Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
futuro senza fossili
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Politica e dintorni
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
paolodegregorio
Dio minore
Dio minore


Registrato: 13/07/07 12:00
Messaggi: 965

MessaggioInviato: 20 Ott 2020 18:28    Oggetto: futuro senza fossili Rispondi

Futuro senza fossili
di Paolo De Gregorio, 20 ottobre 2020

La vita dell’umanità e il futuro dei giovani di tutto il mondo sono minacciati da fenomeni globali: aumento della temperatura, sovrappopolazione, pandemie, inquinamento di aria, acqua, cibo, generati consapevolmente da un sistema industriale a cui nessuna politica, né di destra, né di sinistra, né di centro, è mai riuscita ad imporre regole per salvaguardare ambiente e salute umana.
Ora che la situazione si è fatta drammatica e le responsabilità chiarite, bisogna cambiare strada radicalmente e per prima cosa bisogna sostituire tutta la classe politica che si è dimostrata subalterna alle forze economiche.

L’unica speranza di salvare ambiente e vite umane passa per una nuova generazione politica che imponga la fine dell’uso dei fossili (carbone, petrolio, gas) per alimentare il sistema industriale e civile e sostituirlo con il sistema o infrastruttura rinnovabile i cui costi già oggi sono molto inferiori, infinitamente inferiori se si potessero quantificare i danni ad ambiente e salute umana.
La terza rivoluzione industriale, il “green new deal” è una necessità urgente e come tutti i passaggi epocali vedrà nascere nuove professionalità che andranno a sostituire quelle che si perderanno nel ciclo dei fossili e alla fine di questo passaggio (almeno ventennale) in questa nuova infrastruttura energetica il saldo occupazionale sarà in pareggio.

Una nota di ottimismo: è bastato che la pandemia covid limitasse l’uso delle automobili, i ridotti consumi petroliferi hanno immediatamente fatto crollare i prezzi del petrolio e quello americano, derivato dagli scisti bituminosi che costa a chi lo produce 45 dollari al barile, andasse subito fuori mercato.
E sarà proprio il mercato, con i costi sempre decrescenti dell’energia verde, a lasciare per sempre i fossili sotto terra, con buona pace di chi dovrà tornare al cammello.
Paolo De Gregorio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Politica e dintorni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi