Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
la menzogna al potere, ovvero il potere della menzogna
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Politica e dintorni
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Roberto1960
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 21/01/08 00:39
Messaggi: 1162
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 03 Ott 2011 11:00    Oggetto: Rispondi citando

stefno1 ha scritto:
A parte che in mutande già ci siamo, a parte che non difendo Berlusconi ma l'uomo che viene preso di mira dalla magistratura (non ti auguro di diventare un loro obiettivo), a parte che sono INDIGNATO quanto te, non voglio insegnare la democrazia a chi come te, sicuramente è "democratico e antifascista" col bollino blu ma un governo e il suo premier cadono quando non hanno più la fiducia delle Camere.
O vuoi cambiare le regole del gioco?
Il popolo che non vota a sinistra e per la sinistra è un popolo di pagliacci (che fai imiti Berlusconi?) e, se Vendola diviene primo ministro, all'improvviso si riscatta e diventa un popolo illuminato?
A te un paio di occhiali nuovi non sono sufficienti!

Devo ammettere che non capisco molto il tuo ragionamento...

Non difendi Berlusconi, sei indignato, ma DIFENDI L'UOMO CHE VIENE PRESO DI MIRA DALLA MAGISTRATURA?!?!

Ma perché, tu già sai che l'uomo in questione è innocente dei reati di cui è sospettato?
Ne sei sicuro, talmente sicuro da non voler nemmeno aspettare la conclusione delle indagini?
Tutto il mare di intercettazioni, circostanze e fatti che lo hanno coinvolto in decine e decine di vicende molto oscure, è tutto inventato?
TU NE SEI SICURO, non hai dubbi?

Da quando in qua la Magistratura italiana "prende di mira" senza che ci siano riscontri, che poi naturalmente saranno valutati in sede di giudizio, come impone la regola fondamentale, la Costituzione!

Non ti sembra sospetto che l'uomo in questione debba ricorrere a continue leggi che sono oggettivamente dei sotterfugi per evitare di comparire in giudizio?

Tu sei assolutamente certo che si tratti di tutto un grande, enorme, complotto?
Veramente non hai alcun dubbio?

Perché, vedi, io i dubbi li ho, eccome!
Ma in una DEMOCRAZIA, vera, non solo formale, l'unico modo per dissipare tali dubbi e aspettare i processi E NON FARE DI TUTTO PER EVITARLI!
Specialmente quando qualcuno può permettersi di pagare un esercito di principi del foro per difendersi in aula nel modo migliore possibile, in un modo che a noi comuni cittadini non sarebbe mai accessibile, invece di mettere questi grandi avvocati in Parlamento e sulle poltrone di Ministro a fare leggi che servono soltanto per SOSPENDERE E ANNULLARE l'applicazione della Giustizia.

Non ti sovviene il dubbio che questo comportamento sia quanto meno "sospetto"?
E che in ogni caso sia un pessimo esempio per la Nazione, anzi, per la nostra civiltà tout court?

Io talvolta invidio la capacità di talune persone di avere certezze...

Comunque sia, prendo atto che tu GIA' SAI con certezza che il nostro pover'uomo è un perseguitato dalla cattivissima Magistratura (ovviamente e altrettanto con certezza manipolata dalla cattivissima Sinistra)...

Detto ciò... e appurato che certamente non voterai mai per la (oddio, mi tremano le mani solo allo scrivere questa abominevole parola) Sinistra, e anche accertato che riconosci anche tu che stiamo nella cacca fino al collo, ti chiedo: hai ancora intenzione di votare per quest'accozzaglia di cialtroni che ci stanno governando adesso?!?!

Perché io non alcuna intenzione di "cambiare le regole del gioco", come dici tu, e quindi rovesciare un Governo legittimamente eletto, seppure ci sta chiarissimamente mandando in malora.

Però, vivaddio, rivotarlo ancora anche alle prossime elezioni...
Voglio dire, anche il più sfrenato masochismo dovrebbe avere dei limiti, non credi?

Chiudo con un chiarimento.
Hai interpretato male un mio passaggio: quando io parlavo del popolo di pagliacci non mi riferico a quelli che votano per la destra, mi riferivo al popolo italiano, tutto intero.
Perché le pagliacciate del nostro grandioso Presidente coprono di ridicolo tutta la Nazione, non solamente chi l'ha votato.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20564
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 03 Ott 2011 11:05    Oggetto: Rispondi citando

Zorro ha scritto:
[...]rispetto a ciò internet non è un'isola felice: le balle spaziali circolano ancora più liberamente,di conseguenza si impone una riflessione sulla legge bavaglio. Che atteggiamento usare al posto del bavaglio? Io non ho ancora la risposta.


Old
Semplicemente applicare il senso critico. E non rinunciare a dare un'occhiata là dove si dicono cose inesatte e fanfaluche: dismettere la tivù ci isola dal "mondo" che, allo stato attuale, condiziona la vita di tutti, noi compresi.
Conoscere le dinamiche e le espressioni di debolezza che il "nemico" espone ingenuamente attraverso i media ci permette di capire che cosa sta veramente accadendo, da che cosa di dobbiamo difendere, quali cose stanno per sostituire altre.
Io provo una irritazione inimmaginabile davanti ad una tivù quasi del tutto ridotta a spazzatura ma proprio dando un'occhiata nella spazzatura si può capire che cosa accade nella casa che quella spazzatura produce.
Un po' di zapping, cambiare canale quando i soliti sbrodolatori sbavano le loro idiozie guardano in camera, può ridurre il disagio, Alle volte è sufficiente sentire pochissime parole per avere un quadro completo.
coma osservatore impiego poco meno di un'ora davanti alla tivù per avere un quadro completo. Il resto del tempo ascolto programmi radiofonici mirati, leggo riviste di varia natura e sostanza, navigo su internet e leggo i giornali, non solo quelli che sono più vicini a quel che vorrei che fosse.
Tutto questo mi permette di farmi un'idea approssimativa ma sufficiente per stimolare il mio agire e scegliere.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Roberto1960
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 21/01/08 00:39
Messaggi: 1162
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 03 Ott 2011 11:18    Oggetto: Rispondi citando

mauro_mbf1948 ha scritto:
Se un governo prepara una manovra finanziaria od altro o qualsiasi altra legge e l'opposizine mette bastoni fra le ruote, abbandona l'aula, solleva la popolazione contro, FA SCENDERE LA GENTE IN PIAZZA anche quella c he non c'entra, paga anchor man alla Santoro alla TRAVAGLIO alla GAD LERNER, ti spia nel letto, e comunque mi presenta 400 emendamenti ad una legge, quella legge non è più la stessa, addirittura potrebbe essere rivoltata per dire le cose opposte. A questo non ci pensa nessuno?


Ah sì, è vero...
In effetti questa cavolo di opposizione che mette i bastoni fra le ruote, fa ostruzionismo in Parlamento, presenta emendamenti alle leggi, e addirittura organizza manifestazioni popolari (ORRORE!!!!), ha proprio rotto le scatole!!!

Ha proprio ragione il Capo Supremo, non lo lasciano governare in pace!

E' proprio una fissazione ingiustificata, questa della democrazia a tutti i costi, della libertà di pensiero, di dissenso, di manifestazione, di sciopero!

E poi che sarebbe che una maggioranza fa una legge con tanta fatica e poi bisogna pure perdere tempo ad approvarla!

Beh, Mauro, ti informo che questa robaccia qui si chiama DEMOCRAZIA, ed è la forma di governo che vige in Italia, malgrado dia evidentemente fastidio ad una certa fazione politica.
E grazie a Dio!, fammi aggiungere!

Sulla seconda parte, tutte le tue elucubrazioni sullo "spiare nel letto" il povero B. voglio solo ricordarti che tutta la vicenda è nata dalle famose telefonate che l'Unto fece alla questura per far uscire la sua amichetta minorenne in quanto "nipote di Mubarak" (tanto per parlare di menzogne...).

Da moltissimi anni tutti sanno della sua passione per le giovinette, veline, escort e affini, addirittura a Roma hanno dovuto spostare una fermata dell'autobus perché troppo vicina all'ingresso di una delle sue ville, e tutto quel viavai di "fanciulle in fiore" dava troppo da pensare ai "pecoroni"...

Ma nessun magistrato si era mai permesso di indagare sulle abitudini sessuali del premier, anche perché oggettivamente non frega niente a nessuno.

Però, purtroppo, in Italia esiste un altro "impiccio", oltre alla democrazia, che si chiama LEGGE, e accade che avere rapporti sessuali con minorenni sia contrario alla legge, e che sia illegale anche lo sfruttamento della prostituzione, ahimé...
E purtroppo da quelle telefonate emersero dei sospetti che alcune leggi siano state violate.
In questi casi, alcuni magistrati "testoni" insistono a voler indagare...
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 03 Ott 2011 14:27    Oggetto: Rispondi citando

Roberto1960 ha scritto:
(,,,)
E purtroppo da quelle telefonate emersero dei sospetti che alcune leggi siano state violate.
In questi casi, alcuni magistrati "testoni" insistono a voler indagare...


Non per niente prendono tempo per fare una legge (già hanno fatto qualcosina in merito) che rende invalide quelle intercettazioni.

Poi parlano di "sovraffollamento delle carceri" e della "logica" amnistia (mica il semplice indulto) per svuotarle ... Caso strano l'amministra eliminerebbe molti processi in corso!

Inoltre il "sovraffollamento delle carceri" è dovuto unicamente al freno che opera il Ministro della Giustizia sulle scarcerazioni e provvedimenti cautelari minori come gli arresti domiciliari. Basterebbe "sfrenare" il tutto per svuotare le carceri nel tempo di poche settimane!!!

Se questo non è prendere in giro la gente...

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
stefno1
Mortale pio
Mortale pio


Registrato: 24/11/09 10:54
Messaggi: 26

MessaggioInviato: 04 Ott 2011 00:11    Oggetto: Rispondi citando

Roberto1960 ha scritto:

Devo ammettere che non capisco molto il tuo ragionamento...

Non difendi Berlusconi, sei indignato, ma DIFENDI L'UOMO CHE VIENE PRESO DI MIRA DALLA MAGISTRATURA?!?!


Detto ciò... e appurato che certamente non voterai mai per la (oddio, mi tremano le mani solo allo scrivere questa abominevole parola) Sinistra, e anche accertato che riconosci anche tu che stiamo nella cacca fino al collo, ti chiedo: hai ancora intenzione di votare per quest'accozzaglia di cialtroni che ci stanno governando adesso?!?!



Chiudo con un chiarimento.
Hai interpretato male un mio passaggio: quando io parlavo del popolo di pagliacci non mi riferico a quelli che votano per la destra, mi riferivo al popolo italiano, tutto intero.
Perché le pagliacciate del nostro grandioso Presidente coprono di ridicolo tutta la Nazione, non solamente chi l'ha votato.


Riporto tre passaggi del tuo messaggio per commentarli.
Avrei difeso l'uomo e non l'esponente politico anche se questi si fosse chiamato D'Alema o Vendola: come fai a non capire che i magistrati non stanno facendo semplicemente il loro lavoro ma stanno cercando d'incastrarlo in tutti i modi? Ciò che a loro importa non è tanto o solo di condannarlo ma, e in questo ci sono già riusciti, di "sputtanarlo". Sono prove di reato le intercettazioni che vengono rese pubbliche dove Berlusconi dice di voler andare via da questo paese di merda o dimostrano palesemente l'inadeguatezza (il minimo che si possa dire) del presidente del consiglio? Proviamo a intercettare Vendola tutti i giorni per tre mesi e poi sai le risate che ci facciamo!

Non ho nessuna intenzione di votare per il centrodestra e/o la lega ora come non l'ho mai fatto prima immaginando dove saremmo andati a finire.
Preoccupati tu che sei così sicuro che il dopo Berlusconi sarà sicuramente migliore di adesso.

L'affermazione che siamo un popolo di pagliacci (noi compresi, visto che non riusciamo a modificare in meglio la situazione) mi trova totalmente d'accordo!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Roberto1960
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 21/01/08 00:39
Messaggi: 1162
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 04 Ott 2011 05:43    Oggetto: Rispondi citando

stefno1 ha scritto:
Roberto1960 ha scritto:

Devo ammettere che non capisco molto il tuo ragionamento...

Non difendi Berlusconi, sei indignato, ma DIFENDI L'UOMO CHE VIENE PRESO DI MIRA DALLA MAGISTRATURA?!?!

Detto ciò... e appurato che certamente non voterai mai per la (oddio, mi tremano le mani solo allo scrivere questa abominevole parola) Sinistra, e anche accertato che riconosci anche tu che stiamo nella cacca fino al collo, ti chiedo: hai ancora intenzione di votare per quest'accozzaglia di cialtroni che ci stanno governando adesso?!?!

Chiudo con un chiarimento.
Hai interpretato male un mio passaggio: quando io parlavo del popolo di pagliacci non mi riferico a quelli che votano per la destra, mi riferivo al popolo italiano, tutto intero.
Perché le pagliacciate del nostro grandioso Presidente coprono di ridicolo tutta la Nazione, non solamente chi l'ha votato.


Riporto tre passaggi del tuo messaggio per commentarli.
Avrei difeso l'uomo e non l'esponente politico anche se questi si fosse chiamato D'Alema o Vendola: come fai a non capire che i magistrati non stanno facendo semplicemente il loro lavoro ma stanno cercando d'incastrarlo in tutti i modi? Ciò che a loro importa non è tanto o solo di condannarlo ma, e in questo ci sono già riusciti, di "sputtanarlo". Sono prove di reato le intercettazioni che vengono rese pubbliche dove Berlusconi dice di voler andare via da questo paese di merda o dimostrano palesemente l'inadeguatezza (il minimo che si possa dire) del presidente del consiglio? Proviamo a intercettare Vendola tutti i giorni per tre mesi e poi sai le risate che ci facciamo!

Non ho nessuna intenzione di votare per il centrodestra e/o la lega ora come non l'ho mai fatto prima immaginando dove saremmo andati a finire.
Preoccupati tu che sei così sicuro che il dopo Berlusconi sarà sicuramente migliore di adesso.

L'affermazione che siamo un popolo di pagliacci (noi compresi, visto che non riusciamo a modificare in meglio la situazione) mi trova totalmente d'accordo!


Io invece non avrei difeso né D'Alema, né Vendola né nessun altro, nelle stesse condizioni.
Perché vedi Stefano, per me è una questione di principi. Il fatto che la legalità sia stabilita al di sopra dell' "importanza" dei cittadini è prioritario.

Posso anche immaginare che ci siano degli interessi che spingono per "incastrare" o "sputtanare" Berlusconi, non crederai che io sia così ingenuo...
(Semmai, piuttosto che esserci principalmente la "Sinistra" dietro, ci immagino soprattutto altri potentati economico-finanziari...)

Ma il fatto è che Berlusconi NON E' IMMACOLATO. Si è posto lui VOLONTARIAMENTE in contrapposizione non solo contro i magistrati come persone o come corporazione, ma contro il principio fondamentale di legalità, cioè che i cittadini sono uguali di fronte alla legge.

Secondo me la querelle non è Berlusconi-Magistrati bensì Berlusconi-Giustizia e posta la questione in questi termini io scelgo la Giustizia, anche a costo di dar luogo a persecuzioni che potrebbero forse essere anche pretestuose.

Tutt'altra cosa, ad esempio, sarebbe se Berlusconi accettasse di andare a processo e non avesse scelto la strada delle leggi ad-personam!

Secondo punto.
Io non sono AFFATTO SICURO che il dopo Berlusconi sarà migliore di adesso. E, per inciso, non sono nemmeno sicuro che l'attuale sinistra sarebbe capace di fare molto meglio.
Credo che noi abbiamo proprio un intero ceto politico molto scadente.

Però io valuto il Governo attuale assolutamente inadeguato e quindi dipendesse da me lo manderei a casa seduta stante, senza starmi troppo a preoccupare se chi viene dopo possa essere meglio o peggio.

Sinceramente io credo che il nostro (di noi cittadini intendo) immobilismo elettorale, la nostra incapacità di spostare massicciamente il consenso, sia la principale causa del fatto che ho detto sopra, cioè che ci ritroviamo con un ceto politico estremamente scadente.
Abbiamo un approccio alla politica molto simile a quello che abbiamo verso le squadre di calcio: il vero tifoso non abbandona mai la squadra del cuore, neanche quando va male.
Invece i politici che "vanno male" andrebbero cacciati al più presto!
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 04 Ott 2011 08:34    Oggetto: Rispondi citando

stefno1 ha scritto:
(...) come fai a non capire che i magistrati non stanno facendo semplicemente il loro lavoro ma stanno cercando d'incastrarlo in tutti i modi? (...)


Sarebbe reato anzi una sfilza di reati e tramite il suo (da anni che è di destra) Ministro della Giustizia questi Giudici/Magistrati sarebbero già in galera.

Che poi i giornalisti prendano le parti "piccanti" delle intercettazioni tralasciando le frasi successive più "incriminatorie" è dovuto al fatto di Gossip ed è presente in tutte le intercettazioni pubblicate dai gossip di tutto il mondo.

Se uno parla attraverso cellulari illegali (acquistati illegalmente in Panama) o parla con persone già controllate telefonicamente perchè sospettate di numerosi crimini NON è intercettato direttamente. Infatti Berlusvconi non è mai stato intercettato direttamente in quanto è vietato dalla legge.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Zorro
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 23/08/05 08:56
Messaggi: 1111
Residenza: Torino

MessaggioInviato: 04 Ott 2011 09:00    Oggetto: Rispondi citando

mda ha scritto:
[...]

Inoltre il "sovraffollamento delle carceri" è dovuto unicamente al freno che opera il Ministro della Giustizia sulle scarcerazioni e provvedimenti cautelari minori come gli arresti domiciliari. Basterebbe "sfrenare" il tutto per svuotare le carceri nel tempo di poche settimane!!!

Se questo non è prendere in giro la gente...

Ciao


Da dove trai questa convinzione? Non mi risulta che il ministero della giustizia abbia il potere che tu dici.

I provvedimenti restrittivi per gli imputati in attesa di giudizio sono assunti dai giudici delle indagini preliminari e dell'udienza preliminare, mentre per i condannati sono regolati dal giudice di sorveglianza.

Tutti sono magistrati indipendenti dal potere esecutivo, almeno per il momento.
Quindi cosa c'entra il ministero?

Old
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 04 Ott 2011 09:45    Oggetto: Rispondi citando

Zorro ha scritto:
mda ha scritto:
[...]

Inoltre il "sovraffollamento delle carceri" è dovuto unicamente al freno che opera il Ministro della Giustizia sulle scarcerazioni e provvedimenti cautelari minori come gli arresti domiciliari. Basterebbe "sfrenare" il tutto per svuotare le carceri nel tempo di poche settimane!!!

Se questo non è prendere in giro la gente...

Ciao


Da dove trai questa convinzione? Non mi risulta che il ministero della giustizia abbia il potere che tu dici.

I provvedimenti restrittivi per gli imputati in attesa di giudizio sono assunti dai giudici delle indagini preliminari e dell'udienza preliminare, mentre per i condannati sono regolati dal giudice di sorveglianza.

Tutti sono magistrati indipendenti dal potere esecutivo, almeno per il momento.
Quindi cosa c'entra il ministero?

Old


Verissimo quello che dici te! Mi spiego meglio:

Accade per rispettare la legge e i decreti legge operanti questi indicano che è preferibile (questa è l'indicazione ministeriale) la detenzione all'arresto domiciliare o altro.

Ci sono attualmente una marea in attesa degli arresti domiciliari o altri provvedimenti restrittivi in carcere proprio per "colli di bottiglia" burocratici. Migliaia poi non sono ancora state nemmeno esaminate!

Questo è lavoro unico del Ministro della Giustizia.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20564
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 04 Ott 2011 11:27    Oggetto: Rispondi

Mi scuseranno i gentili utenti che continuano ad affermare che i giudici e la magistratura hanno come scopo inesausto quello di incastrare Silvio Berlusconi.
Mi scuseranno se trovo questa affermazione non dissimile a quella del bambino di 4 anni che dopo aver fatto il danno da la colpa al gatto.

Che Silvio Berlusconi sia un personaggio controverso è scritto nella storia.
Che Silvio Berlusconi abbia dimostrato di essere capace di ottenere quasi tutto senza essere Superman anche questo è scritto nella storia
Che Silvio Berlusconi sia un ottimo promotore di se stesso e un buon piazzista, pure questo è scritto nella storia.
Che Silvio Berlusconi abbia raccolto intorno a sé una corte dei miracoli degna di un film del dopoguerra anche questo è talmente evidente e risaputo che non può non essere scritto nella storia.
Che Silvio Berlusconi sia uno degli uomini più ricchi e influenti d'Italia, uno dei politici più potenti della storia recente e non sia mai stato oggetto di attenzioni da parte della criminalità organizzata questo è assai interessante.
Che Silvio Berlusconi Si sia circondato dei migliori avvocati e dei servitori più fedeli, che sia riuscito a domare anche L'Umberto Bossi e a piegarlo ai suoi voleri anche questo è assai interessante.

Partendo dal primo assunto, che i successivi hanno appena sfiorato, se ne potrebbe dedurre che intorno a lui girino interessi di ogni genere e ogni genere di interessi potrebbero interferire con il suo servizio allo Stato.
Perché come presidente del consiglio, Silvio Berlusconi è e dovrebbe essere un servitore dello Stato. Ma non è certo un Arlecchin Batocio quel clown che ogni tanto fa capolino al suo posto? O sbaglio?
Una maschera antica, certamente, ben riconoscibile e molto amata dagli italiani. Il furbo sfigato, perseguitato dalla fame e dalle sventure, che con arguzia e agilità, saltellando sul palcoscenico si fa beffe del destino e vince fra le risate e gli applausi del pubblico pagante. Appunto! Pagante! Ma non siamo più nel settecento veneziano o lombardo e, anche se la figura dell'Arlecchino nasconde una sua connotazione assai più tragica, di origine germanica, dove in realtà era colui il quale accompagnava le anime dei morti all'oscuro Averno, in qualche modo, il suo tramonto di oggi, sembra ricordarci altro. Il declino del satrapo e non del padre di famiglia e della patria, rispettoso delle leggi e della morale.
E mentre tutto questo accade, egli s'impegna a convertirci ancora al suo vangelo, egli la vittima l'agnello sacrificale incombente sulla città, sul paese tutto (the lamb lies down on Italy), vittima flagellata che punta il dito verso Pilato e non verso se stesso, causa del suo proprio male. E così, ecco apparire la magistratura politicizzata, solo perché tocca lui e non i poveracci che non contano niente, non sono ricchi e famosi eccetera eccetera.
Ma certo, la magistratura non è infallibile ma proprio per questo, con la schiera infinita dei suoi avvocati e le leggi ad personam, che cosa avrebbe da temere? Con tre gradi di giudizio, in caso di innocenza se la caverebbe benissimo, molto meglio di noi mortali, noi sì, vittime dell'inefficienza di una giustizia voluta e tenuta inefficiente dalla politica e non certo da chi vi opera.
Ma sì, questa giustizia che ha avuto più morti nell'adempimento del proprio dovere di quanti ne abbiano avuti i politici nell'adempimento del proprio.. come può non essere invidiosa? Sarà questa la ragione per la quale torturano un disgraziato che ha la sola colpa di esser ultraricco e ultrapotente? E la sfortuna di aver avuto stallieri mafiosi, amici incriminati per contiguità con la mafia, di essere coinvolto, magari suo malgrado, in incredibili vicende che nessuna mente umana potrebbe inventarsi da sola?
Ma non è altrettanto incredibile come la sventura si possa accanire su un solo uomo senza che questi non abbia fatto nulla per provocarla?

Nessuno è mai del tutto immune da errori, qualcosa di sbagliato che ci conduce là dove non vorremmo lo commettiamo sempre. Essere nel posto sbagliato, dare fiducia agli amici sbagliati.. vabbé ma son cose così normali e comuni che non dovrebbe essere difficile dimostrare la propria innocenza.
E allora che cosa gli impedisce di andare dal suo giudice naturale e dimostrare di essere vittima di circostanze sfortunate?
E' questa sua reticenza a generare sospetti, sa di qualcosa che vuole nascondere.
Se fosse un uomo avveduto e saggio farebbe di tutto per dimostrarla la sua innocenza assoluta, la sua limpidità. Perché non lo fa? Lui che tutto ha potuto? E anche questo resterà nella storia?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Politica e dintorni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 3 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi