Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
* Guida a Palladium per profani
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Dal processore al case
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
EagleJoe
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 12/06/05 23:45
Messaggi: 18

MessaggioInviato: 11 Gen 2006 10:20    Oggetto: Rispondi citando

Già, e quante sono le persone che hanno consapevolezza di che cosa sia la Privacy, poche secondo me. Cercando di diffondere il messaggio d'attenzione su quanto sta accadendo nel mondo informatico, mi accorgo che in verità la gente farebbe anche a meno della sua propria privacy, pur di aver qualcosa in cambio, un qualche guadagno di una qualsiasi forma. Come accade con le tessere di sconti dei supermercati, non le interessa se le informazioni su quanto e come spende i suoi soldi durante l'arco di anni e anni siano trattenute e poi vendute a delle imprese di marketing, vedo ancora moltissima gente usare queste carte per aver degli sconti chi non sono certo veri sconti. Stessa cosa per i cd di Sony, o altro sistema do monitoraggio, controllo, e raccolta d'informazione che nel prossimo o lontano futuro sia inserito nella nostra abitudine quotidiana, ci sarano sempre moltissime persone che pensano :- Ma chi se ne frega? - ignare di cosa ci sia dietro questa forma ignobile e svergognata di invadere la vita altrui, anche perchè viene spacciata come protezione, vantaggiosa, avvolgente e che fa sognare la culla dell'infanzia.
Ma certo che ci sarà sempre qualcuno che non si arrenderà, che non accetterà questo infame atteggiamento.
Però sono consapevole che sarà molto difficile evitare che tutto ciò accada, e che questi sistemi (TCP e altri) riescano a farla franca.
Vedremo. Nel frattempo continuo a parlare con i colleghi, amici, anche se vedendo le loro faccine, mi viene un pensiero che mi fa sbozzare un sorriso: - Sono ancora giovani, forse riusciranno ad evitare il peggio, ma dovranno prendere qualche botta.
Ciao,
Giovanni
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
blutarsky
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 18/10/05 16:03
Messaggi: 103

MessaggioInviato: 11 Gen 2006 11:43    Oggetto: Rispondi citando

Proviamo a dare per scontato che non ci sia alcun rimedio, che nonostante le sensibilizzazioni, le campagne di informazione e chissà che altro, Palladium prenda piede e diventi lo standard "de-facto" per tutto quanto concerne l'informatica.

Premetto che non ho letto alcuna specifica tecnica che descrive le tecnologie di base di Palladium, ad ogni modo suppongo che le cose vadano presso a poco così:

1) in fase di installazione di un nuovo programma (o di richiesta di riproduzione di un nuovo brano mp3) il S.O. richiederà l'opportuna licenza (passando per il famigerato Fritz chip)

2) il meccanismo di richiesta della licenza, coinvolgerà un qualche ente di certificazione, raggiungibile in remoto (internet/intranet)

3) l'ente di certificazione provvederà a restituire un certificato valido, contenente tutti i permessi associati al particoalre software e/o brano mp3 (o video o quello che vi pare)

4) un simile scambio dati è, per sua natura, destinato a crescere sempre di più (sempre più PC collegati alla rete e sempre più nuovi software o brani mp3)

Al di la del sistema di decodifica (chiave pubblica e chiave privata, cablate direttamente nell'hardware) non credo che tale sistema possa restare in piedi per molto tempo.

Presto o tardi (sono propenso a credere al presto) questo meccanismo di scambio licenze verrà "craccato", sfruttando vari fattori, tra cui la maggiore potenza di calcolo dei nuovi processori (che permetteranno degli approcci di tipo brute-force sempre più efficaci) oppure la grande disponibilità di "pacchetti" di autorizzazione sniffati in giro per la rete, oppure (e prechè no?) sfruttando un bug del sistema.

In altre parole, così come è successo per tutti (e sottolinea TUTTI) i sistemi di protezione della cosiddetta proprietà intellettuale, questa tecnologia non raggiungerà il suo scopo, ma servirà solo a dividere ancora di più gli utenti in utenti sprovveduti, vittima di questa nuova tecnologia, ed utenti "esperti", che avranno il bagaglio di conoscenze necessarie per scavalcarla senza problemi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bunker
Comune mortale
Comune mortale


Registrato: 12/01/06 00:46
Messaggi: 3

MessaggioInviato: 12 Gen 2006 00:58    Oggetto: fritz Rispondi citando

Concordo con chi pensa che sarà un faraonico buco nell'acqua. Un po' perchè i fabbricanti di pentole non sono gli stessi che fanno i coperchi, un po' perchè l'intransigenza totalizzante (e totalitaria) di un tale progetto ha implicazioni che paralizzerebbero l'attività dell'utenza, cioè del mondo.
Perderemo tutti un sacco di tempo, questo è sicuro.
E c'è sempre chi semina bucce di banana...
Top
Profilo Invia messaggio privato
EagleJoe
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 12/06/05 23:45
Messaggi: 18

MessaggioInviato: 12 Gen 2006 08:21    Oggetto: Rispondi citando

Sono d'accordo su quanto si fa riferimento alle difficoltà tecniche e attuative di una tale tecnologia di controllo e "protezione". Certo non sarà per niente facile che tutti si accordino in perfetta sintonia in modo che tutto possa funzionare alla perfezione, tuttavia quello che si può considerare come un fattore che può agevolare la riuscita di questa iniziativa è la poca importanza che la stra grande maggioranza dell'utenza-cliente da alle informazioni tecnico-legali legate a questa propria tecnologia.
Io ci provo a parlare con le persone che incontro, amici, parenti, colleghi, ecc, ma quello mi trovo davanti è una massa di gente che la pensa cosi:
"- Se io non ho niente da nascondere possono controllare quello che vogliono!"
Ma Cristo Santo, non si tratta di questo, si tratta della tua Sacrosanta Privacy e Libertà di Scelta, già e come risposta 8 su 10 mi dicono:.
"- Ma chi se ne frega"
È su questa leva che fa appoggio il TCP e tutto che lo circonda, purtroppo.
Comunque, il bichiere rimane sempre mezzo pieno. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
blutarsky
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 18/10/05 16:03
Messaggi: 103

MessaggioInviato: 12 Gen 2006 11:06    Oggetto: sul fatto di informare "i profani" Rispondi citando

Tempo fa sostenevo che il fatto di essere di fatto considerati dalle major dei veri e propri criminali per il fatto di avere instalalto un masterizzatore sul proprio PC e di avere una connessione ADSL (come se tutti quelli che hanno una pistola o un fucile da caccia a casa potessero essere considerati assassini...) può essere sfruttato per "veicolare il verbo" di Palladium.

In altre parole, invece di aprlare di privacy violata, di boicottaggio all'open source, potremo utilizzare argomentazioni ben più convincenti per far capire cosa possa significare un futuro Palladium-inside.

In altre parole, provate a dire al vicino-collega-amico-familiare che se acquista prodotti Palladium-Inside potrà scordarsi di scaricare anche il benchè minimo MP3, e che probabilmente sarà il caso che rivenda il suo masterizzatore di DVD o CD perchè le uniche cose che potrà masterizzare saranno le riprese delle sue vacanze o il karaoke dell'ultima festa di compleanno (domanda: in tal caso la SIAE rinuncerà al suo infame balzello sui supporti?)
Top
Profilo Invia messaggio privato
EagleJoe
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 12/06/05 23:45
Messaggi: 18

MessaggioInviato: 13 Gen 2006 22:38    Oggetto: Rispondi citando

Si certo, non si potrà più fare queste operazioni, e tant'altro ancora. Hai ragione anche su questo, diffondere le problematiche legate a queste tecnologie è sempre importante, poi ogni persona prende a considerazione quello che più le sta a cuore. Ma vedi quello che accomuna tutti quelli che ne faranno uso, sia quelli che fanno delle copie personali, o anche chi non le fa, o userà l'informatica per altro ancora, è il fatto che saranno controllati, sorvegliati come se fossero tutti criminali potenziali. E questo da un tremendo fastidio. A te no?
Ciao,
Giovanni.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 21 Gen 2006 23:15    Oggetto: TC e PC Rispondi citando

Credo che possano convivere.
TC per le aziende e PC per i privati.
Personal computer, quindi totalmente personalizzabili per l'utenza che desidera ciò e Trusted Computer per chi sente di aver bisogno di quella tecnologia.
Senza entrare in conflitto e nessun modo.
Top
liver
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 31/03/05 09:20
Messaggi: 1091
Residenza: Verona

MessaggioInviato: 22 Gen 2006 09:25    Oggetto: Re: TC e PC Rispondi citando

{utente anonimo} ha scritto:
Credo che possano convivere.
TC per le aziende e PC per i privati.


Pie speranze, temo, le tue.

Come si può pensare che ci sia data tutta questa libertà di scelta, quando l'obiettivo finale della DRM, e quindi del TC, è fermare la "pirateria casuale", cioè fermare te, che vuoi copiare il tuo cd sul tuo ipod, o prestare il tuo DVD a tuo cugino, o ascoltare un brano da un cd che tuo zio ti ha mandato dall'Australia?

Come si può pensare che ci sia data tutta questa libertà di scelta, quando i membri del consorzio TC controllano il 100 % dell'offerta hardware mondiale?

Ho purtroppo l'impressione che a loro, della privacy aziendale, importi molto poco.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
{Albyreliew}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Feb 2006 22:39    Oggetto: Grande articolo! Rispondi citando

Un solo dubbio: non so se sia meglio la prima parte o la seconda! ;-)
Top
{Cocco}
Ospite





MessaggioInviato: 17 Feb 2006 01:29    Oggetto: Maldidos! Rispondi

Non è giusto! avevo abbandonato la TV per dedicarmi solo a internet e ora mi vogliono portare via anche questa!!! MALEDETTI...e vabbè, tornerò a far l'ammore sui prati e quei mentecatti del TCG i miei (pochi) euri se li scorderanno.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Dal processore al case Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi