Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Parliamo di musica?
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al caffe' dell'Olimpo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9416

MessaggioInviato: 03 Feb 2020 09:47    Oggetto: Rispondi citando

elisa.r ha scritto:
Eh, ma il punto è proprio quello: a parte qualche caso isolato, ormai nessuno compra più musica. Il crollo delle vendite dei CD ha raggiunto livelli critici una decina di anni fa, in conseguenza della pirateria online iniziata 10 anni prima, ora sostituita in parte dallo streaming legale. Però il livello di fruizione dello streaming scende col salire dell'età. Questo contribuisce a creare un divario di "vendite" (o forse si dovrebbe dire "visualizzazioni") abissale tra i cantanti seguiti dai giovanissimi e quelli apprezzati dagli adulti. Sicuramente ciò sposta l'ago della bilancia dell'industria musicale verso quegli artisti e quei generi. Non bisogna dimenticare che per fare la musica, soprattutto musica degna di questo nome, ci vogliono i soldi. Lo streaming, inoltre, paga poco, quindi solo chi fa grandissimi numeri può guadagnarci davvero qualcosa.


Vero, grazie alle visualizzazioni riescono a guadagnare dove non guadagnano incidendo dischi. Poi le ospitate nelle discoteche e i concerti, gadget e magliette.
Io di mio, oltre a YT seguo anche la radio, e posso dire che di quella roba nelle radio non ne passa, neanche un po'.

Sai cos'ho iniziato a fare? A segnalarli su YT. Non so se già ne hanno fatte di queste segnalazioni, e se cadono nel vuoto, ma intanto ci provo.


elisa.r ha scritto:
Starò invecchiando, ma comunque mi mancano sempre di più i Sanremo degli anni '90. C'erano canzoni che sono ancora belle. Poi ricordo una compagna di classe fanatica dei Take That, che andò a Sanremo per vederli davanti all'Ariston. Era tanto appassionata che si commuoveva quando parlava di loro e svenne per l'emozione a un concerto. A me non piacevano, ma se penso ai ragazzini di oggi, che vanno dietro a tizi con la maschera e dal linguaggio improponibile, ho nostalgia di loro.
A proposito, mi è venuto in mente che l'ex Take That Robbie Williams, che per un po' di anni ha avuto una carriera di tutto rispetto, un anno fa ha cantato alla festa di Natale dei dipendenti di Luxottica. Mi son detta che o Luxottica ha davvero una barca di soldi da spendere in regali, o che il povero Robbie non se la deve passare così bene. Shocked Laughing

(Ma come mi piace quando salto di palo in frasca così con nonchalance Laughing ).


R. Williams, ebbe un grosso successo come solista, però era famoso per la sua vita sregolata, l'uso di droghe in particolare. Molti artisti si scavano la fossa da soli.
Però lui almeno talento ce l'aveva. Ne ha fatte tantissime di belle.
Un paio, prese giù quasi a caso.









Sapeva far ballare, come far canzoni melodiche e d'amore.
Mi piaceva lui. Iniziai a seguirlo dopo la separazione dai Thake That, che seguivo molto poco.

Tornando a parlare di J. Cally, ho sentito un'altra sua canzone (e segnalata Twisted Evil ) 'Regola uno', anche qui a gettare fango sugli altri trapper il tutto condito con le solite volgarità, allusioni sessuali, ecc..Menziona anche alcune donne dello spettacolo, altre allusioni sessuali. La Canalis, e quella che dovrebbe essere una collega, Giusy Ferreri. Dimmi te, sti balordi, chissà quante canzoni fanno così...ma non pensano poi che certi personaggi pubblici potrebbero denunciarli o mai volerli per fare tipo duetti o ospitate?

Comunque loro sono li perchè li ascoltano i ragazzini...ma le ragazzine? Non ne sono poi così sicura. E comunque credo, anzi spero, non tutti.
I genitori hanno la colpa, in questo caso, che con la scusa che quella musica non gli piace, non sanno cosa ascoltano i loro figli. Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
elisa.r
Semidio
Semidio


Registrato: 18/11/12 16:05
Messaggi: 396

MessaggioInviato: 03 Feb 2020 18:12    Oggetto: Rispondi citando

Ricordo Angels. Sì, penso anch'io che Robbie Williams sia stato meglio da solo che i Take That come gruppo.

Cosa passino le radio, sinceramente non lo so bene, perché le ascolto poco. Ma credo che siano soprattutto quelle canzoni tipo tormente estivo che vanno adesso, coi ritmi latini e simili (ho notato che tormentone non è più semplicemente sinonimo di hit estiva, ma ormai è praticamente un genere musicale). Fra i big "tradizionali" che forse ancora riescono a stare in radio ci sono quattro gatti, tipo Ferro o la Pausini. Agli altri passano il pezzo quando vanno a fare un'intervista, se hanno la fortuna di essere chiamati.

Ah, poi dimenticavo un aspetto importante dello streaming: gli algoritmi, che decidono cosa suggerire all'utente. In parte seguono il comportamento dell'utente, ma è chiaro che più un brano è visualizzato, più sarà in evidenza.
Inoltre, nei servizi come Spotify, c'è una cosa fondamentale: le playlist. E' difficile che un brano abbia successo, se non viene inserito nelle playlist più importanti. Quindi alla fine il sistema non è affatto democratico, e assomiglia a quello delle radio, dove c'è qualcuno che decide cosa mettere in evidenza. Nello streaming certo l'utente può ascoltare quello che vuole, se va a cercarselo.

Ho ricercato qualche informazione sui compensi dello streaming. Su Youtube, ad esempio, sono circa 32 centesimi ogni 1000 views (dall'Italia. Da UK e US sono circa 2 euro, e addirittura 8 dalla Danimarca). Quindi, se ti guardano solo dall'Italia, devi fare un milione di views per 300 euro. Laughing Con 10 milioni di views forse ci paghi giusto il costo del videoclip, se l'hai realizzato in economia. Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10556
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 03 Feb 2020 19:07    Oggetto: Rispondi citando

cattiveria Twisted Evil ci credo che Robbie Williams era meglio da solo che con i Take That, probabilmente la cosa vale ancora per ognuno di loro Twisted Evil Twisted Evil

battute a parte (è che non ho mai sopportato le boy band) - Williams ha avuto un notevole successo nella carriera solista, chiaro che non torni indietro...

... peccato che l'ha fatto. Ma solo per poco e comunque mai smettendo di fare il solista.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20674
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 04 Feb 2020 10:54    Oggetto: Rispondi citando

elisa.r ha scritto:
Eh, mi ricorda i bei tempi, un po' di anni fa, quando stavo su un forum che era praticamente la mia seconda casa (e che ora purtroppo non c'è più Weeps ), dove c'erano dei veri "artisti" dell'OT, al punto che avevamo fatto un topic apposta: lì non solo si parlava di ciò che si voleva, ma bisognava andare OT rispetto a ciò di cui si stava parlando. L'OT era obbligatorio! Laughing


Sì infatti, ma erano altri tempi, non c'era il divora-tempo e svuota-cervelli che si chiama Facebook...
I social si sono trasformati in droghe sfruttando i bisogni più elementari delle persone, il narcisismo, la solitudine, la voglia di esserci e di apparire o di nascondersi...
Ma vale sempre la regola che dice: "Da dietro un nickname o un avatar non ci si nasconde! Ci si sporge!"
Ma questo la gente non lo sa o non lo considera.
E viene a generarsi un circuito vizioso di necessità e bisogni che si affollano nell'immediato sentire il nostro essere qui e ora.

E leoni da tastiera, insieme ai "lenoni" da tastiera, abbondano a causa dell'inevitabile manifestarsi dell'infantile bisogno di apparire da dietro un muro protettivo, senza tener conto che dietro di noi non c'è alcun muro e chi ci guarda da dietro vede le nostre chiappe nude e indifese mentre noi ci crediamo invulnerabili e potenti...

Ma non c'è solo questo e non è solo questo che dovrebbe preoccuparci.
Questi nostro forum folli e creativi hanno avuto il pregio di avvicinare persone da realtà lontane, ponendole di fronte all'altro in piena parità.

La presenza di una moderazione discreta ma efficiente, la linearità dei temi, comprese le possibilità di OT spaventosi subito trasformati però in occasioni di confronto creativo e stimolante il dialogo fra udenti (quello fra sordi abita altrove) ci ha donato qualcosa di prezioso che nel tempo non si è mai del tutto consumato.

La rarefazione delle presenze qui non è dovuta al decadimento del mezzo ma alle normali ondate di marea che chiamiamo mode.

Io stesso ho ridotto di molto la mia attività qui, preso da molte cose, ma non ho mai dimenticato ciò che da tutti voi ho appreso.
E questa gratitudine che provo, torna a me come un dono in più.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9416

MessaggioInviato: 04 Feb 2020 12:34    Oggetto: Rispondi citando

elisa.r ha scritto:
Ricordo Angels. Sì, penso anch'io che Robbie Williams sia stato meglio da solo che i Take That come gruppo.

Cosa passino le radio, sinceramente non lo so bene, perché le ascolto poco. Ma credo che siano soprattutto quelle canzoni tipo tormente estivo che vanno adesso, coi ritmi latini e simili (ho notato che tormentone non è più semplicemente sinonimo di hit estiva, ma ormai è praticamente un genere musicale). Fra i big "tradizionali" che forse ancora riescono a stare in radio ci sono quattro gatti, tipo Ferro o la Pausini. Agli altri passano il pezzo quando vanno a fare un'intervista, se hanno la fortuna di essere chiamati.


In radio passano le hit del momento, ci può stare qualsiasi cantante o gruppo, qualsiasi genere, italiano e non, raramente pezzi dello stesso cantante o gruppo vecchi. Se accade è perchè c'è magari uno spazio per le canzoni di un solo genere, per cui si spazia fra vecchio e recente, purchè siano successi. Mi capita di ascoltarla al lavoro, anche se non sempre, quelle sono sintonizzate su quello che se sente meglio tipo RTL o RDS o Radio 101. Io ascolto radio mirata ad un solo genere, Virgin Radio e Radio Freccia.
Poi ci sono radio che fanno solo musica anni 60, 80, o solo italiana, anche queste di nicchia, ma piuttosto ben servite come potenza del segnale.

I ritmi latini si chiamano reggaeton, è un genere misto tra il reggae e qualcosa di più moderno e latino. A me è piuttosto indifferente, ma piace molto ai 30-40-50 enni.
Alcuni cantanti di successo come Nek ed Elisa hanno fatto delle canzoni reggaeton, anche se ora non ricordo il titolo.

Visto che ci sono metto una canzone di Elisa, ha una bella voce, e un inglese perfetto.





Citazione:
Ah, poi dimenticavo un aspetto importante dello streaming: gli algoritmi, che decidono cosa suggerire all'utente. In parte seguono il comportamento dell'utente, ma è chiaro che più un brano è visualizzato, più sarà in evidenza.
Inoltre, nei servizi come Spotify, c'è una cosa fondamentale: le playlist. E' difficile che un brano abbia successo, se non viene inserito nelle playlist più importanti. Quindi alla fine il sistema non è affatto democratico, e assomiglia a quello delle radio, dove c'è qualcuno che decide cosa mettere in evidenza. Nello streaming certo l'utente può ascoltare quello che vuole, se va a cercarselo.


Io uso browser anonimi e non mi loggo apposta per quello, non voglio essere 'consigliata' in base alle mie ricerche passate. La prima pagina mi consiglia in base a quello che secondo l'algoritmo dev'essere in rilevanza, ma poco importa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9416

MessaggioInviato: 04 Feb 2020 12:49    Oggetto: Rispondi citando

SverX ha scritto:
cattiveria Twisted Evil ci credo che Robbie Williams era meglio da solo che con i Take That, probabilmente la cosa vale ancora per ognuno di loro Twisted Evil Twisted Evil

battute a parte (è che non ho mai sopportato le boy band) - Williams ha avuto un notevole successo nella carriera solista, chiaro che non torni indietro...

... peccato che l'ha fatto. Ma solo per poco e comunque mai smettendo di fare il solista.


A me le boy band erano indifferenti, mi ricordo anche i Backstreet Boys, poi c'erano anche le girl band tipo le Spice Girls e le Destiny Child.
Io facevo le medie all'epoca, e sempre la stessa storia, li ascoltavo in radio. Solo alle medie, tipo in seconda, ricordo di aver convinto i miei a comprarmene una con la cassetta, prima ne avevamo solo una senza, no giradischi. In casa mia non girava musica. Per questo io da giovane ero così ignorante in merito. Non girava musica in casa mia. Era considerata cantante la Carrà o Celentano dai miei, che facevano anche programmi televisivi.
Per dire, all'epoca c'erano i vari Baglioni, Tozzi, che piacevano ai vari nati tra gli anni 40 e 50, in casa mia neanche li conoscevano per nome.
Penso che il primo gruppo che seguii per benino alle medie fossero gli 883.

Ora metto una canzone di Gery Halliwell, ex Spice girls, che sgambetta un po'!! Laughing





E uno di Beyonce, ex Destiny Child, anche se lei come genere mi sta indifferente (troppo discodance).



Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9416

MessaggioInviato: 04 Feb 2020 14:13    Oggetto: Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:
elisa.r ha scritto:
Eh, mi ricorda i bei tempi, un po' di anni fa, quando stavo su un forum che era praticamente la mia seconda casa (e che ora purtroppo non c'è più Weeps ), dove c'erano dei veri "artisti" dell'OT, al punto che avevamo fatto un topic apposta: lì non solo si parlava di ciò che si voleva, ma bisognava andare OT rispetto a ciò di cui si stava parlando. L'OT era obbligatorio! Laughing


Sì infatti, ma erano altri tempi, non c'era il divora-tempo e svuota-cervelli che si chiama Facebook...
I social si sono trasformati in droghe sfruttando i bisogni più elementari delle persone, il narcisismo, la solitudine, la voglia di esserci e di apparire o di nascondersi...
Ma vale sempre la regola che dice: "Da dietro un nickname o un avatar non ci si nasconde! Ci si sporge!"
Ma questo la gente non lo sa o non lo considera.
E viene a generarsi un circuito vizioso di necessità e bisogni che si affollano nell'immediato sentire il nostro essere qui e ora.

E leoni da tastiera, insieme ai "lenoni" da tastiera, abbondano a causa dell'inevitabile manifestarsi dell'infantile bisogno di apparire da dietro un muro protettivo, senza tener conto che dietro di noi non c'è alcun muro e chi ci guarda da dietro vede le nostre chiappe nude e indifese mentre noi ci crediamo invulnerabili e potenti...

Ma non c'è solo questo e non è solo questo che dovrebbe preoccuparci.
Questi nostro forum folli e creativi hanno avuto il pregio di avvicinare persone da realtà lontane, ponendole di fronte all'altro in piena parità.

La presenza di una moderazione discreta ma efficiente, la linearità dei temi, comprese le possibilità di OT spaventosi subito trasformati però in occasioni di confronto creativo e stimolante il dialogo fra udenti (quello fra sordi abita altrove) ci ha donato qualcosa di prezioso che nel tempo non si è mai del tutto consumato.

La rarefazione delle presenze qui non è dovuta al decadimento del mezzo ma alle normali ondate di marea che chiamiamo mode.

Io stesso ho ridotto di molto la mia attività qui, preso da molte cose, ma non ho mai dimenticato ciò che da tutti voi ho appreso.
E questa gratitudine che provo, torna a me come un dono in più.


Quello che posso aggiungere, è che dopo l'avvento dei vari social, che hanno portato via tanto ai forum, fino al punto che, alcuni hanno chiuso, per l'assenza di utenti, è che in questi non c'è voglia di discutere, o è poca.
Nell'era del 'mi piace' la gente non posta più, non scrive, non ha nulla da dire, ha solo un tasto da premere. Ma del resto non ci sono argomenti. Foto di gattini, bambini (che magari fra qualche anno si vergogneranno di quanto postato dai genitori), auguri di compleanno, selfie, previsioni del tempo, ecc.. se va bene qualcuno condivide un evento locale o una notizia (spesso bufale però!), a cui si risponderà sempre con il solito tasto 'mi piace'. Chi ha qualcosa da dire, beh...lo fa in 5 o 6 parole!
Ci sono stata, lo sai Silent, 2 volte, ma la storia si è ripetuta, anche cambiando persone.
Per cui trovo FB inutile, per me, non mi da nessun confronto, solo cazzeggio, e anche di quello insignificante.
Top
Profilo Invia messaggio privato
valentinaalessia7
Comune mortale
Comune mortale


Registrato: 03/02/20 17:08
Messaggi: 3

MessaggioInviato: 05 Feb 2020 11:53    Oggetto: Rispondi citando

Ascoltare la musica è davvero bellissimo ed emozionante. A me piacciano soprattutto i cantanti italiani. Bhè che dire. Se anche voi state ascoltando il Festival di Sanremo 2020 cosa ne pensate? Tra gli ospiti sanremo 2020 quali vi piacciano di più. Le canzoni le ho viste carine anche i testi sanremo sono bellissimi mi piace soprattutto quello delle Vibrazioni
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9416

MessaggioInviato: 05 Feb 2020 14:07    Oggetto: Rispondi citando

Ho l'abitudine di non ascoltarlo, ci provai in passato, resistendo il tempo di una canzone. Troppe divagazioni. Qualche pagina fa parlammo di Junior Cally e delle polemiche sulla sua partecipazione, a causa di un brano passato, dal titolo Strega.
I brani più belli (o passabili) li attendo in radio. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
elisa.r
Semidio
Semidio


Registrato: 18/11/12 16:05
Messaggi: 396

MessaggioInviato: 12 Feb 2020 16:40    Oggetto: Rispondi citando

valentinaalessia7 ha scritto:
Ascoltare la musica è davvero bellissimo ed emozionante. A me piacciano soprattutto i cantanti italiani. Bhè che dire. Se anche voi state ascoltando il Festival di Sanremo 2020 cosa ne pensate? Tra gli ospiti sanremo 2020 quali vi piacciano di più. Le canzoni le ho viste carine anche i testi sanremo sono bellissimi mi piace soprattutto quello delle Vibrazioni


Per me Sanremo è sempre stato un appuntamento imprescindibile. Ho ricordi frammentari a partire dalla fine degli anni '80. Il primo che ho seguito interamente, grazie al videoregistratore acquistato quell'anno, è stato quello del 1991. I miei preferiti per le canzoni, oltre al 1991, rimangono il 1993 e il 1995. L'ho seguito regolarmente fino alla fine del millennio, poi negli anni duemila ha cominciato a piacermi sempre meno, finché per diversi anni ho praticamente smesso di guardarlo. Credo che il livello più basso sia stato raggiunto una decina di anni fa, poi ha cominciato lentamente a risalire. Per me si è tornati a livelli pienamente buoni negli ultimi tre anni (cioè dal primo Baglioni). Quest'anno molte canzoni mi sono piaciute (anche se poche mi hanno dato emozione, per lo meno ai primi ascolti). Dal vincitore Diodato, passando per Gabbani, Tosca e le Vibrazioni, senza dimenticare Irene Grandi, Masini (che ha cominciato a piacermi solo l'ultima sera - è che detesto la sua voce Laughing ), e a sorpresa Rancore. Non male anche Elodie, Pelù e Rita Pavone. Menzione speciale per Achille Lauro. Terribili invece Riki, Giordana e Alberto Urso. Elettra Lamborghini indefinibile: mi ha fatto tenerezza.
Comunque troppi 24 big, 20 bastavano. Al posto di Amadeus avrei lasciato fuori Riki, Alberto Urso, Lamborghini e Junion Cally. Non per niente sono arrivati tutti a fondo classifica, a parte Urso, pompatissimo dal televoto.
A questo proposito sono contenta che il peso del televoto sia stato fortemente ridimensionato.

Tornando OT...

Maary79 ha scritto:

Quello che posso aggiungere, è che dopo l'avvento dei vari social, che hanno portato via tanto ai forum, fino al punto che, alcuni hanno chiuso, per l'assenza di utenti, è che in questi non c'è voglia di discutere, o è poca.
Nell'era del 'mi piace' la gente non posta più, non scrive, non ha nulla da dire, ha solo un tasto da premere. Ma del resto non ci sono argomenti. Foto di gattini, bambini (che magari fra qualche anno si vergogneranno di quanto postato dai genitori), auguri di compleanno, selfie, previsioni del tempo, ecc.. se va bene qualcuno condivide un evento locale o una notizia (spesso bufale però!), a cui si risponderà sempre con il solito tasto 'mi piace'. Chi ha qualcosa da dire, beh...lo fa in 5 o 6 parole!
Ci sono stata, lo sai Silent, 2 volte, ma la storia si è ripetuta, anche cambiando persone.
Per cui trovo FB inutile, per me, non mi da nessun confronto, solo cazzeggio, e anche di quello insignificante.


Il primo forum purtroppo è morto per un litigio fra l'amministratore e altri utenti. In realtà ebbe una doppia vita: prima sulla piattaforma Forumfree, dove esiste tutt'ora dopo oltre 15 anni di inattività, con tutte le discussioni chiuse. Visto che ci eravamo ingranditi, decidemmo di spostarci su un dominio nostro, ma purtroppo il fatto di non poter ottenere copia dei contenuti dal forum originale e di dover ripartire da zero, fu causa dei primi disagi. Nel giro di non molto tempo le cose precipitarono a causa d alcuni dissidi e l'amministratore mollò tutto, rifiutandosi di cedere sia l'amministrazione e la proprietà del dominio del forum 2.0, sia l'amministrazione del forum originale, sul quale avremmo voluto tornare. Il forum 2.0 ovviamente è scomparso alla scadenza del pagamento.
Nel corso della breve vita del forum 2.0, alcuni utenti crearono un altro forum, di argomento leggermente diverso, su un'altra piattaforma, Forumup. Per un po' ci dividemmo fra i due forum, e poi, quando il 3 rimase l'unico, per qualche anno le cose andarono molto bene. Poi il decadimento e l'incuria di Forumup causò una generale emorragia di utenti dalla piattaforma (dalla quale cercammo di evadere, ma troppo tardi, dopo che improvvisamente fu preclusa la possibilità di ottenere il backup, che inizialmente era un servizio previsto - e facemmo veramente di tutto: uno dei nostri amministratori, e in seguito pure io, entrò a far parte dello staff del forum di supporto della piattaforma, e fece amicizia con quelli che contavano, sperando di ottenere qualcosa - in effetti una cosa la ottenemmo: la cancellazione della pubblicità pur senza pagare la quota prevista Laughing . Lavoravamo tanto per il team di supporto: ore al giorno impiegate a controllare i forum per scovare irregolarità o illegalità, il supporto tecnico agli amministratori degli altri forum. Purtroppo ciò non ci aiutò ad ottenere il favore di un backup che ci avrebbe permesso di spostarci altrove). Per questo motivo, insieme all'avvento dei social che ci "distraevano" gli utenti rimasti, anche il terzo forum diventò sempre meno frequentato e infine completamente deserto. Ci sono andata ogni tot settimane, per anni, a scrivere un post perché non venisse cancellato. Poi l'anno scorso la piattaforma è sparita.
E niente, le stesse persone di quei forum cui ero più affezionata ce le ho tutte su Facebook, ma non si parla mai. Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10556
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 14 Feb 2020 12:27    Oggetto: Rispondi citando

@elisa.r i casi della vita: io delle canzoni di Masini l'unica cosa che sopporto è la voce Laughing Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
elisa.r
Semidio
Semidio


Registrato: 18/11/12 16:05
Messaggi: 396

MessaggioInviato: 14 Feb 2020 16:53    Oggetto: Rispondi citando

Laughing A me non piacciono tanto neppure le canzoni, ma la voce proprio non la digerisco.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9416

MessaggioInviato: 15 Feb 2020 09:25    Oggetto: Rispondi citando

Masini ha portato alla depressione un'intera generazione.
Ora cerca di deprimere i sopravvissuti, o punta alle nuove generazioni? Confused
Il punto di non ritorno l'ha raggiunto facendo la cover di quella canzone famosa dei Metallica.

Di San Remo comunque, mi sono piaciuti Pelù e Zucchero.
Patetico Morgan, e il teatrino con Bugo.











Top
Profilo Invia messaggio privato
elisa.r
Semidio
Semidio


Registrato: 18/11/12 16:05
Messaggi: 396

MessaggioInviato: 16 Feb 2020 16:23    Oggetto: Rispondi citando

A proposito della canzone di Pelù, molti hanno ravvisato una somiglianza sospetta con il ritornello di "Keep Your Heart Broken" dei The Rasmus. Shocked



Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9416

MessaggioInviato: 18 Feb 2020 12:38    Oggetto: Rispondi citando

Cosa che mi hai fatto venire in mente...i Rasmus...mi piacevano! Ma suonano ancora o si sono estinti?



Top
Profilo Invia messaggio privato
elisa.r
Semidio
Semidio


Registrato: 18/11/12 16:05
Messaggi: 396

MessaggioInviato: 18 Feb 2020 23:55    Oggetto: Rispondi citando

Ho guardato Wikipedia: esistono. E sono praticamente gli stessi degli inizi: hanno cambiato solo il batterista.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9416

MessaggioInviato: 25 Feb 2020 13:59    Oggetto: Rispondi citando

I Rasmus mi fanno venire in mente altri gruppi nati in quegli anni, che però ad oggi non hanno avuto molto seguito.

I Tokio Hotel









O forse hanno continuato bene in Germania, da noi averceli gruppi così.
Se ci provano da noi a fare qualcosa di diverso, dopo un po' si allineano al resto che va di moda.



Top
Profilo Invia messaggio privato
elisa.r
Semidio
Semidio


Registrato: 18/11/12 16:05
Messaggi: 396

MessaggioInviato: 25 Feb 2020 15:39    Oggetto: Rispondi citando

Da noi i gruppi dopo un po' si perdono. Inoltre ho l'impressione che (e non so se sia una caratteristica solo del nostro paese o se se accada anche altrove) abbiano in generale poco successo. Nemmeno il gruppo italiano di maggior successo ha raggiunto le vendite dei grandi solisti, e quelli dal secondo posto in giù stanno a parecchi livelli più in basso. Non ho mai capito il motivo. Che sia una questione culturale? Sarà perché il gruppo - la band, il complesso... che dir si voglia - è qualcosa che abbiamo importato dall'estero... Confused
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10556
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 25 Feb 2020 19:00    Oggetto: Rispondi citando

beh ci sono anche da noi gruppi che riscuotono un certo successo... vedi Negramaro, i Litfiba che sono tornati, gli Afterhours...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9416

MessaggioInviato: 25 Feb 2020 19:08    Oggetto: Rispondi

I Negrita, che mi piacciono parecchio.











Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al caffe' dell'Olimpo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 5 di 7

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi