Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Milioni di smartphone Android vulnerabili ai vecchi comandi AT dei modem
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sicurezza
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
jack.mauro
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 07/02/15 16:44
Messaggi: 143

MessaggioInviato: 03 Set 2018 00:20    Oggetto: Rispondi citando

colemar ha scritto:
Che simpatici, ormai hanno levato da quasi tutti i modelli il segnale HDMI per il collegamento al TV, le videochiamate native non esistono più, però abbiamo ancora gli utilissimi comandi AT!


Mi sono sempre chiesto perché gli smartphone nuovi non supportano la videochiamata classica. Secono me ha dei costi di licenza ad esempio dei codec, che quasi nessun produttore vuole pagare visto che tanto non le utilizza nessuno, visto il loro prezzo fuori da ogni logica.

I comandi AT invece sono sicuramente utilizzati nella comunicazione tra il SOC e il modulo radio del cellulare. Essendo già implementati, è anche ragionevole che vengano ribaltati su una seriale virtuale via usb per motivi di diagnostica e, magari, anche di flash del firmware.

Non mi sembra sia un problema la loro esistenza e personalmente non rimuoverei la funzionalità, tuttavia farei comparire un alert "Vuoi consentire al dispositivo USB di accedere al telefono?" SI/NO.....



Dimenticavo:
Oltre a tutte queste vulnerabilità, ci sono anche buoni motivi elettrici per cui io non mi fiderei a collegare il cellulare a porte usb sconosciute.

Alcuni anni fa ho riparato un oggetto simile a questo:

La presa usb di questo oggetto ha scritto "5V 500mA", tuttavia smontandolo ho notato che la riduzione da 12V a 5V era effettuata con un singolo integrato 78L05 (è importante la L), che può sopportare una corrente massima di soli 100mA, di cui 10mA già utilizzati per l'accensione di un led!

Non ho idea di cosa succede se a quell'oggetto si attacca un telefono che assorbe 1 o 2 ampere: sicuramente l'integrato si brucia, ma poi cosa succede? l'erogazione si interrompe, oppure vengono scaricati 12V sull'usb?

Molto meglio evitare i rischi e non collegare il cellulare a nulla che non sia considerato affidabile....
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 6833

MessaggioInviato: 03 Set 2018 09:14    Oggetto: Rispondi

jack.mauro ha scritto:
Non mi sembra sia un problema la loro esistenza e personalmente non rimuoverei la funzionalità, tuttavia farei comparire un alert "Vuoi consentire al dispositivo USB di accedere al telefono?" SI/NO.....


Questo lo hanno fatto sulle versioni più recenti di Android, la 7 e la 8 di sicuro, la 5 e la 6 non ricordo, dovrei provare col tablet (che è un 5), ma mi pare di si pure quello.
Comunque, io uno di quegli aggeggi non lo acquisterei mai e poi mai... Shocked
Nè uso cavi che non conosco in giro, ma più che altro per paura di problemi elettrici, ora si aggiungono pure questi problemi, motivo in più per non usarli.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sicurezza Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi