Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Windows 10, in arrivo lo Spring Creators Update
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Windows 10, 8, 7
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 21 Mar 2018 18:00    Oggetto: Windows 10, in arrivo lo Spring Creators Update Rispondi citando

Leggi l'articolo Windows 10, in arrivo lo Spring Creators Update
L'installazione richiederà appena mezz'ora.


 

 

Segnala un refuso
Top
amldc
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 02/05/06 16:21
Messaggi: 1163

MessaggioInviato: 21 Mar 2018 21:43    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
La "fase 2" avrà a quel punto meno compiti da svolgere: dopo il riavvio occorreranno appena 30 minuti perché sia completata. Nel complesso, all'utente sembrerà che l'installazione dell'update sia più veloce che in passato.

"Appena" 30 minuti. Dovrebbero abituare gli utenti a dover aspettare due giorni, così quando arrivassero a farlo durare solo uno potrebbero esultare per la strabiliante velocità raggiunta.
Il fatto che delle aziende rimangano bloccate evidentemente rimane secondario; con 10 dipendenti significa buttare via 5 ore di lavoro.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ripper_92
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 11/09/09 10:03
Messaggi: 93

MessaggioInviato: 22 Mar 2018 08:56    Oggetto: Rispondi citando

Scusa se te lo dico, ma quello che dici non ha senso. Se l'it di un'azienda è organizzato bene non si perde nessun minuto a fare l'aggiornamento perché semplicemente i dipendenti non possono farlo. In un'azienda si presume usino prodotti enterprise, un bel mondo a se. Il reparto it di sicuro non fa scaricare 10 volte lo stesso file ma lo fa una sola e poi provvedono loro in orari strategici all'aggiornamento che può benissimo essere un singolo aggiornamento e la riscrittura dell'immagine di Windows su tutti i computer, cosa che dura neanche 10 minuti con un'immagine vergine, poi bisogna vedere che programmi vengono utilizzati all'interno dell'azienda. Se queste premesse vengono a mancare la colpa è dell'azienda che non è organizzata bene, non dell'azienda che ti aggiorna il programma a cui serve ovviamente del tempo materiale per spostare i file.
Top
Profilo Invia messaggio privato
neko13
Comune mortale *
Comune mortale *


Registrato: 14/02/14 12:01
Messaggi: 97

MessaggioInviato: 22 Mar 2018 10:02    Oggetto: Rispondi citando

Io sono dipendente di una azienda con almeno minimo 100mila pc

il caricamento avviene sempre in background. e il dipendente ha un avviso di stabilire quando farlo partire, mettiamo che sono le 15 lui esce alle 18, lo posticipa di 4 ora, blocca all'uscita il pc, lasciandolo acceso e la mattina lo ritrova aggiornato.

Solo il passaggio da 7 a 10 abbiamo impiegato un ora per il backup perché si e' approfittato di cambiare anche le partizioni, ma quasi sempre in background dopo orario di lavoro.

molto meno del passaggio da xp a 7 che aveva comportato il cambio dei pc e backup lentissimo.

Mentre gli aggiornamenti di sicurezza durano il tempo del riavvio.

Le cinque ore di blocco per aggiornamenti che Spaventa amldc forse amministratore delegato con la paura che i suoi dipendenti perdano tempo.

Dicevo le 5 ore sono il tempo totale per aggiornamenti degli ultimi 20 anni.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1199
Residenza: EU

MessaggioInviato: 22 Mar 2018 13:20    Oggetto: Rispondi citando

Ripper_92 ha scritto:
Scusa se te lo dico, ma quello che dici non ha senso. Se l'it di un'azienda è organizzato bene non si perde nessun minuto a fare l'aggiornamento perché semplicemente i dipendenti non possono farlo. In un'azienda si presume usino prodotti enterprise, un bel mondo a se. Il reparto it di sicuro non fa scaricare 10 volte lo stesso file ma lo fa una sola e poi provvedono loro in orari strategici all'aggiornamento che può benissimo essere un singolo aggiornamento e la riscrittura dell'immagine di Windows su tutti i computer, cosa che dura neanche 10 minuti con un'immagine vergine, poi bisogna vedere che programmi vengono utilizzati all'interno dell'azienda. Se queste premesse vengono a mancare la colpa è dell'azienda che non è organizzata bene, non dell'azienda che ti aggiorna il programma a cui serve ovviamente del tempo materiale per spostare i file.

Dubito che un'azienda con 10 dipendenti abbia un reparto it...
In ogni caso l'installazione dell'update potrebbe essere lanciato appena prima della pausa pranzo, in modo da minimizzare le perdite di tempo
Top
Profilo Invia messaggio privato
amldc
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 02/05/06 16:21
Messaggi: 1163

MessaggioInviato: 22 Mar 2018 16:10    Oggetto: Rispondi citando

Ripper_92 ha scritto:
Scusa se te lo dico, ma quello che dici non ha senso. Se l'it di un'azienda è organizzato bene non si perde nessun minuto a fare l'aggiornamento perché semplicemente i dipendenti non possono farlo. In un'azienda si presume usino prodotti enterprise, un bel mondo a se. Il reparto it di sicuro non fa scaricare 10 volte lo stesso file ma lo fa una sola e poi provvedono loro in orari strategici all'aggiornamento che può benissimo essere un singolo aggiornamento e la riscrittura dell'immagine di Windows su tutti i computer, cosa che dura neanche 10 minuti con un'immagine vergine, poi bisogna vedere che programmi vengono utilizzati all'interno dell'azienda. Se queste premesse vengono a mancare la colpa è dell'azienda che non è organizzata bene, non dell'azienda che ti aggiorna il programma a cui serve ovviamente del tempo materiale per spostare i file.


Forse ti sfugge che un'azienda con 10 dipendenti difficilmente possa permettersi un reparto it ed una tale organizzazione da ovviare a questi problemi. Il fatto che si scarichi una volta sola e non 10 cambia molto poco dal momento che il rallentamento si nota nella fase di installazione dell'aggiornamento e non in fase di download, che viene eseguito con una priorità minore.
Top
Profilo Invia messaggio privato
amldc
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 02/05/06 16:21
Messaggi: 1163

MessaggioInviato: 22 Mar 2018 16:21    Oggetto: Rispondi citando

Cesco67 ha scritto:

In ogni caso l'installazione dell'update potrebbe essere lanciato appena prima della pausa pranzo, in modo da minimizzare le perdite di tempo


La maggior parte dei miei clienti si ritrova con l'aggiornamento in corso senza capire cosa stia succedendo; di solito chiamano dicendo che è fermo da mezz'ora e sembra non volerne sapere di ripartire; lanciare gli aggiornamenti prima della pausa potrebbe essere una buona idea ma cozza contro un paio ostacoli: non sempre gli utenti hanno i privilegi per lanciarlo e dovrebbero ricordarsi di lanciare l'aggiornamento prima di iniziare la pausa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 6977

MessaggioInviato: 23 Mar 2018 09:07    Oggetto: Rispondi citando

@admlc

Sono i tuoi clienti che sono pigri. O li avrai abituati così.
Anche se sono solo 10 pc, e l'azienda è piccola, tanto ci vuole a farsi assistere da remoto?

Pc accesi dopo l'orario di lavoro e aggiornamenti fatti da remoto.

Poi, tanto ci vuole a fare quello che ha detto Cesco67 o Neko13? Non son capaci...poverini...allora che paghino e zitti.

Windows funziona così. È inutile lamentarsi.
Senza contare che l'installazione dell'aggiornamento a me non comporta rallentamenti, o il download. Finché non chiede il riavvio, io uso il pc. Anche se però dipende dall'applicazione da lavoro usata, da quanto incide sulle prestazioni del PC. L'aggiornamento di per sè, non impatta molto.
Fra i colpevoli del rallentamento che cerchino fra le tante applicazioni in background, ma aspetta...i dipendenti non son capaci, e si dimenticano. Rolling Eyes
E sono fortunati, da altre parti sarebbero già a zappare. Altroché lavoro al pc.
Top
Profilo Invia messaggio privato
amldc
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 02/05/06 16:21
Messaggi: 1163

MessaggioInviato: 24 Mar 2018 15:05    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Sono i tuoi clienti che sono pigri. O li avrai abituati così.
Anche se sono solo 10 pc, e l'azienda è piccola, tanto ci vuole a farsi assistere da remoto?

Pc accesi dopo l'orario di lavoro e aggiornamenti fatti da remoto.

Poi, tanto ci vuole a fare quello che ha detto Cesco67 o Neko13? Non son capaci...poverini...allora che paghino e zitti.

Windows funziona così. È inutile lamentarsi.
Senza contare che l'installazione dell'aggiornamento a me non comporta rallentamenti, o il download. Finché non chiede il riavvio, io uso il pc. Anche se però dipende dall'applicazione da lavoro usata, da quanto incide sulle prestazioni del PC. L'aggiornamento di per sè, non impatta molto.
Fra i colpevoli del rallentamento che cerchino fra le tante applicazioni in background, ma aspetta...i dipendenti non son capaci, e si dimenticano. Rolling Eyes
E sono fortunati, da altre parti sarebbero già a zappare. Altroché lavoro al pc.


Non solo sono pigri ma hanno anche l'assurdo concetto che il pc debba essere uno strumento al loro servizio e non essere loro al servizio del pc.
Cosa risponderesti a chi ti ha venduto l'auto se ti dicesse che tutti i giorni devi controllare l'olio, il liquido refrigerante, le pastiglie dei freni e la pressione delle gomme e poi cambiare l'olio una volta al mese ? Del resto se sono cose che non sai fare tu puoi sempre lasciare la macchina dal meccanico prima di entrare in ufficio e ritirarla quando esci, senza perdere tempo ad aspettare che finisca le operazioni; potresti anche lasciargli le chiavi del garage in modo che possa passare a farlo di notte.

In tante aziende, specialmente se non si occupano di informatica, i dipendenti sono pagati per svolgere il loro lavoro che spesso con l'informatica ha molto poco a che fare; tra quelli che conosco, ce ne sono che saprebbero smontarti e rimontarti l'automobile ma visto che lavorano in quel campo da almeno venticinque anni prima che le aziende fossero informatizzate ed hanno una certa età, non possono avere la tua stessa dimestichezza con i pc (anzi, ne farebbero volentieri a meno) come del resto dubito fortemente tu potresti essere in grado di svolgere il loro lavoro.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 7745
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 25 Mar 2018 10:13    Oggetto: Rispondi

In generale sono dì'accordo con amldc, sbandierare come grande passo in avanti il fatto che "dopo il riavvio occorreranno solo 30 minuti per il completamento" mi sembra francamente eccessivo.

A me, con il mio PC di lavoro che ha ancora W8, capita sempre che l'aggiornamento me lo chieda quando sto spegnendo il PC per andarmene e, siccome ho un portatile che mi porto, ovviamente, sempre con me, mi tocca di aspettare anche 15 minuti che finisca, aspettare 30 minuti sarebbero veramente deleterio e frustrante. Incupito
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Windows 10, 8, 7 Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi