Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Il Governo si prepara a reprimere la Rete
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 05 Feb 2009 20:17    Oggetto: Il Governo si prepara a reprimere la Rete Rispondi citando

Commenti all'articolo Il Governo si prepara a reprimere la Rete
Con il pacchetto sulla sicurezza approvato dal Senato, Berlusconi dà al ministro degli Interni il potere di chiudere siti Internet, filtrarli e multarli pesantemente.
Top
freemind
Supervisor sezione Programmazione
Supervisor sezione Programmazione


Registrato: 04/04/07 20:28
Messaggi: 4643
Residenza: Internet

MessaggioInviato: 05 Feb 2009 20:21    Oggetto: Rispondi citando

immaginate una persona che stia bestemmiando in ogni modo ad altissimo volume; sono io!
Top
Profilo Invia messaggio privato
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 05 Feb 2009 20:43    Oggetto: Rispondi citando

Il testo dell'art.50 bis in questione non comprende solo i reati (odiosi) citati nell'articolo ma tutti i "delitti di istigazione a delinquere o a disobbedire alle leggi, ovvero per delitti di apologia di reato, previsti dal codice penale o da altre disposizioni penali".
Top
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 05 Feb 2009 20:44    Oggetto: Rispondi citando

Dal resoconto stenografico della seduta: "In base al testo che voi voterete, un soggetto indagato per frode informatica deve essere arrestato con la reclusione in carcere al pari di un soggetto indagato per stupro; invece, per un soggetto indagato per omicidio, per rapina aggravata o per strage la detenzione preventiva in carcere è affidata al libero apprezzamento del giudice. Non si legifera così perché, alla fine, questo crea un sistema penale disorganico che va contro gli interessi dei cittadini.
Ancora, mi riferisco alle norme che ha seguito in maniera particolare il sottosegretario Mantovano, che ringraziamo insieme a lei, signor Presidente. Non sono solo norme riguardanti la prevenzione sull'associazionismo contiguo ai fenomeni di terrorismo, ma anche quelle riguardanti forme di propaganda e di apologia sui nuovi mezzi di comunicazione, come Internet e come quei social network dove ancora oggi si inneggia in maniera volgare e violenta a Riina, a Provenzano, alle Brigate Rosse, a coloro i quali hanno compiuto stupri collettivi"
Top
{Mike Godwin, EFF}
Ospite





MessaggioInviato: 05 Feb 2009 20:50    Oggetto: Internet e libertà di stampa Rispondi citando

Mi preoccupo che fra 10 o 15 anni mia figlia verrà da me e mi dirà: "Papà, dov'eri quando hanno sradicato da Internet la libertà di stampa?" Mike Godwin, Electronic Frontier Foundation
Top
ago.marini
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 25/04/07 19:23
Messaggi: 7

MessaggioInviato: 05 Feb 2009 20:55    Oggetto: ma da questo governo cosa vi aspettavate? Rispondi citando

demolisce la scuola...
distrugge la giustizia...
vuole il nucleare...
istiga al razzismo...
perchè dovrebbe tollerare la libertà in internet?

penso che siamo già in abbondante ritardo per mettere freno a questo schizofrenico gruppo di delinquenti...
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo MSN
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 05 Feb 2009 21:03    Oggetto: Il testo dell'articolo 50 bis Rispondi citando

«Art. 50-bis.

(Repressione di attività di apologia o istigazione a delinquere compiuta a mezzo internet)

1. Quando si procede per delitti di istigazione a delinquere o a disobbedire alle leggi, ovvero per delitti di apologia di reato, previsti dal codice penale o da altre disposizioni penali, e sussistono concreti elementi che consentano di ritenere che alcuno compia detta attività di apologia o di istigazione in via telematica sulla rete internet, il Ministro dell'interno, in seguito a comunicazione dell'autorità giudiziaria, può disporre con proprio decreto l'interruzione della attività indicata, ordinando ai fornitori di connettività alla rete internet di utilizzare gli appositi strumenti di filtraggio necessari a tal fine.

2. Il Ministro dell'interno si avvale, per gli accertamenti finalizzati all'adozione del decreto di cui al comma 1, della polizia postale e delle comunicazioni. Avverso il provvedimento di interruzione è ammesso ricorso all'autorità giudiziaria. Il provvedimento di cui al comma 1 è revocato in ogni momento quando vengano meno i presupposti indicati nel medesimo comma.

3. I fornitori dei servizi di connettività alla rete internet, per l'effetto del decreto di cui al comma 1, devono provvedere ad eseguire l'attività di filtraggio imposta entro il termine di 24 ore. La violazione di tale obbligo comporta una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 50.000 a euro 250.000, alla cui irrogazione provvede il Ministro dell'interno con proprio provvedimento.

4. Entro 60 giorni dalla pubblicazione della presente legge il Ministro dell'interno, con proprio decreto, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico e con quello della pubblica amministrazione e innovazione, individua e definisce i requisiti tecnici degli strumenti di filtraggio di cui al comma 1, con le relative soluzioni tecnologiche.

5. Al quarto comma dell'articolo 266 del codice penale, il numero 1) è così sostituito: "col mezzo della stampa, in via telematica sulla rete internet, o con altro mezzo di propaganda".».
Top
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 05 Feb 2009 21:05    Oggetto: Rispondi citando

{utente anonimo} ha scritto:
Il testo dell'art.50 bis in questione non comprende solo i reati (odiosi) citati nell'articolo ma tutti i "delitti di istigazione a delinquere o a disobbedire alle leggi, ovvero per delitti di apologia di reato, previsti dal codice penale o da altre disposizioni penali".
che è appunto quello che dice l'articolo, no?
articolo ha scritto:
prevede che il ministero dell'Interno potrà ordinare l'oscuramento dei siti Internet sui quali si commette il reato di apologia o si istiga a delinquere.
Top
Profilo Invia messaggio privato
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 05 Feb 2009 21:06    Oggetto: Ma è costituzionale?! Rispondi citando

Ma è costituzionale una roba del genere?!
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Antonio Di Pietro}
Ospite





MessaggioInviato: 05 Feb 2009 21:26    Oggetto: Rispondi citando

"Quello che sta avvenendo nel nostro paese, ad opera dell'attuale governo sembra ricalcare più le orme del partito nazionalsocialista tedesco degli anni '30 che quelle di una democrazia fondata sul diritto".
Top
mdweb
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 18/12/07 15:59
Messaggi: 4412

MessaggioInviato: 05 Feb 2009 21:33    Oggetto: Rispondi citando

Stanno di ventanto pazzi? Shocked
Top
Profilo Invia messaggio privato
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 05 Feb 2009 21:40    Oggetto: Rispondi citando

{utente anonimo} ha scritto:
Dal resoconto stenografico della seduta: "In base al testo che voi voterete, un soggetto indagato per frode informatica deve essere arrestato con la reclusione in carcere al pari di un soggetto indagato per stupro; invece, per un soggetto indagato per omicidio, per rapina aggravata o per strage la detenzione preventiva in carcere è affidata al libero apprezzamento del giudice. Non si legifera così perché, alla fine, questo crea un sistema penale disorganico che va contro gli interessi dei cittadini.
Ancora, mi riferisco alle norme che ha seguito in maniera particolare il sottosegretario Mantovano, che ringraziamo insieme a lei, signor Presidente. Non sono solo norme riguardanti la prevenzione sull'associazionismo contiguo ai fenomeni di terrorismo, ma anche quelle riguardanti forme di propaganda e di apologia sui nuovi mezzi di comunicazione, come Internet e come quei social network dove ancora oggi si inneggia in maniera volgare e violenta a Riina, a Provenzano, alle Brigate Rosse, a coloro i quali hanno compiuto stupri collettivi"
Sì, ma chi ha fatto questo intervento nella seduta?
Top
Profilo Invia messaggio privato
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 05 Feb 2009 21:42    Oggetto: Re: Internet e libertà di stampa Rispondi citando

{Mike Godwin, EFF} ha scritto:
Mi preoccupo che fra 10 o 15 anni mia figlia verrà da me e mi dirà: "Papà, dov'eri quando hanno sradicato da Internet la libertà di stampa?" Mike Godwin, Electronic Frontier Foundation
Parole ben dette, quelle di Mike Godwin.
Applause Applause cappello

Che purtroppo si stanno avverando
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Yargo}
Ospite





MessaggioInviato: 05 Feb 2009 21:46    Oggetto: "ma da questo governp"...è inutile dirlo! Rispondi citando

cosa significa "ma da questo governo cosa vi aspettavate"? evidentemente se gli italiani l'hanno votato significa che l'altro governo non è stato in grado di portare risultati concreti visto che gli italiani non hanno gradito il bis...quando sono là sullo "scranno" fanno ciò che ritengono giusto per loro...intanto campo con 1000 euro scarsi al mese...che li prendessero anche i ministri...
Top
kimer[a]
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 20/07/05 06:40
Messaggi: 1966
Residenza: Ancona

MessaggioInviato: 05 Feb 2009 21:48    Oggetto: Rispondi citando

libertà di stampa si ma se bloccano i siti che incitano a stupri mafia e quant'altro, bè non credo che sia un problema anzi
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
freemind
Supervisor sezione Programmazione
Supervisor sezione Programmazione


Registrato: 04/04/07 20:28
Messaggi: 4643
Residenza: Internet

MessaggioInviato: 05 Feb 2009 22:03    Oggetto: Rispondi citando

kimer[a] ha scritto:
libertà di stampa si ma se bloccano i siti che incitano a stupri mafia e quant'altro, bè non credo che sia un problema anzi

Tra l'apologia di reato e l'avere un'idea che discosta da quella che la maggior parte della gente ha su una cosa la linea è sottile...
Faccio un esempio un po' estremo, non voglio creare flame e non fraintendetemi:
se su un sito uno scrive: "Non è vero che gli ebrei uccisi nella II guerra mondiale sono 6 milioni perchè leggendo i documenti che descrivono i mezzi utilizzati non è possibile arrivare a far così tanti morti" è istigazione al razzismo, è negazionismo nel senso stretto del termine o è solo che questa persona ritiene che fatti i conti, non gli torna il 6 milioni?

Magari chi scrive ritiene che siano tutte balle, e allora potrebbe ricadere nell'apologia oppure semplicemente è in buona fede e non è concorde con i dati storici, che comunque non sempre sono obiettivi (vale per ogni evento storico rilevante).

E' chiaro che se uno scrive su un sito: "I bambini sotto i 6 mesi di vita già sono in grado di esprimere desideri e volontà sessuali quindi se io me li trombo non succede nulla!" allora questa persona dovrebbe ritrovarsi il sito chiuso e essere portato nella mia cantina così gli spiego due cose con le mie catene, i miei ganci per la bici e le mie scuri!

Nel primo caso però come si fa a distinguere le due possibilità?

La rete è solo un mezzo per comunicare, bisogna perseguire chi commette reati senza però arrivare a censurare tutto!

Anche sta cosa dei blog che i politici vorrebbero rendere equivalenti alla stampa giornalistica... ma insomma! Se io scrivo su mio sito che tizio è un ladro perchè ha fatto questo o quello, se non è vero mi denuncerà e sarò obbligato a rettificare ma perchè mi dovrei iscrivere ad un ipotetico albo o cose del genere pagando delle tasse?

La rete fa paura punto e basta perchè solo con una censura pesante si può controllare (e comunque non completamente, vedi la Cina & co)...
Top
Profilo Invia messaggio privato
earlati
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 24/09/05 15:13
Messaggi: 123
Residenza: Bergamo

MessaggioInviato: 05 Feb 2009 22:45    Oggetto: Il governo sapeva nome e cognome del problema: Beppe Grillo Rispondi citando

Se tanto mi da tanto il governo con questa legge aveva gia' in mente nome e cognome del problema.


Che sia probabile che vogliano evitare che Beppe Grillo prenda eccessivamente piede e riesca a fare quello che qualcun altro riusci a fare nel 94 ?

Del resto sia lui che gli altri superstiti opinionisti che si esprimenon ancora liberamente sono arroccati sui siti internet.
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo MSN
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 05 Feb 2009 22:51    Oggetto: Berlusconi l'aveva detto: controlleremo Internet Rispondi citando

{Yargo} ha scritto:
cosa significa "ma da questo governo cosa vi aspettavate"? evidentemente se gli italiani l'hanno votato significa che l'altro governo non è stato in grado di portare risultati concreti visto che gli italiani non hanno gradito il bis...quando sono là sullo "scranno" fanno ciò che ritengono giusto per loro...intanto campo con 1000 euro scarsi al mese...che li prendessero anche i ministri...
Che questo governo sia stato votato perché il percedente ecc. ecc. non è poi così evidente.

Potrebbe essere per altri motivi.

Ad es. l'aveva detto in campagna elettorale che avrebbe limitato in questo modo la libertà di espressione, o l'aveva tenuto nascosto agli elettori? Think
Top
Profilo Invia messaggio privato
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 05 Feb 2009 22:53    Oggetto: Non bloccheranno solo i siti che inneggiano a stupri e mafia Rispondi citando

kimer[a] ha scritto:
libertà di stampa si ma se bloccano i siti che incitano a stupri mafia e quant'altro, bè non credo che sia un problema anzi
Il problema è chi controlla che vengano bloccati solo quelli.

Inoltre se in un solo post di un sottosito arriva uno a inneggare a stupri, mafia e quant'altro, bloccheranno tutto il sito?

(sai com'è in Italia perché uno era sullo stesso "elenco telefonico" di un'altro già indagato, non gli hanno fatto una copia dell'hard disk per fare le indagini, non gli hanno sequestrato l'hard disk, e neppure tutto il computer, ma l'inttera camera daletto dove c'era il PC).
Top
Profilo Invia messaggio privato
claudegps
Satiro *
Satiro *


Registrato: 02/02/09 16:15
Messaggi: 21

MessaggioInviato: 06 Feb 2009 00:19    Oggetto: Si definiscono anticomunisti e poi imitano la Cina Rispondi

{Yargo} ha scritto:
cosa significa "ma da questo governo cosa vi aspettavate"? evidentemente se gli italiani l'hanno votato significa che l'altro governo non è stato in grado di portare risultati concreti


Potrebbe anche significare che hanno creduto alle promesse fatte.
Avevano detto che avrebbero fatto queste leggi??? Io non me lo ricordo...
Si definiscono anticomunisti e poi fanno di tutto per imitare la Cina... Sono davvero inqualificabili. E hanno il coraggio di dire che lo fanno per i cittadini o "sono i cittadini che lo chiedono"... Che pena
La cosa piu' terribile e' che non si vede alcuna ribellione, anzi...sembra perfino che troppa gente appoggia queste scelte.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 1 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi