Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
BSA:_in Italia un software su due è illegale
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Peer to peer
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 17 Set 2010 11:13    Oggetto: BSA:_in Italia un software su due è illegale Rispondi citando

Commenti all'articolo BSA:_in Italia un software su due è illegale
Negli ultimi anni la pirateria è calata, ma ancora non basta. Una riduzione del 10% creerebbe migliaia di posti di lavoro.


Foto via Fotolia
Top
syaochan
Dio minore
Dio minore


Registrato: 15/02/06 09:38
Messaggi: 779

MessaggioInviato: 17 Set 2010 11:25    Oggetto: Rispondi citando

Se la pirateria è calata, dove sono i posti di lavoro che secondo BSA dovrebbero esserne la conseguenza?
Top
Profilo Invia messaggio privato
dinosaur
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 08/02/07 19:54
Messaggi: 134

MessaggioInviato: 17 Set 2010 11:40    Oggetto: Rispondi citando

secondo me la pirateria è calata semplicemente perché più gente si affida al software libero
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mik
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 11/05/10 16:47
Messaggi: 11
Residenza: Singapore

MessaggioInviato: 17 Set 2010 11:42    Oggetto: Rispondi citando

E chi l'ha detto che il gettito fiscale aumenterebbe? Se tutte le aziende dovessero comprare le licenze che usano c'è invece la concreta possibilità che molte sceglierebbero alternative più economiche o adirrittura free.

Un processo tipo: Office -> Works -> OpenOffice.

E così il fatturato e il conseguente gettito fiscale potrebbe invece adirittura calare.

Secondo me quelli di BSA dovrebbero smetterla di sparle troppo grosse e pensare invece a una pesante ristrutturazione del loro business.
Non si può continuare a vendere qualcosa di immateriale con gli stessi processi usati per vendere oggetti materiali. Sono cose diverse e devo essere trattate e vendute in maniera diversa.
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo
freemind
Supervisor sezione Programmazione
Supervisor sezione Programmazione


Registrato: 04/04/07 20:28
Messaggi: 4643
Residenza: Internet

MessaggioInviato: 17 Set 2010 16:19    Oggetto: Rispondi citando

Mik ha scritto:
Non si può continuare a vendere qualcosa di immateriale con gli stessi processi usati per vendere oggetti materiali. Sono cose diverse e devo essere trattate e vendute in maniera diversa.

Non è corretto.
Il prezzo dovrebbe essere commisurato al valore del prodotto come in tutte le cose.
Mi spiego: il sw di google vale qualche milione di dollari ed è più che corretto; un dvd di un film appena uscito costa oltre i 20 euro e questo è un furto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{pippolo}
Ospite





MessaggioInviato: 17 Set 2010 18:57    Oggetto: Rispondi citando

si,si, come no. BSA = SIAE . Sarei curioso di sapere che algoritmo hanno usato per arrivare a questi risultati, in base a quali dati possono affermare che il 49% del sotware e' pirata. Poi dovrebbero riflettere anche sulla prima legge del mercato, offerta / domanda , se l'offerta e' troppo alta o non si compra il prodotto o ci si rivolge altrove ( per le auto c'e' il mercato dell' usato, purtroppo per il software c'e' la pirateria). Personalmente utilizzo solo software libero, ho avuto la fortuna di trovare un portatile con un forte sconto e su cui non c'era l'odiato winsozz, ma ci gira ottimamente Linux. Per Linux ci sono migliaia di applicativi liberi e gratuiti mentre per la concorrenza solo a pagamento. Cosa dovevo scegliere ?
Top
etabeta
Troll Sconvolto


Registrato: 06/04/06 10:02
Messaggi: 2663

MessaggioInviato: 17 Set 2010 22:15    Oggetto: Rispondi citando

{pippolo} ha scritto:
Personalmente utilizzo solo software libero, ho avuto la fortuna di trovare un portatile con un forte sconto e su cui non c'era l'odiato winsozz, ma ci gira ottimamente Linux. Per Linux ci sono migliaia di applicativi liberi e gratuiti mentre per la concorrenza solo a pagamento. Cosa dovevo scegliere ?


Come darti torto.
A me serviva un portatile realmente portatile e l'anno scorso approfittando di uno sconto del 20% mi sono portato a casa a 159 euri un acer aspire one logicamente con Linux che mi permette di leggere gli ebook con lo stesso gusto di leggere un libro (lo impugno come se fosse un libro!).
Quindi oltre ad aver risparmiato sul portatile risparmio anche i soldi di un ebook reader e potendo leggere comodomante al buio risparmio sulla bolletta della luce e non disturbo chi dorme!

Laughing

"Non sederti a guardare quello che sa! Cammina verso quello che ancora devi imparare."
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
giogio
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 12/11/05 17:17
Messaggi: 148

MessaggioInviato: 18 Set 2010 07:19    Oggetto: Rispondi citando

syaochan ha ragione dove sono questi posti di lavoro? qunado invece vi sono stati licenziamenti da molte sofwarehause sia negli stati uniti come in tutto il mondo?
quindi la notizia è falsa ed è uno specchietto per le allodole.
comunque chi ha un pc ed un computer ad uso personale o casalingo, mai mai comprerebbe un software di migliaia di euro, quindi linux ed software free tipo open office ben vengano, ma sin qui tutto bene sul free, ma vi sono software dipo Cad, Bin, Meccanici, Gis ed altro che sono di uso di professionisti liberi od aziendali, io per esempi sono obbligato ad usare office perchè alcune applicazioni interne sono state sviluppate in access, l'azienda od il professionista libero in genere i software li aggiorna o rimane fin che può con quelli vecchi, se ha un ritorno economico li compra perchè li dichiara come beni strumentali e dunque ha sgravi fiscali gli altri che potrebbero utilizzare software illegale sempre ad uso casalingo non è che abbiano un ritorno economico o disponibilità economica a comprarlo, se lo fanno è al sol scopo dilettantistico personale
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12715
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 18 Set 2010 08:36    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
quindi la notizia è falsa ed è uno specchietto per le allodole.

Giusto per precisare: la notizia è fondata, perché Bsa ha dichiarato quello che ha dichiarato. Semmai è la veridicità della dichiarazione di Bsa che è tutta da dimostrare Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
{paolodelbene}
Ospite





MessaggioInviato: 19 Set 2010 02:44    Oggetto: Rispondi citando

questo fenomeno i sarà fintanto che la gente continuerà a comprare i laptops o pc home con merdozz.

il giorno che deciderete di accantonare merdozz e macozz, troverete a Vostra disposizione OS Free Software ed OS Open Source.

c'è dunque un motivo più che valido per comprare laptops e pc home con merdozz e macozz ?

bisogna proprio finanziarie queste due multinazionali ? non potete fane a meno ?

mi sembrava di avervi già suggerito nel passato le marche che vendono laptops senza os o che povvedono al rimborso.

il 23 Dicembre è il giorno in cui partì il mio progetto per la liberalizzazione dei pc's da winzozz.

perchè non comprate i laptops o pc home da etabeta che li vende senza os ? lui se non sbaglio ha poprio un'attività commerciale dove vende pc's.

lui è uno di questi, che per mia dimentianza non ho messo nella mia lista, anche perchè conobbi la sua attività leggendo il suo profilo diversi anni dopo, quando inziai a scrivere i miei threads su zeusnews, ma nono sono mai stato da lui, ne ho mai comprato qualcosa, e nemmeno perchè ne abbia un ritorno economico.

ci siamo scritti si in pvt, per alcuni aspetti abbiamo qualcosa in comune riguardo al Free Software, ma poi il tempo tiranno non mi permette di stare tanto dietro ai forums o di continuare alti tipi di attività, dovendo a) ristrutturare la casa da solo entro breve tempo b) ed in più andare in mountain bike per pendermi gli sponsors.

comunque regalatevi i laptops senza os:

per il 99% sono tutti hardware trusted, quindi contro i miei ideali che sposano l'hardware untrusted, ma fra avere hardware untrusted senza os ed hardware untrusted on os è molt o meglio averlo senza os anche se disgraziatamente è trusted.

chiedervi di prendervi LEMOTE solo perchè hardware untrusted e on GNU/linux o qualsiasi altra osa VOI vogliate metterci è troppa cosa, ed allora continueremo vita natural durante, ad avere solo laptops con os ed hardware trusted, oppue quel poco che rimane di hardware tusted, ma senza os.

ognuno si compoterà secondo la SUA coscenza, ben sapendo che gli effetti negativi della SUA scelta, si ripercuoteranno su tutti quanti NOI, perchè tanto ci saà sempre uno che dià in fin dei conti io che posso fare.

questo discorso pessimistico, catastrofico, secondo il quale non si potrebbe far nulla allora non avrebbe portato nemmeno Richard Matthew Stallman a scrivere l'Annuncio Iniziale per lo sviluppo di un OS 100% Free Software, che all'alba del 2010 sta iniziando ad accomunare sempre più persone e che nel tempo per come la penso io, soppianterà o quantomeno si affiancherà a GNU/linux e spazzando via dal mercato macozz.

4 anni non mi avrebbe creduto nessuno, col senno di poi, oggi stanno tutti ammutoliti senza poter dir nulla, eppure quando dicevo che GNU/Mach avrebbe visto l'alba nessuno ci avrebbe mai creduto.

ora non c'è poprio nulla da dover dire, se non:
"IO VE LO AVEVO DETTO".

saluti paolo
Top
Gringo
Eroe
Eroe


Registrato: 07/10/09 14:30
Messaggi: 55

MessaggioInviato: 19 Set 2010 10:15    Oggetto: Rispondi citando

- Dati Propagandistici si usavano al tempo del Fascismo per dimostrare che se si fa come loro vogliono tutto va bene e si vive felici.

1) Come tutti i beni anche la Pirateria (Quella dei Grossisti) necessita di essere alimentata da soldi, e come mancano per gli "Originali" iniziano a mancare anche per il "Tarocco" e di conseguenza cala la pirateria.

Mancano le statistiche paragonando Vendite Normali e Pirateria se Entrambe calano del 10% i conti tornano, la gente non ha soldi, e chi li ha quindi aziende devono prendere Originale per Forza.

2) I posti di lavoro dovrebbero essere quindi Aumentati, ma la realtà dimostra che i senza lavoro stanno Inesorabilmente Avanzando, il Capitalismo trasformatosi per degenerazione egoistica in Super Capitalismo a schema Piramidale sta Fallendo e quindi si arriverà Inesorabilmente al Patatrack, ma si organizzeranno prima con una bella guerra mondiale per non dover dire cacchio abbiamo sbagliato.

La gente è sempre più a Lavorare e sempre meno a casa, quindi comperano sempre meno servizi acessori ma sempre più gli essenziali, il cibo aumenta, ma ho provato a fare un impanatura con pomodoro di Office 2010, veramente indigesto.

BSA, SIAE possono dire ciò che vogliono, ma il mondo sta tornando in dietro e i giochetti del mondo passato non fanno tirare avanti anzi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{paolo del bene}
Ospite





MessaggioInviato: 19 Set 2010 23:15    Oggetto: - Rispondi citando

Commento fuori tema o non conforme al regolamento del forum.
Top
{paolo del bene}
Ospite





MessaggioInviato: 20 Set 2010 00:46    Oggetto: vecchia lettera di BSA Rispondi citando

Con la presente comunicazione BSA desidera informarla sulle recenti novità legislative varate nel nostro paese in materia di pirateria informatica.

Come risulta dai dati forniti da IPR, in Italia nel 2000, il 46% delle applicazioni software installate su Personal Computer sono stati di provenienza illecita.

Il fenomeno si presenta in maniera molto variegata:
utenti in buona fede non a conoscenza delle regole che governano la duplicazione dei pogrammi;
rivenditori senza scrupoli che approfittano della buona fede dei loro clienti e, concorrendo in maniera sleale, danneggiano i rivenditori onesti;
utilizzatori in cerca di facili risparmi, incuranti delle normative contraffatori, spesso legati al giro della criminalità organizzata, che realizzano prodotti simili agli originali e li spacciano per tali

Nel tentativo di contrastare un fenomeno tutt'altro che in diminuzione, nel settembre del 2000 è entrata in vigore la legge 248/2000, he ha modificato alcuni settori della legge a tutela del diritto d'autore, fra cui la parte relativa alla protezione dei programmi software. I cambiamenti introdotti in quest'ultimo ambito sono a nostro parere, particolarmente rilevante.

In particolare la legge 248/2000 modifica sostanzialmente il testo della precedente normativa, definendo in maniera inequivocabile che la copia non autorizzata di prodotti software è un reato anche quando viene effettuata non a scopo di "lucro", bensì per semplice fine di "profitto". Conseguenza di questa impostazione è che l'abusiva duplicazione di software in azienda è senza più alcun dubbio penalmente sanzionabile in quanto il risparmio di spesa derivante dal mancato acquisto integra una foma di profitto

Per la precisione, l'at.13 della legge 248/2000 prevede che chiunque abusivamente duplica, per trarne profitto, programmi per elaboratore, è soggetto alla pena della detenzione da sei mesi a tre anni ed una multa da cinque a trenta milioni di lire

Le pene possono essere più severe (reclusione per non meno di due anni e multa non inferiore a trenta milioni) quando il fatto è di rilevante gravità.

La legge prevede, inoltre varie sanzioni amministrative per coloro che acquistano software illecitamente duplicano e anche per chi esegue la duplicazione, in questo caso, le sanzioni amministrative si sommano a quelle penali.

Ogni anno i danni socio-economici che la riproduzione abusiva di software causa sono pesantissimi, stimati in una perdita di fatturato di 800 miliardi di lire ed in una mancata creazione di circa 37000 posti di lavoro (dati relativi all'Italia). Ma accanto a questa perdita di competitività del settore dell'IT in Italia, oggi una non attenta gestione del software può procuare i danni maggiori proprio ai responsabili dell'azienda.

BSA si pone da sempre l'obiettivo di educare alla cooscenza delle normative e di combattere il fenomeno della pirateria del software. La ringraziamo per l'attenzione che vorrà prestare a questo imporate aprgomento e la invitiamo a contattare il nostro Numero 800241751 o il nostro sito www.bsa.org per qualunque informazione ulteriore.

Distinti Saluti,
BSA ITALIA
Top
{Marcop}
Ospite





MessaggioInviato: 20 Set 2010 14:38    Oggetto: I soldi andrebbero al 99% oltreoceano. Rispondi citando

Il risultato finale sarebbe in realta' altamente negativo per l'Italia. Quanto incassato (ovviamente al netto delle tasse che sono la minor parte e spesso già ridotte grazie ad artifici vari) andrebbe oltreoceano nelle casse di Microsoft, Oracle, Adobe ecc...
Top
{paolo del bene}
Ospite





MessaggioInviato: 20 Set 2010 21:50    Oggetto: Rispondi

la lettera di BSA giusta o sbagliata che sia non mi fa alcun effetto.

io uso software libero, non ho dunque di questi problemi che hanno le solite multinazionali.

è strano ma dei colossi hanno questi problemi, mentre una community no :-)

eh ! eh ! eh !

hi ! hi ! hi !

ah ! ah ! ah !

saluti paolo
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Peer to peer Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi