Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
E' come la dieta, so che la dovrei fare...
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Linux
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
lemorlenny
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 18/10/12 17:47
Messaggi: 36

MessaggioInviato: 09 Mag 2019 11:43    Oggetto: E' come la dieta, so che la dovrei fare... Rispondi citando

Ho installato e disinstallato linux un'infinità volte, ed ogni volta che lo utilizzo dopo i primi minuti mi domando a cosa mi serva cambiare.
Al primo impatto ti affascina con la grafica ma poi ti accorgi che oltre a imparare le applicazioni che si utilizzano devi anche imparare come funziona la parte bassa del SO, cosa che in Windows devi fare solo sei hai problemi, un po come si faceva con il DOS.
Cartelle con nomi controintuitivi annidate fino al centro della terra, file di configurazione da modificare a mano, pacchetti che si installano solo se ti leggi tutti i readme, quasi sempre in inglese, applicazioni da compilare! ecc. e solo per avere le stesse cose di Windows.
Si molte cose sono free ed anche il SO ma ci sono cose tante distro che non si capisce quale sia quella che veramente ti serve e poi su tutto aleggia il C che mi sta pesantemente sulle balle.
Che sia un sistema eticamente rimarchevole è fuori di dubbio è free, non richiede computer performanti, ha un parco di appassionati enorme ma per me non è un problema di costi, sono un programmatore professionista ed oltre a non avere ho nessun cliente che lo utilizza, per mia ignoranza non saprei come sviluppare applicazioni desktop che utilizzino database, porte seriali, schede acquisizione immagini, stampanti termiche ecc. tutte cose che faccio con Windows senza dovermi preoccupare del SO.
Probabilmente la mia conoscenza di Linux è superficiale ma intanto non ho più tempo ne voglia di imparare una cosa solo per il gusto di saperlo e poi avete presente quando installate un software nuovo e dopo pochi minuti capite che se non vi leggete tutto il fottuto manuale non troverete neanche il modo di chiuderlo?.
Per concludere, ci sarà un motivo se macOS che ha il kernel della stessa stirpe *X è quello che è mentre Linux dubito che ormai potrà mai sostituire windows come desktop PC nelle case, almeno in questa forma. Meditate.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bdoriano
Amministratore
Amministratore


Registrato: 02/04/07 11:05
Messaggi: 13959
Residenza: 3° pianeta del sistema solare... (Barzotti)

MessaggioInviato: 09 Mag 2019 13:45    Oggetto: Rispondi citando

Nell'ambiente imformatico, le novità (e i cambiamenti) sono all'ordine del giorno (per non dire dell'ora).
Personalmente, qualche anno fa, sono passato a utilizzare Linux come ambiente di navigazione internet e gestione posta per evitare di dover tenere sempre sotto controllo tutti i siti che visitavo e prestare attenzione a ogni messaggio ricevuto.
Con calma, mi sono abituato a utilizzarlo senza grossi problemi e, ora, non me ne pento assolutamente.

Per il discorso di programmazione, esistono diversi ambienti di sviluppo (IDE) che puoi utilizzare:
Lazarus (Free Pascal)
CodeTyphon (derivata di Lazarus)
MonoDevelop (C#/.NET)
Cevelop (C++)
Eclipse (Java)
NetBeans (Java, C/C++, PHP, JavaScript, Groovy, Ruby)
Code::Blocks (C++)
CodeLite (C/C++/PHP e Node.js)

Volere è potere. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 7579

MessaggioInviato: 09 Mag 2019 14:26    Oggetto: Rispondi citando

Premetto che io lo uso solo per un utilizzo 'casalingo'. Per cui solo navigazione, posta, e tanti programmi che trovo sul software center belli pronti e di facilissima installazione, per l'ufficio, la grafica, l'audio e video, semplici giochi, e utility varie.
Non mi serve il programma che si installa da sorgente, o qualche altra cosa strana.
I driver me li trova il sistema e li installa tramite il gestore dei driver.

Ho imparato ad usare il terminale, per quelle cose basilari, perchè è estremamente utile, grazie al suo output capisco cosa va, o non va, e prendo misura.

Non ho mai smesso di usare Windows alla fine, per fare le stesse cose.

Ad oggi non farei a meno di Linux, e se fossi messa davanti ad una scelta sceglierei Linux.

Da notare che su Windows utilizzo solo software opensource, perchè non voglio più preoccuparmi di cosa nasconde il programma freeware, o di dovermi sorbire finestrelle del tale programma che vuole consigliarmi di acquistare la sua versione a pagamento, magari rallentando il pc.
Vivo meglio e il pc è più performante.

Ovviamente questo lo dico perchè in base alle mie necessità, Linux potrebbe bastarmi.

Tu, se sei un programmatore hai ovviamente altre esigenze, è il tuo lavoro, se programmare con Linux risulta così difficile, rispetto a Windows, è giusto che ti chiedi: 'ma chi me lo fa fare?'.
Però, io penso, siccome non si sa mai, in questo mondo, è meglio imparare una cosa in più che in meno, visto che Linux è molto usato a livello server, e viene implementato come OS in molti dispositivi tipo decoder, tv, lo stesso Android ha il kernel Linux.
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10052
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 09 Mag 2019 15:29    Oggetto: Rispondi

Sono un programmatore professionista e dato che gli strumenti che uso esistono sia per Linux che per Windows, ho scelto Linux. Al momento (ma magari sono fortunato io?) ho avuto meno problemi con questo sistema operativo che con tutti i Windows che ho avuto nei 20 anni precedenti.
Ripeto, magari sono fortunato io, ma funziona, e funziona bene, e non ho dovuto smanettare per niente in nessun file di configurazione nascosto chissà dove. Ho collegato in un lampo il wi-fi al mio router e di recente un monitor HDMI senza dover installare e configurare NULLA. Una volta ho dovuto addirittura collegare una vecchia chiavetta 3G USB e, forse non ci crederete, ha funzionato subito. Di nuovo, NULLA da installare o configurare.
Chiaro, ho mi sono informato sulla compatibilità del computer con Linux prima di comprarlo, mentre quelli che arrivano già con Windows sopra la garantiscono. Però ho visto hardware fare storie anche con Windows, ve lo assicuro.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Linux Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi