Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 23 Ott 2020 14:30    Oggetto: Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno Rispondi citando

Leggi l'articolo Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Iniziato insieme a Snam lo studio di fattibilità


 

 

Segnala un refuso
Top
{Ruzzolo}
Ospite





MessaggioInviato: 23 Ott 2020 16:31    Oggetto: Rispondi citando

ALSTOM ha a catalogo dei treni ad idrogeno, da qualche anno, e Trenitalia e' un cliente storico.
Top
{Marco}
Ospite





MessaggioInviato: 23 Ott 2020 20:30    Oggetto: Rispondi citando

L'idrogeno è superiore su tutta la linea all'elettrico con batterie, ben venga.
Top
{ice}
Ospite





MessaggioInviato: 24 Ott 2020 10:25    Oggetto: Rispondi citando

piu che sulle tratte non elettrificate i locomotori a gasolio sono usati come backup in caso di danni alla linea elettrica (ricordo ai tempi in cui i pendolini viaggiando sulla rete comune tranciavano i cavi con le frustate al pantografo). Inoltre vengono usati per la movimentazione/allestimento dei convogli nelle aree di rimessaggio.
Detto uqesto sicurametne con delle motrici a idrograno FS si salverebbe da tutte le truffe da parte di dipendenti che le rubavano il gasolio...
c'è pero da dire che quei motori diesle sono quasi eterni....sopratutto adesso che vengono usati sempre meno....quindi una loro sostituzione al momento non è economica (salvo che le FS non rivendano agli africani le attuali motrici diesel
Top
{adem}
Ospite





MessaggioInviato: 24 Ott 2020 15:00    Oggetto: Rispondi citando

Ben venga l'idrogeno, che spero soppianti anche le batterie delle automobili, figlie di lobby potenti, che rimarrebbero comunque necessarie in minima parte, per far funzionare i servizi e per il recupero di energia in frenata.
Top
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 977
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 25 Ott 2020 01:48    Oggetto: Rispondi citando

{ice} ha scritto:
piu che sulle tratte non elettrificate i locomotori a gasolio sono usati come backup in caso di danni alla linea elettrica (ricordo ai tempi in cui i pendolini viaggiando sulla rete comune tranciavano i cavi con le frustate al pantografo). Inoltre vengono usati per la movimentazione/allestimento dei convogli nelle aree di rimessaggi

Assolutamente no. ci sono molte linee ancora in TD (trazione diesel) sia al nord che al centro che al sud. Le locomotive diesel impiegate per il recupero in caso di danni alla linea elettrica sono pochissime e tutte anzianotte (D445), e per fortuna si muovono parecchio di rado. Quanto alle tranciature di fili, una volta mi ci sono trovato anche io, con un ETR5500 e non con un pendolino. Ma non è limitata agli AV, ci sono anche treni passeggeri normali e merci che provocano danni in questo modo in Italia e all'estero. Proprio per questo problema sono stati condotti esperimenti per la velocità massima che possono tenere treni con una locomotiva in testa e una in coda per assicurare la reversibilità senza manovra delle E464 (le collaudatissime E404 e E414 sono già omologate per quello in orrgine, essendo permanentemente accoppiate alle due estremità del treno...)

{ice} ha scritto:
Detto questo sicuramente con delle motrici a idrogeno FS si salverebbe da tutte le truffe da parte di dipendenti che le rubavano il gasolio..

forse l'autore del commento non ha ben chiaro come avvengono i rifornimenti di gasolio ai mezzi a trazione diesel

{ice} ha scritto:
c'è pero da dire che quei motori diesel sono quasi eterni....sopratutto adesso che vengono usati sempre meno....quindi una loro sostituzione al momento non è economica (salvo che le FS non rivendano agli africani le attuali motrici diesel

le poche locomotive diesel da treno ancora esistenti di Trenitalia sono le ultime D445, di cui buona parte sono già state demolite. Le altre (ne resteranno una sessantina adesso) sono usate in modo piuttosto continuo prima di essere accantonate alla scadenza della manutenzione principale. Altre imprese ferroviarie cargo possiedono delle G2000 Vossloh o macchine di provenienza estera (D752 e 753). In genere i servizi a trazione diesel passeggeri ormai sono fatti quasi tutti con automotrici in Trenitalia (minuetto, swing, le ultime Aln668) e del tutto dalle altre imprese ferroviarie passeggeri con tratte in trazione diesel
La maggior parte del vecchio materiale non potrà più circolare entro pochi mesi per mancanza delle istallazioni antincendio, tranne in tratte prive di gallerie.

PS: In Africa comprano locomotive nuove e ben più potenti delle nostre D445, da Alstom, Siemens o produttori asiatici... non hanno bisogno di comprare rottami come i D445 o le Aln 668)


Quanto all'idrogeno, se è fatto processando altri idrocarburi, combustibili fossili o carbone non sarebbe propriamente ecologico...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1448
Residenza: EU

MessaggioInviato: 25 Ott 2020 08:26    Oggetto: Rispondi citando

Visto che le infrastrutture per l'idrogeno sono tutte da costruire (dalla produzione, al trasporto, allo stoccaggio ai sistemi per il rifornimento, ecc.), non è meglio elettrificare quel 30% di linee? Credo che i costi alla fine siano simili, IMHO.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Molok
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 19/04/05 01:21
Messaggi: 150
Residenza: Lodi

MessaggioInviato: 25 Ott 2020 08:45    Oggetto: Rispondi citando

infatti l'articolo parla di studio di fattibilità, probabilmente per elettrificare quelle sezioni dovrebbero prevedere degli impianti di backup elettrico che sarebbero comunque costosi...
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
algi
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 08/03/12 18:02
Messaggi: 97

MessaggioInviato: 25 Ott 2020 15:01    Oggetto: Rispondi citando

Chissá che interessato ipocrita lobbying c'è dietro!
Fino a quando non sará disponibile la fusione a freddo dell'idrogeno e risolti i problemi d'immagazzinazione e distribuzione dello stesso il tutto resta,alla meglio,una speranza,ed alla peggio uno sporco business.
Top
Profilo Invia messaggio privato
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 977
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 25 Ott 2020 19:30    Oggetto: Rispondi citando

Cesco67 ha scritto:
Visto che le infrastrutture per l'idrogeno sono tutte da costruire (dalla produzione, al trasporto, allo stoccaggio ai sistemi per il rifornimento, ecc.), non è meglio elettrificare quel 30% di linee?

a senso non penso proprio che i costi sarebbero simili, anche perchè un conto è stendere decine di km di cavi, sottostazioni elettriche etc etc un altro è la creazione di un paio di infrastrutture.

Ed in ogni caso c'è un limite anche economico... con un traffico non eccezionale l'elettrificazione non si paga.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
{aldolo}
Ospite





MessaggioInviato: 27 Ott 2020 18:32    Oggetto: Rispondi citando

se riescono a ottenere un finanziamento statale fanno un colpaccio. a loro la rete servirebbe e potrebbe essere l'inizio di una rete di distribuzione anche ad altri clienti.
Top
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 01 Dic 2020 14:40    Oggetto: Rispondi citando

Meno corse inutili magari?
Top
aldorote
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 01/06/07 13:33
Messaggi: 132

MessaggioInviato: 02 Dic 2020 08:26    Oggetto: Rispondi citando

l'idea balzana di usare idrogeno come combustibile sarà definitivamente abbandonata dopo che saranno saltate in aria due o tre città, speriamo di non averci speso troppo fino ad allora
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Sergio}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Dic 2020 17:41    Oggetto: Rispondi citando

Speriamo che questa tecnologia si sviluppi al più presto.
Top
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 977
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 04 Dic 2020 08:46    Oggetto: Rispondi citando

aldorote ha scritto:
l'idea balzana di usare idrogeno come combustibile sarà definitivamente abbandonata dopo che saranno saltate in aria due o tre città, speriamo di non averci speso troppo fino ad allora


non si corrono rischi del genere... mica si usa l'idrogeno in stile dirigibile...
è molto più sicuro del metano...
fra parentesi ci sono attività industriali che usano l'idrogeno da decenni senza nessun incidente...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9910
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 08 Dic 2020 17:51    Oggetto: Rispondi

algi ha scritto:
Chissá che interessato ipocrita lobbying c'è dietro!
Fino a quando non sará disponibile la fusione a freddo dell'idrogeno e risolti i problemi d'immagazzinazione e distribuzione dello stesso il tutto resta,alla meglio,una speranza,ed alla peggio uno sporco business.

Francamente ho capito ben poco del tuo intervento a parte che ritieni che questa opportunità sia sponsorizzata dalla lobby dei produttori di idrogeno... o ho capito male anche questo?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi