Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Il 95% dei blog giace abbandonato
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
BaK
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 08/11/08 20:52
Messaggi: 88
Residenza: Reggio Calabria

MessaggioInviato: 15 Giu 2009 16:09    Oggetto: Rispondi citando

Ho un blog attivo da anni... Ogni tanto tratto argomenti nuovi, compatibilmente con i miei impegni e le mie idee...

Secondo me a far "morire" i blog non è il tempo che passa, ma il concetto che sta alla partenza: Se parti con l'idea "diventerò famoso e farò milioni di dollari senza lavorare" stai già perdendo di vista quello che tutti i visitatori cercano, cioè la spontaneità e le idee.

Malgrado tutto credo che i blog fossero in molti casi una valvola di sfogo... Una maniera per raccontarsi... Da questo punto di vista è un vero peccato che si perdano, specie a favore di ciarpame come Facebook dove alla fine tutta la notorietà ed i soldi che si sognavano finiscono nelle tasche della società che mantiene il social network...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
ioSOLOio
Amministratore
Amministratore


Registrato: 12/09/03 18:01
Messaggi: 16342
Residenza: in un sacco di...acqua

MessaggioInviato: 15 Giu 2009 19:43    Oggetto: Rispondi citando

al_pacino ha scritto:
questo però è un incentivo all impoverimento della comunicazione. se devo far un saluto ok facebook, però se sono una persona di cultura e ho qualcosa da dire, facebook non ha gli stessi strumenti di un blog. e soprattutto facebook ha bisogno dei permessi per far si che la gente commenti e bisogna avere un account necessariamente per rispondere, mentre un blog può essere accessibile a chiunque, anche un lettore che passava di li per caso.

Ma infatti io non amo Facebook e anche se non mi interessa avere un blog capita di leggerne diversi, su argomenti più disparati, con regolarità o solo per caso.

Se hai qualcosa da dire, userai un blog e ben venga.
Solamente che non credo sia davvero così tanti ad aver qualcosa da dire.

Una volta c'era il blog. Non potevi non averlo
Poi è arrivato feisbuc e il ritornello è cambiato in "come, non sei su feisbùc?"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dangerotto
Semidio
Semidio


Registrato: 20/08/08 15:34
Messaggi: 407

MessaggioInviato: 16 Giu 2009 08:39    Oggetto: Re: Niente pessimismo, è tutto come è sempre stato Rispondi

mdini ha scritto:
Il fatto che moltissimi scrivano ma pochi leggano e che il 95% dei blog sia ciarpame obsoleto, è un fatto del tutto normale. Anche per i libri è così, solo che il fenomeno è limitato dai vicoli fisici di una edizione stampata. La pubblicazione di un testo scritto è mediata da un editore che deve valutare i costi di stampa, deve perciò ponderare e selezionare i testi che gli vengono sottoposti. Anche i grandi scrittori devono penare non poco per farsi pubblicare il loro primo libro. Invece il blog è gratis (almeno all?inizio) e si può cominciare pubblicare ora.
Questo non toglie niente al media ?blog?, né deve indurre considerazioni pessimistiche sulla decadenza della cultura e la frammentazione del linguaggio in piccole frasi abbreviate. Facebook e Twitter hanno dato la giusta collocazione a tutti quelli che in mancanza di strumenti diversi si erano avventurati ad aprire un blog. Quello non era il loro modo di comunicare ed infatti hanno fallito. L?informazione strutturata e tematica dei blog ha sempre la sua collocazione ed è sempre il punto di riferimento di un vasto pubblico. Per tenere un blog di successo non bastano frammenti di idee, bisogna essere in grado di svilupparle, pensare in modo articolato, tradurre il pensiero in parole ed avere la costanza di mantenere la promessa al nostro pubblico: pubblicare con regolarità, a tutti i costi. Pensate alla testata di un giornale che uscisse solo ogni tanto, in modo imprevedibile, quanto pubblico potrebbe fidelizzare? I blog aggiornati sono pochi, perché chi si sottopone ad una disciplina così rigida deve essere davvero motivato; i blog di successo sono ancora meno, perché chi scrive di se stesso non interessa a nessuno, ha successo chi racconta cose che la gente vuole ascoltare, cose che la gente si scomoda a cercare su Google.

Concordo su tutto..... Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi