Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Pc con Windows 10 bloccati da Avast, ecco come riportarli alla funzionalità
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Windows 10, 8, 7
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 6422

MessaggioInviato: 30 Mag 2018 15:39    Oggetto: Rispondi citando

zero ha scritto:
Zio_LoneWolf ha scritto:
Se infatti il ripristino di restituisce il sistema com'era prima dell'update, è possibile che la procedura illustrata nell'articolo invece recuperi il sistema con l'update applicato - che è l'obiettivo ideale.

Lo scopo e' proprio quello: ripristinare il sistema al momento precedente l'update. Poi disattivi l'aggiornamento e puoi tornare a lavorare.


Io piuttosto di tenermi un sistema non aggiornato, senza patch per la sicurezza le provo tutte, seguo i passi dell'articolo, rinuncio a Avast, o faccio una reinstallazione pulita.
Poi, ognuno fa come vuole.

zero ha scritto:
Ti si rompe l'harddisk?
- ne compri uno nuovo
- ripristini l'immagine
- riprendi a lavorare (o giocare)

Senza perdere nessun dato

Stesso discorso se ti rubano o perdi il portatile.
Il backup protegge i tuoi dati.


Ah, ok, prima sembrava che per qualche strano motivo fare immagini di sistema o ripristinarle servisse a prevenire rotture all'hdd.

Io usavo Macrium Reflect. Ma ad oggi è una cosa in più. Sul sito di MS si trova sempre l'ultima build, basterebbe avere l'accortezza di scaricarla in ogni caso, ogni volta che c'è una nuova versione, e questa è funzionante.
Poi, non è nemmeno detto che reinstallando pulita l'ultima questa abbia problemi.
Poi, come già detto uno fa quello che vuole.
Ma non aggiornare più il sistema non mi sembra una buona idea.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zio_LoneWolf
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 18/05/16 09:00
Messaggi: 153

MessaggioInviato: 31 Mag 2018 07:44    Oggetto: Rispondi citando

Maary79 ha scritto:
Io usavo Macrium Reflect

Ho dato un'occhiata al sito, e se non ho capito male la versione free permette di fare immagini del disco col sistema in funzione e immagini incrementali.

Ho capito bene?

Ovviamente non prendo nemmeno in considerazione la versione a pagamento, visto che l'immagine del disco si può fare gratis con qualsiasi tool di salvataggio linux-based, e senza nemmeno il vincolo del dover fare il ripristino su un disco dalle stesse caratteistiche, cosa che ne limita parecchio l'utilità in caso di sostituzione di un disco guasto... Smile

Dice: "ma i rescue disk sono roba troooppo difficile..." Parliamoci chiaro: manipolare dischi e partizioni è un'attività complessa, e per la nota "legge dell'invarianza dell'intelligenza nell'universo", più è intelligente il tool che uso e più c'è il rischio che diventi idiota chi lo usa... Very Happy Very Happy Very Happy

Per come la vedo io, bisogna sapere cosa comporta un'attività del genere, essere in grado di seguirla e di conoscere e valutare cosa fa un software che se ne occupa. Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
ciocca956
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 20/11/14 21:19
Messaggi: 2008
Residenza: EST VERONESE...ma Est eh!

MessaggioInviato: 31 Mag 2018 08:00    Oggetto: Rispondi citando

Maary79 ha scritto:
..............................................
Io usavo Macrium Reflect. Ma ad oggi è una cosa in più. Sul sito di MS si trova sempre l'ultima build, basterebbe avere l'accortezza di scaricarla in ogni caso, ogni volta che c'è una nuova versione, e questa è funzionante.
Poi, non è nemmeno detto che reinstallando pulita l'ultima questa abbia problemi.


Io uso tutt'ora Macrium e con i problemi anche seri che devo affrontare ad ogni avanzamento di versione se non avessi questa ruota di scorta resterei spesso a piedi.
Riguardo le nuove Build che si possono scaricare e masterizzare è una cosa che sto facendo e man mano che si avanza elimino le vecchie. Ora ho i dvd di 1709 1 1803 32/64 bit ma devo dire che in termini di utilizzo di questi non c'è confronto rispetto le immagini di sistema. Assai meglio queste ultime, per praticità come sempre.


Maary79 ha scritto:
Poi, come già detto uno fa quello che vuole.
Ma non aggiornare più il sistema non mi sembra una buona idea.


Concordo con una precisazione. Si e sempre per gli aggiornamenti per la sicurezza; più cautamente gli aggiornamenti di versione per i ben noti problemi di cui io sono afflitto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 6422

MessaggioInviato: 31 Mag 2018 14:09    Oggetto: Rispondi citando

Macrium Reflect che io sappia, la versione free, non fa copie incrementali.
Sinceramente io mi trovo meglio con l'iso di W10, la procedura è la stessa, avvii il pc col supporto, e installi sulla partizione dell'OS (un' installazione pulita sul mio fatta in 30 minuti, un aggiornamento di versione in 1 ora e mezza, escluso il downolad), certo poi ci sono le configurazioni da fare, e i software da installare (e a dire il vero io ne ho pochi, e molti sono portatili, e tutti open).

Anche con Macrium Reflect devi avviare il pc con il supporto (e poi selezionare l'immagine dove l'hai messa).

Per un utonto è difficile, comunque la metti (se gli proponi applicazioni Linux infartano). Che paghino, allora, chi gli fa il lavoro.

E poi, quanti, qui, hanno scritto di immagini che non funzionavano, con annesso errore pervenuto, e sono rimasti a piedi comunque.
Un'immagine finchè non la provi non sai se funziona. L'iso, funziona per forza. Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
ciocca956
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 20/11/14 21:19
Messaggi: 2008
Residenza: EST VERONESE...ma Est eh!

MessaggioInviato: 31 Mag 2018 17:03    Oggetto: Rispondi citando

Certo.
Io parlo per me. Anch'io un tempo ero un utonto quasi nullasapente e al minimo
problema chiamavo AIUTOOOOO!!!!.

Poi incuriosito da Linux mi sono iscritto ad un forum di Aiuto agli amici per le guide che lì vi erano e da lì ho cominciato ad arrangiarmi. Prima con Ubuntu poi anche con Windows. Adesso mi arrangio e anche quando ho problemi difficili mi cerco o chiedo soluzioni.

Le versioni recenti di Macrium dovrebbero fare anche i backup incrementale e differenziale. Io uso volutamente versioni vecchiotte che non lo fanno perchè mi trovo bene ad usare il CD di Restore a base linux che le versioni recenti del Sw. non contemplano più.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 6422

MessaggioInviato: 01 Giu 2018 07:13    Oggetto: Rispondi

Tu eri casomai un utente inesperto, ma comunque volenteroso di imparare. Con la voglia, e senza paure assurde si impara ad arrangiarsi.
Gli utonti sono quelli che per ogni cosa cercano la via facile, o quelli che dopo tempo, perseverano nei loro sbagli, o chiedono sempre le stesse cose.

Ricordo, il discorso del cd restore a base Linux o a base Bart Pe. Io provai anche il secondo (che chiedeva un installazione in più, dentro Windows), preferivo il primo...ma chissà perché, hanno fatto questa scelta...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Windows 10, 8, 7 Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi