso punto in meno di 20 anni.

Senza controllo demografico qualsiasi comportamente ecologico/risparmioso sarebbe quindi controproducente.
(come disse Jevons)


Sarei molto prudente a fare queste affermazioni, dato che sicuramente l'incremento demografico è sostenuto in quelle aree che già sono a rischio "stress idrico", in questo caso parlare di controllo demografico sconfina nel controllo di razza. Africa, sud-est asiatico, aree rurali della Cina sono quelle più a rischio ma che "coincidono" con quelle aree che sono a maggior incremento demografico. In un rapporto “UN-Water” dell'ONU sono oggi 2,5 miliardi le persone che vivono in zone senza acquedotti e senza infrastrutture,
1 miliardo le persone che non hanno un rubinetto in casa. Tra queste, otto su dieci vivono in aree rurali. Sono 1/3 gli abitanti del pianeta Terra che vivrà in zone in cui l’acqua scarseggia entro il 2030; 2/3 la popolazione mondiale che potrebbe trovarsi in condizioni di “stress idrico” già entro il 2025.

Sono numeri impressionanti che devono metterci una paura folle, perchè queste persone difficilmente accetteranno di "morire" accettando una sperequazione che vede 425 litri al giorno di acqua consumata per ogni abitante degli Stati Uniti, mentre un abitante del Madagscar ne consuma 10 litri.

Le prossime guerre (fisiche e commerciali) saranno combattute per il controllo dell'oro blu, visto che quello nero è già passato di moda.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{pruneda}
Ospite





MessaggioInviato: 01 Ago 2017 20:16    Oggetto: Rispondi

Direi che l'emergenza acqua esiste perché non è stato fatto quello che a suo tempo andava fatto.
Così come le prossime emergenze: la terra che inaridisce per l'uso di diserbanti, pesticidi e monocolture e per la CO2, e i relativi flussi migratori verso nord (con sconquassi sociali non immaginabili), la scomparsa dell'80 percento delle specie animali e relativi altri sconquassi, il ritiro dei ghiacci ai poli con conseguenze apocalittiche dirette ma soprattuto indirette, la tendenza totalitaristica della maggior parte dei governi mondiali, la cino-arabo-indianizzazione del pianeta, e tanto, ma tanto altro.
Ma silenzio, facciamo tutti finta di non sapere, amici struzzi...
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi