Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Test d'orientamento politico
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Politica e dintorni
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
ChiedoAssistenza
Aspirante troll *


Registrato: 16/02/11 11:53
Messaggi: 753

MessaggioInviato: 28 Giu 2019 09:42    Oggetto: Test d'orientamento politico Rispondi citando

Buongiorno a tutti, se volete testare il vostro orientamento politico, potreste sforzarvi d'elencare questi 10 fatti quotidiani, dal più fastidioso al meno fastidioso, secondo la vostra personale opinione/percezione/istintività.
Da ciò che non dovrebbe assolutamente accadere a ciò che potreste anche tollerare.


A) Uscite di casa e venite investiti da smog e rumore d'auto, marmitte di moto, motorini

B) Passate davanti a immigrati seduti su panchine o che chiedono l'elemosina
Qualcuno lava anche i vetri delle auto

C) Volete attraversare la strada ma gli automobilisti non si fermano sulle strisce

D) Al Tg sentite notizie di maxi-corruzione riguardo politici e dirigenti arricchitisi a dismisura, subiscono condanne lievi e hanno ville lussuose

E) Non funziona l'aria condizionata in mezzi o luoghi pubblici ove vi recate x commissioni o lavoro

F) Al supermercato le etichette omettono o indicano in piccolo la presenza di conservanti, additivi alimentari sospetti cancerogeni

G) Passate vicino a una moschea di una zona multietnica trovandovi in mezzo a musulmani dalla barba lunga e udite lo stridente richiamo alla preghiera

H) Passate in una zona industriale dove nessuno rispetta le regole ambientali con discariche a cielo aperto e puzza

I) Vi suonano al campanello agenti immobiliari e la vostra casella postale è intasata di volantini

L) Dalla vostra abitazione sentite i gemiti dell'escort vostra vicina che guadagna migliaia d'euro in nero
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 8197

MessaggioInviato: 02 Lug 2019 00:32    Oggetto: Rispondi citando

Ci provo..

F
H
D
C
A
L
B

I, G, E non mi danno fastidio.

Dunque?
Top
Profilo Invia messaggio privato
ChiedoAssistenza
Aspirante troll *


Registrato: 16/02/11 11:53
Messaggi: 753

MessaggioInviato: 02 Lug 2019 13:40    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Maary79
Per te i maggiori problemi sono apportati da classi dirigenti e colossi industrali mentre il cittadino comune provocherebbe meno danni alla società ...dimenticando che le negligenze di una massa di cittadini possono gravare sulla comunità anche più dell'inquinamento industriale o dell'evasione/corruzione delle alte sfere

Metti l'opzione A, fumi di scarico delle auto (accertati d'essere cancerogeni) solo in quinta posizione mentre l'opzione F (presunta presenza di additivi alimentari SOSPETTI cancerogeni) è in testa alla tua classifica

Ti lamenti della corruzione politica/dirigenziale e delle irrisorie azioni legali intraprese contro d'esse ma t'infastidisce poco che le escort (non obbligate né sfruttate) guadagnino migliaia d'euro in nero, senza il minimo intervento della finanza


...Potresti essere populista ma non razzista
Da come ti preoccupi della presenza di additivi presunti cancerogeni negli alimenti potrebbero appassionarti anche i complotti economico-industriali ed essere ad esempio una salutista No Vax !?
...Secondo me hai (o avevi almeno fino a poco prima che prendessero il governo) in simpatia i 5 Stelle



Grazie per aver risposto alla domanda, spero di non offendere nessuno, prendetelo come un gioco oltre che come uno spunto di riflessione
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 8197

MessaggioInviato: 04 Lug 2019 08:48    Oggetto: Rispondi citando

Inquinamento e corruzione sono le cose che mi infastidiscono di più, l'inquinamento prima, perché si riversa sulla salute del singolo cittadino.
Poi la corruzione, che ci porta ad una cattiva gestione in generale, anche del problema inquinamento.

Non sono d'accordo che i singoli fanno più danni di eventuali industriali, o criminali ecologici (ecomafie), o piccoli imprenditori, che vogliono risparmiare su smaltimenti vari o di chi gli permette di agire indisturbati (politici, funzionari vari).
Il piccolo cittadino che sbaglia va educato, perché magari solo sottovaluta il problema o se ne frega.

L'inquinamento dovuto alle auto è un problema di questa società, e di questa epoca consumistica. Ci infarciscono di belle pubblicità per farci cambiare auto con una meno inquinante, generando così nuovi rifiuti da smaltire, che potevano ancora essere usati.
È la stessa storia, come se parliamo di smartphone o pc, aggravata dall'obsolescenza programmata di questi prodotti.

Si collega tutto, inquinamento del suolo (dove ci sono le coltivazioni o gli animali), delle acque, dell'aria che respiriamo.
Per cui si inquinano gli alimenti, che sono ancora più sofisticati da pesticidi o antibiotici, il tutto preparato da e per grandi aziende alimentari, che devono guadagnare, tenendo un prezzo competitivo.

A questo punto capirai che della escort (o mignotta di basso borgo) poco me ne frega, e non è l'unica che evade le tasse, in Italia.
Sono solo altri piccoli evasori fiscali. Mi interessano di più i grandi evasori.

Non ho neanche il coraggio di dare la colpa, o di prendermela con l'ultimo arrivato, che una volta arrivato non fa altro che entrare nei vari giri per far arricchire altri. O in generale, non me la prendo con chi lavora, anche rompendo le scatole agli altri (vedi l'agente immobiliare del tuo esempio, o anche l'operatore di call center).
Anche se il problema immigrazione andrebbe gestito diversamente, come anche il discorso lavoro.

Tu che classifica avresti fatto?
Io comunque, ho una visione politica molto utopica. Ho degli ideali irrealizzabili.

Ah, dalla tua lista, ti sei dimenticato l'Europa, le banche, lo spread, la povertà...

Ah, io sono una si-vax convinta. E se vuoi ti dico pure il perché.
Casomai sono contro le grandi opere inutili, considerando anche che ci sono le 'vecchie opere', che cadono a pezzi, da sistemare, prima!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
ChiedoAssistenza
Aspirante troll *


Registrato: 16/02/11 11:53
Messaggi: 753

MessaggioInviato: 19 Lug 2019 13:51    Oggetto: Rispondi citando

Scusami se c'ho messo tanto ma ho avuto problemi di connessione.

Certo, tra uno sversamento illegale di rifiuti industriali e il tuo vicino che non fa la raccolta differenziata o prende sempre l'auto di vecchio modello, fa più danni il primo, per una questione di quantità.
Vorrei però farti capire che l'industriale può avere tante ragioni quanto il tuo vicino per non riuscire ad evitare certi errori.
Questo è ciò che non riesce o non vuole capire chi vota ad es. 5 stelle.

Ti faccio degli esempi:
CASO PRIMO
Il tuo vicino abita fuori città o ad ogni modo deve x forza prendere l'auto x lavorare: ci sta! Ha le sue buone ragioni
Il tuo vicino prende l'auto x qualsiasi commissione... ci potrebbe stare solo se abitasse in zone poco servite. Oppure non fa la racc diff e ci potrebbe stare nel caso vivesse in un condominio dove nessuno la fa, dv'è impossibile distinguere i rifiuti e non sn mai arrivate multe.
Sarebbe ingiustificabile se ad es. non facesse deliberatamente la raccolta diff, se prendesse l'auto anche x fare 300 metri e la userebbe x buttare rifiuti ingombranti in mezzo ai campi.

CASO SECONDO
L'industriale potrebbe inquinare le acque perché non riesce a far installare un depuratore a causa di ragioni tecniche, burocratiche o economiche.
Sarebbe ingiustificabile se inquinasse deliberatamente in nome del profitto o per risparmiare, per pura negligenza ecc magari corrompendo i controlli, ma non è sempre così, talvolta hanno anche loro le loro buone ragioni e/o sn spinti realmente da cause di forza maggiore.
Talvolta persino la corruzione potrebbe essere giustificata in contesti di pressioni mafiose così come l'aggiunta di pesticidi o sofisticazioni alimentari per non fallire.
Voglio dire che aldilà dei movimenti enormi di denaro anche gli industriali possono stare coll'acqua alla gola e fare alcune cazzate per salvarsi il culo.
Quindi è inutile invocare la forca in tali casi anche se le conseguenze d'errori risultano più pesanti.
Potremmo considerare meno giustificabile il tuo vicino che butta un semplice mobiletto in una discarica abusiva anzichè chiamare l'amsa.

L'errore tuo è di considerare onnipotenti queste figure distanti quali l'industriale e considerare i loro errori automaticamente, sempre e solo come negligenze; senza avere reali soluzioni ai problemi e invocando solo un vago giustizialismo.
E' ciò che facevano i 5 stelle coi politici e che magari fanno ora con una certa classe dirigenziale. Idèm lo fa la Lega coi migranti.

Non daresti la colpa all'ultimo arrivato eppure è innegabile che tra molti di loro regna una mentalità retrograda riguardo la sensibilità ambientale per esempio. E quelli di alcune nazionalità delinquono molto.
Non voglio criminalizzare il lavare dei vetri o il sedersi sulle panchine ma spesso dietro queste scenette si nascondono persone che ai giardinetti spacciano droga così come il racket dell'elemosina ecc.

A proposito di prostituzione è assurdo considerarla un lavoro pari agli altri (non so se è il tuo caso) senza però insistere sulla sua regolamentazione, quanto meno finanziaria... e qui fai il solito discorso che i veri evasori sono altrove solo tra la classe dirigente o i colossi del web.
Tecnicamente sbagli pure perchè una mignotta che fa 20.000 euro al mese evade più di un manager che ne guadagna 15.000 senza dichiarare proprio tutto.

Non ho messo Europa, banche, SPREAD perchè sinceramente non ne so niente.
Puoi dirmi perché sei si-vax convinta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 8197

MessaggioInviato: 21 Lug 2019 21:44    Oggetto: Rispondi citando

Ti rispondo per punti.

Io lo capisco benissimo che i singoli hanno le loro colpe. E non ho nessuna speranza che questi si comportino in modo differente, se abituati in un certo modo.
Nella mia zona di residenza la differenziata c'è da 15 anni, raccolta porta a porta, le multe si fanno, cassonetti in giro non ce ne sono.
Se non qualche campana del vetro.
Può capitare, che nelle periferie, qualche disgraziato, getti sacchetti o immondizia. Ma vengono raccolti dalla società di recupero rifiuti.
Non esiste qui, avere i cassonetti vuoti e la monnezza, accatastata al di fuori, non è mai esistito.
È la malavita o la malapolitica o una cattiva gestione, che non fa funzionare le cose? O è più colpa dei singoli? La certezza non ce l'ho.
So solo che nelle grandi città, la malavita c'entra eccome.
E non so quanto sia possibile debellarla, senza interventi drastici.
Non vai contro i mafiosi con le belle parole e i buoni propositi.

L'industriale che non riesce a smaltire i rifiuti, per un motivo o un altro, per me non ha molte scusanti. Non riesce a riqualificare gli impianti altrimenti ci rimette? Lo ha scelto lui/lei di fare l'imprenditore, di assumersi il 'rischio d'impresa'.
Con queste scuse di solito fottono i dipendenti, come l'ambiente.
Non credo negli imprenditori, mi dispiace, per quanto piccoli, ne ho visti troppi lamentarsi, ma poi avere soldi per auto potenti, ville, amanti.
Ho stima casomai per i lavoratori autonomi.
Ma tutto questo è molto soggettivo.

Vedo che citi le auto inquinanti. Fosse per me l'auto la si prenderebbe solo se la zona non è servita bene dal trasporto pubblico.
Purtroppo, alcune auto vecchie e inquinanti, non possono essere sostituite, a causa delle scarse finanze delle persone.
A tutti piacerebbe, anche solo una piccola utilitaria nuova.
Ma con questa scusa, mi sembra che puntino a far cambiare auto con meno di 10 anni.
Dovrebbero piuttosto smettere di produrre auto di grossa cilindrata, che invecchiando, specie se a gasolio, inquinano più delle altre.

Hai citato l'elettrico, ti faccio notare che ha un certo impatto ambientale, immagina un mercato, non dico saturo, ma vigoroso.
Quanto inquina smaltire le batterie al litio?

Immigrazione.
Chiaro che il problema c'è, ed è grave. Per chi arriva, scappando da guerre e violenza, che magari non ha poi nulla da perdere, e conosce solo quella vita, per cui può essere portato a sua volta a delinquere, piuttosto che essere sfruttato come bracciante o nella prostituzione.
Il mondo che abbiamo è questo, hanno provato diverse 'ricette' i vari 'colori politici', il problema rimane, e sinceramente non credo abbia soluzione.

Prostituzione.
Fosse per me le prostitute pagherebbero le tasse. Non è che mi piace sapere che esistono degli evasori totali.
Senza contare che la regolarizzazione forse contrasterebbe lo sfruttamento e le malattie. Questo nell'ipotesi più positiva.
Ho anche un ipotesi negativa, e una di mezzo...se vuoi...
Wink

Per la questione vaccini, un'altra volta, apro un thread apposta, quando ho un attimo, in effetti ogni 'punto' trattato, se approfondito, meriterebbe una sua discussione.
Top
Profilo Invia messaggio privato
ChiedoAssistenza
Aspirante troll *


Registrato: 16/02/11 11:53
Messaggi: 753

MessaggioInviato: 22 Lug 2019 19:46    Oggetto: Rispondi citando

Scusate ma perché non si può fare "riporta" delle ultime risposte?

Cmq per risponderti voglio focalizzarmi sulla tua dicotomia:
-Imprenditore (piccolo o grande) = lagnoso, avido e falso. Quindi ingiustificabile nei suoi errori.
-Persona "comune" del ceto medio = perennemente caratterizzato da scarse finanze, quindi sempre giustificabile in alcuni suoi erronei stili di vita, nocivi alla comunità.

Vero che in Italia c'è corruzione dilagante tra politici e classi dirigenziali, ma la tua diffidenza verso l'imprenditoria mi sembra troppo fanatica e ideologizzata... un po' da 5 stelle No Tav e no tutto :wink:

Anche la tua visione degli immigrati mi sembra alquanto stereotipata, quando parli di gente scappata in blocco da guerre, carestia e malattie.
Ed è ridicolo giustificare per queste ragioni una loro deriva criminale.
Ognuno è responsabile di sé stesso.
Qua torna il discorso su come tendi a "legittimare" solo gli errori dei "più deboli": questa è la tua impostazione mentale ideologica, che dovresti secondo me correggere.
Ho aperto il thread infatti anche per discutere di sé stessi e mettersi in gioco.
A sinistra non si vuole vedere che molti in realtà appartengono a un ceto medio in fuga, non sempre da guerre o carestie, ma da situazioni cmq non invidiabili anche di restrizioni delle libertà. La destra passa all'estremo opposto considerandoli tutti fannulloni in fuga da loro stessi ed è cinica sul non volerli nemmeno aiutare da naufraghi, indipendentemente dalla loro origine sociale.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 8197

MessaggioInviato: 23 Lug 2019 17:41    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
-Imprenditore (piccolo o grande) = lagnoso, avido e falso. Quindi ingiustificabile nei suoi errori.


Citami un imprenditore che non abbia mai messo al pari dei suoi, gli interessi dei dipendenti o dell'ambiente. Me ne basta 1!

Citazione:
-Persona "comune" del ceto medio = perennemente caratterizzato da scarse finanze, quindi sempre giustificabile in alcuni suoi erronei stili di vita, nocivi alla comunità.


Da quando le persone del ceto medio sono caratterizzate dalle scarse finanze?
Faccio veramente fatica a classificare le persone 'comuni', troppo generico come termine.
Io non giustifico chi delinque, anzi, e non faccio differenza alcuna, a parità di reato. Come è giusto che sia.
A nessuno piace avere sotto casa l'immigrato che spaccia o la mignotta come vicina di casa (salvo non essere clienti!),
Io sarei per la liberalizzazione delle droghe leggere (a scopo ricreativo), e per la regolamentazione della prostituzione (magari in zone adibite solo a quello).
Ho già detto che i cittadini che buttano l'immondizia in giro sono degli incivili, e non ho nessuna speranza che cambino, se non con una stangata (multa).


Citazione:
Vero che in Italia c'è corruzione dilagante tra politici e classi dirigenziali, ma la tua diffidenza verso l'imprenditoria mi sembra troppo fanatica e ideologizzata... un po' da 5 stelle No Tav e no tutto Wink


Non ho mai detto che sono No Tav. A dire il vero, la cosa mi lascia indifferente. Non ho posizione in merito.
Posso essere d'accordo con i 5 stelle in alcuni punti del loro programma, in altri sono perfino d'accordo con Salvini (che non penso che sia nemmeno tanto razzista), in altri posso essere d'accordo con il PD, gli altri partiti invece, mi sono completamente indifferenti.
Non ho problemi ad ammetterlo, come non ho problemi a cambiare idea.


Citazione:
Anche la tua visione degli immigrati mi sembra alquanto stereotipata, quando parli di gente scappata in blocco da guerre, carestia e malattie.
Ed è ridicolo giustificare per queste ragioni una loro deriva criminale.
Ognuno è responsabile di sé stesso.
Qua torna il discorso su come tendi a "legittimare" solo gli errori dei "più deboli": questa è la tua impostazione mentale ideologica, che dovresti secondo me correggere.
Ho aperto il thread infatti anche per discutere di sé stessi e mettersi in gioco.


Ti ho detto che non legittimo nessuno. Anche perchè, quello che si potrebbe definire il più 'debole' o forse è meglio dire il più disperato, non avendo nulla da perdere, molto probabilmente non ci penserebbe 2 volte a ferirmi (o peggio) per rubarmi 50 euro, o la macchina.

Ma dal fondo del mio pessimismo, credo non si possa fare esattamente niente.
Ci saranno sempre i disperati, come ci saranno sempre i super ricchi.
Chi si preoccupa, sta nel mezzo.

Citazione:
A sinistra non si vuole vedere che molti in realtà appartengono a un ceto medio in fuga, non sempre da guerre o carestie, ma da situazioni cmq non invidiabili anche di restrizioni delle libertà.


Questa tua affermazione è confusa.
Vorresti dire forse che molti immigrati, sono immigrati economici, cioè in cerca di fortuna e basta?
E noi non lo siamo, e lo siamo sempre stati?
E' il metodo che è sbagliato, le persone dovrebbero essere libere di lavorare dovo vogliono, ovviamente arrivando nei paesi 'ospiti', come cittadini extracomunitari regolari, non con i barconi e rispettandone le leggi.

Citazione:
La destra passa all'estremo opposto considerandoli tutti fannulloni in fuga da loro stessi ed è cinica sul non volerli nemmeno aiutare da naufraghi, indipendentemente dalla loro origine sociale.


Non saprei se li considera tutti fannulloni a prescindere.
Certo, l'occasione rende l'uomo ladro. Se gli va bene finiscono in qualche albergo di periferia, se gli va male finiscono in centri di accoglienza lager, da dove fuggono e poi si danno alla malavita.
Quella di respingere le navi penso sia una strategia, per arrivare ad una suddivisione dei profughi più equa. Certo che non si dovrebbe esagerare...sono sempre delle persone, e non vanno lasciate in condizioni precarie, sopra i barconi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
ChiedoAssistenza
Aspirante troll *


Registrato: 16/02/11 11:53
Messaggi: 753

MessaggioInviato: 24 Lug 2019 20:50    Oggetto: Rispondi

A proposito d'imprenditori che abbiano messo i loro interessi alla pari con dipendenti o ambiente, ti rispondo nessuno, non l'ha mai fatto nessuno per definizione. Il mondo del lavoro pubblico o privato sarà sempre una piramide in cui qualcuno dirige altri, l'importante è mantenere umanità e rispettare la collettività e penso lo facciano in molti in Italia o altrove. Adesso ovviamente non so dirti nome e cognome. Ma la tua convinzione mi sembra generalizzante, un po' come quando si accusano tutti gli immigrati d'esser delinquenti...

Maary79 ha scritto:

L'industriale che non riesce a smaltire i rifiuti, per un motivo o un altro, per me non ha molte scusanti. Non riesce a riqualificare gli impianti altrimenti ci rimette? Lo ha scelto lui/lei di fare l'imprenditore, di assumersi il 'rischio d'impresa'.
Con queste scuse di solito fottono i dipendenti, come l'ambiente.
Non credo negli imprenditori, mi dispiace, per quanto piccoli, ne ho visti troppi lamentarsi, ma poi avere soldi per auto potenti, ville, amanti.
Ho stima casomai per i lavoratori autonomi.
Ma tutto questo è molto soggettivo.


Certo che devono accettare il rischio d'impresa con serenità, però talvolta in questo paese è la burocrazia o cause di forza maggiore a ostacolarli e magari a fargli commettere errori... tutto qua... su questo penso possiamo essere d'accordo. Se sbagliano vanno comunque puniti ma discernendo caso per caso.


Maary79 ha scritto:

Vedo che citi le auto inquinanti. Fosse per me l'auto la si prenderebbe solo se la zona non è servita bene dal trasporto pubblico.
Purtroppo, alcune auto vecchie e inquinanti, non possono essere sostituite, a causa delle scarse finanze delle persone.
A tutti piacerebbe, anche solo una piccola utilitaria nuova.
Ma con questa scusa, mi sembra che puntino a far cambiare auto con meno di 10 anni.
Dovrebbero piuttosto smettere di produrre auto di grossa cilindrata, che invecchiando, specie se a gasolio, inquinano più delle altre.


Sul ceto medio dotato di scarse finanze mi riferivo al tuo messaggio in cui sembri giustificare alcuni errori con motivazioni economiche.

Immigrazione:
Alcuni sono migranti economici provenienti da un contesto discretamente stabile, altri sono profughi in fuga anche se provenienti da nazioni cosìdette pacificate come il Senegal. Fatto sta che 4-5000 dollari per pagare i trafficanti quasi tutti li trovano, detto questo criminalizzarli a me fa schifo e non lo farei mai, ti giuro che in ogni caso per me HANNO il diritto di migrare e saprai che lo farebbero anche legalmente se ne avessero la possibilità, di reperire i documenti giusti accordandosi con le ambasciate del loro territorio e saprai che questo è quasi sempre impossibile anche nella nazione subsahariana più avanzata. Mi fa schifo che di questo i media non ne parlino, fatto sta cmq che quasi tutti loro, una volta affidatisi ai trafficanti trovano l'inferno e spesso anche una volta arrivati qua, trovano a detta loro situazioni più difficili che da loro.
I governi europei dovrebbero accordarsi con quelli africani perché visti e passaporti siano più facili da fare e poi fare i controlli serratissimi come in Australia, decidendo anche prima il numero limitato d'accogliere.
Per fermare i traffici poi son d'accordo che serva l'esercito nel mediterraneo come in Africa sul territorio ma senza fare accordi con la Libia ad esempio dove ci stanno i campi di concentramento... questo è schifoso!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Politica e dintorni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi