Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Gli ISP europei contro i filtri sulla pedopornografia
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 13 Gen 2011 10:55    Oggetto: Gli ISP europei contro i filtri sulla pedopornografia Rispondi citando

Commenti all'articolo Gli ISP europei contro i filtri sulla pedopornografia
Filtrare i contenuti illegali servirebbe solo a nascondere il problema.


Foto via Fotolia
Top
francescodue
Semidio
Semidio


Registrato: 26/09/08 10:00
Messaggi: 480

MessaggioInviato: 13 Gen 2011 17:39    Oggetto: Rispondi citando

In linea di principio sono d'accordo con gli ISP: nascondere il problema significa farlo passare in secondo piano, con il rischio che non venga veramente affrontato.
D'altra parte, in attesa di soluzioni più efficaci, anche complicare la vita può essere utile. Però, come detto nell'articolo, chi vuole cercare certo materiale sa come fare.
Non vorrei che si arrivasse all'assurdo per cui i pedofili continuano tranquillamente a navigare (perché usano già i loro circuiti riservati) mentre un onesto cittadino non può più farlo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mauro_mbf1948
Dio minore
Dio minore


Registrato: 18/03/08 05:06
Messaggi: 742
Residenza: genova

MessaggioInviato: 14 Gen 2011 06:56    Oggetto: Re: Gli ISP europei contro i filtri sulla pedopornografia Rispondi citando

Commenti ha scritto:
Commenti all'articolo Gli ISP europei contro i filtri sulla pedopornografia
Filtrare i contenuti illegali servirebbe solo a nascondere il problema.


Foto via <A HREF="http://it.<a href="http://it.fotolia.com/partner/200460633" target="_blank">Fotolia</A>.com/partner/200460633" target="_blank"><a href="http://it.fotolia.com/partner/200460633" target="_blank">Fotolia</A></A>


E' verissimo. Infatti se si bloccasse l'accesso ai siti pedopornografici, nel senso che venissero solo FILTRATI come accesso, sarebbe un grave errore perchè impedirebbe di poter risalire a CHI fa CIRCOLARE, DETIENE, UTILIZZA e SCAMBIA O PRODUCE o SFRUTTA questo ignobile materiale.-

i PEDOFILI INVECE CONTINUEREBBERO indisturbati a scambiarsi i materiali, il fenomeno sembrerebbe attenuato se non scomparso, apparentemente scomparso, ma sicuramente porterebbe ad un aggravio ed ad un proliferare incredibile di siti e scambi di tali materiali. Non potendoli fare per internet non è che non ci sarebbero più, verrebbero usati i vecchi sistemi, come pacchi postali per scambiarsi, purtroppo come un tempo, certi materiali. Purtroppo la pedofilia esisteva molto ma molto prima che entrasse in funzione Internet ed i computer.- Le semplici fotografie pornografiche esistevano già con le primissime macchine fotografiche. Cambiano i metodi ma purtroppo i soggetti sono sempre uguali se non peggiori.-

Se non ci fosse scambio su internet ci sarebbe scambio di DVD, di video CD, di videocassette e così via; nel peggiore dei casi ci sarebbero ancora le pellicole cinematografiche a passo ridotto, le pellicole fotografiche, ancora non eliminate dal commercio.- Anche se obsolete.-

Buona parte di materiale passerebbe impunemente, perchè è abbastanza difficile che un pacco a meno che non sia fortemente sospetto, venga fermato ed ispezionato, con il traffico che c'è negli Uffici Postali, specie se sotto vacanze natalizie o di Pasqua, o con arretrati da smaltire.-

SE SI ANDASSE ALL'UFFICIO POSTALE CON UN PACCO DA SPEDIRE, DICHIARANDO IL CONTENUTO, ad esempio, videocassetta, Cd, DVD, a chi verrebbe in mente di fare aprire il pacco per controllo, per vedere di cosa veramente si tratta??

Si potrebbe spedire un pacco di DVD pedopornografici e dichiarare che si spediscono CD musicali. Chi si prenderebbe la briga di controllare, specie per piccole spedizioni, ad esempio di dieci CD o DVD per volta?

Voi che ne pensate? Come si potrebbe aiutare la Polizia Postale per denunce di siti di tal genere?

Mauro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail Yahoo MSN
francescodue
Semidio
Semidio


Registrato: 26/09/08 10:00
Messaggi: 480

MessaggioInviato: 14 Gen 2011 08:58    Oggetto: Rispondi citando

Controllare la posta materiale può essere fatto solo dietro un diretto ordine della magistratura, almeno credo.
In base a cosa dovrebbero controllare un pacchetto? O una semplice busta con, poniamo, 15 o 20 foto? Che potrebbe anche essere una lettera.
E successivamente chi garantirebbe che i miei pacchi vengono richiusi e spediti correttamente?
Già adesso capita che parte del materiale arrivi danneggiato o non arrivi completamente. La posta declina ogni responsabilità.
Suggerire di imbustare solo di fronte ad un "postino" vorrebbe dire violare la mia riservatezza. E non solo per quanto riguarda un privato cittadino, ma anche per le imprese, gli avvocati, i magistrati ecc. (Notizie di processi ecc. - anche se per questo basta quardare le televisione. Ma una volta non c'era il segreto istruttorio?- ).
L'unica nota positiva è che si renderebbe la vita difficile ai criminali. Ma questi si sono sempre fatti beffe delle difficoltà.
E se è vero che è meglio un criminale libero piuttosto che un innocente in prigione, è anche vero che non puoi schedare tutti (in senso lato, quindi anche complicare la vita a tutti) per colpire un colpevole.
Top
Profilo Invia messaggio privato
digirun
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/03/08 23:37
Messaggi: 1687
Residenza: TOSCANACCIO (salmastroso)

MessaggioInviato: 14 Gen 2011 09:51    Oggetto: Rispondi citando

personalmente invece di filtrare, immetterei in rete file "tracciati" opportunamente, così come si fa per le banconote di un riscatto, per poi, a distanza di un po' di tempo, andare a pescare tutti gli utenti che li hanno "collezionati" Twisted Evil
Top
Profilo Invia messaggio privato
joker87
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 23/05/08 08:32
Messaggi: 166

MessaggioInviato: 14 Gen 2011 10:20    Oggetto: Re: Gli ISP europei contro i filtri sulla pedopornografia Rispondi citando

mauro_mbf1948 ha scritto:
E' verissimo. Infatti se si bloccasse l'accesso ai siti pedopornografici, nel senso che venissero solo FILTRATI come accesso, sarebbe un grave errore perchè impedirebbe di poter risalire a CHI fa CIRCOLARE, DETIENE, UTILIZZA e SCAMBIA O PRODUCE o SFRUTTA questo ignobile materiale.-

i PEDOFILI INVECE CONTINUEREBBERO indisturbati a scambiarsi i materiali, il fenomeno sembrerebbe attenuato se non scomparso, apparentemente scomparso, ma sicuramente porterebbe ad un aggravio ed ad un proliferare incredibile di siti e scambi di tali materiali. Non potendoli fare per internet non è che non ci sarebbero più, verrebbero usati i vecchi sistemi, come pacchi postali per scambiarsi, purtroppo come un tempo, certi materiali. Purtroppo la pedofilia esisteva molto ma molto prima che entrasse in funzione Internet ed i computer.- Le semplici fotografie pornografiche esistevano già con le primissime macchine fotografiche. Cambiano i metodi ma purtroppo i soggetti sono sempre uguali se non peggiori.-

Se non ci fosse scambio su internet ci sarebbe scambio di DVD, di video CD, di videocassette e così via; nel peggiore dei casi ci sarebbero ancora le pellicole cinematografiche a passo ridotto, le pellicole fotografiche, ancora non eliminate dal commercio.- Anche se obsolete.-

Buona parte di materiale passerebbe impunemente, perchè è abbastanza difficile che un pacco a meno che non sia fortemente sospetto, venga fermato ed ispezionato, con il traffico che c'è negli Uffici Postali, specie se sotto vacanze natalizie o di Pasqua, o con arretrati da smaltire.-

SE SI ANDASSE ALL'UFFICIO POSTALE CON UN PACCO DA SPEDIRE, DICHIARANDO IL CONTENUTO, ad esempio, videocassetta, Cd, DVD, a chi verrebbe in mente di fare aprire il pacco per controllo, per vedere di cosa veramente si tratta??

Si potrebbe spedire un pacco di DVD pedopornografici e dichiarare che si spediscono CD musicali. Chi si prenderebbe la briga di controllare, specie per piccole spedizioni, ad esempio di dieci CD o DVD per volta?

Voi che ne pensate? Come si potrebbe aiutare la Polizia Postale per denunce di siti di tal genere?

Mauro

Banalmente se anche dovessero filtrare i siti internet i pedofili potrebbero ripiegare su pacchetti zippati protetti da pwd, credo che sia un metodo molto più semplice e sicuro che utilizzare dei pacchi postali.

Per questo motivo rimango anch'io dell'idea che sia più efficace usare file traccianti.. come consigliato da digirun...
Top
Profilo Invia messaggio privato
pierpa
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 08/12/05 17:10
Messaggi: 161

MessaggioInviato: 14 Gen 2011 11:57    Oggetto: Rispondi citando

la pedopornografia è una cosa schifosa che va combattuta con tutti i mezzi a disposizione.

ma non capisco perché si parte sempre da internet.

e con mezzi efficaci quanto una pistola ad acqua contro un cannone.

il dubbio è che le malversazioni sessuali/informatiche vengano utilizzate come chiavistello per la realizzazione di una struttura di controllo totale

assange ha dichiarato che la cina è all'avanguardia per l'intercettazione di qualunque cosa passi per internet.

a breve anche l'europa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Krane
Eroe
Eroe


Registrato: 03/01/11 17:14
Messaggi: 46

MessaggioInviato: 14 Gen 2011 12:54    Oggetto: Rispondi citando

[quote="digirun"]personalmente invece di filtrare, immetterei in rete file "tracciati" opportunamente, così come si fa per le banconote di un riscatto, per poi, a distanza di un po' di tempo, andare a pescare tutti gli utenti che li hanno "collezionati" Twisted Evil[/quote]

Ottimo, ora dicci anche come faresti tecnicamente.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Eretico
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 28/07/10 09:54
Messaggi: 120

MessaggioInviato: 14 Gen 2011 17:36    Oggetto: Rispondi citando

pierpa ha scritto:

il dubbio è che le malversazioni sessuali/informatiche vengano utilizzate come chiavistello per la realizzazione di una struttura di controllo totale

assange ha dichiarato che la cina è all'avanguardia per l'intercettazione di qualunque cosa passi per internet.

a breve anche l'europa.


Probabilmente lo scopo finale è e rimane il controllo su ciò che può passare e cosa no, nel frattempo lo presentano come cosa buona per farlo digerire. Una volta che hai cominciato con filtri, poi è un attimo proseguire in questa direzione.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9199
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 15 Gen 2011 14:41    Oggetto: Rispondi citando

Eretico ha scritto:
pierpa ha scritto:

il dubbio è che le malversazioni sessuali/informatiche vengano utilizzate come chiavistello per la realizzazione di una struttura di controllo totale

assange ha dichiarato che la cina è all'avanguardia per l'intercettazione di qualunque cosa passi per internet.

a breve anche l'europa.


Probabilmente lo scopo finale è e rimane il controllo su ciò che può passare e cosa no, nel frattempo lo presentano come cosa buona per farlo digerire. Una volta che hai cominciato con filtri, poi è un attimo proseguire in questa direzione.

Assolutamente d'accordo Exclamation
Se si vuole aumentare il controllo su, o la limitazione di, un mezzo di informazione e di diffusione di opinioni, si cerca sempre di partire dai comportamenti più odiosi ed esecrabili delle persone che sfruttano tale mezzo per azioni ignobili, allo scopo di guadagnarsi il favore dell'opinione pubblica, poi, incidentalmente, finisce che si limitano anche altre attività lecite ma scomode per chi detiene il potere. Incupito
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 15 Gen 2011 19:43    Oggetto: Re: Gli ISP europei contro i filtri sulla pedopornografia Rispondi citando

mauro_mbf1948 ha scritto:

Voi che ne pensate? Come si potrebbe aiutare la Polizia Postale per denunce di siti di tal genere?

Mauro

Basta andare sul sito della polizia postale o telefonare.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 15 Gen 2011 19:47    Oggetto: Rispondi

pierpa ha scritto:
la pedopornografia è una cosa schifosa che va combattuta con tutti i mezzi a disposizione.

ma non capisco perché si parte sempre da internet.

e con mezzi efficaci quanto una pistola ad acqua contro un cannone.

il dubbio è che le malversazioni sessuali/informatiche vengano utilizzate come chiavistello per la realizzazione di una struttura di controllo totale

assange ha dichiarato che la cina è all'avanguardia per l'intercettazione di qualunque cosa passi per internet.

a breve anche l'europa.


Vero, infatti la pedopornografia esiste da tempi antichissimi e si è semplicemente evoluta (ma non aumentata) con la tecnologia. Solo che adesso è più visibile di quando era solo per posta.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi