Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Auto senza conducente, 7 punti di tensione su cui lavorare
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 26 Ago 2017 08:00    Oggetto: Auto senza conducente, 7 punti di tensione su cui lavorare Rispondi citando

Leggi l'articolo Auto senza conducente, 7 punti di tensione su cui lavorare
Tre utenti su quattro hanno paura di essere trasportati in auto che si guidano da sole. La fiducia dei passeggeri è essenziale, anche con una tecnologia di guida autonoma perfetta.


 

 

Segnala un refuso
Top
zero
Dio minore
Dio minore


Registrato: 22/03/08 17:34
Messaggi: 940

MessaggioInviato: 26 Ago 2017 09:02    Oggetto: Rispondi citando

La "paura" verso le macchine a guida autonoma, sparira' con la nuova generazione (umana). I bambini che, fin dalla nascita, vedranno solo auto a guida autonoma, le percepiranno come "la normalita'", e non capiranno neppure come potrebbe essere diversamente.

Come e' successo con la corrente elettrica. All'inizio le persone erano diffidenti, non la volevano, adesso la diamo per scontata e non sappiamo concepire un mondo senza.

C'e' un aspetto che pero' non e' stato valutato. Se ho fretta perche' sono in ritardo, posso fare qualcosa: vado piu' veloce, passo qualche semaforo al limite del rosso, azzardo qualche sorpasso, suono il clacson.
Con la guida autonoma invece non si potra' fare niente ed aumentera' il senso di frustrazione (e quindi stress). Come quando imprechiamo davanti al PC che, oggi che abbiamo fretta, ci sembra piu' lento del solito.
Piu' che a "cosa fare nel tempo libero", dovremo pensare a come evitare questa frustrazione.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{woody}
Ospite





MessaggioInviato: 26 Ago 2017 14:56    Oggetto: Rispondi citando

La Intel si fa solo pubblicità con la guida autonoma: sono dei parvenu del settore, a questi livelli, ma hanno bisogno di soldi e quindi di sbocchi di mercato, e quindi fanfaroneggiano per darsi visibilità.
Le auto a guida autonoma sono tutt'altro che sicure, allo stato attuale, e manipolare le opinioni delle persone è cosa facile per chi lo sa fare, a cominciare dalla scelta del campione di "consumatori".
Senza contare che il parere degli americani non è il parere degli italiani o quello dei cinesi o degli svedesi.
Credo che le auto a guida autonoma non saranno accettate, ma lentamente imposte con tecniche di social engineering che gli Stati applicano da sempre in maniera intuitiva, e da un centinaio di anni in maniera scientifica (e da decenni le aspplicano anche le aziende).
Oltre alle giuste considerazioni di zero.
Top
neko13
Comune mortale *
Comune mortale *


Registrato: 14/02/14 12:01
Messaggi: 87

MessaggioInviato: 29 Ago 2017 04:52    Oggetto: Rispondi citando

Dieci anni fa pochissimo volevano Internet sul telefono. Adesso pochi usano il telefono per telefonare
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 9585
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 29 Ago 2017 10:47    Oggetto: Rispondi citando

A Luglio ho guidato un'auto con il 'lane keeping assist', ovvero il sistema che segnala (e se necessario interviene) in caso si stia uscendo dalla propria corsia. In condizioni di sicurezza (un lungo rettilineo in una strada sufficientemente larga, nessuna macchina in arrivo, velocità moderata) ho voluto sperimentarlo.
Ho volutamente inclinato lievemente a sinistra il volante, in modo che si avvicinasse alla mezzeria, e ho lasciato che l'auto andasse sempre più vicina alla linea.
E' partito un piccolo allarme sonoro, e poi quasi immediatamente l'auto ha corretto la rotta, riportandomi nella mia corsia.
L'esperienza è comunque stata in piccola parte 'spaventosa', dato che onestamente il sentire il volante sterzare per conto suo nelle mie mani mi ha dato un senso di perdita di controllo (non sono più io a guidare!) che mi è assolutamente sconosciuto e quindi un po' spiazzante. Neutral
Probabilmente tutto sta nel farci l'abitudine e poi, come è già stato detto, ci sembrerà normale essere portati in giro, come facciamo sul taxi o sul treno, dove ci si siede e semplicemente si aspetta che arrivi a destinazione.
Certo, siamo abituati che ci sia qualcuno alla guida... ma una volta c'era qualcuno anche alla guida degli ascensori, oggi penso guarderemmo almeno incuriositi un addetto che preme un pulsante al posto nostro Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
gqn77
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 05/07/05 23:35
Messaggi: 83

MessaggioInviato: 29 Ago 2017 14:38    Oggetto: Rispondi citando

Il grosso problema di questi sistemi è l'aspetto legale e l'aspetto legato alle scelte dell'AI.

Prima di comprare un auto a guida autonoma dovrei avere 2 rassicurazioni:

1) L'auto sceglierà di preservare sempre chi è a bordo, fosse anche che sto per investire l'uomo che sta per torvare la cura per il cancro

2) Io non devo avere la responsabilità di un eventuale incidente. Se la macchina rimane coinvolta in un incidente, comunque la colpa non è mia. Se devo prestare attenzione alla guida, senza guidare, tanto vale che guidi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bodyalive
Eroe
Eroe


Registrato: 18/05/15 10:44
Messaggi: 66

MessaggioInviato: 30 Ago 2017 07:37    Oggetto: Rispondi citando

Gia' me lo vedo: nel bel mezzo di un sorpasso "Windows errore di sistema: codice riferimento wj392290440 allo stack della memoria E23891 "
Top
Profilo Invia messaggio privato
{rawlins}
Ospite





MessaggioInviato: 31 Ago 2017 21:06    Oggetto: Rispondi citando

Non preoccuparti, gqn77.
La responsabilità sarà della Case automobilistiche, ma tu pagherai una polizza che coprirà le loro responsabilità e gli permetterà anche di lucrarci sopra.
Sono più potenti pochi organizzati di sterminate masse di disorganizzati...
Top
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 6675
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 05 Set 2017 18:07    Oggetto: Rispondi citando

Personalmente ritengo che gli aspetti che non permettono ancora la diffusione delle auto a guida autonoma, più che la mancanza di fiducia da parte degli utilizzatori, siano la loro non completa maturità in tutte le situazioni riscontrabili sul campo, la mancanza di omologazione di tali veicoli da parte degli enti preposti e le questioni giuridico assicurative legate ad eventuali incidenti che non sono ad oggi normate.

Probabilmente ci vorrà ancora tempo prima che si possa veramente valutare il grado di fiducia degli utilizzatori in modo realistico, questo direi sia uno studio molto preliminare.

In ogni caso anche il punto segnalato da zero mi sembra interessante e degno di approfondimento anche se, dal mio punto di vista, la possibilità di potermi dedicare ad altro durante il viaggio potrebbe diminuire il livello di stress dovuto al fatto di non poterlo accelerare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 14 Set 2017 16:30    Oggetto: Rispondi

Leggi l'articolo I 7 punti di tensione della fiducia nell'interfaccia uomo-macchina
La fiducia dei passeggeri è essenziale, anche con una tecnologia di guida autonoma perfetta.


 
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi