Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
La Quaresima e l'illogico digiuno da Internet, Sms e Tv
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
{Antonio}
Ospite





MessaggioInviato: 04 Mar 2009 21:45    Oggetto: non capisco,,, Rispondi citando

Ma se avete appena affermato che anche non cristiani sono daccordo con questo "diugiuno" perche i vescovi devono stare zitti?? Eppoi il digiuno ha il senso di privarsi di cio che è piacevole per riflettere su cio che invece è davvero necessario...credete che questo sia diverso dall'annunciare Cristo?? O Cristo lo si deve annunciare a pancia piena e mente frullata da facebook e co??....Fateli parlare sti vescovi....ognuno si fa opinionista e chi invece bene o mle ha dedicato una vita ad uno scopo o causa per far crescere l'uomo deve tacere....mah..non capisco...
Top
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 04 Mar 2009 21:50    Oggetto: Re: non capisco,,, Rispondi citando

{Antonio} ha scritto:
Ma se avete appena affermato che anche non cristiani sono daccordo con questo "diugiuno" perche i vescovi devono stare zitti??
Ma l'hai letto l'articolo che stai commentando? Shocked
Top
Profilo Invia messaggio privato
MaXXX eternal tiare
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 18/02/09 11:13
Messaggi: 2280
Residenza: Dreamland

MessaggioInviato: 06 Mar 2009 02:32    Oggetto: FUOCO DI PAGLIA di un malinteso Rispondi citando

Io ci vedo un malinteso di fondo anche da parte di chi ha scritto l'articolo per quanto mi piaccia e lo segua il buon Pier Luigi T.

Non era un inno contro la tecnologia.

Ora tralasciando i commenti estremisti da una parte e l'altra.

Hanno sbagliato a parlare così di internet ma sapete perche? perchè è un ovietà.. dovevano semplicemente ricordare il significato della Quaresima e basta poi E' OVIO CHE un credente cristiano che vorrà fare un periodo di preghiera e meditazione si ritaglierà i suoi spazi togliendoli un pò dagli hobby, un pò da internet, sms, tv ecc. Smile

I vescovi in questo caso hanno INVECE di puntare sul generico come andava fatto, messo una pietra, diciamo un monito a ridurre gli strumenti ad oggi più usati e accusati di assorbire tempo come sms, telefoni ed internet.

Ma come spesso accade si sono spiegati male (loro culpa direi Very Happy ) e hanno aizzato una polemica.

Poi citando dall'articolo:

Citazione:
Questo però non ha niente a che fare con il digiuno cristianamente inteso, che ha senso infatti solo rispetto a Gesù Cristo: se non si crede in lui, se non si ha voglia di pregarlo, perché privarsi di Sms e iPod, di Facebook e di YouTube?


Ma è ovio che non è legge ogni credente si regolerà per conto suo e chi non crede non prenderà nota della notizia mi pare scontatissimo Very Happy





Citazione:
Molti laici, anche lontani dalla Chiesa (per esempio Furio Colombo o Umberto Eco) non disprezzano la funzione educativa di questi appelli: una riduzione sia pure temporanea dell'uso delle tecnolgie comunicative potrebbe favorire il ritorno a prassi antiche quanto indispensabili che rischiano di scomparire e con esse la nostra stessa civiltà, tipo la lettura, la riflessione, l'immaginazione, il silenzio, la comunicazione faccia a faccia. In fondo, dove non riescono più genitori e insegnanti, perché non affidarsi a vescovi e suore?
Questo è un altro discorso è chiaro che internet non è il male e penso sia assodato almeno dalle persone intelligenti, però come in tutte le cose un abuso è dannoso un conto è stare 3-4 su internet un conto e starci a giornate intere tanto da compromettere rapporti sociali e far dimenticare l'uso della penna e quì il compito è dei genitori e aimè (ainoi) della scuola e delle istituzioni.


Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 06 Mar 2009 10:00    Oggetto: SAREBBE un malinteso, SE ... Rispondi citando

Sarebbe un malinteso, MaXXX eternal tiare, se avessero invitato ad un uso più consapevole,

invece hanno invitato ad astenersi, a digiunare.


Un po', mi si passi il paragone con un aspetto del "digiuno quaresimale" più noto, come se invece di invitare i bambini a non strafogarsi di patatine, caramelle, hamburger di una nota catena di fast food, ecc. ecc.,
s'invitasse al digiuno totale per tutta la Quaresima.
(E su un simile invito i veri esperti, i dietologi, non sarebbero affatto d'accordo.
Così come i veri esperti di Internet e SMS -telecomunicazioni e telematica in genere- non sarebbero affatto d'accordo che Internet e gli SMS in generale siano usati solo per svago o per allontanarsi dai rapporti più diretti e tradizionali, dalla lettura e dalla cultura, ecc. ecc.)

Però, leggo anche qui nei commenti, vengono considerati come coloro che di mestiere dovrebbero annunciare queste cose sonoi vescovi .... bah!




p.s. discorso forse diverso per gli iPOD. (A meno che uno non li usi per registrare riuinoi di lavoro, o altre cose non di svago).
Top
Profilo Invia messaggio privato
nicola.mondinelli
Comune mortale
Comune mortale


Registrato: 26/10/05 09:00
Messaggi: 7

MessaggioInviato: 06 Mar 2009 10:54    Oggetto: Rispondi citando

Razz
Top
Profilo Invia messaggio privato
zeross
Moderatore Software e Programmazione
Moderatore Software e Programmazione


Registrato: 19/11/08 11:04
Messaggi: 3464
Residenza: Atlantica

MessaggioInviato: 06 Mar 2009 11:56    Oggetto: Re: SAREBBE un malinteso, SE ... Rispondi citando

chemicalbit ha scritto:
Sarebbe un malinteso, MaXXX eternal tiare, se avessero invitato ad un uso più consapevole,

invece hanno invitato ad astenersi, a digiunare.

Un po', mi si passi il paragone con un aspetto del "digiuno quaresimale" più noto, come se invece di invitare i bambini a non strafogarsi di patatine, caramelle, hamburger di una nota catena di fast food, ecc. ecc.,
s'invitasse al digiuno totale per tutta la Quaresima.
(E su un simile invito i veri esperti, i dietologi, non sarebbero affatto d'accordo.


Mi rendo conto che forse tutti parlano di religione ma nessuno veramente ne conosce i precetti fondamentali?
Va bé allora la quaresima e una fase di penitenza, ed il digiuno viene inteso come penitenziale, per far espiare al corpo i suoi peccati in attesa del periodo dell'avvento della resurrezione.

Qui non si parla di diete, per il benessere del corpo! La chiesa Cattolica e le religioni cristiane riformate intendono la quaresima come un periodo di espiazione e meditazione attraverso il digiuno, per preparare il corpo e la mente ad un particolare evento religioso.
Che crediate o no ai fondamenti delle religioni abramitiche, sono cmq precetti religiosi che partono da una visione dell'uomo peccatore e peccaminoso, che deve seguire un processo di purificazione e sottomettersi alla volontà della divinità onnipotente.
Se tu credi veramente a queste indicazioni le segui e basta. Non è previsto che tu possa discuterle dato che si tratta di dogmi, cioè verità incontrovertibili, e quindi credi e ti adegui oppure non credi e non ti adegui.
Le vie di mezzo non mi sembrano realisitche.
Io non credo e quindo non lo seguo. Quello che crede li segue.
Quello che dice di credere e non li segue e soltanto ridicolo ed ipocrità!
Citazione:

Così come i veri esperti di Internet e SMS -telecomunicazioni e telematica in genere- non sarebbero affatto d'accordo che Internet e gli SMS in generale siano usati solo per svago o per allontanarsi dai rapporti più diretti e tradizionali, dalla lettura e dalla cultura, ecc. ecc.)

Però, leggo anche qui nei commenti, vengono considerati come coloro che di mestiere dovrebbero annunciare queste cose sono i vescovi .... bah!

p.s. discorso forse diverso per gli iPOD. (A meno che uno non li usi per registrare riuinoi di lavoro, o altre cose non di svago).


Qui il discorso sulle nuove teconlogie mira solo al fatto che queste ultime escludono la mediazione nel loro accesso, ovvero se io parlo con voi, con gli amici, su MSN, ICQ, se ascolto la musica, se guardo FB o youtube, non devo passare dalla chiesa, non devo confessarmi dal prete, non mi metto a leggere la bibbia, ovvero non vengo indottrinato ed inquadrato nel gregge, ed è questo aspetto che maggiormente spaventa le gerarchie ecclesiastiche.

Il vaticano in realtà non rifiuta le nuove teconlogie, ma cerca di valutare sempre la presa dei suoi comandi sul volgo, e questi appelli hanno lo scopo duplice di far sentire la presenza incombente della struttura ecclesiale e di valutare l'effettivo feedback di questa presenza.

Semplice e logico 8)
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 06 Mar 2009 12:00    Oggetto: Rispondi citando

Beh, anche il dogma religioso prevede che all'obbligo del digiuno (alimentare) non siano sottoposti i bambini.


(si vede che una volta tanto Wink hanno ascoltato i veri esperti ...).
Top
Profilo Invia messaggio privato
Brio
Semidio
Semidio


Registrato: 24/05/08 19:26
Messaggi: 205

MessaggioInviato: 07 Mar 2009 00:05    Oggetto: Due mondi diversi... Rispondi citando

Vorrei far notare che mentre in europa la chiesa da consigli sul corretto uso di internet e delle tenconologia da parte dei giovani(precedente articolo su "l'individualismo interconnesso") e in coccasione della quaresima ne richiama un uso modesto. Nella chiesa cattolica di un altra parte del mondo accade questo Brasile: Aborto bimba stuprata, governo attacca chiesa.
Citazione:
2009-03-06 20:17 RIO DE JANEIRO - La Chiesa cattolica brasiliana ha scomunicato ieri i medici che qualche giorno fa hanno autorizzato l'aborto ad una bambina di 9 anni rimasta incinta in seguito alle violenze sessuali subite dal patrigno. "Chi ha realizzato l'aborto è stato scomunicato, si spera che queste persone, in un momento di riflessione, si pentano", ha dichiarato alla stampa l'arcivescovo di Recife, José Cardoso Sobrinho, mentre un gruppo di avvocati cattolici ha denunciato il caso alla giustizia.
(...)
Livio Moraes, primario presso l'ospedale dell'Università di Pernambuco, ha ricordato che la legge brasiliana "autorizza l'aborto in caso di stupro o pericolo di morte". Rispondendo a tale dichiarazione, l'arcivescovo Sobrinho ha sottolineato che "la legge di Dio è al di sopra della legge umana. Quando una norma promulgata da legislatori umani va contro la legge di Dio perde qualsiasi valore".


La chiesa cattolica avrebbe altro su cui meditare e fra meditare sopratutto in quaresima....

Citazione:
Grazie Chiesa che ci pensi tu a farci riflettere!



Non voglio generare un OT, ma vorrei se riesco far riflettere.
Top
Profilo Invia messaggio privato
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 07 Mar 2009 00:24    Oggetto: Ma allora i vescovi impongono NON SOLO ai credenti! Rispondi citando

Brio ha scritto:
Non è mio volere andare OT e mis scuso, vorrei solo far riflettere, se riesco.
Non mi pare off-topic, visto che è anche una risposta ad affermazioni come
Citazione:
Inoltre i Vescovi si rivolgono ai credenti in primis


A quanto pare vogliono imporre le proprie scelte e credenze anche a chi non crede,
frasi come
Citazione:
Rispondendo a tale dichiarazione, l'arcivescovo Sobrinho ha sottolineato che "la legge di Dio è al di sopra della legge umana. Quando una norma promulgata da legislatori umani va contro la legge di Dio perde qualsiasi valore".
sono sconcertanti, e profondamente integraliste, ponendo le scelte e i valori di alcuni non solo come se fossero legge per tutti, ma persino ad un livello superiore!

Questo anche a costo di far rischiare la vita
Citazione:
Medici di Recife, nel nordest del Paese, hanno praticato ieri l'aborto dopo aver stabilito che la bambina rischiava la vita se avesse portato avanti la gravidanza e partorito i gemelli che aveva in grembo
(...)
C'era il rischio che le emorragie e la rottura dell'utero mettessero a repentaglio la vita della piccola, che pesa 36 kg ed è alta 1,36 metri,
Tra l'altro mettere a serio rischio una vita è consentito dalla "legge di Dio"?
Citazione:
ha detto (...) il ministro della sanità Jose Gomes Temporao (...)"Sono scioccato per la posizione radicale di questa religione che, nell'affermare a torto di voler difendere una vita, mette un'altra vita in pericolo", ha aggiunto. La legge brasiliana autorizza l'aborto in caso di stupro o quando la vita della madre è in pericolo.


Visione e ideologia che quindi si vuole imporre senza considerare le circostanze non solo a chi non crede, ma anche a chi pur credendo fa scelte diverse
Citazione:
Fatima Maia, direttrice dell' ospedale brasiliano dove è stato praticato l'aborto alla bambina di nove anni stuprata, ha detto che, nonostante sia cattolica, "ringrazia Dio" per essere stata scomunicata dalla Chiesa locale a causa di tale decisione. "Grazie a Dio sono nel gruppo delle persone scomunicate", ha detto la Maia, responsabile del Centro Amauray de Medeiros, riferendosi alla decisione annunciata ieri dall'arcivescovo di Recife (nel nordest del paese), José Cardoso Sobrinho.
Top
Profilo Invia messaggio privato
spirolone
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 12/10/07 20:02
Messaggi: 134

MessaggioInviato: 07 Mar 2009 08:29    Oggetto: Rispondi

Siamo alle solite! Sad
Da parte di molte persone c'è talmente tanto odio verso la Chiesa che ogni volta che ce n'è la possibilità la si critica con ogni mezzo, spegnendo il cervello e senza preoccuparsi di ragionare davvero sulle cose...
Questo ovviamente non è un fatto, è una mia opinione, alla pari di quella di chi può dire che la Chiesa vuole tenere i fedeli lontani da Internet perché vuole controllarli. Ma si può parlare dei fatti che possono centrare con certe opinioni e ragionarci su.
L'articolo parla di appelli di vari vescovi riportati da vari giornali. Purtroppo non ho visto gli appelli originali e in questi casi ritengo che ci vada molta cautela nel commento. Pensandoci su un attimo, comunque, non è difficile trovare spunti interessanti in questi appelli; in effetti a volte si esagera col passare tempo su Internet e ogni tanto provare a limitare un po' certe cose potrebbe far bene. Certo, non è una cosa particolarmente originale, e suggerimenti simili ne ho sentiti da molte altre parti. Ovviamenti non ho mai pensato all'ipotesi di rinunciare completamente e definitivamente a certe cose. Non ho neanche motivo di pensare che possa essere quello in senso del messaggio. In alcuni commenti, invece, viene dato proprio quel significato. E' ovvio che un messaggio sia assurdo se lo si interpreta in modo assurdo!!!
Riporto alcune frasi che mi hanno colpito perché mi sembrano veramente poco sensate, tanto poco sensate da darmi l'impressione di cui parlavo all'inizio del commento.

chemicalbit ha scritto:
Chi fa queste proposte sa cosa sia Internet, gli SMS, ecc. ecc.?
...
Ma visto gli appelli che fanno e rilanciano danno invece l'impressione che loro per primi non sappiano fare queste distinzioni.
...
E per vigilare e moderarsi .. bisogna togliere tutto, didone?
...
Ma l'invito non è a moderare,
è a "diguinare" ( = non "mangiare", non usare), facendo quindi -come già dicevo- "di tutta un'erba un fascio"
Credo che non sia così raro sapere cosa siano Internet e gli sms, così come non è difficile sapere che c'è tantissimo superfluo nell'uso che ne viene fatto. Più comune è non sapere davvero quali siano i messaggi che lancia la Chiesa: il "digiuno", ad esempio, non è solitamente inteso come digiuno totale. Ognuno è libero di stare anche a digiuno completo, ma normalmente nei 2 giorni dell'anno in cui viene suggerito, si cerca semplicemente di limitarsi, magari facendo un solo pasto, possibilmente limitato. Mi spieghi in base a cosa riterresti sensato che questi appelli vadano interpretati in modo così drastico? Shocked

fulmine ha scritto:
Ma scusate, cosa centra la fede con internet, telefoni e tv.
...
La religione sta diventando un ordine giuridico fatto più di leggi che di coscienza. Basta
La fede, o meglio l'etica, la morale e la spiritualità sono molto legate a tutti i comportamenti dell'uomo, e l'uso che si fa delle tecnologie, così come di tutto il resto, fa parte del comportamento. I discorsi spirituali si possono fare su un livello astratto, ma anche su un livello molto pratico!
Guarda inoltre che su quello di cui parla l'articolo non è stata fatta nessuna legge, siamo sul piano dei suggerimenti, che sono una cosa ben diversa.

longinous ha scritto:

È da che è stata fondata che questa associazione a delinquere di stampo religioso parla per mezzo dei suoi esponenti di spicco di cose che non conosce in maniera del tutto irragionevole.
...
E a chi dice "Parlano tutti perché loro no?" rispondo di non dire idiozie, che puntualmente ad ogni scoreggina di monsignore viene dedicato un approfondimento su tutti i telegiornali, e se è il papa anche 27 puntate di Matrix e Porta a Porta.
Non diciamo porcate, da bravi.

Non capisco cos'è che la Chiesa non conoscerebbe e che cosa ne sai tu...
"Parlano tutti perché loro no?" può aver due significati: se lo si interpreta come un chiedersi perché i personaggi di Chiesa non parlino, vorrei sapere chi l'avrebbe sostenuto; se invece (cosa più sensata) si intende "perché loro non dovrebbero?", allora quel che scrivi dopo non centra nulla...
Hai ragione, sarebbe meglio non dire porcate... Rolling Eyes

chemicalbit ha scritto:
{Antonio} ha scritto:
Ma se avete appena affermato che anche non cristiani sono daccordo con questo "diugiuno" perche i vescovi devono stare zitti??
Ma l'hai letto l'articolo che stai commentando? Shocked
Perché pensi che possa non averlo letto? Immagino si riferisca alla frase che compare nell'articolo:
Citazione:
Molti laici, anche lontani dalla Chiesa (per esempio Furio Colombo o Umberto Eco) non disprezzano la funzione educativa di questi appelli: una riduzione sia pure temporanea dell'uso delle tecnolgie comunicative potrebbe favorire il ritorno a prassi antiche quanto indispensabili che rischiano di scomparire e con esse la nostra stessa civiltà, tipo la lettura, la riflessione, l'immaginazione, il silenzio, la comunicazione faccia a faccia.



Insomma, davvero mi sembra che quando c'è di mezzo la Chiesa ci sia una perdita di obiettività e ragionevolezza. Non dico comunque che accada solo con la Chiesa, in fondo capitano cose simili anche quando c'è di mezzo la politica oppure il calcio...
E' ovvio che si può non essere d'accordo con qualcosa detto da un vescovo, si può anche definirlo "illogico" (magari fornendo dei motivi ragionevoli), ma si possono fare critiche più sensate e altre meno, basta vedere come l'articolo sia, a mio avviso, più profondo e ragionevole di molti commenti.

Una frase dell'articolo su cui non sono però assolutamente d'accordo è:
Citazione:
Questo però non ha niente a che fare con il digiuno cristianamente inteso, che ha senso infatti solo rispetto a Gesù Cristo: se non si crede in lui, se non si ha voglia di pregarlo, perché privarsi di Sms e iPod, di Facebook e di YouTube?
Forse la seconda aprte è ironica, ma della prima non sono convinto. Non concordo che il digiuno, anche cristianamente inteso, abbia senso solo rispetto a Gesù Cristo, e neanche la Chiesa.
E anche il suggerimento finale non mi piace molto, sbaglierebbe, a mio avviso, la Chiesa ad annunciare il Vangelo in modo astratto senza entrare anche nel pratico!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 3 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi